Questa pagina elenca diverse condizioni di errore che un amministratore della Admin Console può riscontrare e i passaggi suggeriti per risolverle.

Prerequisiti per la risoluzione dei problemi

È stato rilevato che molti errori del dashboard sono relativi al browser o derivano da un problema dell'ambiente (proxy, firewall e così via) Controlla quanto segue prima di riassegnare un problema o continuare con una risoluzione dei problemi specifica.

Controllo del servizio Adobe

Il Controllo del servizio Adobe garantisce che l’ambiente sia configurato correttamente per un utilizzo dashboard corretto e può aiutare a identificare qualsiasi problema relativo a proxy, firewall o di rete. È necessario eseguire questo controllo per assicurarsi che l’ambiente sia configurato correttamente.

Risoluzione dei problemi del browser

  1. Aggiorna il browser alla versione più recente.
  2. Riprova in un browser privato o in una finestra anonima per assicurarti che non siano i cookie e le informazioni memorizzati nella cache a provocare il problema.
  3. Se la modalità anonima funziona, potrebbe essere necessario cancellare la cache o i cookie.
  4. Se stai utilizzando uno script o un blocco pubblicità, tenta di disattivarlo temporaneamente e verifica se il problema si risolve.

 

Utenti piano personalizzato—sono disponibili applicazioni aggiuntive

Il problema è stato ora risolto. Consulta Per i piani personalizzati, le applicazioni Creative Cloud for Enterprise tornano alla versione di prova o indicano che la versione di prova è scaduta per dettagli. Per gli utenti Adobe ID, applicazioni aggiuntive sono ancora disponibili nella modalità di prova.

La reimpostazione della password per Enterprise ID non funziona correttamente

Gli amministratori possono attivare la reimpostazione della password per un utente Enterprise ID. Questo processo può ripristinare in maniera non corretta la password per un Adobe ID se l’utente dispone di un Enterprise ID e di un Adobe ID. Se questo problema si verifica, puoi cancellare l'utente e aggiungerlo nuovamente per l’attivazione di un nuovo processo di invito.

Errore “Impossibile elaborare la risposta SAML in entrata” con Federated ID

Consulta le soluzioni in questo documento: Risoluzione dei problemi di Federated ID.

Impossibile accettare l'invito o la pagina resta vuota quando si accetta

Accertati che il browser sia un browser e una versione supportati. Internet Explorer versione 9 e successive non sono supportate; invia nuovamente l’invito e consenti all’utente di accettare in un browser supportato.

Errore 400 o un altro errore durante il tentativo di convalidare un reclamo del dominio

Errore 400

L'errore 400 durante il tentativo di convalida di una richiesta di dominio indica che il token non viene visualizzato dai nostri server nel record DNS. Per risolvere questo errore, effettua quanto segue:

  • Accertati che il record DNS venga propagato correttamente.
  • Assicurati che il record DNS TXT sia nel formato corretto: ad esempio, se il token è “asdfadgalfjsadr3232324sdfesf”, il record TXT sarebbe: “TXT adobe-idp-site-verification=asdfadgalfjsadr3232324sdfesf” (con virgolette a ogni estremità).
  • Assicurati che nel token non siano presenti spazi aggiuntivi, parentesi, parentesi graffe o altri caratteri che ne provocherebbero il mancato riconoscimento.
  • Puoi utilizzare l’utilità online MxToolbox per verificare il record DNS TXT. Se il token di Adobe non è presente, non è possibile convalidare il dominio.
  • Se disponi di un computer Mac o Linux, puoi verificare il record TXT con l’utilità della linea di comando “dig”: dig TXT your_domain_name.com +short.
  • La documentazione completa del reclamo del dominio è disponibile qui.
  • Se il problema non viene risolto, dopo aver provato questi passaggi apri un ticket di supporto.

Utenti, gruppi o pannello identità vuoti

Se utenti, gruppi o pannelli identità risultano vuoti, cancella cache e cookie nel browser ed effettua nuovamente l'accesso.

Se il problema persiste, assicurati che *.services.adobe.com sia aperto nel firewall come descritto in Endpoint di rete.

“Account non riconosciuto” nel pannello di supporto

Errore: l'account non è riconosciuto nel database di supporto

Se visualizzate un errore di mancato riconoscimento dell'account nel database di supporto nel browser Internet Explorer, modificate le impostazioni nel browser. Selezionate Strumenti > Opzioni Internet > Sicurezza > Livelli personalizzati e attivate l'accesso alle origini dati nei domini.

Seleziona “Accesso alle origini dati nei domini”

Se hai tentato i passaggi precedenti in Internet Explorer o utilizzi un altro browser e ottieni l'“ERRORE siamo spiacenti, non riconosciamo l’account nel database di supporto”, Adobe non è stata in grado di riprodurre questo problema e stiamo cercando ulteriori dati dei clienti interessati. Per raccogliere questi dati:

  1. Apri lo strumento debugger di Chrome (mediante Ctrl+Maiusc+ I o tasto destro e seleziona ‘Esamina elemento’).

  2. Nello strumento di sviluppo seleziona la scheda Rete:

  3. Accedi e vai allo snap-in di supporto tramite la scheda relativa nel dashboard.

  4. Una volta caricata la pagina di destinazione del supporto, fai clic sul collegamento “Apri un caso” o “Visualizza i casi”. 

  5. Viene visualizzato il messaggio di errore che gli utenti amministratori hanno rilevato “Ci scusiamo, l’account non è riconosciuto nel database di assistenza. Contatta l’assistenza clienti telefonicamente”.

  6. Fai clic su qualsiasi collegamento nella scheda Rete (nello strumento di sviluppo) e premi Ctrl+F. Verrà visualizzato un campo di testo (‘Trova’) per l’immissione del testo per la ricerca.

  7. Immetti “crmid”. Verrà visualizzata un’API crmid

  8. Fai clic su questo collegamento API per ottenere la finestra dei dettagli nel lato destro degli strumenti di sviluppo.

  9. Fai clic sulla scheda relativa alle risposte (a destra) per visualizzare la risposta dell’API crmid e condividerla con noi per identificare il problema. (la risposta può essere vuota anche in caso di errore API).

Una volta completati i passaggi sopra, contatta il supporto Enterprise tramite una delle opzioni alternative elencate nel dashboard. Fornisci all’agente di supporto:

1. Sistema operativo e versione.

2. Browser e versione.

3. Il crmid indicato sopra.

4. Risposta API.

Invito ancora in attesa o errore “Accesso negato”

Tutti gli utenti devono essere invitati nel dashboard e accettare l’invito prima di ottenere l’accesso alla Admin Console

Se l'invito è ancora in sospeso, l'utente deve accettare tramite l'e-mail inviata. Se non l'ha ricevuta o l'invito è scaduto, potete inviarlo nuovamente o inviarne uno nuovo.

Se l'invito non è stato inviato, consultate l'amministratore che gestisce le licenze. Se l'azienda ha un contratto enterprise con Adobe e non ha disposto l'accesso per l'amministratore che gestisce le licenze, contattate il supporto utilizzando le informazioni fornite nel pacchetto di benvenuto.

Se l'invito è stato accettato correttamente e visualizzate ancora il messaggio, verificate l'account all'indirizzo adobe.com e assicuratevi che la data di nascita sia inserita correttamente. Questo problema potrebbe verificarsi nel caso in cui il campo relativo alla data di nascita sia vuoto o l'età dell'utente risulti inferiore a 13 anni. Questa causa che provoca il rifiuto dell'accesso verrà risolta in una patch futura.

Errore: accesso negato

Modifica di reclamo dominio da Enterprise ID a Federated (o viceversa)

Crea un ticket nella Admin Console nella scheda di supporto.

Nota: se si passa da Enterprise ID a Federated ID, nessun utente finale potrà accedere correttamente fino alla configurazione di Single Sign-On. L’ingegnere di supporto lavorerà per eseguire il passaggio in un momento di disagio minimo per gli utenti.

“Errore durante la creazione di tenant” alla richiesta di dominio

“Errore durante la creazione del tenant” può verificarsi alla richiesta di un dominio se quest’ultimo include una parola riservata.

  • admin
  • domini che terminano in .cn (Cina)

Ad esempio, admin.xyz.com potrebbe generare questo errore poiché la parola “admin” riservata.

Tale dominio non può essere richiesto in questo momento. Utilizza invece il dominio principale (xyz.com invece di admin.xyx.com, ad esempio).

I domini cinesi non possono essere richiesti in questo momento.

Codice di invito non valido

Se viene visualizzato un errore relativo all'impossibilità di trovare un invito con il codice, l'utente visualizza la seguente schermata. Passaggio consigliato per la risoluzione del problema: l'amministratore invia nuovamente l’invito dalla Admin Console.

Errore: codice di invito non valido

Invito scaduto

In caso di messaggio di “invito scaduto”, è necessario che l'amministratore invii nuovamente l'invito dalla Admin Console.

Errore: invito scaduto

Invito già accettato

In caso di invito già accettato, è necessario che l'amministratore invii nuovamente l'invito dalla Admin Console.

Errore: invito già stato accettato

Invito revocato

Se l'invito è revocato, potrebbe essere stato mandato per errore. Se la persona che riceve questo messaggio deve ancora ricevere l'accesso al dashboard, è necessario che l’amministratore invii nuovamente l'invito dalla Admin Console.

Errore: invito revocato

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online