Nota:

Questo articolo è un contributo scritto da Nidhi Kapoor, Consulente principale - Advertising Cloud di Adobe.

Nota:

Ti serve aiuto? Entra a far parte della Community di Adobe Advertising Cloud

L' "Offerta manuale" è il passo più comune e importante in caso di campagne di nuova creazione. Questo metodo permette all'inserzionista di impostare il CPC manuale per le parole chiave e per i suoi obiettivi e migliorarne la loro esposizione.

Advertising Cloud ha la sua tecnologia di offerta competitiva con la quale prende il controllo e automatizza le offerte sulle unità di offerta (parola chiave + tipo di abbinamento) utilizzando il suo algoritmo in modo tale da massimizzare l'obiettivo dell'inserzionista.

Il processo seguito in Advertising Cloud per le campagne di nuova creazione è che, quando sono nuove, devono essere tenute sotto la voce "Portafoglio manuale" per alcuni giorni prima di essere assegnate al "Portafoglio ottimizzato". Questo per garantire che generino una buona cronologia dei dati sulle prestazioni prima di passare sotto la tecnologia Advertising Cloud. In un portafoglio ottimizzato, le unità di offerta sono offerte automaticamente dalla tecnologia secondo il suo algoritmo.  La storia dei fattori gioca un ruolo importante nella tecnologia di offerta di Advertising Cloud in quanto aiuta a generare i modelli (costi e ricavi) e quindi a calcolare le offerte appropriate per le unità di offerta.

Di solito il metodo comune riscontrato tra gli inserzionisti per l’offerta manuale per le parole chiave in serie è attraverso il metodo bulksheet. In questo, le offerte di parole chiave sono modificate in base alle loro prestazioni, ai requisiti di business o ad alcune migliori pratiche come ad esempio:

  • Parole chiave con conversione e posizione media peggiore della posizione 3 = +20%
  • Parole chiave con conversione e posizione media tra 2 e 3 = +10%
  • Parole chiave senza conversione e posizione media peggiore di 3 = +30%
  • Parole chiave senza conversione e posizione media migliore di 2 = -10%

Questi aumenti o diminuzioni vengono effettuati secondo le offerte nella 'colonna dell'offerta corrente'. Questo metodo richiede di scaricare lo stato attuale delle parole chiave prima in formato bulksheet e poi di introdurre modifiche e di pubblicare successivamente le modifiche attraverso AMO sul motore di ricerca.

Esiste anche un altro modo per eseguire e velocizzare le offerte manuali, è quello di utilizzare la 'funzione di modifica in serie' di AMO.

Per utilizzare la funzione "modifica in serie", visita la scheda parole chiave, crea un filtro per selezionare le parole chiave per eseguire l'azione di aumento/diminuzione dell'offerta. Per iniziare, usa l'opzione ’Aggiungi filtro’, seleziona l’intervallo di date dei dati sui quali l’analisi sarebbe appropriata per parole chiave e poi filtra le parole chiave in base ai dati di conversioni. posizione dati, ecc

1

Seleziona le parole chiave filtrate > fai clic sull'opzione 'modifica in serie' a sinistra > seleziona le 'azioni disponibili' come 'cambio di offerta formulaica' in caso di 'offerta manuale' e poi aumenta o diminuisci la percentuale a seconda dei dati, delle migliori pratiche, degli obiettivi di budget e dei requisiti di esposizione. In caso di aumento, è sempre bene impostare il limite massimo e, in caso di diminuzione, il limite minimo di offerta per evitare l’improvviso aumento o diminuzione. Fai clic su 'Applica' per eseguire le modifiche.

2

Le modifiche apportate saranno disponibili alla voce del link ’status della modifica in serie’ alla voce ’filtro’. Questo è uno dei metodi più rapidi per usufruire della possibilità di avanzare offerte manuali in serie, cambiare lo ’stato’ delle parole chiave, ’creare’ e ’Trova e Sostituisci’ in serie.

A seconda del numero di parole chiave da offrire manualmente, dei requisiti del filtro e della frequenza delle modifiche da effettuare, si può scegliere tra le opzioni di bulksheet o modifica in serie da utilizzare.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online