Aggiornamenti di sicurezza disponibili per Adobe Reader e Acrobat | APSB17-36
ID bollettino Data di pubblicazione Priorità
APSB17-36 14 novembre 2017 2

Riepilogo

Adobe ha rilasciato aggiornamenti di sicurezza per Adobe Acrobat e Reader per Windows e Macintosh. Questi aggiornamenti risolvono vulnerabilità critiche che potrebbero consentire a eventuali aggressori di assumere il controllo del sistema interessato.

Versioni interessate

Prodotto Versioni interessate Piattaforma
Acrobat DC (Traccia continua) 2017.012.20098 e versioni precedenti
Windows e Macintosh
Acrobat Reader DC (Traccia continua) 2017.012.20098 e versioni precedenti
Windows e Macintosh
     
Acrobat 2017 2017.011.30066 e versioni precedenti Windows e Macintosh
Acrobat Reader 2017 2017.011.30066 e versioni precedenti Windows e Macintosh
     
Acrobat DC (Traccia classica) 2015.006.30355 e versioni precedenti
Windows e Macintosh
Acrobat Reader DC (Traccia classica) 2015.006.30355 e versioni precedenti
Windows e Macintosh
     
Acrobat XI 11.0.22 e versioni precedenti Windows e Macintosh
Reader XI 11.0.22 e versioni precedenti Windows e Macintosh

Per ulteriori informazioni su Acrobat DC, visitate la pagina con le Domande Frequenti su Acrobat DC.

Per ulteriori informazioni su Acrobat Reader DC, visitate la pagina con le Domande Frequenti su Acrobat Reader DC.

Soluzione

Adobe consiglia agli utenti di aggiornare i software installati alle versioni più recenti seguendo le istruzioni riportate di seguito.
Le ultime versioni dei prodotti sono a disposizione degli utenti finali mediante uno dei seguenti metodi:

  • Gli utenti possono aggiornare manualmente i prodotti installati selezionando Aiuto > Verifica aggiornamenti.
  • I prodotti verranno aggiornati automaticamente non appena saranno rilevati nuovi aggiornamenti, senza l'intervento
    dell'utente.
  • È possibile scaricare il programma di installazione completo di Acrobat Reader dal Centro di download di Acrobat Reader.

Per gli amministratori IT (ambienti gestiti):

  • Scaricate i programmi di installazione enterprise da ftp://ftp.adobe.com/pub/adobe/ o fate riferimento alla versione specifica delle note sulla versione per i collegamenti ai programmi di installazione.
  • Installate gli aggiornamenti utilizzando il metodo che preferite, ad esempio AIP-GPO, il programma di avvio automatico, SCUP/SCCM
    (su Windows) oppure Apple Remote Desktop e SSH (su Macintosh).

Adobe classifica questi aggiornamenti in base ai seguenti livelli di priorità e consiglia agli utenti interessati di aggiornare la propria installazione alla versione più recente:

Prodotto Versioni aggiornate Piattaforma Livello di priorità Disponibilità
Acrobat DC (Traccia continua) 2018.009.20044
Windows e Macintosh 2 Windows
Macintosh
Acrobat Reader DC (Traccia continua) 2018.009.20044
Windows e Macintosh 2 Centro di download
         
Acrobat 2017 2017.011.30068 Windows e Macintosh 2 Windows
Macintosh
Acrobat Reader 2017 2017.011.30068 Windows e Macintosh 2 Windows
Macintosh
         
Acrobat DC (Traccia classica) 2015.006.30392
Windows e Macintosh
2 Windows
Macintosh
Acrobat Reader DC (Traccia classica) 2015.006.30392 
Windows e Macintosh 2 Windows
Macintosh
         
Acrobat XI 11.0.23 Windows e Macintosh 2 Windows
Macintosh
Reader XI 11.0.23 Windows e Macintosh 2 Windows
Macintosh

Nota:

Come indicato in questo annuncio precedente, il supporto per Adobe Acrobat 11.x e Adobe Reader 11.x è stato sospeso il 15 ottobre 2017.La versione 11.0.23 è la versione finale di Adobe Acrobat 11.x e Adobe Reader 11.x. Adobe consiglia vivamente di eseguire l'aggiornamento alle versioni più recenti di Adobe Acrobat DC e Adobe Acrobat Reader DC. L'aggiornamento delle installazioni alle versioni più recenti consente di accedere agli ultimi miglioramenti delle funzioni e a misure di protezione ottimizzate.

Dettagli della vulnerabilità

Categoria della vulnerabilità Impatto della vulnerabilità Gravità Codice CVE
Accesso al puntatore non inizializzato Esecuzione di codice remoto
Critica CVE-2017-16377
CVE-2017-16378
Use-after-free Esecuzione di codice remoto
Critica CVE-2017-16360
CVE-2017-16388
CVE-2017-16389
CVE-2017-16390
CVE-2017-16393
CVE-2017-16398
Accesso al buffer con valore di lunghezza errata Esecuzione di codice remoto Critico CVE-2017-16381
CVE-2017-16385
CVE-2017-16392
CVE-2017-16395
CVE-2017-16396
Buffer over-read Esecuzione di codice remoto Critico CVE-2017-16363
CVE-2017-16365
CVE-2017-16374
CVE-2017-16384
CVE-2017-16386
CVE-2017-16387
Buffer overflow/underflow Esecuzione di codice remoto Critico CVE-2017-16368
Sovraccarico dell'heap Esecuzione di codice remoto Critico CVE-2017-16383
Convalida non corretta dell'indice dell'array Esecuzione di codice remoto Critico

CVE-2017-16391
CVE-2017-16410

Lettura fuori limite Esecuzione di codice remoto Critico CVE-2017-16362
CVE-2017-16370
CVE-2017-16376
CVE-2017-16382
CVE-2017-16394
CVE-2017-16397
CVE-2017-16399
CVE-2017-16400
CVE-2017-16401
CVE-2017-16402
CVE-2017-16403
CVE-2017-16404
CVE-2017-16405
CVE-2017-16408
CVE-2017-16409
CVE-2017-16412
CVE-2017-16414
CVE-2017-16417
CVE-2017-16418
CVE-2017-16420
CVE-2017-11293
Scritture fuori limite Esecuzione di codice remoto Critico CVE-2017-16407
CVE-2017-16413
CVE-2017-16415
CVE-2017-16416
Aggiramento della protezione Drive-by-download Importante
CVE-2017-16361
CVE-2017-16366
Aggiramento della protezione Divulgazione di informazioni Importante CVE-2017-16369
Aggiramento della protezione Esecuzione di codice remoto
Critica
CVE-2017-16380
Esaurimento dello stack Consumo eccessivo delle risorse Importante CVE-2017-16419
Confusione del tipo di oggetto Esecuzione di codice remoto Critico CVE-2017-16367
CVE-2017-16379
CVE- 2017-16406
Riferimento a un puntatore non affidabile Esecuzione di codice remoto Critico CVE-2017-16364
CVE-2017-16371
CVE-2017-16372
CVE-2017-16373
CVE-2017-16375
CVE-2017-16411

Ringraziamenti

Adobe desidera ringraziare i singoli e le organizzazioni seguenti per la collaborazione e per aver segnalato i
problemi specifici, contribuendo così a proteggere la sicurezza dei nostri clienti:

  • Toan Pham Van (@__suto) (CVE-2017-16362, CVE-2017-16363, CVE-2017-16364, CVE-2017-16365)
  • Ke Liu di Xuanwu LAB di Tencent, in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro (CVE-2017-16381, CVE-2017-16382, CVE-2017-16383, CVE-2017-16384, CVE-2017-16385, CVE-2017-16386, CVE-2017-16387, CVE-2017-16400, CVE-2017-16401, CVE-2017-16402, CVE-2017-16403, CVE-2017-16404)
  • Ke Liu di Xuanwu LAB di Tencent (CVE-2017-16370, CVE-2017-16371, CVE-2017-16372, CVE-2017-16373, CVE-2017-16374, CVE-2017-16375)
  • Steven Seeley (mr_me) di Offensive Security, in collaborazione con Zero Day Initiative di Trend Micro (CVE-2017-16369)
  • Kamlapati Choubey, TELUS Security Labs (CVE-2017-16415)
  • Aleksandar Nikolic di Cisco Talos http://talosintelligence.com/vulnerability-reports/ (CVE-2017-16367)
  • Jun Kokatsu (@shhnjk) (CVE-2017-16366, CVE-2017-16361)
  • riusksk (泉哥) del Security Platform Department di Tencent (CVE-2017-11293, CVE-2017-16408, CVE-2017-16409, CVE-2017-16410, CVE-2017-16411, CVE-2017-16399, CVE-2017-16395, CVE-2017-16394)
  • Marcin Towalski (CVE-2017-16391)
  • Lin Wang della Beihang University (CVE-2017-16416, CVE-2017-16417, CVE-2017-16418, CVE-2017-16405)
  • willJ di PC Manager di Tencent (CVE-2017-16406, CVE-2017-16407, CVE-2017-16419, CVE-2017-16412, CVE-2017-16413, CVE-2017-16396, CVE-2017-16397, CVE-2017-16392)
  • Cybellum Technologies LTD cybellum.com (CVE-2017-16376, CVE-2017-16377, CVE-2017-16378, CVE-2017-16379)
  • Richard Warren di NCC Group Plc (CVE-2017-16380)
  • Gal De Leon di Palo Alto Networks (CVE-2017-16388, CVE-2017-16389, CVE-2017-16390, CVE-2017-16393, CVE-2017-16398, CVE-2017-16414, CVE-2017-16420)
  • Toan Pham @__suto (CVE-2017-16360)
  • Ashfaq Ansari di Project Srishti, in collaborazione con iDefense Labs (CVE-2017-16368)