Questo documento descrive come installare e configurare Adobe Sign per SuccessFactors utilizzando SAP Cloud Cockpit.

Nota:

L’estensione di SuccessFactors per includere Adobe Sign richiede un account SAP Cloud Platform.

Panoramica tecnica

L'integrazione di Adobe Sign per SuccessFactors estende SuccessFactors (SFSF) tramite la piattaforma SAP Cloud Platform (SCP). Disponiamo di un'integrazione per Recruiting Management (RCM) che consente l'invio di lettere di offerta da SFSF a un singolo destinatario. I documenti firmati vengono archiviati nel profilo del candidato. Tutto il processo di firma avviene tramite notifiche e-mail.

L'installazione è costituita da:

1. Configurazione di uno o più account secondari all'interno di SCP

2. Distribuzione di una soluzione MTAR

  • Un file MTAR è un archivio specifico di SCP che contiene il file JAR dell'app Web e altri metadati

3. Configurazione dell'estensione dell'applicazione SFSF tramite il provisioning SFSF

Si tratta di una configurazione molto complessa e dovrebbe essere eseguita solo da un utente con esperienza di livello professionale con SCP.

Nota:

Quando si esegue la distribuzione a una topografia del provider di abbonati, solo l'account secondario del provider esegue l'applicazione Web. L'account abbonato sta semplicemente facilitando la connessione tra SCP e l'istanza SuccessFactors.


Prerequisiti

1. Accesso al provisioning SFSF (ad esempio, https://mysfsfdemo.successfactors.com/provisioning_login)

  • Questo è UNCOMMON per i clienti. In genere, SAP non consente ai clienti di accedere al provisioning.
  • SAP richiede che un "esperto certificato" sia l'unica persona a cui è consentito l'accesso. Non si tratta di un problema relativo agli account di sviluppo/versione di prova, ma di distribuzioni di produzione.

2. Unità di elaborazione Java

  • Come minimo, è necessaria un'autorizzazione di calcolo Java Lite.
  • Se la distribuzione avviene in un modello provider-abbonato, è necessario assegnarla all'account secondario del provider.
Provider principale


Installazione di Cockpit

Esistono 2 possibili topologie di distribuzione:

  1. Standalone (autonoma): per distribuire Adobe Sign per SAP SuccessFactors come soluzione autonoma all’interno di un singolo account secondario. In questa situazione è presente una relazione 1:1 tra l’account secondario di distribuzione e l’istanza di SuccessFactors.
  2. Subscriber-Provider (abbonato-provider): per distribuire Adobe Sign per SAP SuccessFactors come soluzione in un account secondario di tipo “provider” a cui possono sottoscrivere (abbonarsi) una serie di istanze di SuccessFactors. Ciò consente di gestire l’app in un’unica posizione, fornendo servizi di integrazione a diverse istanze di SuccessFactors tramite l’account secondario corrispondente.

Per entrambe queste strategie di distribuzione, è necessario distribuire il file MTAR di Adobe Sign. La soluzione è raccolta in un pacchetto MTAR (Multi-Target Application Archive) contenente entrambe le opzioni (Standalone e Subscriber-Provider).

Scarica qui il file MTAR

 

Documentazione più dettagliata di SAP:


Distribuzione autonoma

  1. Crea un account secondario.

  2. Prima di distribuire il pacchetto MTAR, collega l’account secondario all’istanza di SuccessFactors.

    • Seleziona Integration Tokens (Token di integrazione). Quindi crea un nuovo token. Copia il token (ad esempio 92d13db51c779448f96c8b83d7ef1a8.eu3)
    • Dalla pagina SuccessFactors Provisioning, scegli la tua azienda e quindi scegli “Extension Management Configuration” (Configurazione gestione estensioni).
    • In “Add New Subaccount” (Aggiungi nuovo account secondario), aggiungi il token di integrazione.
  3. Distribuisci il file MTAR come soluzione.

Una volta distribuita la soluzione, verrà completata l’installazione delle sezioni di Recruiting e Onboarding all’interno dell’istanza di SuccessFactors.


Distribuzione provider-abbonati

  1. Crea un account provider secondario e distribuisci in esso il file MTAR.

  2. Crea un account subscriber (abbonato) secondario. È necessario un account per ogni istanza di SuccessFactors. Prendi nota del “nome tecnico” dell’account secondario (ad esempio, hiwyrm997q).

  3. Dall’account provider secondario, fai clic sulla soluzione che hai distribuito. Viene visualizzato il menu Entitlements (Diritti), a sinistra.

  4. Crea un diritto fornendo il nome tecnico globale del nuovo account subscriber secondario.

  5. Nell’account subscriber secondario, seleziona Solutions (Soluzioni). La soluzione AdobeSign dovrebbe essere visualizzata come sezione in “Solutions available for Subscription” (Soluzioni disponibili per l’abbonamento).

  6. Prima di poter abbonarsi alla soluzione, collega l’account subscriber secondario all’istanza di SuccessFactors.

    • Seleziona Integration Tokens (Token di integrazione). 
      • Crea nuovo token
      • Copia il token (ad esempio 92d13db51cxxxxxxxc8b83d7ef1a8.eu3)
    • Seleziona Usa rapporto identità SAP SuccessFactors
    token
    token
    • Dalla pagina SuccessFactors Provisioning, scegli la tua azienda e quindi scegli “Extension Management Configuration” (Configurazione gestione estensioni).
    • In “Add New Subaccount” (Aggiungi nuovo account secondario), aggiungi il token di integrazione.
  7. Fai clic su di esso e scegli Subscribe (Sottoscrivi). Non è necessario fornire un file di descrizione MTAR. Seleziona semplicemente Subscribe (Sottoscrivi).

Una volta eseguita la sottoscrizione alla soluzione, verrà completata l’installazione delle sezioni di Recruiting e Onboarding all’interno dell’istanza di SuccessFactors.

In SuccessFactors, ora puoi spostare le porzioni Recruiting e/o Onboarding di Adobe Sign da “not-used” (non utilizzato) a predefinito.

Consulta Admin > Tools > Manage Home Page (Amministrazione > Strumenti > Gestisci pagina Home).


Autorizzare la soluzione

  1. Per ciascun utente, seleziona la soluzione di Adobe Sign e apri l'opzione Entitlements (Autorizzazioni) dal cockpit, quindi premi il pulsante New Entitlement (Nuova autorizzazione):

    Autorizzazioni SAP
  2. Nel pannello Create Entitlement (Crea autorizzazione), immetti:

    • Nome dell'account secondario dell'abbonato
    • Data di inizio
    • Numero di autorizzazioni

    Al termine, clicca su Save (Salva)

    Crea autorizzazione SAP
  3. Dal menu Subscriptions (Abbonamenti) clicca sull'applicazione adobesign:

    Abbonamenti SAP
  4. Dal menu Destinations (Destinazioni), configura una nuova destinazione:

    • Nome: sap_hcmcloud_core_tech
    • Tipo: HTTP
    • Descrizione: sap_hcmcloud_core_tech
    • URL: <lo stesso URL della destinazione esistente sap_hcmcloud_core_odata>
    • Tipo proxy: Internet
    • Autenticazione: BasicAuthentication
    • Utente: <Utente API SFSF>
    • Password: <Password utente API SFSF>
    • Usa archivio chiavi JDK predefinito: facoltativo
    Destinazione SAP


Problemi tipici

In genere, gli errori 500 indicano la mancanza di configurazione del database.

Verificare che il database sia disponibile e configurato.

Si tratta di un'ampia gamma di codici di errore.

Individuare ed esaminare i file di registro di sistema.

  • Esamina l'account secondario su cui è in esecuzione l'app Web. Questo è l'account secondario del provider
  • Ispeziona la traccia predefinita dell'app Java: Provider Sub-account-> Solution (adobesign) -> Component (adobesign)-> Java App (adobesign) (Account secondario del provider -> Soluzione -> Componente -> App Java)
  • Scegli Monitoring->Default trace (Monitoraggio->Traccia predefinita)

 

I problemi possono essere dovuti alla disponibilità delle risorse (database) o ai diritti di accesso (autorizzazioni).

  • Per i problemi relativi alle risorse, verifica che siano stati creati uno schema e un'associazione
  • Per i diritti di accesso, assicurarsi di aver creato il token di integrazione per SAP SuccessFactors

 

Potrebbe essere necessario disconnettere l'autorizzazione da SuccessFactors e crearne una nuova.

Se tutto sembra essere configurato correttamente, arresta e riavvia l'app Java sul provider.


Passaggi successivi...