Gli amministratori possono utilizzare le opzioni della riga di comando per installare l’applicazione Adobe Connect per desktop su più sistemi nell’organizzazione.

Per partecipare a una sessione di Adobe Connect, puoi utilizzare l’applicazione Adobe Connect per desktop per Adobe Connect 9 e versioni successive. I dipartimenti IT possono implementare questi client per Ospitanti, Presentatori e partecipanti nelle loro organizzazioni tramite il metodo di installazione invisibile all’utente.

Per ulteriori informazioni sull’applicazione, consulta l’articolo Applicazione Adobe Connect per desktop.

Installazione dell’applicazione sul desktop (per singoli utenti)

Installa l’applicazione Adobe Connect (e altri aggiornamenti) dalla pagina download e aggiornamenti. L’applicazione Adobe Connect funziona solo per Connect 9 e versioni successive.

L’installazione dell’applicazione Adobe Connect non richiede privilegi amministrativi. Il programma di installazione indipendente installa l’applicazione all’interno di una struttura di directory personalizzata, opposta alla struttura directory di sistema. L’Amministratore dell’account Adobe Connect può rendere obbligatoria l’installazione dell’applicazione Adobe Connect per partecipare a una riunione, un corso di formazione o un webinar.

Nota:

Chiudi tutte le istanze dell’applicazione in esecuzione prima di installare una versione più recente.

Durante il processo di installazione, puoi scegliere di creare collegamenti del menu Start e del desktop per l’applicazione Adobe Connect. Questa funzione è supportata solo in Windows. 

Implementazione dell’applicazione per desktop tramite MSI (per amministratori)

Gli amministratori IT possono utilizzare Microsoft SCCM per implementare l’applicazione tramite MSI su tutti i computer nelle loro organizzazioni.

Il programma di installazione MSI è disponibile nella pagina dei download e degli aggiornamenti. Il programma di installazione supporta l’opzione /l per la registrazione. Per ulteriori informazioni, consulta le opzioni della riga di comando su MSDN.

Nota:

Se sei un utente singolo, scarica direttamente il file di installazione dell’applicazione rilevante dalla pagina dei download e degli aggiornamenti. Non utilizzare il programma di installazione MSI.

Durante il processo di installazione, gli amministratori IT possono scegliere di creare collegamenti per il menu Start e il desktop per l’applicazione Adobe Connect utilizzando il parametro della riga di comando icons con le seguenti opzioni:

  • 0 o nessun valore (non viene installata alcuna icona)
  • 1 (installa l’icona di collegamento per desktop)
  • 2 (installa l’icona di collegamento del menu Start) 
  • 3 (installa le icone di collegamento del desktop e del menu Start)

Questa funzione è supportata solo in Windows. 

Installazione in modalità invisibile all’utente del componente aggiuntivo Adobe Connect 8 tramite la riga di comando (per amministratori)

Le versioni di Adobe Connect precedenti alla 9.0 continuano a funzionare tramite il vecchio componente aggiuntivo. Gli amministratori IT possono implementare il vecchio componente aggiuntivo su più computer nelle loro organizzazioni tramite un metodo di installazione invisibile all’utente con riga di comando.

  1. Scarica l’archivio dei componenti aggiuntivi dalla pagina Download e aggiornamenti di Adobe Connect ed estrai il file Setup.exe sul sistema.

  2. Tramite il prompt dei comandi, accedi al file Setup.exe.

  3. Esegui setup.exe con uno dei seguenti parametri di riga di comando.

    • /SP: disabilita la richiesta “In questo modo verrà installato….. Continuare?” all’inizio
      dell’impostazione e continua direttamente con la procedura guidata di configurazione.
    • /SILENT: visualizza la barra di avanzamento che indica l’avanzamento dell’installazione solo all’utente.
    • /VERYSILENT: non visualizza né la procedura guidata di installazione né la barra di avanzamento. Installa il componente aggiuntivo in modo invisibile.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online