L'aggiornamento per la correzione di bug di Adobe Media Encoder CC 2015 (9.0.1) è ora disponibile.

È possibile installare l'aggiornamento con l'applicazione Creative Cloud per desktop. È inoltre possibile controllare la presenza di nuovi aggiornamenti dall'interno di qualsiasi applicazione Adobe scegliendo Guida > Aggiornamenti. Potete anche scaricare e installare manualmente questo aggiornamento per Windows e Mac OS.

Per i dettagli su tutti gli altri aggiornamenti per le varie applicazioni video e audio professionali di Adobe, consultate questa pagina.

Se desiderate porre domande in merito a questo aggiornamento, consultate il forum utenti di Adobe Media Encoder. Se desiderate inviare richieste di nuove funzioni o segnalazioni di bug, potete farlo qui.

Bug risolti e modifiche apportate in questo aggiornamento

  • Sono stati risolti alcuni problemi che provocavano rumore nei file esportati.
  • L'impostazione del Codice di tempo iniziale ora gestisce correttamente il passaggio tra le frequenze di fotogrammi.
  • È stato corretto un problema che impediva a Lumetri Color Looks di venire applicato, quando le sorgenti erano aggiunte alla coda di Adobe Media Encoder da Adobe Premiere Pro.
  • La scelta di Lumetri Look/LUT personalizzato ora funziona correttamente.
  • La sorgente di abbinamento di QuickTime (Ripeti adattamento) ora funziona con il materiale sorgente DVCPRO contenente il pulldown 24P. 
  • È stato risolto un problema in Windows per cui After Effects non era in grado di inserirsi nella coda di Adobe Media Encoder, se installato in un percorso personalizzato. 
  • È stato corretto un arresto durante l'esportazione di determinati file AVI. 
  • Se si riesplora una cartella da esaminare per una nuova sorgente, Adobe Media Encoder non viene più arrestato. 
  • Sono state migliorate le prestazioni per le sorgenti di trascinamento con le sovrapposizioni Codice tempo/Nome attivate. 
  • Gli elementi in coda non vengono più rimossi dalla coda immediatamente dopo il completamento dell'esportazione.
  • È stato risolto un problema relativo ad alcune esportazioni H.264 che venivano contrassegnate in modo errato, avendo una frequenza di fotogrammi variabile.
  • Sono stati risolti alcuni problemi di crash e blocco dell'applicazione, che si verificavano durante l'esportazione a QuickTime con wrapping IMX e ProRes.
  • È stato risolto un problema che provocava la presenza di fotogrammi neri su QuickTime con wrapping XDCAM ed esportazioni IMX.
  • Sono stati risolti diversi problemi minori dell'interfaccia utente.
  • L'encoder SurCode è stato rimosso. L'esportatore incorporato Dolby viene utilizzato per questo componente. Se in precedenza avete acquistato la versione completa del plug-in SurCode, dovrete reinstallarla dopo l'aggiornamento ad Adobe Media Encoder 9.0.1

Nota:

A partire dal 15 settembre 2017, le app Adobe Creative Cloud si basano sul sistema operativo per decodificare/codificare i formati audio Dolby Digital e Dolby Digital Plus. Adobe non crea più bundle delle librerie native Dolby con prodotti Creative Cloud.

Per informazioni su come questa modifica influisce sulla riproduzione audio Dolby nel prodotto, consulta Le applicazioni Adobe Creative Cloud utilizzano il supporto del sistema operativo nativo per Dolby.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online