Nota:

  Typekit è ora chiamato Adobe Fonts ed è incluso in Creative Cloud e altri abbonamenti. Ulteriori informazioni.

Creative Cloud espande le funzionalità dell'applicazione offrendo accesso a vari servizi, come Assets, Adobe Fonts e Behance. In numerose aziende, per limitare e controllare l'accesso a Internet viene implementato un server proxy.

Il presente articolo descrive i diversi livelli di supporto per gli ambienti proxy nei prodotti Creative Cloud.

Requisiti di proxy per Creative Cloud Libraries

Negli ambienti aziendali, è necessario collegare Creative Cloud Libraries a localhost per una corretta sincronizzazione del pannello Librerie nelle applicazioni. Di conseguenza, se utilizzi le librerie, imposta localhost e 127.0.0.1 in modo da ignorare il server proxy per l'ambiente aziendale.

Su un computer Mac, se utilizzi l’autoconfigurazione proxy (PAC) o il protocollo di rilevamento automatico del proxy Web (WPAD, Web Proxy Auto-Discovery), devi anche attivare l’impostazione Escludete l’opzione semplice dei nomi host.

Nota: questa impostazione è obbligatoria se immetti manualmente l’URL o l’IP del server proxy.

Per ulteriori informazioni sui dettagli specifici della configurazione proxy per le CC Libraries, consulta Configurazione del proxy per lavorare con le librerie e Configurazione di un proxy da un amministratore di rete.

Tipi di configurazione proxy supportati

Mac e Windows supportano le seguenti configurazioni proxy:

  • Impostazioni proxy che utilizzano l'URL del PAC, con o senza autenticazione
  • Rilevamento automatico del proxy (WPAD)
  • Autenticazione di base. Se un utente immette le proprie credenziali nell'app Creative Cloud, Creative Cloud Libraries utilizza tali credenziali. Se l'utente non immette le proprie credenziali nell'app Creative Cloud, nel pannello di Creative Cloud Libraries viene visualizzato un messaggio che richiede l'immissione delle credenziali dell'utente.
  • L’autenticazione Kerberos è supportata per le librerie Creative Cloud e l’app Creative Cloud per desktop. Tuttavia, l’autenticazione Kerberos non è attualmente supportata per i prodotti Creative Cloud.

Tipi di configurazione proxy non supportati

Le seguenti configurazioni proxy non sono supportate:

  • Autenticazione NTLM
  • PAC locale file supporto

Supporto per i file PAC

L'applicazione desktop di Creative Cloud e Creative Cloud Packager supportano i file PAC remoti con autenticazione di base (i file PAC archiviati in un server remoto, accessibili tramite un URL). 

I file PAC archiviati localmente non sono supportati dall'applicazione desktop di Creative Cloud e da Creative Cloud Packager.

L’autenticazione NTLM non è supportata.

Ambienti di proxy autenticati con l’app desktop CC e i prodotti CC

Negli ambienti aziendali configurati per l'utilizzo di un server proxy con autenticazione di base si osserva il seguente comportamento.

Se utilizzate le funzionalità complete di Creative Cloud, gli utenti eseguono l'accesso tramite l'app desktop di Creative Cloud per ottenere la licenza del software e utilizzare i servizi. Quando l'app desktop di Creative Cloud rileva, al primo avvio, la presenza di un proxy, viene visualizzato un messaggio con la richiesta di immissione delle credenziali.
 

Password proxy

Immettete le credenziali del server proxy e selezionate l’opzione di salvataggio. Quando si avviano le applicazioni Creative Cloud e si cerca di effettuare la connessione a Internet, le applicazioni riconoscono le credenziali precedentemente impostate e archiviate dall’applicazione desktop di Creative Cloud e utilizzano queste credenziali.

Le applicazioni non richiedono più all'utente di effettuare la connessione a Internet e tutte le funzionalità vengono sbloccate.

Nella seguente applicazione, tuttavia, questo supporto non è completamente integrato e in un ambiente di proxy autenticato è possibile osservare il comportamento descritto di seguito.

Muse
Un utente riceve vari messaggi di richiesta di immissione delle credenziali. Quando un utente seleziona l’opzione di salvataggio delle credenziali, la finestra di dialogo viene chiusa e non viene più visualizzata agli avvii successivi.

Proxy autenticato senza app desktop CC

Se nel proprio ambiente è presente un proxy autenticato ma non è installata l'app desktop di Creative Cloud, ogni applicazione gestisce la propria connessione tramite proxy, con conseguenze diverse da caso a caso. Nella maggior parte dei casi, viene visualizzata una sola richiesta di immissione delle credenziali proxy. Tuttavia, in alcuni casi, vengono visualizzate in modo persistente più finestre di dialogo all'avvio e quando si effettua l'accesso a più funzionalità.

Credenziali del server proxy

Per ignorare l'autenticazione, alcuni server proxy consentono l'inserimento dei domini nelle white list. Un elenco completo è disponibile nel documento relativo agli endpoint di Creative Cloud Enterprise.

Comportamento per gli ambienti che non desiderano usufruire dei servizi o non sono in linea

Quando si è offline, le applicazioni generano un errore e non richiedono l'immissione di credenziali per la connessione a Internet. Se gli utenti tentano di accedere a funzionalità online, viene visualizzato un messaggio che li informa di essere offline. Se gli utenti tentano e accedono a servizi quali librerie che richiedono l'app desktop Creative Cloud, viene visualizzato un messaggio che li informa della necessità di installare l'applicazione.

I prodotti presentano numerose funzioni per le quali è richiesta una connessione a Internet. Seguono alcuni esempi di tali funzionalità:

  • Richieste e preferenze di Sincronizza impostazioni
  • Richieste e preferenze di accesso (dal menu Aiuto e altri ancora)
  • Richieste di Adobe Anywhere in Premiere Pro/Prelude
  • Preferenze di Business Catalyst in Muse
  • Preferenze di Lightroom Mobile in Lightroom
  • Attivazione di font
  • Creative Cloud Libraries e tutte le altre preferenze di CreativeSync

Sincronizzazione delle impostazioni

Le impostazioni di sincronizzazione funzionano in ambienti di proxy quando utilizzate nelle ultime versioni dei seguenti prodotti:

  • Dreamweaver
  • Premier Pro
  • Media Encoder
  • Animate

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online