I file Adobe PDF

Il formato PDF (Portable Document Format) è un formato di file universale che mantiene i font, le immagini e il layout di documenti sorgente creati in un’ampia gamma di applicazioni e piattaforme. Adobe PDF è lo standard per la distribuzione e lo scambio affidabili e sicuri di documenti elettronici e moduli, adottato in tutto il mondo. I file Adobe PDF sono compatti e completi e possono essere condivisi, visualizzati e stampati da chiunque disponga del software gratuito Adobe Reader®.

Adobe PDF è molto efficace nei flussi di lavoro editoriali. Salvando una versione composita del disegno in Adobe PDF, è possibile creare un file compatto e affidabile che potrà essere visualizzato, modificato, organizzato e stampato dall’utente o dal fornitore di servizi. Al momento opportuno nel flusso di lavoro, il fornitore di servizi potrà stampare direttamente il file Adobe PDF o elaborarlo con strumenti di vario tipo per operazioni di post-elaborazione, come la verifica preliminare, l’applicazione delle abbondanze, l’imposizione e la stampa in selezione colore.

Quando viene eseguito il salvataggio in Adobe PDF, è possibile scegliere di creare un file compatibile con PDF/X. PDF/X (Portable Document Format Exchange) è un sottoinsieme del formato Adobe PDF che elimina molte delle variabili di colori, font e abbondanza che possono causare problemi di stampa. PDF/X può essere usato quando i PDF vengono scambiati come documenti master digitali per la stampa, sia nella fase di creazione che in quella di stampa nel flusso di lavoro, purché le applicazioni e i dispositivi di output supportino il formato PDF/X.

I documenti Adobe PDF possono risolvere i seguenti problemi associati ai documenti elettronici:

Problema comune

Soluzione Adobe PDF

Chi riceve i file non riesce ad aprirli perché non dispone delle applicazioni usate per creare i file.

I file PDF possono essere aperti ovunque e da chiunque. Occorre solo il software gratuito Adobe Reader.

Gli archivi che combinano documenti cartacei ed elettronici sono di difficile consultazione, occupano molto spazio e richiedono le applicazioni in cui i documenti sono stati creati.

I file PDF sono compatti, consentono ricerche complete e sono accessibili in qualsiasi momento tramite Reader. I link facilitano la fruizione dei file PDF.

La visualizzazione dei documenti sui dispositivi palmari non è corretta.

I file PDF con tag consentono la ridisposizione del testo per la visualizzazione su piattaforme mobili quali Palm OS®, Symbian™ e Pocket PC®.

I documenti con formattazione complessa non risultano accessibili agli utenti ipovedenti.

I file PDF con tag contengono informazioni relative al contenuto e alla struttura e sono pertanto accessibili sui dispositivi di lettura video per ipovedenti.

Incorporare e sostituire i font

InCopy incorpora un font solo se questo è consentito dal produttore del font con un’apposita impostazione. L’incorporamento consente di evitare la sostituzione del font quando un lettore lo visualizza o lo stampa e garantisce la riproduzione del testo con il font originale per tutti i lettori. L’incorporamento aumenta le dimensioni del file in misura ridotta, a meno che nel documento non siano usati font CID (multibyte), formato comunemente usato per le lingue asiatiche, in cui si uniscono più caratteri per formare un singolo glifo.

Per ciascun font incorporato, InCopy può incorporare l’intero font o solo un suo sottoinsieme, cioè solo i caratteri, detti glifi, usati nel file. I sottoinsiemi garantiscono che in fase di stampa vengano usati i font e la metrica originali, tramite un nome di font personalizzato. Le opzioni per l’uso dei sottoinsiemi hanno effetto sullo spazio su disco necessario e sulla possibilità di effettuare modifiche dell’ultimo momento.

Se InCopy non può incorporare un font, lo sostituisce temporaneamente con un carattere Multiple Master: AdobeSerMM per i font con grazie e AdobeSanMM per i font senza grazie.

Questi caratteri possono estendersi o restringersi in modo da rispettare le interruzioni di riga e di pagina del documento originale. Il font di sostituzione non può tuttavia corrispondere sempre alla forma dei caratteri originali, soprattutto nel caso di caratteri insoliti, quali i font di tipo script.

Nel caso di caratteri insoliti (a sinistra), il font sostitutivo non sempre corrisponde (a destra).

La compressione

Quando esportate in formato Adobe PDF, InCopy esegue automaticamente il downsampling delle immagini, ritaglia i dati in base alla cornice delle immagini e comprime testo e grafica al tratto con il metodo ZIP, senza perdita di dati. La compressione ZIP è indicata per le immagini con ampie aree di un unico colore o motivi ripetuti e per immagini in bianco e nero con motivi ripetuti. Questo metodo non influisce sulla qualità delle immagini perché le dimensioni del file vengono ridotte senza perdita di dati.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online