Versioni del runtime corrente
Nuove funzioni
Miglioramenti della sicurezza
Problemi corretti
Problemi noti
Creazione per Flash Player 11.2
Creazione per AIR 3.2
Requisiti di sistema
Segnalazione di problemi
Cronologia della versione del runtime

4 maggio 2012. Benvenuti in Adobe® Flash® Player 11.2 e Adobe® AIR® 3.2. Questa release include correzioni di errori riguardanti la stabilità e le prestazioni

Versioni release runtime correnti

  • Flash Player Desktop:11.2.202.235
  • Flash Player Android 4.0: 11.1.115.8
  • Flash Player Android 2.x, 3.x: 11.1.111.9

 

Nuove funzioni 

  • Stage3D per Adobe AIR (dispositivi mobili)


Attiva l'accelerazione GPU completa per iOS e Android utilizzando le stesse API Stage3D utilizzate oggi sul desktop. Per ulteriori dettagli su questa funzione, visitate il sito Web di Adobe Gaming: http://gaming.adobe.com/getstarted/


  • Aggiornamento automatico invisibile all'utente per Windows


Flash Player 11.2 introduce la funzione di aggiornamento automatico invisibile all'utente su Windows. Questo offre un'esperienza migliorata quando gli utenti eseguono l'aggiornamento all'ultima versione di Flash Player.

Miglioramenti della sicurezza

Adobe Flash Player Desktop 11.2.202.235, Flash Player Android 4.0: 11.1.115.9 e Flash Player Android 2.x,3.x: 11.1.111.8 include correzioni alla sicurezza descritte nel Bollettino sulla sicurezza APSB12-09

Problemi risolti

N/D

Problemi noti

Flash Player Desktop

  • Windows: lunghe pause nell'animazione quando un mouse o una tastiera vengono utilizzati con Steam overlay (3089755)
  • Mac OS: il cursore del mouse non assume la forma del puntatore a mano quando si passa il mouse su collegamenti TLF (3060839)
  • Mac OS: Adobe AIR si blocca negli ultimi modelli di computer Apple che eseguono la versione 10.7.2 (consultate la soluzione qui)
  • MouseLock e FullscreenSourceRect non aggiornano la visualizzazione nella vista a schermo intero (3006724)

Flash Player Android


  • Una ricerca eseguita su un video in pausa non aggiorna il fotogramma nei dispositivi Android 4.0 (2995454)
  • StageVideo con On2 e Sorenson non funziona nei dispositivi Android 4.0 (3053819)
  • Dopo aver rimosso un context3D e averne richiesto uno nuovo, oppure quando si ritorna all'applicazione dal background, il nuovo context3D viene renderizzato in nero su alcuni fotogrammi (3019048)

Creazione di contenuti per Flash Player 11.2


Per utilizzare il nuovo Flash Player, è necessario specificare la versione SWF 15 passando un argomento del compilatore aggiuntivo al compilatore Flex: -swf-version=15. Le istruzioni sono riportate di seguito.

Se utilizzate Adobe Flex SDK:

  • Scaricate il nuovo file playerglobal.swc per Flash Player 11.2
  • Scaricate Flex 4.5.1 SDK (4.5.1.21328) dalla tabella Flex 4.5 SDK.
  • Installate la build nell'ambiente di sviluppo
  • In Flash Builder, create un nuovo progetto ActionScript: File -> Nuovo -> progetto ActionScript.
  • Aprite il pannello Proprietà del progetto (fate clic con il pulsante destro del mouse e scegliete Proprietà). Selezionate ActionScriptCompiler dall'elenco a sinistra.
  • Utilizzate l'opzione 'Configura Flex SDK' nell'angolo superiore destro per fare riferimento al progetto nella build 21328 di Flex. Fate clic su ok.
  • Configurate il progetto per SWF versione 15
  • Aprite il pannello Proprietà del progetto (fate clic con il pulsante destro del mouse e scegliete Proprietà). Selezionate ActionScriptCompiler dall'elenco a sinistra.
  • Aggiungete all'input "argomenti aggiuntivi del compilatore": -swf-version=15. In questo modo il file SWF risultante farà riferimento al file SWF della versione 15. Se compilate dalla riga di comando e non in Flash Builder, dovete aggiungere lo stesso argomento del compilatore.
  • Verificate che nel browser in uso sia installata la nuova versione di Flash Player 11.2.

Authoring per AIR 3.2

Aggiornamento allo spazio dei nomi di AIR 3.2.

Per accedere alle nuove API e funzionalità di AIR 3.2, dovete aggiornare il file del descrittore dell'applicazione allo spazio dei nomi della versione 3.2. Se l'applicazione non richiede le nuove API e funzioni di AIR 3.2, non è necessario aggiornare lo spazio dei nomi. Tuttavia, si consiglia a tutti gli utenti, anche a quelli che non usufruiscono delle nuove funzionalità della versione 3.2, di iniziare a utilizzare lo spazio dei nomi di AIR 3.2. Per aggiornare lo spazio dei nomi, modificate l'attributo xmlsn nel descrittore dell'applicazione in

<application  xmlns="http://ns.adobe.com/air/application/3.2">

Linee guida per Stage 3D per dispositivi mobili

Linee guida di creazione per Stage3D per dispositivi mobili

  • Accertatevi che nel descrittore dell'applicazione sia specificato diretto.
  • Accertatevi che lo spazio dei nomi sia impostato su 3,2 nel descrittore dell'applicazione.
  • Swf-version deve essere impostato su SWF-version 15. È possibile utilizzare http://kb2.adobe.com/it/cps/908/cpsid_90810.html come riferimento per l'installazione di Flash Professional CS5.5 con la versione di swf corretta
  • In Flash Builder, aggiungete -swf-version=15 nell'impostazione del compilatore del progetto.
  • Per le applicazioni Android, nel file descrittore dell'applicazione, è necessario assicurarsi che non sia impostato se non prevedete di usare la videocamera.
    Questa operazione può essere effettuata mediante la voce fuori linea nella sezione manifesto di android del descrittore dell'applicazione o alla rimuovendo la riga.
<android>
    <manifestAdditions>
        <![CDATA[
            <manifest>
               <!-- remove this permission or comment it out. <uses-permission android:name="android.permission.CAMERA" />  -->
            </manifest>
        ]]>
    </manifestAdditions>
</android>

Quando è necessario android.permission.CAMERA, le applicazioni devono comporre lo schermo con un'immagine potenziale della videocamera ogni fotogramma, anche se la videocamera non è in uso. Ciò riduce notevolmente le prestazioni.

È stato introdotto un nuovo tag del descrittore dell'applicazione, il valore predefinito è false. Se il contenuto utilizza una profondità e un buffer di stencil, è necessario includere questo elemento con un valore true nel file applicationDescriptor.xml per poter eseguire correttamente il rendering del contenuto. Se si sta creando contenuto 3D, è molto probabile che sia necessario specificare questo elemento. Se depthAndStencil non è impostato su true nel file descrittore dell'applicazione, viene generato un errore quando si tenta di configurare il buffer nascosto con profondità e stencil. Non abilitare i buffer di profondità e di stencil può incrementare le prestazioni su dispositivi basati su GPU di tecnologia Imagination (iOS). Il contenuto 2D non deve specificare questo flag nel descrittore dell'applicazione, a meno che non sia necessario utilizzare i buffer di stencil o di profondità. Tenete presente che per visualizzare l'errore che viene generato per una mancata corrispondenza tra questo flag del descrittore dell'applicazione e quello che il contenuto potrebbe tentare di utilizzare in context3D.configureBackBuffer(), l'autore deve impostare Context3D.enableErrorChecking su true.

Esempio di descrittore dell'applicazione: contenuto che utilizza il buffer di profondità o di stencil

<initialWindow>
         ... other settings ...
        <depthAndStencil>true</depthAndStencil>
    </initialWindow>

 

 

  • Le applicazioni devono gestire la perdita del dispositivo. Si verifica una perdita del dispositivo quando il contesto di rendering tramite GPU sottostante diventa non disponibile per l'applicazione. I modi più semplici per attivare la perdita del dispositivo sono premere ctrl + alt + canc su un computer Windows o ruotare un dispositivo Android mentre un'applicazione AIR è in esecuzione e il cui descrittore dell'applicazione include <autoOrients>true</autoOrients>. Si potrebbe verificare la perdita del dispositivo dopo aver abbandonato un'applicazione e averla successivamente ripristinata. A scopo di prova, potete chiamare esplicitamente context3D.dispose() per attivare la perdita del dispositivo. In tutti questi casi, il contesto GPU sottostante deve essere ricreato e tutte le risorse GPU esistenti diventano non valide. Event.CONTEXT3D_CREATE verrà attivato quando si verifica una perdita del dispositivo. L'applicazione deve gestire questo evento ricaricando le texture e ricostruendo i buffer di vertici e di indici. Ciò consente all'applicazione di riattivare il rendering con gli oggetti buffer texture, vertice e indice validi per il nuovo contesto GPU.
  •  Gli shader di frammenti ora utilizzano l'espressione matematica precisione mediump. Si tratta di una modifica rispetto a rilasci precedenti in veniva usata cui la precisione highp. I shader vertex utilizzano ancora la precisione highp. La riduzione di precisione comporta che gli shader di frammenti che trattano con valori al di fuori dell'intervallo mediump possano superare il limite di bit disponibili nei registri. L'overflow del registro causa errori di rendering. In base al chipset, potete ottenere la precisione dei dati superiore a mediump, ma non è possibile fare affidamento su di essa. Gli autori devono fare in modo che i dati modificati da shader di frammenti non superino l'intervallo dei dati mediump per evitare errori. Prestare particolare attenzione quando si calcolano le coordinate di texture nello shader di frammenti.
    • Highp supporta i valori a virgola mobile nell'ordine da 2^62 a 2^62 e valori interi nell'ordine da --2^16 a 2^16
    • Mediump supporta i valori a virgola mobile nell'ordine da --2^14 a 2^14 e valori interi nell'ordine da --2^10 a 2^10
  • La sovrapposizione di contenuto Stage normale su Stage3D è stato ottimizzato combinando tutto il rendering in un unico passaggio. Il piano dello stage ora si aggiorna in modo sincrono con il piano Stage3D. Gli aggiornamenti sincroni significano che se viene utilizzati oggetti DisplayObjects normale sovrapposti sopra il contenuto Stage3D, né lo Stage né il contenuto Stage3D saranno aggiornati sullo schermo fino a quando non si chiama Context3D.present(). Nota: ogni volta che un Context3D è presente, l'animazione basata su stage normale non accadrà (nessun'immissione testo del dispositivo, nessun'animazione timeline, ecc.) finché non si chiama Context3D.present(), non si dispone il Context3D o non si imposta la proprietà stage3D.visible su false. Se viene generato un errore actionscript, dovrete prenderlo ed eseguire una di queste opzioni, altrimenti tutti gli aggiornamenti dello schermo si fermeranno ed il contenuto sembrerà bloccarsi.

 

Linee guida per le prestazioni di Stage 3D per dispositivi mobili

 

Generali

  • I chip ImaginationTech utilizzano una modalità di trasferimento lenta durante il caricamento di un'immagine bitmap su una texture GPU ogni volta che le dimensioni della bitmap non sono una potenza di 2 o divisibili per 8. Le dimensioni dell'immagine bitmap devono essere considerati durante la creazione di texture.
  • L'uso di molta fusione alfa rallenta diverse GPU. Utilizzate fusione alfa con moderazione
  • Una bitmap di grandi dimensioni utilizzata come immagine di sfondo può essere molto più lenta rispetto a uno sfondo con diverse bitmap di dimensioni più ridotte.
  • Evitate aggiornamenti frequenti delle statistiche delle prestazioni basate sull'elenco di visualizzazione (2D). L'aggiornamento del contenuto 2D con il contenuto Stage3D a frequenze di fotogrammi elevate ha un impatto sulla prestazione. La frequenza degli aggiornamenti 2D deve essere almeno 100 volte inferiore rispetto alla frequenza fotogrammi del contenuto Stage3D. Potete anche considerare di eseguire il rendering differito degli aggiornamenti 2D fino alla fine del periodo di prova, o diminuire la frequenza degli aggiornamenti dello stato delle prestazioni.
  • Disattivate l'orientamento dello stage automatico includendo <autoOrients>false</autoOrients> nel descrittore dell'applicazione, a meno che non sia richiesto dall'applicazione. L'orientamento automatico dello stage può causare la perdita del dispositivo e questo può provocare una pausa e lo sfarfallio dello schermo durante la rotazione dei dispositivi Android. Al contrario, considerate la possibilità di gestire il nuovo orientamento del dispositivo nella logica dell'applicazione.
  • Nel misurare le prestazioni, è necessario creare un pacchetto di un file swf in modalità rilascio in file ipa o apk. L'uso della modalità di debug di un file swf può aggiungere un sovraccarico che ha un impatto sulla prestazione.
  • Nel misurare le prestazioni, accertatevi inoltre Context3D.enableErrorChecking sia impostato su false. L'abilitazione del controllo degli errori ha un impatto negativo sulle prestazioni.

Android

  • Su dispositivi basati su Tegra2 (ad esempio Galaxy Tab 10.1 e Xoom), l'impostazione di colorDepth dell'applicazione a 16 bit migliora notevolmente le prestazioni. Consultate http://help.adobe.com/it_IT/air/build/WSfffb011ac560372f-5d0f4f25128cc9cd0cb 7ffc.html#WS54ddc2cc39d08a621542610c132b1bbd829-8000 per ulteriori informazioni su come impostare colorDepth nell'applicazione.

iOS

  • Durante la misurazione delle prestazioni in iOS, verificate che l'applicazione sia compilato come- ipa-appstore o esportata per rilasciare build e che il file ipa risultante sia ottimizzato.

ActionScript

  • Evitate di utilizzare cicli for in e per ogni ciclo l'iterazione dell'array. Utilizzate una ripetizione ciclica for utilizzando l'indicizzazione degli array.
  • In iOS, l'accesso dell'oggetto vettoriale che richiede il calcolo dell'indice in fase di fare riferimento ha un lieve calo delle prestazioni. Evitarlo se possibile. Per esempio, with vec1[3 + 4] dovreste usare vec1[7].
  • Riducete a icona il numero di oggetti assegnati. Provate a riutilizzare il più possibile gli oggetti. Per ulteriori dettagli. Selezionate sezione del pooling di oggetti (http://help.adobe.com/it_IT/as3/mobile/WS948100b6829bd5a6-19cd3c2412513c24bce-8000.html) dal documento Ottimizzazione delle prestazioni per la piattaforma Adobe Flash

Requisiti di sistema

Per gli attuali requisiti di sistema per Flash Player, visitate http://www.adobe.com/it/products/flashplayer/systemreqs/

Per i requisiti di sistema per AIR, visitate http://www.adobe.com/it/products/air/systemreqs/

Per i requisiti di sistema per Flash Access (client e server), visitate http://www.adobe.com/it/products/flashaccess/systemreqs/

Flash Player prevede i seguenti requisiti di sistema minimi:

Nota:

A partire da Flash Player 11.2, Adobe non supporta più le backport verso Flash Player 10.3 per Internet Explorer 6.

 

Windows

Macintosh  

Linux

Android 

Processore

Processore compatibile con l'architettura x86 a 2,33 GHz o più potente oppure processore Intel® Atom™ a 1,6 GHz o più potente per dispositivi di classe netbook

Processore Intel® Core™ Duo 1,83 GHz o più veloce

Processore compatibile con l'architettura x86 a 2,33 GHz o più potente oppure processore Intel Atom™ a 1,6 GHz o più potente per dispositivi di classe netbook

Processore ARMv7 con FPU vettoriale, minimo 550 MHz, OpenGL ES 2.0, decoder hardware H.264 e AAC

Sistema operativo 

Microsoft® Windows® XP (32 bit), Windows Server® 2003 (32 bit), Windows Server 2008 (32 bit), Windows Vista® (32 bit), Windows 7 (32 bit e 64 bit)

Mac OS® X 10.6 e Mac OS X 10.7

Red Hat® Enterprise Linux (RHEL) 5.6 o versioni successive (32 bit e 64 bit), openSUSE® 11.3 o versioni successive (32 bit e 64 bit), Ubuntu 10.04 o versioni successive (32 bit e 64 bit)

Android 2.2, 2.3, 3.0, 3.1, 3.2 e 4.0

Browser

Internet Explorer 7.0 e versioni successive, Mozilla Firefox 4.0 e versioni successive, Google Chrome, Safari 5.0 e versioni successive, Opera 11

Safari 5.0 e versioni successive, Mozilla Firefox 4.0 e versioni successive, Google Chrome, Opera 11

Mozilla Firefox 4.0 e versioni successive, Google Chrome

Browser web Android

Memoria

128 MB di RAM (1 GB di RAM consigliato per dispositivi di classe netbook) 128 MB di memoria grafica

256 MB di RAM, 128 MB di memoria grafica

512 MB di RAM, 128 MB di memoria grafica

256 MB di RAM 

AIR 3.2 prevede i seguenti requisiti di sistema minimi:

 

Windows

Macintosh  

Android 

iOS

Processore/hardware dispositivo

Processore compatibile con l'architettura x86 a 2,33 GHz o più potente oppure processore Intel Atom™ a 1,6 GHz o più potente per dispositivi di classe netbook

Processore Intel® Core™ Duo 1,83 GHz o più veloce

Processore ARMv7 con FPU vettoriale, minimo 550 MHz, OpenGL ES 2.0, decoder hardware H.264 e AAC

iPod touch (terza generazione) a 32 GB e 64 GB, iPod touch 3GS, iPhone 4, iPhone 4, iPad, iPad 2

Sistema operativo 

Microsoft® Windows® XP, Windows Server® 2003, Windows Server® 2008, Windows Vista® Home Premium, Business, Ultimate o Enterprise (comprese le versioni a 64 bit) con Service Pack 2, Windows 7

Mac OS® X 10.6 e 10.7

Android 2.2, 2.3, 3.0, 3.1 e 3.2

iOS 4.2 e versioni successive

RAM

512 MB di RAM (consigliato 1 GB)

512 MB di RAM (consigliato 1 GB)

256 MB di RAM 

 -

Segnalazione di problemi

Se è stato individuato un bug, inviate eventuali segnalazioni di bug al database dei bug di Flash Player e Adobe AIR.

Flash Player e AIR possono sfruttare le capacità del vostro hardware grafico per decodificare e riprodurre i video H.264. Determinati problemi relativi al video potrebbero essere riproducibili solo con una combinazione particolare di hardware grafico e driver. Quando segnalate un problema relativo al video, è essenziale che specifichiate l'hardware grafico e il driver, nonché il sistema operativo e il browser (quando usate Flash Player), in modo da consentirci di riprodurre e studiare i problemi. Ricordatevi sempre di includere queste informazioni, così come spiegato nelle Istruzioni per la segnalazione di problemi di riproduzione video. Nota: a causa dell'elevato numero di e-mail ricevute, non è possibile rispondere a tutte le richieste.

Grazie per aver utilizzato Adobe Flash Player e AIR e per il tempo che dedicherete all'invio dei vostri commenti e suggerimenti.

Cronologia versioni runtime

Data di rilascio

Versioni runtime

Nuove funzioni

Sicurezza

Problemi risolti

13 aprile 2012 Flash Player 11.2.202.233 N/D N/D La stampa su una stampante locale genera lavori di stampa eccessivamente grandi e ingestibili (3158836)
28 marzo 2012 Flash Player Desktop 11.2.202.228
AIR Desktop 3.2.0.2070
AIR per dispositivi mobili 3.2.0.2080
AIR SDK 3.2.0.2070
Decodifica video multi-thread
Aggiornamento in background (Windows)
Posizione offset relativa al mouse + blocco
Nuovo evento throttling
Limitazione driver per accelerazione hardware estesa al 2008
Stage3D per AIR Mobile
Ottimizzazione della compilazione in iOS
Lingue supportate nel descrittore applicazione
APSB12-07 Mac OS: le operazioni di trascinamento non funzionano dopo una precedente operazione di trascinamento annullata (3009054)
Mac OS: occasionali problemi di rendering dei filtri grafici sovrapposti (3010554)
L'API Netstream restituisce brevemente un valore errato quando il buffer video viene scaricato (2737056)
Mobile: il rendering dell'oggetto di visualizzazione Shape di AS3 produce un risultato diverso con il rendering tramite GPU (3060034)

5 marzo 2012

Flash Player Desktop 11.1.102.63
Flash Player Android (4.0): 11.1.115.7
Flash Player Android (2.x,3.x): 11.1.111.7

 N/D

APSB12-05

N/D

15 febbraio 2012

Flash Player Desktop: 11.1.102.62
Flash Player Android 4.0: 11.1.115.6
Flash Player Android (2.x, 3.x): 11.1.111.6

N/D

APSB12-03

N/D

16 gennaio 2012

Flash Player Android 4.0: 11.1.112.61
AIR Android: 3.1.0.557
AIR SDK (Android): 3.1.0.488

N/D

N/D

 Video visualizzato come "schermata verde" su alcuni dispositivi Android 4.0

19 dicembre 2011

AIR Android: 3.1.0.556
AIR SDK (Android): 3.1.0.488

Supporto di Android 4.0 per AIR

N/D

N/D

15 dicembre 2011

Flash Player Android: 11.1.112.60

Supporto di Android 4.0 per Flash Player

N/D

N/D

12 dicembre 2011

Flash Player Android: 11.1.111.5

N/D

N/D

Varie correzioni di bug di riproduzione video per la decodifica video

7 novembre 2011

Flash Player Desktop:11.1.102.55
Flash Player Android: 11.1.102.59
AIR Desktop e Android: 3.1.0.488
AIR SDK (incluso AIR per iOS): 3.1.0.488

Supporto di iOS per AIR

APSB11-28

AIR per iOS
non riesce a connettersi tramite WiFi 

Proxy RTMPT e RTMPS

Flash Player per computer desktop
La riproduzione video è nascosta sotto il browser quando si passa da una scheda all'altra a schermo intero mediante la scelta rapida CTRL+TAB in IE9 (2965715)

 Flash Player per Android
Problema di streaming video su Samsung

Galaxy S2. L'audio viene riprodotto ma il video no
   

Abilitare il video 1080p per dispositivi basati su chipset NVidia Tegra 3

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online