Risoluzione di problemi relativi alle regole

Risoluzione di problemi relativi alle regole:

Problemi comuni che possono verificarsi quando si lavora con le regole sono:

  • Regole che si attivano in ordine errato
  • Regole che si attivano in modo incoerente
  • Lo script personalizzato non si attiva con la regola di caricamento della pagina
  • La regola si attiva ma l’elemento dati non si popola
  • Le variabili non vengono impostate nella sezione codice personalizzato di Adobe Analytics durante l’esecuzione delle regole
  • Quale opzione di monitoraggio è possibile utilizzare quando si lavora con regole basate su eventi

La regola non si attiva alla condizione desiderata

Se la regola basata su evento non si attiva, è probabile che ci sia un problema con il selettore o con la condizione della regola. Individua l’elemento sul tuo sito dove si verifica l’azione evento desiderata, fai clic con il pulsante destro del mouse e seleziona Controlla elemento. Ispeziona lo script evidenziato nella casella che si apre e assicurati che l’obiettivo del targeting sia l’elemento corretto. Esempio:

Target element: <div class=’Button1’ style=’opacity: 1’>

In questa situazione, la sintassi del selettore è impostata come segue:

  • Sintassi del selettore CSS: div.Button1 OR div[class=’Button1’]
  • Assegna manualmente gli attributi:
  • Elemento tag: div, proprietà: classe, valore: pulsante 1

Sembra che le regole si attivino nell’ordine sbagliato. Dove posso trovare ulteriori informazioni sull’ordine di caricamento delle regole?

È importante che le regole si attivino nell’ordine corretto. Molti problemi riguardanti le regole derivano dal fatto che le regole si attivano nell’ordine sbagliato. Per ulteriori informazioni, vedi Ordine di caricamento per le regole.

La regola si attiva in modo incoerente.

Ci sono due possibili ragioni per cui una regola si attiva in modo incoerente:

  • L’azione dell’evento provoca il caricamento di un collegamento? Se è così, è possibile che la regola non abbia abbastanza tempo per attivarsi prima che si carichi la nuova pagina. Spunta la casella all’interno dell’identificatore della regola che indica Rimanda l’attivazione del collegamento. Ritardando il collegamento si evita che il collegamento attivato si carichi prima che venga attivata la regola.
  • Se l’evento non provoca il caricamento di una nuova pagina, potrebbe esserci un problema di bubbling. Se l’azione evento può verificarsi su un elemento principale o secondario, assicurati che sia spuntato il pulsante che indica Consenti il bubbling di eventi su elementi secondari. Il bubbling assicura che la regola si attivi sia che l’utente interagisca o meno con l’elemento principale o secondario.

Lo script di terze parti o personalizzato non si attiva quando si attiva la regola di caricamento della pagina.

Verifica quale tipo di script stai utilizzando e l’opzione di caricamento scelta per la regola. Se utilizzi l’HTML sequenziale, la regola deve essere impostata per caricarsi in basso o all’inizio della pagina. Lo script non funziona se la regola è impostata per caricarsi Onload o DOM ready.

La regola si attiva, ma l’elemento dati non si popola.

Probabilmente c’è un problema di tempistica. Controlla dove si stia caricando la regola. Se il caricamento avviene nella parte superiore della pagina o in Onload, è probabile che l’elemento dati non sia ancora disponibile quando la regola si attiva. Provare a cambiare questa impostazione, facendo in modo che la regola si carichi nella parte inferiore della pagina o in DOM ready. Se l’elemento dati non si popola ancora, fai riferimento al metodo indicato nella domanda precedente per assicurarti che l’elemento dati sia disponibile sulla pagina.

Come posso eseguire il debug di una regola?

Puoi utilizzare DTM Switch, il plug-in del browser per gli utenti della gestione dinamica dei tag per modificare facilmente la modalità di debug e la modalità di staging. È disponibile sia per Google Chrome che per Mozilla Firefox. Per ulteriori informazioni, vedi plug-in per Dynamic Tag Management.

Perché le variabili non sono impostate nell’editor di codice personalizzato nella sezione Adobe Analytics della in corso?

Quando si aggiungono variabili o eventi tramite l’interfaccia utente della regola, vengono impostati automaticamente linkTrackVars/linkTrackEvents. Tuttavia, quando si aggiungono variabili o eventi tramite l’editor del codice pagina personalizzato, questo viene aggiunto manualmente. Ad esempio:

s.linkTrackVars = s.eVar1
s.eVar1 = _satellite.getVar('Title Tag');

Quale opzione di tracking, cioè s.t() o s.tl() dovrebbe essere usata quando si lavora con le regole basate su eventi?

Quando si lavora con regole basate su eventi nella sezione Adobe Analytics di una regola, ci sono due opzioni di tracking: s.t() o s.tl(). Entrambe le opzioni di tracking hanno diversi casi d’uso, come evidenziato di seguito

  • s.t(): se desideri inviare dati ad Adobe Analytics da questa regola e desideri considerare questo come una visualizzazione della pagina.
  • s.tl(): se desideri inviare dati ad Adobe Analytics in base a questa regola e NON desideri considerare questo come una visualizzazione di pagina.

Generalmente, le regole basate su eventi sono usate per monitorare le interazioni all’interno della pagina senza contare il caricamento di pagina. Nella maggior parte dei casi viene utilizzata una chiamata s.tl(). Nei casi in cui è possibile usare la regola basata su eventi per monitorare il carico della pagina, si utilizza invece una chiamata s.t().

 Adobe

Ottieni supporto in modo più facile e veloce

Nuovo utente?

Adobe MAX 2024

Adobe MAX
La conferenza sulla creatività

14-16 ottobre Miami Beach e online

Adobe MAX

La conferenza sulla creatività

14-16 ottobre Miami Beach e online

Adobe MAX 2024

Adobe MAX
La conferenza sulla creatività

14-16 ottobre Miami Beach e online

Adobe MAX

La conferenza sulla creatività

14-16 ottobre Miami Beach e online