Domande frequenti sull'interfaccia touch

Le regole per deprecare e rimuovere le funzionalità di Adobe Experience Manager sono le seguenti:

Nelle note sulla versione o per le API in codice, Adobe contrassegna una capacità come deprecata in una data versione. Poi i clienti hanno almeno un ciclo di versione di tempo per passare dalla propria implementazione a quella sostitutiva. Dice "almeno", poiché una capacità potrebbe essere rimossa nella versione successiva all'annuncio di deprecazione, o in qualsiasi versione dopo la successiva.

L'interfaccia classica non è stata annunciata come deprecata nella versione 6.1 e non lo è nemmeno nella versione del 2016.

Sì, dal rilascio del pacchetto di aggiornamento dell'interfaccia touch per AEM 6.1 puoi includere diversi componenti Rich Text nella definizione di una finestra di dialogo.

Nella versione 6.0, è ancora una limitazione nota. La soluzione in questa versione è quella di utilizzare un editor ibrido come alternativa.
Fai riferimento all'esempio di Testo e immagine nella versione 6.1 integrata, descritto anche in questa presentazione (diapositive 47-48).
Per ulteriori informazioni, vedi http://docs.adobe.com/docs/en/aem/6-0/develop/extending/customizing-page-authoring-touch.html#Aggiungi nuovo editor locale.

No, il componente editor di immagini è ancora utilizzabile solo per la modifica in linea.

Nella versione 6.1, il pacchetto di aggiornamento per l'interfaccia touch ha migliorato gli editor in linea e offre ora un modo semplice per configurare più editor in linea per lo stesso componente.

L'intera procedura è descritta in questa pagina di documentazione.

Nella versione 6.0, dovresti usare la stessa soluzione alternativa dell'editor RichText, descritta nella domanda precedente.

La convalida nell'interfaccia Granite si ottiene usando il plug-in jQuery Validator.

Il meccanismo completo è descritto in https://helpx.adobe.com/it/experience-manager/aem-previous-versions.html.

Questo sostituisce la precedente convalida di tipo vtype usata nei widget ExtJs nell'interfaccia classica.

Una pagina di documentazione AEM è in preparazione a questo proposito.

Attualmente la modifica locale non prevede la proprietà di lunghezza massima.

La soluzione è quella di utilizzare la convalida lato client come descritto nella domanda precedente.

Questa pagina riporta un elenco di tutorial, esempi di codice, presentazioni da siti Web esterni, prodotti da dipendenti di Adobe o da esperti di interfaccia touch di partner riconosciuti.