Nota:

Questo articolo è un contributo scritto da Manu Malhotra, Consulente Advertising Cloud - EMEA di Adobe.

Nota:

Ti serve aiuto con Adobe Advertising Cloud? Chiedi alla Community!

L’Advanced Campaign Management (ACM) è un’offerta unica di Adobe Advertising Cloud (in precedenza Adobe Media Optimizer o AMO) che aiuta a creare e aggiornare la struttura dell’account del motore di ricerca con facilità. L'ACM aiuta nella gestione dell'inventario, nei cambiamenti creativi e nella creazione automatica di parole chiave.

Quadricromia

Il primo passo è quello di avere un feed che menzioni le specifiche attuali dell'inventario. Poi viene creato un modello associato ad un feed. 

1

Questo modello definisce la struttura che deve essere creata sul motore di ricerca.

Nella scheda Parole chiave mostrata di seguito, è possibile creare parole chiave di tipo ampio, esatto o frase corrispondente utilizzando le intestazioni dal menu di sinistra. Devi menzionare l'offerta iniziale, se è impostata per uno qualsiasi dei tipi di abbinamento. Questo è valido solo fino all’impostazione successiva di offerte di Advertising Cloud nel ciclo di offerte successivo. L’offerta specificata nella sezione Offerte iniziali verrà poi sovrascritta dalla tecnologia Advertising Cloud. 

1

Per la copia creativa/testo dell’ad, è possibile creare fino a 5 variazioni di annuncio e 5 alternanze per variazione dell’annuncio.

2

Filtri del feed è una sezione importante che ti aiuta a gestire ciò che vuoi fare con le righe del feed. Puoi scegliere di propagare tutte le righe che si trovano nel feed o impostare alcune condizioni come indicato di seguito:

1

Una volta salvato questo modello, viene eseguita la propagazione e l’anteprima del modello di feed che si traduce nella creazione di bulksheet. Crea la struttura elencata nel modello, ma non manda la struttura al motore di ricerca.

1

Questi bulksheet possono poi essere pubblicati sui rispettivi account dei motori di ricerca.

Gestione del feed

Il feed deve essere in uno di questi tre formati, .txt, .csv o .tsv. Il feed deve avere i nomi del campo nella prima riga, quindi i dati per quel campo nella colonna sottostante. Una riga di intestazione è obbligatoria, come istanza vedi l'esempio qui sotto:

1

Generalmente, sono due le modalità di gestione del feed. Il feed può essere caricato manualmente o può essere collegato tramite l’account di Google Merchant Centre. Tuttavia, il feed può anche essere inserito in un percorso FTP. ACM offre la possibilità di automatizzare l'intero processo. 

2

Per la propagazione automatica, è possibile attivare l’opzione “Propaga i dati del feed attraverso tutti i modelli disponibili“. Questa opzione è selezionata per impostazione predefinita. Disattivando l'opzione, puoi propagare manualmente i dati per qualsiasi file o account di feed o per qualsiasi modello.

Inoltre, per l’elaborazione di elementi obsoleti, è possibile istruire Advertising Cloud perché esegua azioni come eliminare, mettere in pausa o non effettuare alcuna azione.