Problema

All’avvio dell’applicazione, Lightroom per dispositivi mobili inizia a eseguire attività di manutenzione in background. Durante il processo, viene visualizzato il seguente messaggio di avviso:

“Lightroom ha rilevato un database corrotto. Salva le foto tramite Condivisione file di iTunes. Quindi, reinstalla Lightroom dall’App Store. Ci scusiamo per l’inconveniente.”

Per evitare di perdere le foto di Lightroom per dispositivi mobili, puoi recuperare i file tramite Condivisione file di iTunes. Segui i passaggi indicati di seguito.

Versioni prodotto interessate

Lightroom per dispositivi mobili (iOS) 2.7.0 e versioni precedenti

Sistema operativo

iOS

Soluzione alternativa

  1. Apri iTunes su Mac o PC.

  2. Connetti il dispositivo mobile iOS al computer.

  3. Nella finestra di iTunes, fai clic sull’icona del dispositivo nell’angolo superiore sinistro (come nell’immagine seguente).

    Seleziona il dispositivo mobile connesso in iTunes
  4. Il dispositivo mobile connesso viene visualizzato in iTunes. Ora seleziona App nel riquadro a sinistra.

    Applicazioni installate sul dispositivo mobile connesso in iTunes
  5. Nel riquadro a destra, scorri per visualizzare l’area Condivisione file.

  6. Nell’area Condivisione file, seleziona Lightroom nell’elenco.

    Tutti i file di Lightroom per dispositivi mobili sono visualizzati sul lato destro. Sono presenti due o tre cartelle, salvale tutte trascinandole sul Desktop per non perdere alcun file. Le foto potrebbero trovarsi all’interno di queste cartelle, con estensione .JPG o .DNG.

    Copiare le cartelle Lightroom nell’area Condivisione file di iTunes

Una volta recuperate le foto di Lightroom per dispositivi mobili, puoi reinstallare l’applicazione Lightroom per dispositivi mobili dall’App Store. 

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online