Nota:

Questo articolo è un contributo scritto da Meghan Falter, Solution Consultant - Adobe Advertising Cloud

Nota:

Ti serve aiuto con Adobe Advertising Cloud? Chiedi alla community!

Come esperti di marketing dei motori di ricerca, sappiamo cosa produce risultati in uno dei periodi più impegnativi dell'anno in una verticale già competitiva: un testo dell'ad granulare e su misura; l'agilità per aumentare e ridurre rapidamente la spesa; il controllo per gestire il costo per azione (CPA) e il ritorno sull'investimento (ROI). Ma il più delle volte, la scala di prodotti e promozioni da gestire costringe ad andare al risparmio dove si vuole offrire l’eccellenza, per esempio, il testo dell’ad a livello di categoria con l’offerta attuale, rispetto al livello di prodotto. Dal lato del budget, abbiamo escogitato tutti i tipi di tattiche, gonfiando il nostro costo per clic (CPC) sperando di acquisire quel picco iniziale nel traffico e poi gestendo il CPC fino alla fine della stagione di vendita.

Come puoi gestire la scalabilità e la spesa con precisione e velocità sia durante le vendite importanti che durante tutto l’anno?

1. Crea e automatizza un testo dell'ad granulare e su misura

L'implementazione della migliore qualità di testo dell'ad ha benefici tutto l'anno, che vengono amplificati durante la stagione di vendita più intensa. Più rilevanti e coinvolgenti sono i tuoi annunci, più alto è il tuo punteggio di qualità e il tasso di click-through e più basso è il tuo CPC. Se i tuoi annunci sono collegati a pagine di destinazione altamente rilevanti, è più probabile che tu veda tassi di conversione più elevati grazie a dei click-through solidi.

Con Adobe Advertising Cloud, è possibile creare modelli che possono essere utilizzati, riutilizzati e automatizzati per creare testi dell’ad granulari e personalizzati basati su un feed. Questo può avvenire una tantum, un invio del provider di feed attraverso un ftp alla piattaforma o anche una connessione diretta al Google Merchant Centre. I modelli gestiscono tutto, dalla struttura della campagna e del gruppo di annunci alle parole chiave fondamentali con i loro tipi di corrispondenza, alle offerte iniziali e landing page e fino a cinque varianti di testo dell’ad, per annunci di ricerca standard e campagne di Google shopping.

1
1

Quando si tratta di testo dell'ad, è possibile generare in declinazioni multiple di ogni riga per garantire di ottenere la copia più granulare possibile per quel prodotto. Inoltre, puoi inserire dinamicamente i punti di prezzo e le percentuali di sconto. Quando il tuo feed si aggiorna, si aggiorna anche il tuo testo dell'ad senza influire sul punteggio di qualità.

1

Questo significa che puoi creare annunci dinamici a livello di prodotto, promozionali o per tutto l’anno, per scalare senza investire innumerevoli ore di tempo del tuo team che puoi dedicare alla strategia. Puoi consegnare il calibro di testo che vuoi in meno tempo e con meno stress.

2. Rendi i tuoi gruppi di annunci reattivi ai livelli di stock

La gestione di ciò che è live e in pausa contro la fluttuazione dei livelli di stock è un altro significativo spreco di tempo per i team SEM, specialmente durante le vendite più importanti. Tuttavia, con pochi clic, puoi ottenere ancora di più dai modelli che generano account.

1

Specifica semplicemente come vuoi che il modello reagisca ai cambiamenti nel tuo feed o nel tuo Google Merchant Centre. Puoi optare per i gruppi di annunci da mettere in pausa o eliminare se la riga di prodotti che li genera è mancante, così come impostare un livello di stock specifico se ricevi queste informazioni. Questo consente ai team SEM di lavorare in modo più intelligente, risparmiando decine di ore di lavoro manuale durante i principali periodi di vendita e riducendo significativamente il margine di errore.

3. Ottimizza l'offerta su Google Shopping Campaign

Le campagne di Google Shopping (o il formato dell'annuncio precedentemente conosciuto come annunci product listing) sono state l'evento più importante per le vendite al dettaglio nel mondo del PPC. Durante la sua rinascita, tuttavia, molti di noi hanno perso parte del controllo e della visibilità sui singoli prodotti ed è stato usato il push per le offerte a livello di gruppo di prodotto.

Un luogo in cui i rivenditori non possono permettersi di sacrificare l’attenzione ai dettagli per battere la concorrenza è Google Shopping. Venderesti allo stesso prezzo un paio di infradito e un vestito da sera estivo? Allora perché mai dovresti considerare l’idea di fornire a questi prodotti la stessa offerta CPC nelle campagne di Google Shopping, anche se rientrano nello stesso gruppo di prodotti Summerwear?

1
1

Gli SKU di Google Shopping non sono meno preziosi per il tuo business rispetto alle parole chiave standard, infatti, spesso li vediamo portare un ROI più alto e un CPA più basso. In Adobe Advertising Cloud, trattiamo ogni SKU di Google Merchant Centre proprio come se si trattasse di una parola chiave individuale. Raccogliamo tutti i dati di prestazione e di conversione per ogni singolo SKU, creiamo modelli di offerta per ogni SKU, divisi per dispositivo, e poi li ottimizziamo rispetto agli obiettivi di business unici che hai impostato all'interno dello strumento. Questo appone il giusto prezzo digitale a ciascuno dei tuoi prodotti e ti dà un vantaggio sul mercato in modo scalabile e preciso.

4. Combina l'efficienza delle offerte ottimizzate con il controllo del budget

In qualsiasi periodo di vendita, un aumento rapido della spesa senza gonfiare i PCC oltre ogni ragione è un problema. In Adobe Advertising Cloud, puoi modificare i livelli di spesa in modo efficace senza perdere tutti i vantaggi dello scambio delle offerte di portafoglio. Basta comunicare al modello di offerta che lo preferiresti maggiormente reattivo agli ultimi giorni mentre aumenti la spesa.

1

Questo cambiamento nella finestra di look-back del modello si può combinare con l'applicazione di vincoli a specifiche parole chiave, gruppi di annunci o campagne nei primi giorni della vendita per apparire nelle prime posizioni, pur rimanendo all'interno di un intervallo di offerta massima desiderata.

1

Questi strumenti combinati consentono al team di mettere in pratica la strategia di vendita in modo efficiente ed efficace.