Attenetevi alla procedura seguente per creare il file di certificato richiesto e per apprendere come configurare l'app Android, eseguirne il test e inviarla a Google Play. Potete creare un'app .apk che potete inviare a Google Play Store.

Per informazioni sulla creazione dell'app Android, consultate Creazione di app Android (AEM Mobile).

 

Creare un file di certificato

I sistemi Android richiedono che tutte le applicazioni installate dispongano di firma digitale con un certificato p12 nel quale lo sviluppatore dell'applicazione conservi la chiave privata. Accertatevi che tutte le applicazioni siano firmate. Il sistema non è in grado di installare un'applicazione che non è firmata. Potete utilizzare certificati autofirmati per accedere alle applicazioni. Non è necessaria alcuna autorità di certificazione.

È necessario che il certificato creato scada dopo il 22 ottobre 2033.

Sono disponibili diversi metodi per la creazione di certificati, tra cui Adobe Flash Professional e Adobe Flash Builder. Se non disponete di alcuno strumento di sviluppo installato, potete utilizzare l'utilità Keytool per creare un certificato. Keytool è un'utilità Java SDK già disponibile nei computer Mac OS. In Windows, è necessario installare e configurare Java SDK (denominata anche JDK).

Le istruzioni seguenti indicano come utilizzare Keytool per creare un certificato. Per informazioni dettagliate, consultate Firma dell'applicazione sul sito per gli sviluppatori Android (solo in inglese).

(Mac OS) Creare file di certificato con Keytool

  1. Aprite Terminal, nella cartella Applicazioni > Utilità.
  2. Copiate e incollate la seguente riga (sostituite “myname.key.p12” e “alias_name” con le informazioni in vostro possesso):

    keytool -genkey -v -keystore myname.key.p12 -alias alias_name -keyalg RSA -keysize 2048 -storetype pkcs12 -validity 10000

    Specificando “10000” la data di scadenza viene impostata dopo il 22 ottobre 2033.

  3. Immettete la password per due volte. Questa password verrà specificata in seguito, al momento di accedere all'app.

  4. Seguite i prompt per specificare le informazioni del certificato.

    Seguite i prompt per specificare le informazioni del certificato
  5. Quando viene richiesto di confermare le scelte, immettete Sì e premete Ritorna per utilizzare la stessa password.

    Viene creato un certificato nel percorso del prompt, ad esempio la cartella con il vostro nome utente. Copiate questo file di certificato in un percorso noto e salvate una copia di backup. Prendete nota anche della password.

(Windows) Creare file di certificato con Keytool

  1. Scaricate e installate Java SDK (JDK). Prendete nota del percorso di installazione.
  2. (Facoltativo) Impostate un percorso definitivo per eseguire i comandi Java SDK, evitando di digitare comandi JDK come “keytool” da qualsiasi percorso. In tal modo, non dovete andare alla directory Java SDK. Per impostare un percorso definitivo, consultate il passaggio 4 del sito JDK.
  3. Aprite un prompt dei comandi. Ad esempio, immettete “command” nel campo Esegui o nel campo di ricerca.
  4. Se non avete impostato un percorso definitivo nel passaggio 2, andate alla directory in cui si trovano i comandi JDK. Ad esempio, digitate cd \, quindi digitate cd program files\Java\jdk1.6.0_24\bin (specificate il numero di versione corretto).
  5. Digitate (o incollate) la seguente riga (sostituite “myname.key.p12” e “alias_name” con le informazioni in vostro possesso):

    keytool -genkey -v -keystore myname.key.p12 -alias alias_name -keyalg RSA -storetype pkcs12 -keysize 2048 -validity 10000

    Specificando “10000” la data di scadenza viene impostata dopo il 22 ottobre 2033.

  6. Immettete la password per due volte. Questa password verrà specificata in seguito, al momento di accedere all'app.

  7. Seguite i prompt per specificare le informazioni del certificato.

    Seguite i prompt per specificare le informazioni del certificato

    Viene creato un certificato nel percorso del prompt, ad esempio la cartella con il vostro nome utente. Copiate questo file di certificato in un percorso noto e salvate una copia di backup. Prendete nota anche della password.

    Nota: se non viene creato un file di certificato, sostituite “-keystore myname.keystore” con un percorso di destinazione (ad esempio, -keystore c:\users\bob\bobcert.keystore) a cui avete accesso.

     

Configurate prodotti in-app (Google Play)

Potete utilizzare il servizio dei prodotti in-app di Google (denominato anche “fatturazione in-app”) per vendere le raccolte all'interno dell'app. Al momento, le iscrizioni Google Play non sono supportate.

Accertatevi di configurare la fatturazione prima di rendere disponibile il vostro contenuto ai clienti.

Per informazioni sui prezzi delle app Google Play, consultate Guida alla vendita delle app in Google Play (solo in inglese).

  1. Utilizzate il sito sviluppatore Google Play per creare una richiesta di app e caricare la vostra app visualizzatore personalizzata (.apk).

    • Se la vostra app include prodotti in-app, Google Play ora richiede di caricare l'app (file .apk) utilizzando la scheda di test della versione beta nella sezione APK.
    • Al momento dell'invio dell'app finale, fate clic su Salva invece di pubblicare se non desiderate ancora che l'app sia nello store prima di aver configurato la fatturazione in-app.
  2. Attenetevi alla procedura nell'argomento della Guida Amministrazione della fatturazione in-app (solo in inglese). Nello scorrere la procedura, tenete conto di quanto indicato di seguito:

    • Quando configurate la fatturazione in-app di Android, specificate lo stesso, identico ID prodotto in-app che utilizzate per l'ID prodotto della raccolta. L'ID prodotto associa la raccolta all'elemento di fatturazione in-app.
    • Per Tipo di acquisto, selezionate “Gestito,” non “Non gestito”. In caso contrario, i clienti non potranno ripristinare gli acquisti.
    • Al momento, Adobe non supporta la funzionalità Android Refund.
    • Prendete nota delle informazioni “License Key”. Adobe utilizza queste informazioni (altrimenti definite come “segreto condiviso”) per abilitare la fatturazione in-app, come descritto nel passaggio seguente.
  3. Nel sito Google Play Developer, andate alla sezione “Services & APIs” dell'app. Copiate la stringa lunga di caratteri in “Your License Key for This Application”. Nel portale on-demand, andate alla sezione Store delle impostazioni del progetto e incollate il valore della chiave di licenza nel campo “Segreto condiviso Google Play”.

Caricate il file .apk sul vostro dispositivo Android

Il tablet o il telefono Android richiede Android 4.4 o versione successiva.

  1. Potete consentire al dispositivo di installare applicazioni non provenienti da Market. Ad esempio, su un Samsung Galaxy, accedete a Settings > Applications (Impostazioni > Applicazioni) e selezionate Unknown sources (Sorgenti sconosciute). Al termine dell’installazione, potete deselezionare di nuovo questa opzione.
  2. Collegate il dispositivo al computer. Se necessario, montate il dispositivo in modo che possiate aprirne la cartella e visualizzarne i file. Se non potete visualizzare il dispositivo sul computer, consultate Android File Transfer (Trasferimento file per Android).
  3. Aprite un’app di gestione file (ad esempio Dropbox) e installate il vostro file .apk.

Invio dell'app a Google Play

1. Utilizzate lo strumento di firma per firmare il file .apk. Consultate Firma di app iOS e Android per AEM Mobile.

2. Effettuate l'accesso al portale Google Play Developer e inviate il file .apk firmato a Google Play Store.

Se la vostra app include acquisti in app per la vendita al dettaglio, accertatevi di specificare il segreto condiviso (chiave di licenza) nella scheda Store delle impostazioni di progetto.

Accertatevi di inviare la versione beta di un file APK nel portale Google Play Developer.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online