Nota:

l'interfaccia utente di Dreamweaver CC e versioni successive è stata semplificata. Di conseguenza, potreste non trovare alcune delle opzioni descritte in questo articolo in Dreamweaver CC e versioni successive. Per ulteriori informazioni, vedete questo articolo.

Informazioni sulle connessioni di database ASP

Un'applicazione ASP stabilisce la connessione a un database mediante un driver ODBC (Open Database Connectivity) o mediante un provider OLE DB (Object Linking And Embedding Database). Il driver o il provider funge da interprete e consente la comunicazione tra l'applicazione Web e il database. La tabella seguente mostra alcuni driver utilizzabili con database di Microsoft Access, SQL Server e Oracle.

Database

Driver di database

Microsoft Access

Driver per Microsoft Access (ODBC)

Provider Microsoft Jet per Access (OLE DB)

Microsoft SQL Server

Driver per Microsoft SQL Server (ODBC)

Provider di Microsoft SQL Server (OLE DB)

Oracle

Driver Microsoft per Oracle (ODBC)

Provider Oracle per OLE DB

Per la connessione al database potete utilizzare un DSN (Data Source Name) o una stringa di connessione. È necessario utilizzare una stringa di connessione se la connessione avviene tramite un provider OLE DB o un driver ODBC installato in un sistema Windows.

Un DSN è un identificatore formato da una sola parola, ad esempio myConnections, che indica il database e contiene tutte le informazioni necessarie per la connessione al database stesso. Il DSN viene definito in Windows. Potete utilizzare un DSN se la connessione avviene tramite un driver ODBC installato in un sistema Windows.

Una stringa di connessione è un'espressione che identifica il database ed elenca le informazioni necessarie per la connessione al database stesso, come mostrato nell'esempio seguente:

Driver={SQL Server};Server=Socrates;Database=AcmeMktg; 
UID=wiley;PWD=roadrunner

Nota:

la stringa di connessione è utilizzabile anche per la connessione mediante un driver ODBC installato in un sistema Windows, ma in questo caso risulta più semplice l'utilizzo di un DSN.

Informazioni sulle connessioni OLE DB

Potete comunicare con il database mediante un provider OLE DB (disponibile solo in Windows NT, 2000 o XP). La creazione di una connessione OLE DB diretta può migliorare la velocità della connessione, eliminando il livello ODBC esistente tra l'applicazione Web e il database.

Se non specificate un provider OLE DB per il database, ASP utilizza il provider OLE DB predefinito per i driver ODBC per comunicare con un driver ODBC, che a sua volta comunica con il database.

Esistono provider OLE DB diversi per i vari database. Potete ottenere i provider OLE DB per Microsoft Access e SQL Server scaricando e installando i pacchetti MDAC (Microsoft Data Access Components) 2.5 e 2.7 sul computer Windows che esegue IIS. Potete scaricare e installare gratuitamente i pacchetti MDAC dal sito Web di Microsoft.

Nota:

installate MDAC 2.5 prima di installare MDAC 2.7.

Potete scaricare i provider OLE DB per database Oracle dal sito Web Oracle.

In Dreamweaver, la connessione OLE DB viene creata includendo un parametro Provider in una stringa di connessione. Ad esempio, di seguito sono elencati i parametri per i provider OLE DB più comuni rispettivamente per i database di Access, SQL Server e Oracle:

Provider=Microsoft.Jet.OLEDB.4.0;... 
Provider=SQLOLEDB;... 
Provider=OraOLEDB;...

Per il valore dei parametri del provider OLE DB in uso, consultate la documentazione del produttore del provider o rivolgetevi all'amministratore del sistema.

Informazioni sulle stringhe di connessione

Una stringa di connessione combina le informazioni necessarie all'applicazione Web per connettersi a un database. Dreamweaver inserisce questa stringa negli script server-side della pagina per la successiva elaborazione da parte del server applicazioni.

Una stringa di connessione per i database di Microsoft Access e di SQL Server consiste in una combinazione dei seguenti parametri, separati da punti e virgola:

Provider

Specifica il provider OLE DB per il database. Ad esempio, di seguito sono elencati i parametri per i provider OLE DB più comuni rispettivamente per i database di Access, SQL Server e Oracle:

Provider=Microsoft.Jet.OLEDB.4.0;... 
Provider=SQLOLEDB;... 
Provider=OraOLEDB;...

Per il valore dei parametri del provider OLE DB in uso, consultate la documentazione del produttore del provider o rivolgetevi all'amministratore del sistema.

Se non includete un parametro Provider, viene utilizzato il provider OLE DB per ODBC predefinito ed è necessario specificare un driver ODBC appropriato per il database.

Driver

Specifica il driver ODBC da utilizzare se non si specifica un provider OLE DB per il database.

Server

Specifica il server su cui si trova il database di SQL Server se l'applicazione Web è in esecuzione su un server diverso.

Database

Il nome del database di SQL Server.

DBQ

Il percorso di un database basato su file (ad esempio, creato in Microsoft Access). Il percorso indicato si riferisce al server su cui è in esecuzione il file di database.

UID

Specifica il nome dell'utente.

PWD

Specifica la password dell'utente.

DSN

Il nome dell'eventuale origine dati. In base a come viene definito il DSN sul server, potete omettere gli altri parametri della stringa di connessione. Ad esempio, DSN=Results può essere una stringa di connessione valida se, quando si crea il DSN, si definiscono gli altri parametri necessari.

È possibile che le stringhe di connessione per gli altri tipi di database non utilizzino i suddetti parametri o che per essi prevedano nomi o utilizzi diversi. Per ulteriori informazioni, consultate la documentazione del produttore del database o rivolgetevi all'amministratore del sistema.

Di seguito è riportato un esempio di una stringa che crea una connessione ODBC a un database di Access di nome trees.mdb:

Driver={Microsoft Access Driver (*.mdb)}; 
DBQ=C:\Inetpub\wwwroot\Research\trees.mdb

La seguente stringa crea invece una connessione OLE DB a un sistema di database SQL Server di nome Mothra, presente su un server chiamato Gojira:

Provider=SQLOLEDB;Server=Gojira;Database=Mothra;UID=jsmith; 
PWD=orlando8

Creare una connessione mediante un DSN locale

Nota:

questa sezione si basa sul presupposto che abbiate configurato un'applicazione ASP. Inoltre, presuppone l'impostazione di un database sul computer locale dell'utente o su un sistema al quale possiate accedere in rete o tramite FTP.

Potete utilizzare un DSN (data source name) per creare una connessione ODBC tra l'applicazione Web e il database. Un DSN è un nome che contiene tutti i parametri necessari per connettersi a un database specifico mediante un driver ODBC.

poiché in un DSN è possibile specificare solo un driver ODBC, se desiderate utilizzare un provider OLE DB è necessario utilizzare una stringa di connessione.

In Dreamweaver è possibile creare una connessione di database utilizzando un DSN definito localmente.

  1. Definite un DSN sul computer Windows su cui viene eseguito Dreamweaver.

    Per istruzioni, vedete i seguenti articoli presso il sito Web Microsoft:

  2. Aprite una pagina ASP in Dreamweaver, quindi aprite il pannello Database (Finestra > Database).
  3. Fate clic sul pulsante più (+) nel pannello e selezionate DSN (Data Source Name) dal menu.
  4. Inserite un nome per la nuova connessione, senza spazi o caratteri speciali.
  5. Selezionate l'opzione Utilizzando il DSN locale e scegliete il DSN da utilizzare nel menu DSN (Data Source Name).

    Se desiderate utilizzare un DSN locale ma non ne avete ancora definito uno, fate clic su Definisci per aprire l'utilità Amministratore origine dati ODBC di Windows.

  6. Compilate le caselle Nome utente e Password.
  7. Se volete, potete limitare il numero di voci di database recuperate da Dreamweaver in fase di progettazione della pagina facendo clic su Avanzate e inserendo uno schema o un nome di catalogo.

    Nota:

    non è possibile creare uno schema o un catalogo in Microsoft Access.

  8. Fate clic su Prova per connettervi al database, quindi fate clic su OK. Se la connessione non viene stabilita, fate doppio clic sulla stringa di connessione oppure verificate le impostazioni della cartella utilizzata in Dreamweaver per elaborare pagine dinamiche.

Creare una connessione mediante un DSN remoto

Nota:

questa sezione si basa sul presupposto che abbiate configurato un'applicazione ASP. Inoltre, presuppone l'impostazione di un database sul computer locale dell'utente o su un sistema al quale possiate accedere in rete o tramite FTP.

Nota:

Dreamweaver recupera solo i DSN del server creati con l'utilità Amministratore origine dati ODBC di Windows.

In Dreamweaver è possibile creare una connessione di database utilizzando un DSN definito su un computer remoto. Per utilizzare un DSN remoto, il DSN deve essere definito sul computer Windows su cui viene eseguito il server applicazioni (probabilmente IIS).

Nota:

poiché in un DSN è possibile specificare solo un driver ODBC, se desiderate utilizzare un provider OLE DB è necessario utilizzare una stringa di connessione.

  1. Definite un DSN sul sistema remoto su cui si trova il server applicazioni.

    Per istruzioni, vedete i seguenti articoli presso il sito Web Microsoft:

  2. Aprite una pagina ASP in Dreamweaver, quindi aprite il pannello Database (Finestra > Database).
  3. Fate clic sul pulsante più (+) nel pannello e selezionate DSN (Data Source Name) dal menu.
  4. Inserite un nome per la nuova connessione, senza spazi o caratteri speciali.
  5. Selezionate Utilizzando il DSN sul server di prova.

    Nota:

    gli utenti Macintosh possono ignorare questo passaggio, in quanto tutte le connessioni di database utilizzano DSN sul server applicazioni.

  6. Inserite il DSN oppure fate clic sul pulsante DSN per connettervi al server e selezionate il DSN del database richiesto, quindi specificate le opzioni.
  7. Compilate le caselle Nome utente e Password.
  8. Se volete, potete limitare il numero di voci di database recuperate da Dreamweaver in fase di progettazione della pagina facendo clic su Avanzate e inserendo uno schema o un nome di catalogo.

    Nota:

    non è possibile creare uno schema o un catalogo in Microsoft Access.

  9. Fate clic su Prova per connettervi al database, quindi fate clic su OK. Se la connessione non viene stabilita, fate doppio clic sulla stringa di connessione oppure verificate le impostazioni della cartella di prova utilizzata in Dreamweaver per elaborare pagine dinamiche.

Creare una connessione mediante una stringa di connessione

Potete utilizzare una connessione senza DSN per creare una connessione ODBC o OLE DB tra l'applicazione Web e il database. Questo tipo di connessione viene creato mediante una stringa di connessione.

  1. Aprite una pagina ASP in Dreamweaver, quindi aprite il pannello Database (Finestra > Database).
  2. Fate clic sul pulsante più (+) nel pannello, selezionate Stringa di connessione personalizzata dal menu, impostate le opzioni e fate clic su OK.
  3. Inserite un nome per la nuova connessione, senza spazi o caratteri speciali.
  4. Specificate una stringa di connessione al database. Se non specificate un provider OLE DB nella stringa di connessione, vale a dire se non includete un parametro Provider, ASP utilizza automaticamente il provider OLE DB per i driver ODBC. In tal caso, è necessario specificare un driver ODBC appropriato per il database.

    Se il sito si trova presso un ISP e non si conosce il percorso completo del database, utilizzate il metodo MapPath dell'oggetto server ASP nella stringa di connessione.

  5. Se il driver di database specificato nella stringa di connessione è installato su un computer diverso da quello su cui eseguite Dreamweaver, selezionate Mediante il driver sul server di prova.

    Nota:

    gli utenti Macintosh possono ignorare questo passaggio, in quanto tutte le connessioni di database utilizzano il server applicazioni.

  6. Se volete, potete limitare il numero di voci di database recuperate da Dreamweaver in fase di progettazione della pagina facendo clic su Avanzate e inserendo uno schema o un nome di catalogo.

    Nota:

    non è possibile creare uno schema o un catalogo in Microsoft Access.

  7. Fate clic su Prova per connettervi al database, quindi fate clic su OK. Se la connessione non viene stabilita, fate doppio clic sulla stringa di connessione oppure verificate le impostazioni della cartella di prova utilizzata in Dreamweaver per elaborare pagine dinamiche.

Connessione a un database mediante un ISP

Spesso gli sviluppatori ASP che operano con un ISP (Internet Service Provider, provider di servizi Internet) non conoscono il percorso fisico dei file che caricano, né il percorso del o dei file di database.

Se l'ISP non definisce un DSN per lo sviluppatore o tarda nella fornitura del DSN, è necessario adottare un metodo alternativo per la connessione ai file di database. Un'alternativa è la creazione di una connessione senza DSN al file di database; tuttavia per definire tale connessione è necessario conoscere il percorso fisico del file di database sul server dell'ISP.

Potete ottenere il percorso fisico di un file di database su un server mediante il metodo MapPath dell'oggetto server ASP.

Nota:

le tecniche illustrate in questa sezione sono valide soltanto se il database è basato su file, ad esempio un database di Microsoft Access in cui i dati sono memorizzati in un file .mdb.

Percorsi fisici e percorsi virtuali

Una volta caricati i file su un server remoto mediante Dreamweaver, i file risiedono in una cartella della struttura directory locale del server. Ad esempio, su un server Microsoft IIS il percorso della home page potrebbe essere il seguente:

c:\Inetpub\wwwroot\accounts\users\jsmith\index.htm

Questo percorso è detto “percorso fisico” del file.

Tuttavia, l'URL che apre il file non utilizza il percorso fisico, bensì il nome del server o del dominio seguito da un percorso virtuale, come nel seguente esempio:

www.plutoserve.com/jsmith/index.htm

Il percorso virtuale, /jsmith/index.htm, prende il posto del percorso fisico, c:\Inetpub\wwwroot\accounts\users\jsmith\index.htm.

Individuazione del percorso fisico di un file mediante il percorso virtuale

Quando lavorate con un ISP non è sempre possibile conoscere il percorso fisico dei file caricati. In genere gli ISP forniscono un host FTP, eventualmente una directory host e un nome e una password di login. Gli ISP specificano inoltre un URL per la visualizzazione delle pagine in Internet, ad esempio www.plutoserve.com/jsmith/.

Se conoscete l'URL, potete ottenere il percorso virtuale del file: si tratta del percorso che segue il nome del server o del dominio nell'URL. Una volta noto il percorso virtuale potete ottenere il percorso fisico del file sul server mediante il metodo MapPath.

MapPath accetta come argomento il percorso virtuale e restituisce il percorso fisico e il nome del file. La sintassi del metodo è la seguente:

Server.MapPath("/virtualpath")

Supponete che il percorso virtuale di un file sia /jsmith/index.htm. L'espressione seguente restituisce il percorso fisico:

Server.MapPath("/jsmith/index.htm")

Potete sperimentare il metodo MapPath nel modo seguente.

  1. Aprite una pagina ASP in Dreamweaver, quindi passate alla vista Codice scegliendo Visualizza > Codice.
  2. Inserite l'espressione seguente nel codice HTML della pagina.
    <%Response.Write(stringvariable)%>
  3. Utilizzate il metodo MapPath per ottenere un valore per l'argomento stringvariable.

    Ad esempio:

    <% Response.Write(Server.MapPath("/jsmith/index.htm")) %>
  4. Passate alla vista Dal vivo (Visualizza > Vista Dal vivo) per visualizzare la pagina.

    La pagina visualizza il percorso fisico del file sul server applicazioni, ad esempio:

    c:\Inetpub\wwwroot\accounts\users\jsmith\index.htm

    Per ulteriori informazioni sul metodo MapPath, consultate la documentazione in linea fornita con Microsoft IIS.

Utilizzare un percorso virtuale per la connessione a un database

Per creare una stringa di connessione senza DSN a un file di database presente su un server remoto, è necessario conoscere il percorso fisico del file. L'esempio seguente è una tipica stringa di connessione senza DSN per un database Microsoft Access:

Driver={Microsoft Access Driver (*.mdb)}; 
DBQ=c:\Inetpub\wwwroot\accounts\users\jsmith\data\statistics.mdb

Se non conoscete il percorso fisico dei file sul server remoto, potete ottenerlo utilizzando il metodo MapPath nella stringa di connessione.

  1. Caricate il file del database sul server remoto e annotate a parte il percorso virtuale, ad esempio /jsmith/data/statistics.mdb.
  2. Aprite una pagina ASP in Dreamweaver, quindi aprite il pannello Database (Finestra > Database).
  3. Fate clic sul pulsante più (+) nel pannello e selezionate Stringa di connessione personalizzata dal menu.
  4. Inserite un nome per la nuova connessione, senza spazi o caratteri speciali.
  5. Inserite la stringa di connessione e utilizzate il metodo MapPath per fornire il parametro DBQ.

    Supponete che il percorso virtuale del database Microsoft Access sia /jsmith/data/statistics.mdb. Se utilizzate VBScript come linguaggio di creazione script, la stringa di connessione può essere la seguente:

    “Driver={Microsoft Access Driver (*.mdb)};DBQ=” & Server.MapPath¬ 
    ("/jsmith/data/statistics.mdb")

    La e commerciale (&) consente di concatenare due stringhe. La prima stringa è racchiusa tra virgolette e la seconda viene restituita dall'espressione Server.MapPath. Quando le due stringhe vengono combinate, viene creata la seguente stringa:

    Driver={Microsoft Access Driver (*.mdb)}; 
    DBQ=C:\Inetpub\wwwroot\accounts\users\jsmith\data\statistics.mdb

    Se utilizzate JavaScript, l'espressione è identica, ma per concatenare le due stringhe dovete utilizzare un segno più (+) invece della e commerciale (&):

    “Driver={Microsoft Access Driver (*.mdb)};DBQ=” + Server.MapPath¬ 
    ("/jsmith/data/statistics.mdb")
  6. Selezionate Mediante il driver sul server di prova, fate clic su Prova, quindi su OK.

    Nota:

    gli utenti Macintosh possono ignorare questo passaggio, in quanto tutte le connessioni di database utilizzano il server applicazioni.

    Nota:

    se la connessione non viene stabilita, controllate la stringa di connessione oppure rivolgetevi all'ISP per verificare che il driver di database specificato nella stringa di connessione sia installato sul server remoto. Verificate inoltre che l'ISP disponga della versione più recente del driver. Ad esempio, un database creato in Microsoft Access 2000 non funziona con Microsoft Access Driver 3.5. È necessario Microsoft Access Driver versione 4.0 o successiva.

  7. Aggiornate la connessione di database delle pagine dinamiche esistenti (aprite la pagina in Dreamweaver, fate doppio clic sul nome del recordset nel pannello Associazioni o Comportamenti server, selezionate la connessione appena creata nel menu Connessione) e utilizzate la nuova connessione per ogni nuova pagina creata.

Modificare o eliminare una connessione di database

Quando create una connessione di database, Dreamweaver memorizza le informazioni sulla connessione in un file contenuto nella sottocartella Connections della cartella principale locale del sito. Potete modificare o eliminare le informazioni sulla connessione presenti nel file manualmente oppure nel modo seguente.

Modificare una connessione

  1. Aprite una pagina ASP in Dreamweaver, quindi aprite il pannello Database (Finestra > Database).
  2. Fate clic con il pulsante destro del mouse (Windows) oppure fate clic tenendo premuto il tasto Ctrl (Macintosh) sulla connessione e selezionate Modifica connessione dal menu.
  3. Modificate le informazioni e fate clic su OK.

    Dreamweaver aggiorna automaticamente il file include, che aggiorna tutte le pagine del sito che utilizzano la connessione.

Eliminare una connessione

  1. Aprite una pagina ASP in Dreamweaver, quindi aprite il pannello Database (Finestra > Database).
  2. Fate clic con il pulsante destro del mouse (Windows) oppure fate clic tenendo premuto il tasto Ctrl (Macintosh) sulla connessione e selezionate Elimina connessione dal menu.
  3. Nella finestra di dialogo visualizzata, confermate l'eliminazione del file.

    Nota:

    per evitare messaggi di errore dopo l'eliminazione della connessione, aggiornate tutti i recordset che utilizzano la vecchia connessione facendo doppio clic sul nome del recordset nel pannello Associazioni e scegliendo una nuova connessione.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online