Introduzione

AAM for mobile può essere utilizzato per trasmettere, organizzare e segmentare i dati del pubblico mobile e desktop primi e di terze parti degli inserzionisti. Assistere un marketer per la creazione del pubblico, l'analisi e l'esecuzione di campagne di marketing. Audience manager può essere integrato con più piattaforme e sistemi operativi mobili.

Questo articolo si concentra sull'implementazione di Adobe Audience Manager nelle applicazioni mobili Android.  Questo articolo è di natura tecnica, in quanto il pubblico a cui è destinato è composto da sviluppatori Android che implementano e convalidano la soluzione proposta.

La guida all'implementazione è specifica per l'implementazione di Audience Manager quando sia il servizio Experience Cloud che i servizi principali sono implementati per il cliente. Nel caso in cui il servizio Experience Cloud sia implementato per il cliente e i servizi core non siano implementati, verificare l'implementazione Tech specifica del servizio Experience Cloud. Se il servizio Experience Cloud (servizio Visitor ID) non è abilitato, consultare la corrispondente guida per l'implementazione sul lato client.

Prerequisiti

Devi scaricare i file Adobe SDK per iniziare l'implementazione per Audience Manager. Se si dispone dell'accesso come amministratore Analytics, è possibile configurare l'applicazione in Adobe Mobile Services e scaricare l'SDK per la propria applicazione. Se non si dispone dell'accesso ad Adobe Mobile Services, è possibile scaricare l'SDK da questo link: https://github.com/Adobe-Marketing-Cloud/mobile-services/releases?

Cerca l'ultimo SDK Android e scarica AdobeMobileLibrary-4.*-File android.zip. Al suo interno dovresti disporre dei seguenti componenti software:

  • adobeMobileLibrary.jar: Libreria progettata per l'utilizzo con dispositivi e simulatori Android.
  • ADBMobileConfig.json: File di configurazione SDK personalizzato per la tua applicazione.

Aggiungi adobeMobileLibrary.jar come dipendenza da file in Dependencies all'interno della struttura del progetto, come mostrato nella schermata sottostante:

image1

Se la tua applicazione è già configurata per Adobe Analytics, i passaggi di cui sopra dovrebbero essere già stati fatti insieme all'implementazione del nucleo e all'implementazione delle metriche del ciclo di vita, e puoi procedere direttamente alla sezione di configurazione di Audience Manager.

Implementazione del nucleo e ciclo di vita

L'SDK scaricato richiede Android 2.2 o successivo perché l'implementazione funzioni.

1. Aggiungere il file ADBMobileConfig.json nella cartella delle risorse del progetto.

2. Aggiungere i permessi delle app per consentire alla libreria AppMeasurement di inviare e registrare le chiamate di monitoraggio offline. Per aggiungere queste autorizzazioni, aggiungere le seguenti righe al file AndroidManifest.xml (nella directory del progetto dell'applicazione):

<uses-permission android:name="android.permission.INTERNET" />
<uses-permission android:name="android.permission.ACCESS_NETWORK_STATE" />

3. Implementare le metriche del ciclo di vita (in ogni attività all'interno dell'applicazione):

a. Importare la seguente libreria:

 import com.adobe.mobile.*; 

b. All'interno della funzione onResume, iniziare a raccogliere i dati del ciclo di vita: 

@Override
public voidonResume() {
Config.collectLifecycleData(this);
// -or- Config.collectLifecycleData(this, contextData);
}

 c. All'interno della funzione onPause, sospendere la raccolta dei dati del ciclo di vita

@Override
public voidonPause() {
Config.pauseCollectingLifecycleData();
}

4. Per includere dati aggiuntivi con chiamate metriche del ciclo di vita, passare un parametro aggiuntivo per raccogliere i dati del ciclo di vita che contiene i dati di contesto:

@Override
public voidonResume() {
HashMap<String, Object> contextData = new HashMap<String, Object>();
contextData.put("myapp.category", "Game");
Config.collectLifecycleData(this, contextData);
}

Puoi vedere questa documentazione per alcuni passaggi che devono essere eseguiti se stai usando IntelliJ IDEA o Eclipse invece di Android Studio per configurare le applicazioni: https://marketing.adobe.com/resources/help/it_IT/mobile/android/dev_qs.html

Configurazione Audience Manager

1. Quando configuriamo l'applicazione nell'interfaccia Mobile Services: https://mobilemarketing.adobe.com, abbiamo le opzioni per abilitare Server Side Forwarding (SSF) nella sezione di configurazione di Audience Manager SDK. 

Da lì possiamo controllare Analytics Forwarding e inserire un sottodominio per Audience Manager. Così facendo, dopo aver scaricato il file ADBMobileConfig.json, avrà tutti i campi obbligatori.

 

image2
image2_1
"marketingCloud" : {
  "org": "YOUR-MCORG-ID"
}
"audienceManager": {
    "server": "",
    "analyticsForwardingEnabled": "true",
  },

Di seguito sono riportati i passi per inserire manualmente questi valori nel file ADBMobileConfig.json. All'interno del file ADBMobileConfig.json, nella sezione audienceManager e marketingCloud, fornisci i seguenti dettagli di configurazione

 

"marketingCloud" : {
  "org": "YOUR-MCORG-ID"
}
"audienceManager": {
    "server": "",
    "analyticsForwardingEnabled": "true",
  },

Nota:

  • Un prerequisito per l'utilizzo dell'inoltro di dati analitici lato server è che il cliente debba essere abilitato per il Experience Cloud ID Service (https://marketing.adobe.com/resources/help/it_IT/mcvid/).
  • Gli ID dell'organizzazione Experience Cloud identificano in modo univoco ogni azienda cliente in Adobe Experience Cloud, e sono simili al seguente valore: 016D5C175213CCA80A490D05@AdobeOrg.       

Quando la configurazione di cui sopra è impostata, tutte le metriche del ciclo di vita vengono catturate all'interno della chiamata di analytics, e vengono inoltrate direttamente dal lato server:

image3

2. All'interno del metodo onCreate nell'attività principale, consentire l'accesso dell'SDK al contesto dell'applicazione utilizzando Config.setContext:

@Override
public voidonCreate(Bundle savedInstanceState) {
super.onCreate(savedInstanceState);
setContentView(R.layout.main);
// Allow the SDK access to the application context
Config.setContext(this.getApplicationContext());
}

Se hai già aggiunto questo metodo di chiamata quando hai implementato Analytics o Target, non è necessario aggiungerlo di nuovo.

Verificare l'implementazione

Di seguito sono riportati alcuni dei punti di controllo dei log delle chiamate per verificare l'implementazione lato server:

Se si verifica una sincronizzazione dell'ID cliente, questa appare in: d_cid_ic nella chiamata di rete dpm.demdex.net. Quando l'implementazione lato server è terminata, non viene effettuata alcuna chiamata di rete aggiuntiva da parte di Audience Manager. I dati di Analytics vengono inviati a Audience Manager attraverso il lato server.

image4

Si noti che d_uuid non sarà disponibile nella richiesta di chiamata se l'inoltro lato server viene effettuato insieme all'implementazione dell'ID visitatore (a differenza dell'implementazione lato client). Dovresti essere in grado di vedere i valori d_mid value & d_orgid values, che sono associati al servizio Visitor ID nella chiamata dpm.demdex.net. Tuttavia, il valore uuid apparirà nella risposta che dovrebbe avere un aspetto simile a questo (questo appare nella chiamata di rete Analytics):

image5

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online