Puoi utilizzare una chiave dedicata di crittografia per ogni dominio attivo all’interno dell’organizzazione.

Sì, Admin Console visualizza una notifica quando il contenuto esistente è stato crittografato.

Sì, la chiave di crittografia può essere revocata. Revocando la chiave di crittografia, gli utenti non potranno più accedere al contenuto che è stato crittografato utilizzando la chiave di crittografia.

Per ripristinare l’accesso al contenuto per il quale la chiave di crittografia è stata revocata, riattiva la chiave di crittografia da Admin Console.

Sì, gli utenti possono sfogliare i file ma non possono accedere al loro contenuto.

L’operazione di sincronizzazione non riesce.

I seguenti dati non sono crittografati utilizzando la chiave dedicata di crittografia e pertanto non sono interessati dalla revoca della chiave:

  • Dati degli iscritti di un’organizzazione con un account Adobe ID (a meno che l’utente non stia collaborando su contenuto quando utenti con Enterprise ID o Federated ID hanno iniziato la collaborazione).
  • Metadati (nome file, nome raccolta, utilizzo dei font, tipo MIME e altri attributi necessari per sfogliare una raccolta)
  • Video pubblicati da Premiere Clip e Adobe Voice
  • Foto di Lightroom
  • Colori archiviati dal servizio Adobe Color
  • Tutti i dati gestiti dai servizi Behance e Adobe Font
  • Tutti i dati gestiti da Marketing Cloud
  • Preferenze salvate delle applicazioni
  • Informazioni sull’intestatario dell’account, ad esempio, nome, e-mail, licenze e altre informazioni di base dell’account utente.

Per ulteriori informazioni, contatta l’Account Manager Adobe.

No, le chiavi di crittografia standard non saranno utilizzate. L’utente non sarà in grado di caricare i dati perché non è presente nessuna chiave valida.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online