Lavorare con i file WebP su Photoshop

Potete salvare facilmente i documenti Photoshop RGB a 8 bit nel formato WebP. Il formato WebP consente la compressione sia con la perdita dei dati che senza quando lavorate su immagini presenti sul Web. 

Per aprire e salvare le immagini WebP direttamente da Photoshop, è sufficiente scaricare e installare il plug-in WebPShop. 

Scaricare il plug-in

Potete scaricare il plug-in WebPShop (con supporto universale/ARM) direttamente da Google, che detiene e gestisce il formato WebP. Se disponete di una licenza Apache 2.0, potete scaricare WebPShop anche da GitHub.

Per scaricare il plug-in WebPShop:

Collegamenti diretti per il download:

Installare il plug-in

  1. Il plug-in scaricato può essere installato al seguente percorso:

    Posizione condivisa su Creative Cloud: il plug-in verrà caricato automaticamente su tutte le versioni installate di Photoshop, senza bisogno di caricarlo su ciascuna singolarmente.

    Windows: \Program Files\Common Files\Adobe\Plug-Ins\CC

    macOS: /Library/Application Support/Adobe/Plug-Ins/CC

  2. Avviate Photoshop.

Per ulteriori informazioni, consultate Plug-in per il formato di file WebP per Photoshop.

Mettere il plug-in in quarantena (solo macOS)

Su macOS versione 10.15 e successive è possibile risolvere il messaggio di errore “WebPShop.plugin non può essere eseguito, in quanto non è stato possibile verificarne lo sviluppatore” mettendo in quarantena il plug-in. Questo problema viene riscontrato poiché il plug-in non riporta alcuna firma. Per mettere in quarantena il plug-in, trascinatelo nella finestra del terminale nella quale è stato installato. In questo modo, la versione e il percorso coincideranno.

Per avviare la quarantena, eseguite il seguente codice nella finestra del terminal (Finder > Applicazioni > Utilities):

sudo xattr -r -d com.apple.quarantine /Library/Application\ Support/Adobe/Plug-Ins/CC/WebPShop.plugin

Logo Adobe

Accedi al tuo account