Informazioni sugli intenti di output

Un intento di output descrive la periferica di destinazione finale che verrà utilizzata per riprodurre i colori nel file PDF, ad esempio una periferica di stampa delle separazioni. Gli intenti di output sostituiscono gli spazi di lavoro durante la visualizzazione e la stampa, ma non convertono i colori nel PDF.

Nota:

in un flusso di lavoro PDF/X1-a, l’intento di output descrive lo spazio di lavoro CMYK. In un flusso di lavoro PDF/X-3, il profilo ICC incorporato nell’intento di output viene utilizzato in modo dinamico per convertire gli oggetti a cui è stata applicata la gestione del colore nello spazio colore del profilo ICC nell’intento di output. Nella maggior parte dei casi, verrà utilizzato CMYK, anche se possono venire utilizzati anche RGB o Scala di grigi.

Sono disponibili due tipi di intenti di output: uno include un profilo della periferica incorporata che definisce lo spazio colore della periferica di destinazione, quale U.S. Web Coated (SWOP) v2; l’altro è un nome che definisce lo spazio colore di destinazione e generalmente designa una condizione di output standard. L’uso di un intento di output con nome anziché un profilo incorporato consente di ridurre la dimensione del PDF, anche se ciò è possibile solo per i file PDF/X-1a o i file PDF/X-3 che non contengono colori a cui è applicata la gestione dei colori.

Gli intenti di output vengono inclusi durante la creazione di file PDF/X o PDF/A, mediante il pannello Standard della finestra di dialogo delle impostazioni di Adobe PDF. È possibile accedere a questa finestra di dialogo in diversi modi, a seconda dell’applicazione in uso. È possibile inserire gli intenti di output anche utilizzando plug-in di terze parti. Per i documenti che presentano intenti di output denominati anziché profili incorporati, il programma cerca il profilo cromatico associato all’intento denominato.

Creare intenti di output

  1. Nella scheda Intenti di output della finestra di dialogo Verifica preliminare: Preferenze, effettuare una delle operazioni seguenti:
    • Per creare un nuovo intento di output, fare clic sull’icona Crea nuovo intento di output .

    • Per creare un intento di output basato su uno esistente, selezionare un’opzione dall’elenco a sinistra e fare clic sull’icona Duplica intento di output selezionato . Un numero intero viene aggiunto al nome dell’intento di output duplicato.

  2. Impostare le opzioni dell’intento di output.

Estrarre un intento di output da riutilizzare

È possibile estrarre un intento di output incorporato da un altro PDF e aggiungerlo all’elenco degli intenti di output nelle preferenze di Verifica preliminare.

  1. Nella scheda Intenti di output della finestra di dialogo Verifica preliminare: Preferenze, fare clic su Acquisisci.
  2. Individuare il file contenente l’intento di output incorporato desiderato ed aprirlo.

L’intento di output viene visualizzato alla fine dell’elenco e presenta un nome che indica il tipo di file da cui è stato acquisito, ad esempio “Intento di output acquisito dal file PDF/X”.

Esportare un profilo ICC da un intento di output

  1. Nella scheda Intenti di output della finestra di dialogo Verifica preliminare: Preferenze, selezionare l’intento di output, quindi fare clic su Esporta profilo ICC.
  2. Specificare un nome e un percorso e fare clic su Salva.

    Il profilo ICC viene visualizzato insieme agli altri profili ICC nella cartella dei profili.

Eliminare un intento di output

  1. Nella scheda Intenti di output della finestra di dialogo Verifica preliminare: Preferenze, selezionare l’intento di output, quindi fare clic sul pulsante Elimina .
  2. Confermare l’eliminazione.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online