Procedure ottimali e risorse per l'installazione protetta di Adobe Connect: SSL, servizi, criteri di password, controlli, protezione SQL Server e così via.

Procedure consigliate per la protezione

Il seguente elenco di controllo descrive le procedure ottimali per la protezione del sistema Adobe Connect:

Usare SSL per proteggere il traffico di rete

Potete proteggere la connessione al server riunioni, al server dell’applicazione o a entrambi.

Eseguire solo i servizi necessari

Non eseguite applicazioni quale un controller di dominio, un server Web o un server FTP sullo stesso computer in cui è in esecuzione Adobe Connect. Per ridurre il rischio che un’altra applicazione possa essere usata per compromettere il server, riducete il numero di applicazioni e servizi in esecuzione sul computer in cui è installato Adobe Connect.

Aggiornare la protezione del sistema operativo

Controllate regolarmente la disponibilità di aggiornamenti critici che risolvono problemi di protezione e applicate le patch necessarie. Un firewall elimina alcuni di tali problemi di protezione. In generale, accertatevi che sui server siano sempre installati i più recenti aggiornamenti di protezione approvati da Microsoft e dagli altri fornitori della vostra piattaforma.

Proteggere i sistemi host

Se sui server memorizzate informazioni riservate, è importante conoscere la protezione fisica dei sistemi che usate. Adobe Connect si avvale della protezione del sistema host contro gli utenti malintenzionati. I server che contengono dati riservati devono pertanto essere protetti. Adobe Connect è progettato per sfruttare le funzioni dell’ambiente nativo quale la crittografia del file system.

Usare password complesse

Una password complessa è efficiente nella protezione dei dati. Gli amministratori di Adobe Connect possono configurare i criteri di login e password in Adobe Connect Central. Le installazioni di Adobe Connect usano Microsoft SQL Server, che a sua volta richiede protezione mediante una password efficace.

Utilizzare LDAP per l'autenticazione

L'utilizzo di LDAP per l'autenticazione Adobe Connect è consigliato.

Eseguire regolarmente controlli della protezione

Controllate periodicamente i sistemi per garantire che tutte le funzioni di protezione funzionino nel modo appropriato. Potete ad esempio usare un analizzatore di porte per verificare il firewall.

Riferimenti e risorse per la protezione

Le seguenti risorse vi possono essere d’aiuto per proteggere i server:

Protezione della rete

Il SANS (System Administration, Networking, and Security) Institute è un’organizzazione di ricerca e formazione che conta sulla collaborazione di amministratori di sistema, professionisti nel campo della protezione e amministratori di rete. Offre corsi e certificazione sulla protezione della rete.

Protezione di SQL Server

La pagina delle risorse relative alla protezione di Microsoft SQL disponibili nel sito Web Microsoft offre informazioni sulla protezione di SQL Server.

Strumenti

Nmap è un programma avanzato di analisi delle porte che indica quali porte sono usate da un sistema. È disponibile gratuitamente grazie alla licenza GPL (General Public License) di GNU.

Nota:

L’efficacia delle misure di protezione adottate dipende da vari fattori, ad esempio dalle misure di protezione fornite dal server e dal software di protezione installato. Il software Adobe Connect non garantisce la protezione del server o delle informazioni in esso archiviate. Per ulteriori informazioni, vedete la dichiarazione di non responsabilità di garanzia inclusa nel contratto di licenza di Adobe Connect.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online