In Acrobat è possibile visualizzare e interagire con contenuto 3D di alta qualità creato con programmi di modellazione 3D o CAD 3D e incorporato nei PDF. Ad esempio, è possibile nascondere e mostrare le parti di un modello 3D, rimuovere una copertura per visualizzarne l’interno e capovolgere le parti come se fossero nelle proprie mani.

Un modello 3D viene inizialmente visualizzato come immagine di anteprima bidimensionale. Facendo clic sul modello 3D con lo strumento Mano o Seleziona, il modello viene attivato, viene aperta la barra degli strumenti 3D e vengono riprodotte le animazioni.

Oggetto 3D selezionato
Oggetto 3D selezionato

A. Albero modello B. Barra degli strumenti 3D C. Oggetto 3D 

Panoramica sulla barra degli strumenti 3D

La barra degli strumenti 3D viene visualizzata dopo aver fatto clic sul modello 3D con lo strumento Mano. Questa operazione attiva il modello 3D e riproduce eventuali animazioni impostate per la riproduzione quando il file è abilitato. La barra degli strumenti 3D viene sempre visualizzata nell’area sopra l’angolo superiore sinistro del modello 3D e non è possibile spostarla. Viene visualizzata una piccola freccia a destra dello strumento Rotazione, che è possibile selezionare per nascondere o ampliare la barra degli strumenti.

È possibile utilizzare la barra degli strumenti 3D per ingrandire, ridurre, ruotare e visualizzare i dettagli dell’oggetto. Utilizzare l’Albero modello per nascondere o isolare delle parti o renderle trasparenti.

È possibile manipolare un modello 3D selezionando e trascinando vari strumenti di navigazione 3D. Quando si naviga in 3D, si ha l’impressione di visualizzare il modello 3D fisso con la prospettiva di una videocamera. È possibile eseguire la rotazione, la visualizzazione dettagliata (spostandosi verso l’alto, verso il basso o da un lato all’altro) e lo zoom avanti o indietro.

Strumenti di navigazione 3D

Ruotare 

Consente di ruotare gli oggetti 3D rispetto allo schermo. Il modo in cui gli oggetti vengono spostati dipende dalla vista iniziale, dal punto in cui viene iniziato il trascinamento e dalla relativa direzione.

Nota:

È anche possibile utilizzare lo strumento Mano per ruotare un oggetto. Assicurarsi che l’opzione Abilita selezione 3D per lo strumento Mano sia selezionata nel pannello 3D della finestra di dialogo Preferenze.

Rotazione attorno all’asse 

Consente di ruotare un modello 3D parallelamente a due assi fissi nel modello 3D, l’asse X e l’asse Z.

Panning 

Consente di spostare il modello solo verticalmente e orizzontalmente. È anche possibile visualizzare in dettaglio con lo strumento Mano: premere Ctrl e trascinarlo.

Zoom 

Consente di avvicinarsi o allontanarsi dagli oggetti presenti nella scena quando si esegue un’operazione di trascinamento in senso verticale. È anche possibile eseguire lo zoom con lo strumento Mano, tenendo premuto il tasto Maiusc durante il trascinamento.

Cammina 

Consente di ruotare orizzontalmente intorno alla scena quando viene eseguito il trascinamento orizzontale. Consente di spostarsi avanti o indietro nella scena quando si esegue il trascinamento verticale, mantenendo un livello di elevazione costante indipendentemente da come si effettua il trascinamento. Lo strumento Cammina è particolarmente utile per i modelli 3D architettonici. Per modificare la velocità di accesso, modificare le unità di visualizzazione predefinite nelle preferenze 3D.

Nota:

lo strumento Cammina è disponibile quando si seleziona l’impostazione Preferenze che consente di consolidare gli strumenti oppure facendo clic con il pulsante destro del mouse sul modello 3D e scegliendo Strumenti > Cammina.

Entrata veloce

Naviga in un modello mantenendo l’orientamento della superficie. Fare clic con il pulsante destro del mouse e trascinare all’interno della finestra 3D. Lo strumento Entrata veloce si sposta più lentamente man mano che ci si sposta verso un oggetto. Trascinare il puntatore del a destra o a sinistra per girare.

Per ruotare la vista inquadratura, fare clic con il pulsante sinistro del mouse all’interno della finestra 3D e trascinare per girare la vista inquadratura. Per ritornare alla direzione dell’inquadratura iniziale, spostare il mouse sulla posizione del punto in sui si è fatto clic inizialmente.

Utilizzare la rotellina del mouse per spostarsi rapidamente avanti e indietro sulla direzione della vista dell’inquadratura. Tale funzionalità risulta utile se ci si perde all’interno di un modello o si entra velocemente nella superficie.

Proprietà dell’inquadratura

Definisce l’angolo dell’inquadratura, l’allineamento e altre proprietà che definiscono l’obiettivo attraverso cui viene visualizzato un modello 3D. Le proprietà dell’inquadratura sono componenti delle viste ma vengono impostate indipendentemente.

Strumento Misura 3D 

Consente di misurare le dimensioni e le distanze delle parti nel modello 3D.

Controlli della vista della barra degli strumenti 3D

Vista predefinita 

Ripristina la modalità predefinita relativa a zoom, panoramica, rotazione e proiezione del modello 3D. Per impostare come predefinita una vista differente, utilizzare il menu Opzioni nel riquadro della vista dell’Albero modello. In alternativa, per impostare una vista differente come predefinita utilizzare il comando Gestisci viste nel menu Viste della barra degli strumenti 3D.

Nota:

Se un oggetto dovesse allontanarsi dalla vista, ciò significa che l’inquadratura è stata spostata lontano dall’oggetto. Fare clic sull’icona Vista predefinita sulla barra degli strumenti 3D per rendere nuovamente visibile l’oggetto.

Menu Viste

Consente di elencare le viste definite per il modello 3D corrente.

Attiva/disattiva albero modello 

Apre e nasconde l’Albero modello.

Esegui/Sospendi animazione  

Consente di riprodurre o di mettere in pausa le animazioni basate su JavaScript. Nel menu a comparsa di riproduzione e pausa è incluso un indicatore scorrevole che consente di selezionare un momento qualsiasi all’interno della sequenza di animazione.

Usa proiezione ortogonale/Usa proiezione prospettiva 

Consente di attivare e disattivare la visualizzazione della proiezione prospettiva e ortogonale dell’oggetto 3D.

Menu Modalità rendering modello 

Consente di determinare la modalità di visualizzazione della forma 3D. Per una guida illustrata, vedere Esempi di modalità di rendering del modello.

Menu Attiva illuminazione aggiuntiva 

Elenca i differenti effetti di illuminazione, disponibili per migliorare l’illuminazione di un oggetto 3D. Effettuare alcuni tentativi fino ad ottenere gli effetti visivi desiderati.

Colore di sfondo 

Consente di aprire il selettore colore, utilizzabile per selezionare un colore differente per lo spazio circostante l’oggetto 3D.

Attiva/disattiva sezione trasversale 

Consente di mostrare e nascondere le sezioni trasversali dell’oggetto. Fare clic sul menu a comparsa per aprire la finestra di dialogo Proprietà sezione trasversale. Per ulteriori informazioni, vedere Creare sezioni trasversali.

Aggiungi commento 3D/multimediale

Abilita l’aggiunta di una nota a qualsiasi parte del modello 3D. La nota resta sulla vista. Consultare Inserimento di commenti sulla grafica 3D nei file PDF.

Preferenze 3D

Nel pannello 3D e Multimedia della finestra di dialogo Preferenze, è possibile determinare se la barra degli strumenti 3D e la struttura ad albero modello vengono visualizzati per impostazione predefinita nonché specificare un modulo di rendering predefinito e determinare se consentire o meno le animazioni.

Modulo di rendering preferito

Consente di specificare il motore di rendering, che influisce sia sulle prestazioni che sulla qualità, quindi è importante selezionare il modulo di rendering appropriato. A seconda del sistema in uso, è possibile modificare il modulo di gestione del rendering. Se si seleziona un’opzione DirectX® o OpenGL, tutto il rendering verrà eseguito utilizzando un chip grafico sulla scheda video. Se viene selezionato Software, il rendering richiede più tempo ma i risultati sono spesso maggiormente coerenti con il rendering del modello nell’applicazione originale.

Abilita rendering hardware per schede video di versioni precedenti

Consente di applicare l’uso dell’accelerazione hardware anche a schede video che non supportano alcun pixel shader (ombreggiatore).

Abilita rendering a doppia faccia

Alcune parti di modello presentano due facce. Per risparmiare tempo e spazio, è possibile deselezionare questa opzione per eseguire il rendering solo della faccia visualizzata per l’utente. Se l’utente osserva all’interno di una parte di cui è stato eseguito il rendering di una sola faccia, la faccia posteriore risulterà invisibile.

Modalità preferita per il rendering delle PMI 3D

Specifica la modalità PMI da usare per le operazioni di rendering. Sono disponibili le opzioni seguenti:

Usa impostazione contenuto: le impostazioni di ciascuna PMI determinano se eseguirne il rendering con lo Z-buffer o meno.

Rendering delle PMI 3D sempre in primo piano rispetto al modello: per l’esecuzione del rendering delle PMI non viene mai utilizzato lo Z-buffer, indipendentemente dalla configurazione riportata nel file.

Rendering delle PMI 3D sempre con Z-buffer: per l’esecuzione del rendering delle PMI viene sempre attivato lo Z-buffer, indipendentemente dalla configurazione riportata nel file.

Apri struttura modello all’attivazione dell’opzione 3D

Consente di determinare se visualizzare o meno l’albero modello quando il modello 3D viene attivato. Per utilizzare una delle impostazioni applicate dall’autore durante l’aggiunta del modello 3D al documento PDF, scegliere l’opzione Usa impostazione annotazione.

Barra di stato predefinita

Consente di determinare se mostrare o nascondere la barra degli strumenti 3D quando viene attivato un modello 3D. Per utilizzare una delle impostazioni applicate dall’autore durante l’aggiunta del modello 3D al documento PDF, scegliere l’opzione Usa impostazione annotazione.

Abilita selezione per lo strumento Mano

Consente all’utente di selezionare ed evidenziare parti del modello 3D con lo strumento Mano. Se questa opzione non è selezionata, utilizzare lo strumento Dati oggetto (Strumenti > Oggetti interattivi > Seleziona oggetto) per selezionare l’oggetto.

Consolida strumenti sulla barra 3D

Se si seleziona questa opzione, gli strumenti di modifica e navigazione vengono posizionati sotto lo strumento Rotazione, riducendo pertanto la dimensione della barra degli strumenti 3D.

Abilita transizioni di vista

Tra una vista e l’altra di alcuni modelli 3D sono incluse transizioni animate. Se non si desidera abilitare questa animazione 3D, deselezionare l’opzione corrispondente.

Mostra asse orientamento 3D

Attiva o disattiva la visualizzazione di un asse all’interno della scena, che indica l’orientamento della scena 3D.

Schema di ottimizzazione per cadenza fotogrammi ridotta

Consente di definire il funzionamento delle animazioni complesse nel caso venga ridotta la cadenza dei fotogrammi. La selezione di Nessuna non comporta alcuna modifica della visualizzazione e mantiene la cadenza dei fotogrammi ridotta. L’opzione Rettangolo di delimitazione consente di visualizzare i piani tridimensionali in cui sono incluse le parti anziché le parti stesse; tale impostazione mantiene una cadenza dei fotogrammi elevata. L’opzione Escludi oggetti consente di nascondere alcune parti del modello, mantenendo la cadenza dei fotogrammi elevata.

Soglia cadenza fotogrammi

Consente di impostare il valore minimo per la cadenza di fotogrammi: trascinare l’indicatore scorrevole o immettere un numero nell’apposita casella. Se la cadenza si riduce fino ad un numero di fotogrammi al secondo inferiore al valore specificato, viene attivato automaticamente lo Schema di ottimizzazione per cadenza fotogrammi ridotta.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online