Importare la grafica

InCopy consente di importare elementi grafici nelle cornici esistenti. Questa funzione è particolarmente utile quando i contenuti sono creati prima del layout, perché consente di scegliere gli elementi grafici da inserire durante la stesura dei propri testi.

Potete importare elementi grafici solo nelle cornici esistenti. Solo gli utenti di InDesign possono creare cornici grafiche. Nei documenti InCopy indipendenti, potete inserire un elemento grafico nella cornice di testo predefinita, creando un elemento grafico agganciato.

InCopy supporta la stessa vasta gamma di formati di file grafici di InDesign, compresi quelli creati in Adobe® Illustrator® 8.0 e versioni successive, i formati bitmap quali PDF, PSD, TIFF, GIF, JPEG e BMP e i formati vettoriali come EPS. Potete anche importare pagine InDesign (INDD) come immagini. Tra gli altri formati supportati vi sono DCS, PICT, WMF, EMF, PCX, PNG e Scitex CT (.SCT).

Note sull’inserimento di grafica in InCopy

Quando importate elementi grafici in InCopy, tenete presente quanto segue:

  • Per i contenuti gestiti, prima di poter importare un elemento grafico in una cornice, occorre ritirare la cornice.

  • Una volta che avete importato un elemento grafico, potete trasformarlo (spostarlo, ridimensionarlo, ruotarlo, inclinarlo) all’interno della cornice, adattarlo alla cornice e controllarne l’aspetto. Potete anche applicare tag a una cornice selezionata per usarla in seguito in formato XML, selezionando i comandi dal menu di scelta rapida.

  • Quando si crea una nuova cornice, in InDesign si specifica se si tratta di una cornice di testo, di grafica o non assegnata. In InCopy non è poi possibile cambiare il tipo di cornice. Di conseguenza, se tentate, ad esempio, di importare un elemento grafico in una cornice di testo, questo potrebbe essere inserito come un grande elemento grafico agganciato.

  • Da InCopy, potete selezionare e modificare gli elementi grafici, ma non le cornici, a meno che non siano cornici nidificate o agganciate. Solo in InDesign è possibile modificare le cornici grafiche.

  • Potete inserire, incollare o trascinare elementi grafici in una cornice grafica ancorata, mobile o agganciata. Potete importare un elemento grafico in una cornice di testo solo se la cornice ha un punto di inserimento attivo o è una cornice grafica agganciata.

  • Se importate un elemento grafico in una cornice nidificata, questo viene importato nella cornice di livello più basso sotto il puntatore. Le cornici nidificate contenenti elementi grafici, a differenza di quelle di livello superiore, possono essere selezionate con lo strumento posizione. Consultate Panoramica dello strumento posizione.

  • Se a una cornice viene applicato un effetto, quale la trasparenza, l’ombra esterna o la sfocatura, in InDesign, questo sarà visibile in un file assegnazione o InDesign (.indd) aperto in InCopy. Non sarà tuttavia visibile in un file collegato (.icml) aperto in InCopy.

Inserire un elemento grafico in un documento InCopy

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per inserire un elemento grafico in un documento InCopy indipendente, posizionate il cursore testo nella cornice di testo.

    • Per inserire un elemento grafico in un documento collegato, assicuratevi che la cornice di testo sia stata ritirata da voi. L’icona Modifica  appare nell’angolo in alto a sinistra della cornice.

  2. Scegliete File > Inserisci e selezionate un file grafico.
  3. Per impostare opzioni di importazione specifiche per il formato, selezionate Mostra opzioni di importazione per vedere le impostazioni specifiche per il formato, quindi fate clic su Apri.

    Nota:

    Per gli elementi grafici creati in Illustrator 9.0 o versioni successive, le opzioni disponibili nella finestra di dialogo Mostra opzioni di importazione sono identiche a quelle per i file PDF. Quando inserite un file grafico di Illustrator 8.x, le opzioni corrispondono a quelle per file EPS.

  4. Se viene visualizzata un’altra finestra di dialogo, selezionate le opzioni di importazione desiderate e fate clic su OK.
  5. Per importare in una cornice, fate clic con l’icona di grafica caricata  nella cornice. Per inserire una pagina specifica di un file PDF a più pagine, fate clic in una cornice con l’icona di grafica caricata.

    Nota:

    Se durante l’inserimento sostituite per errore un’immagine esistente, premete Ctrl+Z (Windows) o Comando+Z (Mac OS) per ripristinare l’immagine originale e visualizzare il cursore di inserimento grafica caricato.

Trascinare un elemento grafico in una cornice

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per inserire un elemento grafico in una cornice grafica esistente, assicuratevi che la cornice sia stata ritirata da voi, quindi trascinate l’icona del file grafico dal file system alla cornice.

    • Per inserire un elemento grafico in corrispondenza di un punto di inserimento attivo, trascinate l’icona del file grafico in qualsiasi punto della cornice di testo. Questo metodo è disponibile solo in vista Layout.

Incollare un elemento grafico in una cornice

  1. Assicuratevi che la cornice grafica sia stata ritirata da voi. L’icona Modifica  appare nell’angolo in alto a sinistra della cornice.
  2. Tagliate o copiate un elemento grafico.
  3. Con lo strumento mano sulla cornice grafica, fate clic con il tasto destro (Windows) o tenendo premuto Control (Mac OS) e scegliete Incolla in.

Creare un elemento grafico agganciato

  1. Assicuratevi che la cornice di testo sia stata ritirata da voi. L’icona Modifica  appare nell’angolo in alto a sinistra della cornice.
  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per inserire un elemento grafico in una cornice grafica agganciata esistente, usate il comando Inserisci o Taglia per selezionare un elemento grafico. Fate clic sull’icona della grafica caricata nella cornice.

    • Per inserire un elemento grafico in corrispondenza di un punto di inserimento attivo, trascinate l’icona del file grafico in qualsiasi punto della cornice di testo oppure usate il comando Inserisci per importare l’elemento grafico.

Opzioni di importazione per la grafica

Le opzioni per l’importazione di elementi grafici variano in base al tipo di immagine importata. Per visualizzare le opzioni di importazione, accertatevi che l’opzione Mostra opzioni di importazione sia selezionata nella finestra di dialogo Inserisci.

Opzioni di importazione per il formato Encapsulated PostScript (.eps)

Quando inserite un elemento grafico EPS (o un file salvato con Illustrator 8.0 o versione precedente) e selezionate Mostra opzioni di importazione nella finestra di dialogo Inserisci, appare una finestra di dialogo con le seguenti opzioni:

Leggi collegamenti immagini OPI incorporate

Questa opzione indica a InCopy di leggere i collegamenti dai commenti OPI per le immagini incluse (nidificate) nell’EPS. 

Deselezionate questa opzione se seguite un flusso di lavoro con anteprima OPI e se il service effettuerà la sostituzione delle immagini tramite un software OPI. Se questa opzione è deselezionata, i collegamenti OPI vengono mantenuti in InDesign, ma non vengono letti. Durante la stampa o l’esportazione, l’immagine a bassa risoluzione e i relativi collegamenti vengono passati al file di output. 

Selezionate questa opzione se seguite un flusso di lavoro con anteprima OPI e desiderate eseguire direttamente in InDesign (anziché presso il service) la sostituzione delle immagini per l’output del file. Se selezionate questa opzione, i collegamenti OPI vengono visualizzati nel pannello Collegamenti. 

Selezionate questa opzione anche quando importate file EPS contenenti commenti OPI che non fanno parte di un flusso di lavoro con anteprima OPI. Ad esempio, se importate un file EPS con commenti OPI per un’immagine TIFF o bitmap omessa, selezionate questa opzione per consentire a InDesign di accedere comunque alle informazioni sul TIFF in fase di output.

Applica tracciato di ritaglio di Photoshop

Indipendentemente da questa opzione, un file EPS inserito ha un tracciato di ritaglio in InDesign. Tuttavia, se è deselezionata, il rettangolo di selezione potrebbe avere dimensioni diverse.

Generazione proxy

Questa opzione crea un’anteprima bitmap a bassa risoluzione (detta “proxy”) di un’immagine durante la visualizzazione del file su schermo. La modalità di generazione del proxy è controllata dalle seguenti impostazioni:

Usa anteprima TIFF o PICT

Alcune immagini EPS contengono un’anteprima incorporata. Selezionate questa opzione per generare l’immagine proxy dell’anteprima esistente. Se non esiste un’anteprima, l’immagine proxy verrà generata rasterizzando il file EPS in bitmap.

Rasterizza PostScript

Selezionate questa opzione per ignorare l’anteprima incorporata. In genere, questa opzione è meno rapida ma assicura i migliori risultati in termini di qualità.

Nota:

Quando importate più file nello stesso documento, tutte le occorrenze condividono le impostazioni proxy della prima occorrenza del file importato.

Opzioni di importazione per immagini bitmap

Se in un documento usate strumenti di gestione del colore, potete applicare opzioni di gestione del colore a singole immagini importate. Potete anche importare un tracciato di ritaglio o un canale alfa salvato con un’immagine creata in Photoshop. In tal modo potete selezionare direttamente un’immagine e modificarne il tracciato senza modificare la cornice grafica.

Nota:

Adobe InCopy non include opzioni di gestione colore, queste opzioni di importazione, tuttavia, sono molto importanti per il trasferimento delle immagini da InCopy a InDesign.

Quando inserite un file PSD, TIFF, GIF, JPEG o BMP e selezionate Mostra opzioni di importazione nella finestra di dialogo Inserisci, appare una finestra di dialogo con le seguenti opzioni:

Applica tracciato di ritaglio di Photoshop

Se l’opzione non è disponibile, l’immagine non è stata salvata con tracciato di ritaglio o il formato del file non supporta i tracciati di ritaglio. Se l’immagine bitmap non ha un tracciato di ritaglio, potete crearne uno in InDesign.

Canale Alfa

Selezionate un canale alfa per importare l’area dell’immagine salvata come canale alfa in Photoshop. In InCopy il canale alfa viene usato per creare una maschera trasparente sull’immagine. Questa opzione è disponibile solo per le immagini che contengono almeno un canale alfa.

Fate clic sulla scheda Colore per visualizzare le seguenti opzioni:

df_03
Image imported without clipping path (left) and with clipping path (right)

Profilo

Se l’opzione Usa impostazioni predefinite del documento è selezionata, non apportate alcuna modifica. In caso contrario, scegliete un profilo colore di origine corrispondente alla gamma della periferica o del programma usato per creare l’elemento grafico. Questo profilo consente a InDesign di tradurre correttamente il colore nella gamma usata dalla periferica di output.

Intento di rendering

Scegliete un metodo di scala della gamma dei colori dell’elemento grafico rispetto a quella della periferica di output. In genere si usa l’opzione Percettivo (Immagini) per rappresentare correttamente i colori delle fotografie. Le opzioni Saturazione (grafica), Colorimetrico relativo e Colorimetrico assoluto sono migliori per aree in tinta unita e non sono adatte per le fotografie. Le opzioni di Intento di rendering non sono disponibili per immagini bitmap, in scala di grigi e in scala di colori.

Opzioni di importazione per il formato Portable Network Graphics (.png)

Quando inserite un’immagine PNG e selezionate Mostra opzioni di importazione nella finestra di dialogo Inserisci, appare una finestra di dialogo con tre sezioni di impostazioni di importazione. Due sezioni contengono le stesse opzioni disponibili per gli altri formati di immagini bitmap. La terza sezione, Impostazioni PNG, contiene le seguenti impostazioni:

Usa informazioni di trasparenza

Questa opzione è attivata per impostazione predefinita nel caso di immagini PNG con trasparenza. Se il file PNG importato contiene una trasparenza, la grafica interagirà solo laddove lo sfondo è trasparente.

Sfondo bianco

Se l’immagine PNG non contiene un colore di sfondo definito nel file, questa opzione è selezionata per impostazione predefinita. Tuttavia, l’opzione è attiva solo se è stata attivata l’opzione Usa informazioni di trasparenza. Se questa opzione è selezionata, al momento dell’applicazione delle informazioni di trasparenza il colore di sfondo usato sarà il bianco.

Colore di sfondo definito dal file

Se la grafica PNG è stata salvata con uno sfondo di colore diverso dal bianco e l’opzione Usa informazioni di trasparenza è selezionata, questa opzione è selezionata per impostazione predefinita. Per non usare il colore di sfondo, fate clic su Sfondo bianco per importare l’elemento con uno sfondo bianco, o deselezionate Usa informazioni di trasparenza per importare l’elemento senza trasparenza (rendendo visibili le aree dell’immagine che al momento sono trasparenti). Alcuni programmi di ritocco immagini non consentono di specificare un colore di sfondo diverso dal bianco per la grafica PNG.

Applica correzione gamma

Selezionate questa opzione per correggere i valori gamma (mezzitoni) di un elemento PNG durante l’inserimento. Questa opzione consente di far corrispondere il valore gamma dell’immagine a quello della periferica usata per stampare o visualizzare l’immagine (quale una stampante a bassa risoluzione o non PostScript o un monitor). Deselezionate questa opzione per inserire l’immagine senza applicare la correzione del valore gamma. Per impostazione predefinita, questa opzione è selezionata nel caso di immagini PNG salvate con un valore di gamma.

Valore gamma

Questa opzione, disponibile solo se è selezionata l’opzione Applica correzione gamma, visualizza il valore gamma salvato con l’immagine. Per modificare questo valore, digitate un numero positivo compreso tra 0,01 e 3,0.

Per l’importazione di file PNG, le impostazioni della finestra di dialogo Opzioni importazione immagine si basano sempre sul file selezionato, non sulle impostazioni predefinite o usate per ultime.

Opzioni di importazione Acrobat (.pdf) e Illustrator (.ai)

Vengono mantenuti il layout, la grafica e la composizione tipografica del PDF inserito. Come per altri elementi grafici, le pagine PDF inserite non sono modificabili in InCopy. Potete controllare la visibilità dei livelli di un PDF a più livelli. Inoltre, potete inserire più di una pagina di un PDF a più pagine.

Quando inserite un PDF che è stato salvato con una password, vi verrà chiesto di inserire la password. Se il file PDF è stato salvato con limitazioni d’uso (ad esempio modifica o stampa non consentita), ma senza password, potete inserire il file.

Quando inserite un PDF (o un file salvato con Adobe Illustrator 9.0 o versione successiva) e selezionate Mostra opzioni di importazione nella finestra di dialogo Inserisci, appare una finestra di dialogo con le seguenti opzioni:

Mostra anteprima

Visualizza in anteprima una pagina del PDF prima di inserirla. Per inserire una pagina da un PDF con più pagine, fate clic sulle frecce o digitate un numero di pagina sotto l’immagine di anteprima per visualizzare la miniatura di una pagina specifica.

Pagine

Specificate le pagine da inserire: la pagina visualizzata nell’anteprima, tutte le pagine o un intervallo di pagine. Per i file di Illustrator, potete specificare quale tavola da disegno inserire.

Nota:

Se desiderate selezionare diverse pagine, tenete premuto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) durante l’inserimento del file per inserirle tutte contemporaneamente, sovrapponendo una pagina all’altra.

Ritaglia in base a

Specificate la parte della pagina PDF da inserire:

Rettangolo di selezione

Inserisce il rettangolo di selezione della pagina PDF o l’area minima che include gli oggetti sulla pagina, compresi gli indicatori di pagina. Con l’opzione Rettangolo di selezione (solo i livelli visibili) viene usato il rettangolo di selezione soltanto dei livelli visibili del file PDF. Con l’opzione Rettangolo di selezione (tutti i livelli) viene usato il rettangolo di selezione dell’intera area dei livelli del file PDF, anche se questi sono nascosti.

Grafica

Inserisce la pagina PDF solo nell’area definita da un rettangolo creato dall’autore come grafica inseribile (come nel caso di clip art).

Ritaglio

Inserisce il PDF solo nell’area visualizzata o stampata da Adobe Acrobat.

Rifilatura

Inserisce l’area della pagina finale così come sarà tagliata fisicamente durante il processo di produzione, se sono presenti gli indicatori di rifilo.

Pagina al vivo

Inserisce l’area ricoperta da tutto il contenuto della pagina, in presenza di indicatori di pagina al vivo. Queste informazioni sono utili se le pagine sono destinate a un ambiente di produzione. Notate che la pagina stampata potrebbe includere indicatori che non rientrano nell’area della pagina al vivo.

File multimediali

Inserisce l’area che corrisponde alle dimensioni fisiche del formato di stampa del documento PDF originale (ad esempio, le dimensioni di un foglio A4), inclusi gli indicatori di pagine.

df_06
Options for cropping placed PDFs

A. Media B. Trim C. Bleed D. Content E. Crop F. Art 

Sfondo trasparente

Selezionate questa opzione per rivelare testo o grafica che si trovano sotto la pagina PDF nel layout di InCopy. Deselezionatela per inserire la pagina PDF con uno sfondo bianco opaco.

Nota:

Se inserite un PDF con sfondo trasparente in una cornice, potete rendere lo sfondo opaco in un secondo momento assegnando alla cornice un riempimento.

Opzioni di importazione per documenti InDesign (.indd)

InDesign mantiene il layout, la grafica e la composizione tipografica del file INDD inserito. Tuttavia, il file viene considerato come oggetto e non potete modificarlo, sebbene possiate regolare la visibilità dei livelli e scegliere le pagine da importare nel caso di file INDD a più pagine.

Quando inserite un file InDesign e selezionate Mostra opzioni di importazione nella finestra di dialogo Inserisci, appare una finestra di dialogo con le seguenti opzioni:

Mostra anteprima

Visualizza in anteprima una pagina prima di inserirla. Potete digitare un numero di pagina o fare clic sulle frecce per visualizzare in anteprima una pagina di un documento composto da più pagine.

Pagine

Specificate le pagine da inserire: la pagina visualizzata nell’anteprima, tutte le pagine o un intervallo di pagine.

Ritaglia in base a

Specificate la porzione della pagina o delle pagine da inserire: la pagina, la pagina al vivo o l’area indicazioni sul tavolo di montaggio.

Adattare un elemento grafico alla cornice

Per impostazione predefinita, l’elemento grafico inserito o incollato in una cornice viene inserito dall’angolo in alto a sinistra della cornice. Se la cornice ha dimensioni diverse dal contenuto, con i comandi Adatta potete effettuare l’adattamento.

  1. Selezionate l’elemento grafico con lo strumento posizione .
  2. Scegliete Oggetto > Adatta e una delle seguenti opzioni:

    Adatta contenuto a cornice

    Ridimensiona il contenuto per adattarlo alle dimensioni della cornice e consente la modifica delle proporzioni del contenuto. La cornice non verrà modificata, ma il contenuto potrà apparire allungato se le rispettive proporzioni erano diverse.

    Centra contenuto

    Centra il contenuto nella cornice. Le proporzioni della cornice e del contenuto vengono mantenute.

    Adatta contenuto proporzionalmente

    Ridimensiona il contenuto per adattarlo alla cornice mantenendo le proporzioni del contenuto. Le dimensioni della cornice non vengono modificate. Se le proporzioni del contenuto e della cornice sono diverse, vi sarà dello spazio vuoto.

    Riempi cornice proporzionalmente

    Ridimensiona completamente il contenuto per adattarlo alla cornice mantenendo le proporzioni del contenuto. Le dimensioni della cornice non vengono modificate.

    Nota:

    I comandi Adatta adattano i bordi esterni del contenuto al centro della traccia della cornice. Se la traccia della cornice ha un certo spessore, i bordi esterni del contenuto risulteranno nascosti. Potete allineare la traccia della cornice al centro, all’interno o all’esterno del bordo della cornice.

Tutti i file inseriti in un documento sono elencati nel pannello Collegamenti, Includono sia i file locali (su disco) che le risorse gestite su un server. Tuttavia, i file che sono stati incollati da un sito Web in Internet Explorer non sono visualizzati in questo pannello.

In InCopy, il pannello Collegamenti contiene anche i brani collegati. Quando selezionate un brano collegato nel pannello Collegamenti, nella sezione Informazioni collegamento vengono visualizzate informazioni quali numero di note, stato di gestione e stato delle modifiche rilevate.

df_GraphicsLinks1
Links panel

A. Category columns B. Show/Hide Link Information C. One or more instances modified icon D. Modified icon E. Missing-link icon F. Embedded-link icon 

Quando lo stesso elemento grafico viene usato diverse volte in un documento, i collegamenti sono riuniti in una sottosezione nel pannello Collegamenti, con triangolo di espansione/riduzione. Quando un elemento grafico EPS o un documento InCopy contiene collegamenti, anche questi sono riuniti in una sottosezione con triangolo di espansione/riduzione.

Un file collegato può essere visualizzato nel pannello Collegamenti in uno dei seguenti modi:

Aggiornato

Un file aggiornato è vuoto nella colonna Stato.

Modificato

Questa icona indica che la versione del file su disco è più recente della versione contenuta nel documento.  Ad esempio, questa icona viene visualizzata se dopo aver importato un’immagine di Photoshop in InCopy, l’originale viene modificato e salvato in Photoshop da un altro utente.

Una versione leggermente diversa dell’icona Modificato viene visualizzata se per un elemento grafico modificato vengono aggiornate solo alcune istanze, ma non tutte.

Mancante

L’icona indica che l’elemento grafico non è più nella cartella dalla quale è stato importato, ma potrebbe trovarsi altrove. Un collegamento viene segnalato come mancante se il file originale viene eliminato o spostato in un’altra cartella o server dopo l’importazione. Per poter determinare se un file mancante è aggiornato, è indispensabile individuarne l’originale. Se si stampa o si esporta un documento per il quale è visualizzata questa icona, il file potrebbe non essere stampato o esportato con la risoluzione massima.

Incorporato

Se incorporate il contenuto di un file collegato, le operazioni di gestione per tale collegamento vengono sospese. Se il collegamento selezionato è coinvolto in un’operazione di “modifica in corso”, questa opzione non è attiva. Annullando l’incorporamento del file, vengono ripristinate le operazioni di gestione per il collegamento. 

Se un oggetto collegato non compare su alcuna pagina del documento, i seguenti codici indicano la posizione dell’oggetto: TM (tavolo di montaggio), PM (pagina mastro), NI (testo non inserito) e TN (testo nascosto).

Per un’esercitazione video sull’uso del pannello Collegamenti, visitate www.adobe.com/go/lrvid4027_id_it.

Nel sito InDesign Secrets è disponibile un videocast con suggerimenti e tecniche sull’uso del pannello Collegamenti: Saving time with the Links panel (Maggiore efficienza con il pannello Collegamenti).

  • Per visualizzare il pannello Collegamenti, scegliete Finestra > Collegamenti. Tutti i file collegati e incorporati in automatico sono identificati dal nome.
  • Per selezionare e visualizzare un elemento grafico collegato, selezionate un collegamento nel pannello Collegamenti, quindi fate clic sul pulsante Vai al collegamento , fate clic sul numero della pagina del collegamento nella colonna Pagina o scegliete Vai al collegamento nel menu del pannello Collegamenti. InCopy centra la visualizzazione sull’elemento grafico selezionato. Per visualizzare un oggetto nascosto, rendetene visibile il livello (o condizione, se si tratta di un oggetto ancorato).
  • Per aprire o chiudere i collegamenti nidificati, fate clic sull’icona del triangolo a sinistra del collegamento. I collegamenti nidificati si verificano se lo stesso elemento grafico è usato più volte nel documento o se elementi grafici EPS o documenti InCopy collegati contengono a loro volta collegamenti.
  • Per ordinare i collegamenti nel pannello, fate clic sul titolo della categoria nella parte superiore del pannello collegamenti per ordinare in base alla categoria. Per invertire l’ordine, fate nuovamente clic sulla stessa categoria. Ad esempio, se fate clic sulla categoria Pagina, i collegamenti vengono elencati in ordine dalla prima all’ultima pagina. Se fate nuovamente clic su Pagina, i collegamenti vengono ordinati dall’ultima pagina alla prima. Per aggiungere colonne al pannello Collegamenti, usate Opzioni pannello.

Per visualizzare ulteriori informazioni sugli elementi grafici, nel pannello Collegamenti potete visualizzare altre categorie, ad esempio Data di creazione e Livello. Per ciascuna categoria, potete determinare se visualizzare le informazioni sotto forma di colonna nel pannello Collegamenti e nella sezione Informazioni collegamento nella parte inferiore del pannello.

  1. Scegliete Opzioni pannello dal menu del pannello Collegamenti.
  2. Per aggiungere colonne al pannello Collegamenti, selezionate le caselle di controllo di Mostra colonna.

    Cartella 0 è la cartella contenente il file collegato; Cartella 1 è la cartella contenente la Cartella 0 e così via.

  3. Per visualizzare le informazioni nella sezione Informazioni collegamento nella parte inferiore del pannello Collegamenti, selezionate le caselle di controllo Mostra in Informazioni sul collegamento.
  4. Fate clic su OK.

Per modificare l’ordine delle colonne, selezionate una colonna e trascinatela in una diversa posizione. Per modificare la larghezza della colonna, trascinatene i bordi. Per ordinare i collegamenti in ordine crescente in base alla categoria, fate clic sul titolo della categoria. Per ordinarli in ordine decrescente, fate nuovamente clic.

  1. Scegliete Opzioni pannello dal menu del pannello Collegamenti.
  2. Per Dimensione riga, selezionate Righe piccole, Righe normali o Righe grandi.
  3. Per ciascuna miniatura, potete determinare se visualizzare le miniature degli elementi grafici nella colonna Nome e nella sezione Informazioni collegamento nella parte inferiore del pannello Collegamenti.
  4. Fate clic su OK.

La sezione Informazioni collegamento del pannello Collegamento elenca le informazioni sul file collegato selezionato.

Nota:

Per modificare le informazioni visualizzate nella sezione Informazioni collegamento del pannello Collegamenti, scegliete Opzioni pannello dal menu del pannello e selezionate le caselle di controllo nella colonna Mostra in Informazioni sul collegamento.

  1. Fate doppio clic su un collegamento o selezionate un collegamento e fate clic sull’icona Mostra/Nascondi informazioni sul collegamento (triangolo sul lato sinistro del pannello).

Se un file collegato o incorporato contiene metadati, è possibile visualizzare i metadati utilizzando il pannello Collegamenti. Non potete modificare o sostituire i metadati associati a un file collegato.

  1. Selezionate un file nel pannello Collegamenti e scegliete Utility > Informazioni file XMP dal menu del pannello.

Il pannello Collegamenti consente di controllare lo stato di un collegamento o di sostituire i file con file aggiornati o alternativi.

Quando aggiornate o ristabilite un collegamento a un file, le eventuali modifiche effettuate in InCopy vengono conservate (se scegliete Ricollegamento mantiene le dimensioni, nelle preferenze Gestione file). Ad esempio, se importate un elemento grafico quadrato e lo ruotate di 30°, quindi lo ricollegate a un elemento grafico non ruotato, InCopy lo ruota di 30° in modo che il layout dei due elementi grafici corrisponda.

Nota:

I file EPS inseriti possono contenere collegamenti OPI, che vengono visualizzati nel pannello Collegamenti. Non ripristinate i collegamenti OPI a file diversi da quelli previsti in origine dall’autore del file EPS, in quanto potrebbe provocare problemi di scaricamento dei font e selezioni colore.

Scegliere come ridimensionare gli elementi grafici ricollegati

Quando ristabilite un collegamento per sostituire un elemento grafico con un diverso file sorgente, potete mantenere le dimensioni dell’immagine del file sostituito o potete visualizzare il file importato nelle dimensioni effettive.

  1. Scegliete Modifica > Preferenze > Gestione file (Windows) o InCopy > Preferenze > Gestione file (Mac OS).

  2. Se desiderate che le immagini visualizzate mantengano le stesse dimensioni dell’immagine che sostituiscono, scegliete Mantieni le dimensioni immagine durante il ricollegamento. Deselezionate questa opzione per visualizzare le immagini ricollegate nelle loro dimensioni effettive.

Il collegamento mancante viene inizialmente cercato nella cartella in cui è stato ricollegato un altro file durante la sessione corrente. Quindi, viene cercato nella stessa cartella in cui si trova il documento e infine, se non trovato, nella cartella in cui si trova la cartella del documento.

I collegamenti modificati sono detti anche collegamenti “non aggiornati”.

  1. Nel pannello Collegamenti, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per aggiornare collegamenti specifici, selezionate uno o più collegamenti con icona di collegamento modificato . Quindi, fate clic sul pulsante Aggiorna collegamento  o scegliete Aggiorna collegamento dal menu del pannello Collegamenti.

    • Per aggiornare tutti i collegamenti modificati, scegliete Aggiorna tutti i collegamenti dal menu del pannello Collegamenti oppure selezionate un collegamento modificato e fate clic tenendo premuto il tasto Alt (Windows) oppure Opzione (Mac OS).

    • Per aggiornare solo un collegamento a un elemento grafico visualizzato in diversi punti del documento, selezionate solo il collegamento secondario e scegliete Aggiorna collegamento. Se selezionate il collegamento “principale”, potete aggiornare tutti i collegamenti all’elemento grafico modificato.

  1. Selezionate un collegamento nel pannello Collegamenti, quindi fate clic sul pulsante Ricollega  o scegliete Ricollega dal menu del pannello Collegamenti. Se vengono selezionate più istanze del collegamento “principale”, scegliete Ricollega tutte le istanze di [nome file] nel menu del pannello Collegamenti.

    Nei brani gestiti la funzione Ricollega è disattivata a meno che il brano non sia ritirato.

  2. Se desiderate che InCopy cerchi all’interno della cartella anche i file aventi lo stesso nome di altri file collegati mancanti, nella finestra di dialogo visualizzata selezionate Cerca collegamenti mancanti in questa cartella. Se questa opzione non è selezionata, viene ricollegata solo l’immagine selezionata.
  3. Per verificare come viene importato il nuovo file originale, scegliete Mostra opzioni di importazione.
  4. Individuate il nuovo file sorgente e fate doppio clic su di esso.
  5. Se in precedenza avete fatto clic sull’opzione Mostra opzioni di importazione, scegliete le opzioni di importazione desiderate. Consultate Opzioni di importazione per la grafica.
  1. Per ripristinare un collegamento mancante, nel pannello Collegamenti selezionate un collegamento contrassegnato dall’icona di collegamento mancante  e fate clic sul pulsante Ricollega .
  2. Nella finestra di dialogo visualizzata, selezionate Cerca collegamenti mancanti in questa cartella per ricollegare eventuali altri file mancanti presenti nella cartella specificata. Individuate un file e fate doppio clic su di esso.

Per impostazione predefinita, InCopy effettua la ricerca dei collegamenti mancanti e tenta di risolverli all’apertura di un documento. Due preferenze consentono a InCopy di effettuare la ricerca automatica dei collegamenti mancanti all’apertura di un documento.

Verifica collegamenti prima di aprire il documento

Se disattivate questa opzione, InCopy apre subito il documento e lo stato del collegamento rimane in sospeso fino a quando non viene determinato se il collegamento è aggiornato, mancante o modificato. Quando l’opzione è attivata, InCopy effettua la ricerca dei collegamenti mancanti o modificati.

Trova collegamenti mancanti prima di aprire il documento

Quando l’opzione è disattivata, InCopy non cerca di risolvere i collegamenti mancanti. Può essere utile disattivare questa opzione se i collegamenti rallentano le prestazioni verso un server o se si creano collegamenti inaspettati. Questa opzione non è disponibile se è disattivata l’opzione Verifica collegamenti prima di aprire il documento.

Cerca collegamenti mancanti

Il comando Cerca collegamenti mancanti consente di trovare e risolvere i collegamenti mancanti nel documento. Questo comando è utile se avete disattivato l’opzione per la verifica di collegamenti mancanti all’apertura di un documento e il documento presenta collegamenti mancanti. Questo comando è inoltre utile qualora, dopo l’apertura di un documento, venga effettuata la connessione a un server contenente immagini.

  • Per modificare le impostazioni dei collegamenti, aprite la sezione Gestione file della finestra di dialogo Preferenze e verificate se sono selezionate le opzioni Verifica collegamento prima di aprire il documento e Trova collegamenti mancanti prima di aprire il documento.
  • Affinché InCopy possa risolvere i collegamenti mancanti, scegliete Utilità > Cerca collegamenti mancanti nel menu del pannello Collegamenti.

    Se il documento non contiene collegamenti mancanti, questo comando non è attivo.

  1. Nella finestra di dialogo Preferenze, selezionate Gestione file.
  2. Dal menu Cartella ricollegamento predefinita, scegliete una delle seguenti opzioni e fate clic su OK:

    Cartella ricollegamento più recente

    Questa opzione visualizza le cartelle più recenti che avete selezionato durante il ricollegamento, in linea con il comportamento di InCopy CS3.

    Cartella collegamento originale

    Questa opzione visualizza la posizione originale del file collegato, in linea con il comportamento di InCopy CS2 e versioni precedenti.

Usate il comando Copia collegamento/i in per copiare file grafici in un’altra cartella e reindirizzare i collegamenti ai file copiati. Questo comando è particolarmente utile per spostare i file in una diversa unità, ad esempio da un’unità DVD a un’unità disco rigido.

  1. Selezionate i collegamenti ai file che desiderate copiare e scegliete Utilità > Copia collegamento/i in dal menu del pannello Collegamenti.
  2. Specificate la cartella in cui copiare i file collegati e scegliete Seleziona.

Quando usate il comando Ricollega a cartella, potete selezionare una cartella che contiene file con lo stesso nome dei collegamenti non aggiornati. Ad esempio, se i collegamenti correnti conducono a immagini a bassa risoluzione, potete specificare una cartella diversa contenente immagini ad alta risoluzione. Potete specificare un’estensione diversa per i file, modificando ad esempio l’estensione dei collegamenti da .jpg a .tiff.

Il comando Ricollega a cartella non è attivo in un brano gestito di InCopy, a meno che il brano stesso non sia ritirato.

  1. Nel pannello Collegamenti, selezionate uno o più collegamenti.
  2. Scegliete Ricollega a cartella dal menu del pannello Collegamenti.
  3. Specificate la posizione della nuova cartella.
  4. Per usare un’estensione diversa, selezionate Corrispondenza di nome file ma con questa estensione, quindi specificate la nuova estensione (ad esempio AI, TIFF o PSD).
  5. Fate clic su Seleziona.

Il comando Ricollega estensione file consente di sostituire le immagini in base alle estensioni dei file. Ad esempio, se il documento contiene diverse immagini JPEG, potete sostituirle con file PSD. I file con le diverse estensioni devono essere collocati nella stessa cartella dei file collegati da sostituire.

  1. Assicuratevi che i file con diverse estensioni siano nella stessa cartella dei file originali.
  2. Nel pannello Collegamenti, selezionate uno o più collegamenti.
  3. Dal menu del pannello Collegamenti, scegliete Ricollega estensione file.
  4. Specificate l’estensione con cui sostituire i file selezionati e fate clic su Ricollega.

Sostituire un file importato con il comando Inserisci

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per sostituire il contenuto di una cornice grafica, come un elemento grafico importato, selezionate la cornice con lo strumento selezione .

      Per sostituire il contenuto di una cornice grafica, come un elemento grafico importato, usate lo strumento posizione per selezionare l’immagine.

    • Per sostituire il contenuto di una cornice di testo, fate clic nella cornice con lo strumento testo e scegliete Modifica > Seleziona tutto.

  2. Scegliete File > Inserisci.
  3. Individuate e selezionate il nuovo file.
  4. Accertatevi di aver selezionato Sostituisci elemento selezionato, quindi fate clic su Apri.
  5. Fate clic su Apri.

Potete copiare il percorso completo dell’immagine collegata o il percorso nello stile della piattaforma. La copia dell’intero percorso dell’immagine è utile in quanto notifica ai membri del team la posizione in cui si trova l’elemento grafico. Ad esempio, potete copiare l’intero percorso e incollarlo in un messaggio di posta elettronica. La copia del percorso della piattaforma è utile per gli script o per specificare i campi dell’immagine in un’unione di dati.

  1. Selezionate un collegamento nel pannello Collegamenti.
  2. Dal menu del pannello Collegamenti, scegliete Copia informazioni > Copia percorso completo o Copia percorso in stile piattaforma.
  3. Incollate il percorso.

Modificare la grafica originale

Il comando Modifica originale consente di aprire la maggior parte della grafica nell’applicazione in cui è stata creata, in modo da poterla modificare in base alle proprie esigenze. Dopo avere salvato il file originale, il documento collegato viene aggiornato con la nuova versione.

Nota:

In InDesign se ritirate e selezionate una cornice grafica gestita (esportata in InCopy), invece dell’elemento grafico stesso, questo viene aperto in InCopy.

Modificare la grafica originale con l’applicazione predefinita

Per impostazione predefinita, InCopy si affida al sistema operativo per determinare l’applicazione da usare all’apertura dell’originale.

  1. Selezionate una o più immagini nella pagina o nel pannello Collegamenti.
  2. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Nel pannello Collegamenti, fate clic sul pulsante Modifica originale .

    • Scegliete Modifica > Modifica originale.

  3. Dopo aver apportato le modifiche desiderate nell’applicazione originale, salvate il file.

Modificare la grafica originale con un’altra applicazione

  1. Selezionate l’immagine.
  2. Scegliete Modifica > Modifica con, quindi specificate l’applicazione da usare per aprire il file. Se l’applicazione non viene visualizzata, scegliete Altro e accedete all’applicazione desiderata.

Regolare la visibilità dei livelli nelle immagini importate

Quando importate file PSD di Photoshop, file PDF con livelli e file INDD, potete regolare la visibilità dei livelli superiori. Regolando la visibilità dei livelli in InCopy potete creare illustrazioni diverse in diversi contesti. Ad esempio, in una pubblicazione multilingue potete creare una sola illustrazione che includa un livello di testo per ogni lingua.

Potete regolare la visibilità dei livelli quando inserite il file oppure mediante la finestra di dialogo Opzioni livello oggetto. Inoltre, se il file di Photoshop contiene composizioni di livelli, potete visualizzare la composizione desiderata.

Impostare la visibilità dei livelli

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per importare un elemento grafico senza creare una cornice, verificate che nel documento non vi siano oggetti selezionati.

    • Per importare un elemento grafico in una cornice esistente, selezionate la cornice desiderata.

    • Per sostituire un elemento grafico esistente, selezionate la relativa cornice.

  2. Scegliete File > Inserisci e selezionate un file grafico.
  3. Per sostituire un oggetto selezionato, selezionate Sostituisci elemento selezionato.
  4. Selezionate Mostra opzioni di importazione, quindi fate clic su Apri.
  5. Nella finestra di dialogo Opzioni importazione immagine o Inserisci, fate clic sulla scheda Livelli.
  6. Per un’anteprima dell’immagine, fate clic su Mostra anteprima.
  7. (Solo PDF) Per inserire una pagina da un PDF con più pagine, fate clic sulle frecce o digitate un numero di pagina sotto l’immagine di anteprima per visualizzare la miniatura di una pagina specifica.
  8. (Solo file PSD di Photoshop) Se l’immagine contiene composizioni di livelli, scegliete la composizione livelli da visualizzare dal menu a comparsa Composizione livelli.
  9. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per aprire o chiudere un set di livelli, fate clic sul triangolo a sinistra dell’icona cartella.

    • Per nascondere un livello o un set di livelli, fate clic sull’icona occhio accanto al livello o set di livelli.

    • Per visualizzare il livello o il set di livelli, fate clic sulla colonna dell’icona occhio vuota, accanto al livello o set di livelli.

    • Per visualizzare solo il contenuto di un particolare livello o set di livelli, tenete premuto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) e fate clic sulla relativa icona occhio. Ripetete l’operazione per ripristinare le impostazioni di visibilità originarie degli altri livelli.

    • Per modificare la visibilità di più elementi, trascinate sulla colonna dell’icona occhio.

  10. Scegliete l’opzione desiderata in Quando si aggiorna il collegamento:

    Usa visibilità livelli di Photoshop\del PDF

    Fa corrispondere le impostazioni di visibilità dei livelli a quelle del file collegato quando aggiornate il collegamento.

    Mantieni impostazioni locali visibilità livelli

    Mantiene le impostazioni iniziali di visibilità dei livelli, così come erano al momento in cui il file è stato inserito.

  11. Fate clic su OK.
  12. Fate clic OK ed effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per importare un elemento in una nuova cornice, fate clic con il cursore di inserimento grafica caricato  nel punto in cui deve apparire l’angolo superiore sinistro dell’elemento grafico.

    • Per importare un elemento in una cornice esistente non selezionata, fate clic con il cursore di inserimento grafica caricato in un punto qualsiasi all’interno della cornice.

    • Per importare un elemento in una cornice esistente selezionata, non è necessaria alcuna operazione. L’immagine viene visualizzata automaticamente in quella cornice.

    Nota:

    Se durante l’inserimento sostituite per errore un’immagine esistente, premete Ctrl+Z (Windows) o Comando+Z (Mac OS) per ripristinare l’immagine originale e visualizzare il cursore di inserimento grafica caricato.

Impostare la visibilità dei livelli per i file AI, PSD, PDF e INDD inseriti

Dopo aver inserito un file PSD di Photoshop, un file PDF con livelli o un file AI di Illustrator, potete controllare la visibilità dei suoi livelli mediante la finestra di dialogo Opzioni livello oggetto. Se il file PSD di Photoshop contiene composizioni di livelli, potete decidere quale composizione visualizzare. Inoltre, potete decidere se mantenere le impostazioni di visibilità del documento o quelle originarie del file importato ogni volta che aggiornate il collegamento.

  1. Selezionate il file nel documento InCopy.
  2. Scegliete Oggetto > Opzioni livello oggetto.
  3. Per un’anteprima dell’immagine, selezionate Mostra anteprima.
  4. (Solo file PSD di Photoshop) Se l’immagine contiene composizioni di livelli, scegliete la composizione livelli da visualizzare dal menu a comparsa Composizione livelli.
  5. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per aprire o chiudere un set di livelli, fate clic sul triangolo a sinistra dell’icona cartella.

    • Per nascondere un livello o un set di livelli, fate clic sull’icona occhio accanto al livello o set di livelli.

    • Per visualizzare il livello o il set di livelli, fate clic sulla colonna dell’icona occhio vuota, accanto al livello o set di livelli.

    • Per visualizzare solo il contenuto di un particolare livello o set di livelli, tenete premuto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) e fate clic sulla relativa icona occhio. Ripetete l’operazione per ripristinare le impostazioni di visibilità originarie degli altri livelli.

    • Per modificare la visibilità di più elementi, trascinate sulla colonna dell’icona occhio.

  6. Impostate l’opzione desiderata in Quando si aggiorna il collegamento:

    Usa visibilità livelli del documento

    Fa corrispondere le impostazioni di visibilità dei livelli a quelle del file collegato quando aggiornate il collegamento.

    Mantieni impostazioni locali visibilità livelli

    Mantiene le impostazioni iniziali di visibilità dei livelli, così come erano al momento in cui il file è stato inserito.

  7. Fate clic su OK.

Importazione di pagine InDesign (.indd)

Mediante il comando Inserisci, potete importare pagine da un documento InDesign all’altro. Potete importare una pagina, un intervallo di pagine o tutte le pagine del documento. Le pagine vengono importate come oggetti (nello stesso modo in cui vengono importati i PDF).

Aggiungete pagine al documento per conservare le pagine che desiderate importare. Dopo aver scelto File > Inserisci e selezionato un file INDD, potete scegliere Mostra opzioni di importazione, quindi specificare le pagine da importare, i livelli da rendere visibili e come ritagliare le pagine importate. Potete scorrere la finestra di anteprima per vedere una miniatura delle pagine. La pagina o le pagine selezionate vengono caricate nell’icona di grafica. Se inserite più pagine, l’icona della grafica da inserire di InCopy viene caricata di volta in volta con la pagina successiva, in modo da consentire l’importazione delle pagine una dopo l’altra.

Nota:

Il pannello Collegamenti elenca i nomi di ciascuna pagina importata. Se una pagina importata contiene un elemento grafico o un altro elemento importato, viene elencato anch’esso nel pannello Collegamenti. Per distinguere questi elementi secondari importati dalle pagine importate, i rispettivi nomi sono elencati in una sottosezione (con triangolo di espansione/riduzione) nel pannello Collegamenti.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online