12 marzo 2013. Benvenuti in Flash Player 11.6 e AIR 3.6. Questo è l’aggiornamento mensile della versione originale del 12 febbraio 2013. Contiene correzioni di bug e di sicurezza.

Problemi risolti

  • Il caricamento del file telemetry.cfg causa problemi di prestazioni nell’aggiornamento delle pagine (3506936)
  • Chiusura imprevista del browser Opera (3488141)
  • Chiusura imprevista di Flash Player a causa di overflow di numero intero (3475889)

Nuove funzioni

Nuove funzioni in questa versione:
  • Codice intrinseco per la memoria: codice operativo per memoria AVM2 ad accesso rapido
    • La memoria ad accesso rapido è ora esposta tramite il pacchetto avm2.intrinsics.memory

Le seguenti funzioni sono state rese disponibili nella versione di Flash Player del 12 febbraio 2013. 

  • Query di dati grafici
  • Interfaccia permessi ottimizzata per l'accesso tramite tastiera allo schermo intero
  • Supporto di SWF multipli (iOS)
  • Impostazione di una risoluzione specifica del Display Retina per il dispositivo (iOS)
  • API file aggiornato coerente con le linee guida dell'App store (iOS)
  • Supporto HiDpi per FlashPro

Per un elenco completo delle funzioni di Flash Player e AIR, incluse le funzioni introdotte nelle versioni precedenti, consultate questo documento

Nota: AIR Desktop StageWebView utilizza ora il browser di sistema al posto del WebKit integrato

Versioni rilasciate al pubblico

Prodotto Versione rilasciata al pubblico
 Flash Player Desktop (Windows®, Mac)  11.6.602.180
 AIR Desktop, Mobile  3.6.0.6090
 AIR SDK  3.6.0.6090
 AIR SDK e compilatore  3.6.0.6090

Problemi noti

  • In alcuni casi, i file solo audio non vengono riprodotti quando vengono trasmessi tramite pRTMP (3330232)
  • In iOS, CameraRoll.addBitmapData in AIR non supporta dati bitmap trasparenti (3295239)
  • Se si imposta l'input della videocamera su Netstream, il flusso video si interrompe (3311600)
  • In alcuni dispositivi mobili, durante la riproduzione di un flusso video, se si ruota il dispositivo dalla modalità ritratto a quella paesaggio, il video non viene ridimensionato correttamente (3344041)
  • In MAC OSX 10.7.3 e versioni successive, quando si visualizza AIR a schermo intero, la finestra dell'applicazione viene visualizzata di fronte allo stage (3310530)
  • In iOS, quando la risposta in frequenza del microfono è impostata su 5 o 8 KHz, si riscontra una latenza audio (3357306)
  • StageVideo non riesce a mantenere lo stato di rendering dell'hardware quando si collega una videocamera (3359992)
  • In Mac, in alcuni casi, in seguito alla visualizzazione di un video a schermo intero e all'uscita dallo schermo intero, il video non viene riprodotto (3362055)
  • In Android, i tipi di carattere del sistema non possono essere caricati in AIR (3474762)

Miglioramenti della sicurezza

Bollettino sulla sicurezza Prodotti interessati
 APSB13-09  Flash Player Desktop Windows® e Mac

 Flash Player AndroidTM

Nuove funzioni: linee guida di utilizzo

Supporto del display Retina (hiDPI) per Mac per le applicazioni Adobe AIR

Questa funzione fornisce supporto per creare pacchetti di applicazioni AIR nel display Retina (hiDPI) nei Mac supportati. Per attivare il display Retina, aggiungete il seguente elemento nel descrittore dell'applicazione.
Al momento questo tag funziona solo in Mac OS. Per le applicazioni AIR per iOS è presente un tag con lo stesso nome <requestedDisplayResolution> nella sezione <iPhone>.

</initialWindow>
.. omitted…
               <requestedDisplayResolution>high</requestedDisplayResolution> -->
      … omitted ….
     </initialWindow>

Aggiornate lo spazio dei nomi del descrittore dell'applicazione alla versione 3.6 e ricreate il pacchetto dell'applicazione. (Se impostate l'elemento <requestedDisplayResolution> su "standard" o non lo includete, il supporto del display Retina viene disabilitato.)

 Questa funzione presenta alcune limitazioni:.

1. I contenuti visualizzati tramite HTMLLoader non sono supportati. (Potete utilizzare StageWebView per visualizzare i contenuti HTML sul display retina.)
2. Le applicazioni esistenti create con la versione 3.5 o con una versione precedente non verranno visualizzate in risoluzione Retina.

Supporto di SWF multipli

Questa funzione fornisce supporto per la creazione di pacchetti e il caricamento di SWF multipli in iOS in modalità AOT. Con questa funzione, l'utente può utilizzare SWF multipli in un'applicazione AIR per iOS utilizzando la classe Loader. Questa funzione, se utilizzata in iOS, presenta alcune limitazioni:

1) L'SWF secondario che viene caricato dall'SWF della root deve presentare lo stesso dominio applicazione dell'SWF della root. In caso contrario, il caricamento dell'SWF secondario originerà il seguente errore:
Errore 3747: il sistema operativo non supporta più domini di applicazione. Di seguito viene illustrato il modo corretto per caricare un SWF secondario:

var aLoader:Loader = new Loader();
var url:URLRequest = new URLRequest("swfs/SecondarySwf.swf");
var loaderContext:LoaderContext = new LoaderContext(false, ApplicationDomain.currentDomain, null);
aLoader.load(url, loaderContext); // load the SWF file

2) I metodi unload() e loadBytes() della classe loader non funzioneranno in iOS.
3) Il numero di SWF che possono essere inseriti in un'applicazione dipende dalla capacità del computer. Durante la creazione del pacchetto del file IPA, infatti, la memoria potrebbe esaurirsi e la creazione del pacchetto potrebbe non essere completata, con un errore di memoria esaurita.


Query di dati grafici

Questa funzione consente di eseguire una query su un DisplayObject e di ottenere una rappresentazione di esso tramite gli oggetti GraphicsData. Questa funzione è molto utile per serializzare/deserializzare un DisplayObject e creare unità di esportazione personalizzate (fogli sprite, SVG, ecc.).

Per ulteriori dettagli su questa funzionalità consultate http://www.bytearray.org/?p=4893

Esclusione di dispositivi dal tag requestedDisplayResolution

Un nuovo attributo "excludeDevice" è stato aggiunto al tag <requestedDisplayResolution> nel descrittore dell'applicazione. Questo attributo consente agli sviluppatori di disattivare esplicitamente la risoluzione del display specificata in uno o più dispositivi iOS. Per utilizzare questa funzione, è necessario disporre dello spazio dei nomi 3.6 (o versione successiva) del descrittore dell'applicazione. Questa funzione non è supportata nel simulatore AIR. Uno sviluppatore può escludere:

Un dispositivo particolare indicando il nome esatto del modello. I seguenti esempi disattivano il display Retina solo su iPad modello iPad3,1.

<requestedDisplayResolution excludeDevices=”iPad3,1”>high</requestedDisplayResolution>

Dispositivi multipli fornendo un elenco dei nomi di modelli esatti separati da spazio. I seguenti esempi disattivano il display Retina solo sui iPad modello iPad3,1 o iPad4,1.

<requestedDisplayResolution excludeDevices=”iPad3,1 iPad4,1”>high</requestedDisplayResolution>

Tutte le varianti di un particolare modello. I seguenti esempi disattivano il display Retina in tutte le varianti di "iPad3" come iPad3,1 e iPad3,2

<requestedDisplayResolution excludeDevices=”iPad3”>high</requestedDisplayResolution>

Una famiglia di dispositivi. I seguenti esempi disattivano il display Retina in tutti gli iPhone (indipendentemente dal modello)

<requestedDisplayResolution excludeDevices=”iPhone”>high</requestedDisplayResolution>

Analogamente, la modalità Retina può essere attivata per particolari dispositivi escludendola da questo elenco quando requestedDisplayResolution è specificato come standard nel descrittore dell'applicazione. Il seguente esempio attiva il display Retina solo su iPhone (tutti i modelli) mentre le applicazioni rimangono in esecuzione con la risoluzione del display standard negli altri dispositivi.

<requestedDisplayResolution excludeDevices=”iPhone”>standard</requestedDisplayResolution>

Nota. Il nome del modello del dispositivo può essere caricato utilizzando la proprietà flash.system.Capabilities.os. La tabella seguente elenca i nomi dei modelli per i dispositivi iOS di comune utilizzo:

Dispositivo Nome modello
iPod Touch di quarta generazione iPod4,1
iPod Touch di quinta generazione iPod5,1
iPhone 3GS iPhone2,1
iPhone 4 iPhone3,1
iPhone 4 CDMA iPhone3,2
iPhone 4S iPhone4,1
iPhone 5 iPhone5,1
iPad iPad 1,1
iPad 2 iPad 2,1
iPad 2 (GSM) iPad 2,2
iPad con display Retina (A5) (CDMA) iPad 2,3
iPad con display Retina (A5) (CDMAS) iPad 2,4
iPad Mini (Wifi) iPad 2,5
iPad con display Retina (A5) (Wifi) iPad 3,1
iPad con display Retina (A5) (CDMA) iPad 3,2
iPad con display Retina (A5) GSM iPad 3,3
iPad con display Retina (A6X) (Wifi) iPad 3,4

Modifica dell'API file per il supporto dell'App store

L'API file dispone ora di due proprietà:
1) File.cacheDirectory
Si tratta di una proprietà statica verso la directory <APPLICATION_HOME>/Library/Caches nei dispositivi Mac OSX e iOS. File.cacheDirectory punterà alla directory principale utilizzata da File.createTempDirectory in Windows e Android. Come consigliato da Apple, questa directory deve essere utilizzata per archiviare dati che possono essere scaricati nuovamente o rigenerati. Dei file archiviati in questa directory non viene eseguito il backup in iCloud. Esempi di file che dovrebbero essere inseriti nella directory Caches includono file di cache e contenuti scaricabili come quelli utilizzati dalle applicazioni per la lettura di giornali, quotidiani e mappe.

2) File.preventBackup
Potete impostare questa proprietà per escludere alcuni file dal backup su iCloud. Il valore predefinito di questa proprietà è false per tutte le piattaforme e può essere impostato su true solo su iOS. Quando la proprietà per una directory in iOS è impostata su true, non viene eseguito il backup di alcun file di quella directory. Questa proprietà funziona nei dispositivi iOS 5.1 e versioni successive e non funziona in iOS Simulator. Dei file archiviati nella directory APP_HOME/tmp/ o APP_HOME/Library/Caches non viene eseguito il backup, indipendentemente dal valore impostato per questa proprietà. Durante l'esecuzione della query del valore di preventBackup per uno specifico oggetto File, verrà restituito l'ultimo valore impostato di preventBackup o false (il valore predefinito) e tutte le altre piattaforme continueranno a restituire false, anche se esplicitamente impostate su true.

Per utilizzare questa funzione, è necessario disporre dello spazio dei nomi 3.6 (o versione superiore) del descrittore dell'applicazione e della versione SWF 19 o superiore.


Linee guida di creazione contenuto

Creazione di contenuto per Flash Player 11.6

Per utilizzare il nuovo Flash Player, è necessario specificare SWF versione 19 passando un argomento del compilatore aggiuntivo al compilatore Flex: - swf-version=19. Le istruzioni sono riportate di seguito. Se utilizzate Adobe Flex SDK:

  • Scaricate il nuovo playerglobal.swc per Flash Player 11.6
  • Scaricate Flex 4.5.1 SDK (4.5.1.21328) dalla tabella Flex 4.5 SDK.
  • Installate la build nell'ambiente di sviluppo
  • In Flash Builder, create un nuovo progetto ActionScript: File -> Nuovo -> progetto ActionScript.
  • Aprite il pannello Proprietà del progetto (fate clic con il pulsante destro del mouse e scegliete Proprietà). Selezionate il compilatore ActionScript dall'elenco a sinistra.
  • Utilizzate l'opzione 'Configura Flex SDK' nell'angolo superiore destro per fare riferimento al progetto nella build 21328 di Flex. Fate clic su ok.
  • Configurate il progetto per SWF versione 19
  • Aprite il pannello Proprietà del progetto (fate clic con il pulsante destro del mouse e scegliete 'Proprietà'). Selezionate il compilatore ActionScript dall'elenco a sinistra.
  • Aggiungete all'input 'argomenti aggiuntivi del compilatore': -swf-version=19. In questo modo l'SWF risultante farà riferimento a SWF versione 18. Se compilate dalla riga di comando e non in Flash Builder, dovete aggiungere lo stesso argomento del compilatore.
  • Assicuratevi di avere installato nel browser la nuova build Flash Player 11.6.

Creazione di contenuto per AIR 3.6 Aggiornamento allo spazio dei nomi AIR 3.6

Per accedere alle nuove API di AIR 3.6 e al nuovo comportamento, dovete aggiornare il file descrittore dell'applicazione allo spazio dei nomi 3.6. Se l'applicazione non necessita delle nuove API di AIR 3.6 e del nuovo comportamento, non è necessario aggiornare lo spazio dei nomi. Tuttavia, si consiglia a tutti gli utenti di iniziare a utilizzare lo spazio dei nomi di AIR 3.6 anche se ancora non si sfruttano le nuove funzionalità 3.6. Per aggiornare lo spazio dei nomi, modificate l'attributo xmlsn nel descrittore dell'applicazione in: <application xmlns="http://ns.adobe.com/air/application/3.6">

Segnalazione di un bug

Se è stato individuato un bug, invia eventuali segnalazioni di bug al database dei bug di Flash Player e Adobe AIR.

Flash Player e AIR possono sfruttare le capacità del tuo hardware grafico per decodificare e riprodurre i video H.264. Determinati problemi relativi al video potrebbero essere riproducibili solo con una combinazione particolare di hardware grafico e driver. Quando segnali un problema relativo al video, è essenziale specificare l’hardware grafico e il driver, nonché il sistema operativo e il browser (quando usi Flash Player), in modo da consentirci di riprodurre e studiare i problemi. Ricordati sempre di includere queste informazioni, così come spiegato nelle Istruzioni per la segnalazione di problemi di riproduzione video. Nota: a causa dell’elevato numero di e-mail ricevute, non è possibile rispondere a tutte le richieste.

Grazie per aver utilizzato Adobe® Flash Player® e AIR® e per il tempo che dedicherai all’invio dei tuoi commenti e suggerimenti.

Requisiti di sistema

Per i requisiti di sistema Flash Player più recenti, consulta questo documento

Per i requisiti di sistema AIR più recenti, consultate questo documento

Cronologia versioni runtime


Data di rilascio Versione runtime Miglioramenti della sicurezza
 26 febbraio 2013 Flash Player per Desktop (Windows, Mac): 11.6.602.171  APSB13-08
12 febbraio 2013 Flash Player per Desktop (Windows): 11.6.602.168
Flash Player per Desktop (Mac): 11.6.602.167
AIR Windows, Mac, Android, iOS: 3.6.0.597
AIR SDK e Compilatore: 3.6.0.599
 APSB13-05
7 febbraio 2013 Flash Player per Desktop (Windows, Mac): 11.5.502.149  APSB13-04
8 gennaio 2013 Flash Player Desktop (Windows, Mac): 11.5.502.146
AIR (Windows, Mac, dispositivi mobili): 3.5.0.1060
AIR SDK: 3.5.0.1060
 APSB13-01
11 dicembre 2012 Flash Player Desktop Windows: 11.5.502.135
Flash Player Desktop Mac: 11.5.502.136
AIR Windows, Android: 3.5.0.880
AIR Mac: 3.5.0.890
 APSB12-27
6 novembre 2012 Flash Player Desktop (Windows, Mac): 11.5.502.110
AIR (Windows, Mac, dispositivi mobili): 3.5.0.600
AIR SDK: 3.5.0.600
 APSB12-24
8 ottobre 2012 Flash Player Desktop (Windows, Mac): 11.4.402.287
AIR (Windows, Mac, dispositivi mobili): 3.4.0.2710
AIR SDK: 3.4.0.2710
 APSB12-22
21 agosto 2012 Flash Player Desktop (Windows, Mac): 11.4.402.265
AIR (Windows, Mac, dispositivi mobili): 3.4.0.2540
AIR SDK: 3.4.0.2540
 APSB12-19

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online