Scoprite come esportare in Adobe Media Encoder da Audition CC 2015

Panoramica

Mentre Adobe Audition e Premiere Pro sono piattaforme di editing non lineari, molte organizzazioni seguono ancora flussi di lavoro lineari. L'editor video allinea il contenuto su una timeline, quindi passa il progetto all'esperto della correzione colore e dell'audio, che effettuano le rispettive operazioni. L'audio e il video finali vengono uniti, quindi esportati nei formati di destinazione finale e inviati alla trasmissione, al Web o alla destinazione finale. Spesso l'operazione di unione dei vari elementi spetta all'editor video originale, che potrebbe già essere passato al progetto successivo. °Questo flusso di lavoro poteva avere senso qualche anno fa, ma adesso tecnologie quali Dynamic Link e Direct Link di Adobe possono offrire miglioramenti significativi per rendere le organizzazioni molto più efficienti. La nuova funzionalità per esportare in Adobe Media Encoder direttamente da Audition consente di risparmiare tempo e denaro.

In primo luogo, se non utilizzate Dynamic Link per inviare le sequenze da Premiere Pro ad Audition per il mix audio, vi perdete qualcosa di fondamentale. °È possibile inviare una sequenza ad Audition senza eseguire il rendering di un video di riferimento. Premiere Pro funge da server di riferimento, poiché invia video ad alta risoluzione e a frequenza fotogrammi intera ad Audition, sincronizzato con la timeline, gli elementi audio e con tutti gli effetti, didascalie e altro ancora. Inoltre, le modifiche apportate all'immagine nel progetto Premiere vengono immediatamente aggiornate in Audition. Ciò significa che, quando il tecnico audio mixa e finalizza il suono di un progetto, l'esperto della correzione di colore può creare e applicare Looks di colore alla timeline originale in Premiere immediatamente visibili a chi si occupa del mixaggio audio. Non è necessario gestire o sincronizzare i video di riferimento, né trasferire file utilizzando unità USB.

Quando viene eseguito il mixaggio audio e la correzione del colore, di norma il tecnico audio effettua il rendering del mix audio, che consiste nell'inviare uno o più file WAV a Premiere Pro e nell'importarli nella timeline, disattivare i canali audio originali e in generale richiede molto lavoro prima di poter importare la sequenza in AME. °Ora tali modifiche vengono inserite in Audition tramite Dynamic Link direttamente in Adobe Media Encoder, dando vita a un video perfetto, con audio e colori impeccabili.

Esportazione in Media Encoder

Dalla timeline multitraccia in Audition, scegliete File > Esporta > Esporta con Adobe Media Encoder.

Esportazione con l'opzione di menu di Adobe Media Encoder
Per iniziare, scegliete File > Esporta > Esporta con Adobe Media Encoder.

Finestra Esporta con Adobe Media Encoder

AME si apre in background e Audition offre tutti i formati supportati da AME. Selezionate il formato di Media Encoder per scegliere il formato di destinazione desiderato, quindi scegliete fra i predefiniti in base ai requisiti di consegna, oppure lasciate attivata l'opzione predefinita Come sorgente per conservare le stesse impostazioni della sequenza Premiere Pro.

Molti formati supportano i Ri-wrap, i quali copiano il flusso video senza la necessità di ricodificare, permettendo di conservare la qualità e la precisione del video originale. Audition supporta inoltre l'assegnazione completa dei canali, in particolare per i formati MXF, ad esempio, che supportano numerosi flussi audio incorporati. Nell'immagine seguente è mostrata una configurazione della traccia di esempio in Audition.

Configurazione della traccia di esempio in Audition
La sessione di Audition contiene tracce audio e una serie di bus (o tracce submix, per gli editor di Premiere Pro).

In questo caso avete a disposizione le tracce audio standard e ognuna di esse è indirizzata tramite bus separati per dialoghi, musica ed effetti speciali. Ciò consente non solo di attivare e disattivare elementi specifici della produzione mentre lavorate, ma anche di assegnare l'output di ciascun bus ai diversi canali dell'esportazione AME. Perché questo è importante? Perché molte organizzazioni utilizzano formati di trasmissione come l'MXF per operazioni che vanno oltre la riproduzione dei video. Potete lavorare con le tracce di lingue diverse, ad esempio spagnolo e francese, oltre agli effetti di audio, musica e mixdown inglese completo, e i sistemi di riproduzione sono in grado di riconoscere quali canali eseguono lo streaming e verso quale destinazione di trasmissione.

Audition consente di creare configurazioni e assegnazioni canale predefinite, in modo che i progetti possano sempre rispettare assegnazioni coerenti. Nell'immagine seguente, l'output stereo matrice è assegnato ai canali 1 e 2, mentre i bus relativi a dialoghi, musica ed effetti sono associati a coppie stereo diverse, in caso sia necessario apportare modifiche in un secondo momento. Ad esempio, se desiderate sostituire la musica a causa di una licenza scaduta, potete semplicemente inserire un nuovo sottofondo sonoro nel file video, senza che sia necessario eseguire nuovamente il rendering dell'intero progetto.

Output stereo matrice assegnato ai canali 1 e 2
Assegnate facilmente le tracce audio, i mixdown e i bus ai canali di destinazione

Dopo avere impostato tutto, fate clic su OK e il progetto verrà creato e inviato ad AME. Potete quindi continuare a lavorare su una nuova assegnazione mentre AME effettua il rendering in background.

Nuovi predefiniti in Audition
I nuovi predefiniti creati o importati in AME sono disponibili in Audition. Pertanto, se la vostra organizzazione o il progetto su cui state lavorando presenta un formato di lavoro coerente, potete impostarlo una sola volta. Tale valore sarà il formato predefinito per ogni nuova esportazione.

Che cosa è necessario fare?

Scaricate la versione più recente di Adobe Audition CC. Aprite un file video in Audition o inviate una sequenza da Premiere Pro. °Una volta terminato, scegliete°File > Esporta > Esporta con Adobe Media Encoder per cominciare.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online