Creative_Cloud_mnemonic_RGB_128px

È disponibile un aggiornamento di After Effects CC.

Per ulteriori informazioni, consultate il Riepilogo delle nuove funzioni.


Questo documento descrive le funzioni nuove e aggiornate della release di After Effects CC (dicembre 2013).

Migrazione delle impostazioni da una precedente versione minore di After Effects

L’opzione Preferenze > Generali > Migra impostazioni versione precedente di After Effects 12.2 consente di trasferire le impostazioni da After Effects CC (12.0) o After Effects CC (12.1).

Vengono trasferite le seguenti impostazioni:

  • Preferenze
  • Regole di interpretazione
  • Spazi di lavoro
  • Modelli impostazioni rendering
  • Modelli impostazioni modulo di output
  • Modelli impostazioni composizione
  • Scelte rapide da tastiera - Le scelte rapide possono essere trasferite dalla versione 12.1, ma non dalla versione 12.0.
  • Script creati dall’utente - Gli script salvati nella cartella Scripts che si trova nella cartella delle impostazioni dell’utente.

Per migrare le impostazioni, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Fate clic sul pulsante Migra impostazioni precedenti. After Effects verifica se nel sistema sono presenti cartelle delle impostazioni della versione precedente.
  2. Fate clic sul pulsante della versione per la quale desiderate migrare le impostazioni. After Effects copia ed elabora i file delle impostazioni dalla versione precedente a quella corrente.
  3. Quando richiesto, chiudete e riavviate l’applicazione per completare il processo e caricare le impostazioni migrate.

Nota:

Quando avviate per la prima volta After Effects CC con le impostazioni predefinite, viene automaticamente avviato il processo di migrazione delle impostazioni.

Aggiornamento dei modelli di nome file e percorso

Modello per la cartella di progetto

Il nuovo elemento Cartella progetto è stato aggiunto al menu Aggiungi proprietà in Modello nome file e percorso.

Per scegliere questo elemento:

  • Fate clic sull’elenco a comparsa Output in nel pannello Coda di rendering.
  • Scegliete Personale.
  • Fate clic sul pulsante Aggiungi proprietà.

Potete anche immettere semplicemente [projectFolder] nella finestra di dialogo Modello per Predefinito personale. La parola chiave [projectFolder] può essere utilizzata in combinazione con altre parole chiave per il percorso.

Ad esempio, il modello [projectFolder]/output/final_[compName].[extension] specifica quanto segue:

  • Il file di output deve essere inserito in una cartella denominata “output” all’interno della cartella del progetto.
  • Il nome del file di output deve iniziare con final_.
  • Il nome del file di output deve terminare con il nome della composizione e l’estensione del file.

Quando scegliete l’elemento Cartella progetto, il file di output viene inserito nella stessa cartella in cui è stato salvato il progetto.


Quando specificate un nome e un percorso per il file di output mediante la finestra di dialogo Output filmato in, potete scegliere l’opzione Salva in sottocartella per creare una sottocartella al momento dell’output.
L’opzione Salva in sottocartella funziona in combinazione con il nuovo supporto per il percorso nei modelli. Se in questo campo si aggiunge una cartella, questa verrà aggiunta al modello e viceversa.

Predefinito Cartella e nome composizione

comp-name-comp-folder

È disponibile un nuovo predefinito per modello di nome file e percorso, Cartella e nome composizione. Quando aggiungete una composizione al pannello Coda di rendering (Composizione > Aggiungi a coda di rendering) e fate clic su Output in, la cartella e il nome della composizione vengono aggiunti al modello per nome file e percorso.

Alla funzionalità del modello sono inoltre state apportate le seguenti modifiche:

  1. I nuovi modelli utilizzano le cartelle esistenti (o creano nuove cartelle), nel percorso definito dalla posizione di output nella finestra di dialogo Output filmato in. In precedenza, i percorsi e le cartelle non erano supportati nei modelli.
  2. I filmati di output che utilizzano formati di sequenze di immagini utilizzeranno automaticamente il nuovo modello Cartella e nome composizione e i file della sequenza di immagini saranno quindi contenuti in questa cartella. Questa funzione è stata sviluppata a seguito di discussioni e richieste da parte degli utenti che desiderano poter salvare i file di sequenze immagini in un’unica cartella. Questa funzione è utile per evitare che si accumulino troppi file qualora venga salvata una sequenza di grandi dimensioni in una cartella.
  3. In un modello è possibile definire percorsi assoluti. Ad esempio, potete definire e salvare un modello per inserire sempre i file di rendering in E:\Output\[compName].[extension].

Miglioramenti apportati all’allineamento

Ora è possibile allineare le seguenti funzioni trascinandole nel pannello Composizione:

  • tracciati di livello forma
  • rettangoli di selezione di forme in livelli forma
  • videocamere
  • luci

Quando fate clic vicino a un tracciato di livello forma, After Effects utilizza come punto di allineamento il punto sul tracciato più vicino alla posizione del clic. Questo comportamento è simile a quello delle maschere.

  • Potete allineare una forma del livello di forma in un livello (forma) a una forma in un altro livello (forma).
  • Non è possibile allineare forme l’una all’altra all’interno di un singolo livello (forma).
  • Per allineare più forme, queste devono trovarsi su livelli (forma) diversi.

Per informazioni sulle funzioni di allineamento introdotte nelle precedenti versioni di After Effects, consultate Modifiche apportate alla funzione di allineamento per allineare livelli in 2D e 3D e Ancorare i livelli nel pannello Composizione.

Nota:

Potete allineare un livello luce a un livello videocamera, in modo da poter “vedere attraverso” una luce o semplicemente illuminare quanto inquadrato dalla videocamera.

Ricaricamento dei metraggi mancanti

Supponiamo che abbiate aperto un progetto ma un volume contenente degli elementi di metraggio non sia stato montato. Con After Effects 12.2, potete richiamare il menu di scelta rapida per un elemento di metraggio nel progetto e scegliere Ricarica metraggio. Vengono automaticamente rilevati tutti gli elementi di metraggio presenti nel volume che viene montato, purché si trovino ancora nella posizione originale.

In precedenza, se il volume veniva montato dopo l’apertura del progetto, era necessario chiudere e riaprire il progetto oppure fare doppio clic su un elemento di metraggio mancante e individuarlo manualmente.

Tracciati Bezier per livelli forma

bezier-path

Quando uno strumento forma è attivo, potete usare l’opzione Tracciato Bezier nel pannello degli strumenti per creare una forma basata su un tracciato Bezier. Con la versione precedente veniva creata una forma basata su un tracciato parametrico.

Nota:

Se l’opzione Tracciato Bezier è attivata, tenendo premuto il tasto Opzione o Alt con lo strumento forma viene creato un tracciato parametrico; se l’opzione Tracciato Bezier è disattivata, tenendo premuto il tasto Opzione o Alt viene creato un tracciato Bezier.

Nota:

Scegliete il comando Converti in tracciato Bezier dal menu di scelta rapida per convertire un tracciato parametrico in tracciato Bezier. Se il tracciato parametrico è animato (con fotogrammi chiave), il tracciato Bezier convertito è un tracciato statico basato sul tracciato parametrico al tempo corrente e i fotogrammi chiave vengono persi.

Modifiche apportate ai percorsi degli script installati

In After Effects 12.2, se trascinate un file di script (.jsx o .jsxbin) nel pannello Progetto, lo script viene copiato nel seguente percorso utente:

  • (Windows) \Utenti\[nome utente]\AppData\Roaming\Adobe\After Effects\12.2
  • (Mac OS) /Utenti/[nome utente]/Libreria/Preferenze/Adobe/After Effects/12.2

Avviate di nuovo After Effects per visualizzare gli script (che si trovano nello spazio utente) in File > Script.

Tuttavia, il percorso preferito per gli script è la cartella che si trova nella cartella dell’applicazione. Per copiare esplicitamente gli script in questa cartella, accertatevi di disporre dei privilegi di amministratore.

  • (Windows) Programmi\Adobe\Adobe After Effects \Support Files
  • (Mac OS) Applicazioni/Adobe After Effects

After Effects carica gli script da entrambi questi percorsi. Per ulteriori informazioni consultate l’articolo Script.

Nota:

se disinstallate After Effects e scegliete di rimuovere le preferenze durante la disinstallazione, tutti gli script installati che si trovano nella cartella Scripts dell’utente verranno eliminati.

Aggiornamenti vari

  • I plug-in degli effetti Cycore (CC) sono stati aggiornati per correggere un problema relativo al disegno errato dell’interfaccia utente dell’effetto CC Power Pin.
  • Il plug-in Color Finesse Synthetic Aperture è stato aggiornato per correggere alcuni bug. L’installazione e l’attivazione del plug-in sono inoltre più semplici su sistemi per solo rendering.
  • Il pulsante Fotogramma chiave automatico è stato rimosso dallo stato predefinito del pannello Timeline. Per passare alla modalità fotogramma chiave automatico potete scegliere Attiva fotogramma chiave automatico dal menu del pannello Timeline . Quando il pulsante Fotogramma chiave automatico è abilitato, questo è tuttora visibile nel pannello Timeline.
  • Le proprietà Dimensione pennello degli effetti Traccia e Scrivi sopra supportano ora un valore massimo di 200. Il valore massimo precedente era 50.
  • L’effetto Mixer canali è ora un effetto da 32 bpc.
  • Il valore predefinito per la preferenza Qualità zoom nella sezione Qualità visualizzatore delle preferenze Anteprime è ora impostato su Più precisa. Il valore predefinito precedente era Più precisa eccetto anteprima RAM.
  • È possibile spostare i punti di controllo dell’effetto Alterazione trama mediante i tasti freccia.
  • Quando si svuota la cache del disco per la versione corrente, viene anche svuotata la cache disco di altre versioni minori per la stessa versione principale. Ad esempio, se si svuota la cache disco in After Effects 12.2, vengono svuotate anche le cache di After Effects 12.0 e 12.1. Per svuotare la memoria, usate i comandi disponibili in Modifica > Svuota.
  • Nella finestra di dialogo Selettore colore, il campo di valore esadecimale è evidenziato per impostazione predefinita. Questo facilita le operazioni di immissione, copia o incolla dei valori esadecimali.
  • È ora possibile utilizzare i tempi negativi nelle impostazioni della composizione. Questi vengono inoltre rappresentati nel pannello Timeline.
  • After Effects CC (12.2) integra una nuova versione della libreria Nvidia OptiX che offre i seguenti vantaggi:
    • Corregge alcuni problemi di blocco dell’applicazione relativi al modulo di rendering 3D ray tracing.
    • La libreria ora viene caricata e inizializzata quando il modulo di rendering 3D ray tracing viene utilizzato per la prima volta, e non all’avvio dell’applicazione.
      • Questo riduce il tempo di avvio dell’applicazione.
      • Evita che gli utenti che non utilizzano il modulo di rendering 3D ray tracing siano esposti a eventuali problemi di tale modulo.
  • La preferenza Salva progetto automaticamente nella categoria di preferenze di Salvataggio automatico è ora attivata per impostazione predefinita.
  • I nomi dei livelli non devono essere forzatamente univoci a meno che non si utilizzi il comando Copia con collegamenti proprietà o Seleziona espressione.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online