Spostare i contenuti da un’assegnazione all’altra (InDesign)

Gli utenti di InDesign possono spostare i contenuti tra assegnazioni esistenti oltre che dalla sezione Contenuto InCopy non assegnato del pannello Assegnazioni. Potete anche creare una nuova assegnazione e spostarvi dei contenuti.

  1. Salvate il documento InDesign.
  2. Nel pannello Assegnazioni, fate clic sulla freccia a sinistra del nome dell’assegnazione per visualizzarne i contenuti.
  3. Selezionate un elemento in un’assegnazione.
  4. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Trascinate il contenuto da un’assegnazione a un’altra.

    • Per spostare il contenuto a un’assegnazione esistente, scegliete Aggiungi ad assegnazione nel menu del pannello Assegnazioni, quindi selezionate l’assegnazione desiderata.

    • Per creare una nuova assegnazione mentre spostate un contenuto, nel menu del pannello Assegnazioni, scegliete Aggiungi ad assegnazione > Nuova, quindi specificate le opzioni desiderate nella finestra Nuova assegnazione.

  5. Scegliete Aggiorna tutte le assegnazioni dal menu del pannello Assegnazioni.

Nota:

Se gli elenchi delle assegnazioni sono brevi, può essere più semplice trascinare i contenuti da un’assegnazione all’altra e dalla sezione Contenuto InCopy non assegnato.

Eliminare le assegnazioni (InDesign)

  1. Nel pannello Assegnazioni, selezionate una o più assegnazioni e scegliete Elimina assegnazione dal menu del pannello.

L’eliminazione delle assegnazioni ha i seguenti effetti:

  • Rimuove i dati dell’assegnazione dal documento.

  • Elimina il file assegnazione dal file system.

  • Rimuove il nome dell’assegnazione dall’elenco.

  • Sposta gli eventuali contenuti di InCopy nella sezione Contenuto InCopy non assegnato del pannello Assegnazioni.

Nota:

se un utente di InCopy ha un’assegnazione aperta quando viene eliminata in InDesign, un avviso informa l’utente di InCopy che l’assegnazione è stata eliminata. Tuttavia i file dei contenuti non vengono eliminati e possono essere aggiornati senza perderne le modifiche.

Se spostate o eliminate un file assegnazione dal disco e poi aprite il documento InDesign da cui era stato creato, InDesign non sarà in grado di localizzare il file assegnazione. Affinché InDesign possa trovarlo, sarà necessario creare di nuovo il file assegnazione.

Ricreare il file assegnazione nella posizione originale

  1. Nel pannello Assegnazioni, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Selezionate l’assegnazione mancante (che è ancora elencata nel pannello) e scegliete Aggiorna assegnazioni selezionate dal menu del pannello.

    • Scegliete Aggiorna tutte le assegnazioni dal menu del pannello.

Cambiare la posizione delle assegnazioni

  1. Per ricreare il file assegnazione in una nuova posizione, effettuate una delle seguenti operazioni nel pannello Assegnazioni:
    • Selezionate l’assegnazione e scegliete Cambia posizione assegnazione dal menu del pannello. Specificate una posizione e un nome per il nuovo file.

    • Fate doppio clic sul nome dell’assegnazione. Nella finestra Opzioni assegnazione, fate clic su Cambia e specificate la posizione e il nome del nuovo file.

Correggere gli errori

Se fate un errore, potete annullare le modifiche apportate dall’ultima esecuzione del comando Salva e ripristinare il contenuto presente sul file system.

Poiché quando salvate il documento InDesign vengono salvati automaticamente tutti i contenuti di InCopy modificabili, il comando Annulla ritiro ripristina le versioni soltanto dall’ultima volta in cui il documento è stato modificato.

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per annullare la modifica più recente, scegliete Modifica > Annulla [azione].

    • Per annullare tutte le modifiche apportate dall’ultimo salvataggio del documento, scegliete File > Versione precedente.

    • Per annullare le modifiche apportate da quando avete salvato l’ultima versione e rimuovere il file di protezione, selezionate i contenuti nel pannello Assegnazioni e scegliete Annulla ritiro dal menu del pannello. In questo modo, il contenuto viene reso di sola lettura ed è disponibile per il ritiro da parte di altri utenti.

Ignorare i file protetti (InDesign)

Gli utenti potrebbero non rendersi conto immediatamente dell’effetto delle proprie azioni su altri utenti nel flusso di lavoro e potrebbero involontariamente creare conflitti tra lo stato e l’appartenenza dei contenuti. Se necessario, un utente di InDesign può risolvere tali conflitti scollegando un file protetto che è stato ritirato da un altro utente, assumendo così il controllo del file. Quando un file viene scollegato, il contenuto viene memorizzato nel documento InDesign ma non è più condiviso con InCopy.

Se necessario (ad esempio in vista di una scadenza di produzione), gli utenti di InDesign possono rimuovere un file di contenuti dal flusso di lavoro gestito e dal pannello Collegamenti, scollegandolo. Se volete rendere nuovamente disponibili i contenuti per la modifica, dovete esportarli nuovamente come contenuti di InCopy usando un nome diverso. In questo modo il vecchio file di protezione non impedirà agli utenti di modificare il file.

Nota:

quando viene scollegato, il file ritirato viene rimosso dal flusso di lavoro e il file di protezione viene cancellato dal disco. Potete esportare nuovamente i contenuti e sovrascrivere il nome del file senza conflitti.

  1. Per annullare il collegamento di un file di contenuto di InCopy, selezionate il file (estensione .icml o .incx) nel pannello Collegamento e scegliete Scollega nel menu del pannello. Se si esegue lo scollegamento, i contenuti vengono incorporati nel documento e il collegamento al file InCopy su disco viene rimosso.

Per collegare nuovamente il file, scegliete Modifica > Annulla Scollega.

Nota:

Per scollegare, potete anche eliminare una cornice o usare il pannello Collegamenti di InDesign per ricollegare un file di contenuti a un altro file. Inoltre, potete selezionare il brano nel pannello Assegnazioni e trascinarlo sull’icona del cestino.

Inserimento di file InCopy in documenti InDesign

Nonostante un flusso di lavoro tipico cominci in InDesign, da cui il layout e i segnaposto di testo e grafica di base vengono definiti ed esportati per InCopy, potete avviare un flusso di lavoro diverso in un file di contenuto InCopy autonomo (.icml o .incx) che potete inserire in InDesign con il comando File > Inserisci.

Quando inserite file di contenuti di InCopy in un documento InDesign, tenete presenti le seguenti correlazioni:

Gli stili

Se al file di testo InCopy sono stati applicati degli stili, questi vengono aggiunti all’elenco di stili InDesign per il documento. Nel caso vi siano nomi di stili identici, InDesign sostituisce allo stile importato lo stile esistente.

Layout

Potete creare la geometria di base del layout per i contenuti in InDesign, quindi creare o importare il testo e gli stili da un’applicazione di elaborazione testi (i file di testo che inserite in InCopy sono incorporati nel documento InCopy e non sono collegati a nessun file esterno).

Inserimento/duplicazione

Se inserite un file di contenuti di InCopy più di una volta, ogni istanza del contenuto compare nel pannello Collegamenti di InDesign, ma tutte le istanze vengono gestite come un unico file. Lo stesso accade per ogni copia esatta di un file di contenuti (ottenuta per duplicazione).

Nota:

se copiate e incollate delle parti di un testo (ma non l’intero testo) in un file di contenuti di InCopy gestito, create un nuovo file di contenuti che non è collegato all’originale e non ha alcun collegamento a file esterni (di InCopy o di altre applicazioni). Le parti originali e quelle incollate possono essere modificate in modo indipendente.

Aggiornamenti/gestione

Quando sono presenti più istanze di un file di contenuti gestito in un documento InDesign, queste si comportano come se fossero aperte in due applicazioni diverse. Ad esempio, il ritiro di un’istanza del file blocca tutte le altre istanze, in modo che solo l’istanza ritirata sia modificabile. In questo caso, usate il comando di aggiornamento appropriato per aggiornare le altre istanze (aperte) del contenuto.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online