I file DICOM (Photoshop Extended)

Nota:

Al seguente indirizzo è disponibile un video sui file DICOM: www.adobe.com/go/vid0028_it.

Nota:

DICOM (Digital Imaging and Communications in Medicine) è lo standard più usato di ricezione delle scansioni mediche. Con Photoshop Extended potete aprire e usare i file DICOM (.dc3, .dcm, .dic o senza estensione). I file DICOM possono contenere più sezioni o fotogrammi, che rappresentano i diversi livelli o strati di scansione.

Photoshop legge tutti i fotogrammi da un file DICOM e li converte in livelli Photoshop. Photoshop può anche posizionare tutti i fotogrammi DICOM in una griglia su un livello oppure aprire i fotogrammi come volume 3D che potete ruotare in uno spazio 3D. Photoshop è in grado di leggere file DICOM da 8, 10, 12 o 16 bit (e converte i file da 10 e 12 bit in file da 16 bit).

Dopo aver aperto un file DICOM in Photoshop, potete utilizzare un qualsiasi strumento di Photoshop per regolare, contrassegnare o annotare il file. Ad esempio, potete utilizzare lo strumento nota per aggiungere un commento al file, lo strumento matita per evidenziare un’area specifica della scansione e il filtro Polvere e grana per rimuovere polvere o grana da un’immagine acquisita. Usate lo strumento righello o gli strumenti di posizione per effettuare le misure del contenuto dell’immagine.

Nota:

se nel file DICOM è presente una scala di misurazione, questa viene importata automaticamente con il file. Se non è presente alcuna scala, la scala predefinita di 1 pixel = 1 mm viene aggiunta come scala di misurazione personale. Consultate Impostare una scala di misurazione (Photoshop Extended).

Potete salvare i file DICOM a 8 bit in qualsiasi formato di file supportato da Photoshop (i file a 16 bit devono essere salvati come file DICOM, Formato documento grande, Photoshop, Photoshop PDF, Dati raw di Photoshop, PNG o TIFF).

Nota:

quando salvate un file in formato DICOM, vengono ignorati eventuali stili di livello, regolazioni, metodi di fusione o maschere.

Potete inoltre visualizzare e modificare i metadati per i file DICOM in Bridge o nella finestra di dialogo Info file in Photoshop. I file DICOM supportano la funzione di automazione tramite scripting (consultate Scripting).

Aprire un file DICOM (Photoshop Extended)

Prima di aprire un file DICOM, potete specificare la modalità di apertura dei fotogrammi DICOM (come livelli, in una griglia o come volume 3D) e impostare le opzioni (nella finestra di dialogo di importazione del file DICOM) che rendono anonimi i metadati del paziente e visualizzano le sovrapposizioni. Durante l’importazione, potete anche eseguire panoramiche, ingrandimenti e livellamenti della finestra.

Nella finestra di dialogo per l’importazione dei file DICOM vengono inoltre visualizzate le informazioni di intestazione DICOM, cioè informazioni testuali sul file come dimensioni, risoluzione ed eventuale compressione dei dati.

Nota:

Potete importare una sequenza di più file DICOM con un solo fotogramma in un unico file Photoshop con più livelli, mediante il comando Nuovo livello video da file. Consultate Importare sequenze di immagini (Photoshop Extended).

 

  1. Scegliete File > Apri, selezionate un file DICOM e fate clic su Apri.
  2. Selezionate i fotogrammi da aprire. Tenete premuto Maiusc mentre fate clic per selezionare fotogrammi contigui. Per selezionare fotogrammi non contigui, fate clic mentre tenete premuto Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS). Per selezionare tutti i fotogrammi fate clic su Seleziona tutto.

    Nota:

    Per scorrere rapidamente tutte le immagini visibili, usate la rotellina di scorrimento del mouse (Windows) oppure fate clic sui pulsanti freccia destra o sinistra sotto la grande area di anteprima.

  3. Scegliete una delle opzioni seguenti, quindi fate clic su Apri.

    Importazione fotogrammi

    L’opzione Importa fotogrammi come livelli inserisce i fotogrammi DICOM in livelli. Configurazione N in 1 consente invece di visualizzare più fotogrammi in una griglia (specificate i valori desiderati nelle caselle Righe e Colonne per specificare l’altezza e la larghezza della griglia). L’importazione come volume apre i fotogrammi DICOM come volume, in cui la distanza Z è determinata dalle impostazioni DICOM e dati vengono interpolati tra i fotogrammi. Potete visualizzare il volume da qualsiasi angolo, usando una vasta gamma di metodi di rendering per evidenziare i dati.

    Set di dati DICOM

    L’opzione Rendi anonimo sostituisce i metadati del paziente con la dicitura “reso anonimo”. Mostra sovrapposizioni visualizza in sovrapposizione elementi quali annotazioni, curve o testo.

    Opzioni per le finestre

    Per regolare il contrasto (Larghezza finestra) e la luminosità (Livello finestra) del fotogramma, selezionate Mostra opzioni per finestre. In alternativa, trascinate lo strumento livello finestra verso l’alto o verso il basso per regolare il livello oppure verso destra o verso sinistra per regolare la larghezza. Potete inoltre selezionare predefiniti di uso frequente in radiologia da menu Predefinito finestra (Predefinita, Polmone, Osso, Addome). Per invertire i valori di luminosità del fotogramma, selezionate Inverti immagine.

    Nota:

    Selezionate un livello di zoom dal menu Seleziona il livello di zoom oppure fate clic sul segno più o meno per ingrandire o ridurre la visualizzazione. Per effettuare il panning fate clic sull’icona dello strumento mano nella parte superiore della finestra di dialogo e trascinate sul fotogramma.  

Creare un volume 3D da immagini DICOM (Photoshop Extended)

  1. Scegliete File > Apri, selezionate un file DICOM e fate clic su Apri.
  2. Selezionate i fotogrammi desiderati per convertirli in un volume 3D. Tenete premuto Maiusc mentre fate clic per selezionare fotogrammi contigui. Per selezionare fotogrammi non contigui, fate clic mentre tenete premuto Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS). Per selezionare tutti i fotogrammi fate clic su Seleziona tutto.
  3. In Opzioni importazione fotogrammi, selezionate Importa come volume e fate clic su Apri.

Photoshop crea un volume 3D dei fotogrammi DICOM e li posiziona su un livello 3D nel pannello Livelli. Potete usare gli strumenti di posizionamento 3D di Photoshop per visualizzare il volume 3D da qualsiasi angolo oppure modificare le impostazioni di rendering per visualizzare meglio i dati.

  • Il file DICOM originale viene conservato come livello texture Diffusione associato al livello del volume 3D. Per informazioni sulle texture 3D, consultate Modifica di texture 3D (Photoshop Extended).

  • Fate doppio clic sul livello della texture per aprire il file DICOM come Oggetto avanzato nella propria finestra di documento. I fotogrammi DICOM vengono visualizzati come livelli separati nel pannello Livelli.

  • Le modifiche apportate ai singoli livelli vengono applicate al volume 3D quando chiudete e salvate l’oggetto avanzato.

Per salvare il volume 3D, potete esportare il livello 3D o salvare il file in formato PSD. Consultate Salvare ed esportare i file 3D.

Nota:

Per un video sulla creazione di un volume 3D da fotogrammi DICOM, visitate www.adobe.com/go/lrvid4006_ps_it (l’argomento relativo alle immagini DICOM inizia dalla posizione temporale 1:30).

Visualizzare un volume 3D da diversi angoli

  1. Nel pannello Livelli, selezionate il livello 3D contenente il volume DICOM.
  2. Nel pannello Strumenti, selezionate lo strumento posizione 3D o videocamera 3D.
  3. Usate gli strumenti posizione o videocamera nella barra delle opzioni per ruotare, spostare o ridimensionare il volume 3D. Consultate Strumenti 3D per oggetto e videocamera (Photoshop Extended).

    Nota:

    Se nel sistema è attivo il supporto OpenGL, potete anche usare Asse 3D per ruotare, spostare o ridimensionare il volume 3D. Consultate Asse 3D (Photoshop Extended).

Visualizzare un volume 3D in diversi metodi di rendering

  1. Selezionate il livello 3D contenente il volume DICOM nel pannello Livelli.
  2. Scegliete Finestra > 3D per aprire il relativo pannello.
  3. Nel menu Predefinito nella sezione inferiore del pannello 3D, selezionate un metodo di rendering.

    Nota:

    con i metodi di rendering che usano una funzione di trasferimento, viene utilizzata una sfumatura Photoshop per il rendering dei valori nel volume. Il colore della sfumatura e i valori di opacità vengono combinati con i valori della scala di grigio nel volume per ottimizzare o evidenziare diversi tipi di contenuto. I metodi di rendering con funzione di trasferimento sono disponibili solo nelle immagini DICOM in scala di grigio.

    Confini migliorati

    Riduce l’opacità delle regioni omogenee mantenendo tuttavia l’opacità dei confini. Può anche ridurre il disturbo nel volume.

    Scala colori gamma completa

    Funzione di trasferimento che usa una completa sfumatura di colore Photoshop “arcobaleno”.

    Luci fascia alta

    Funzione di trasferimento che usa il bianco per l’intero intervallo di valori, opacità zero per valori di intervallo bassi e opacità elevata per valori di intervallo alti.

    Luci fascia bassa

    Funzione di trasferimento che usa il bianco per l’intero intervallo di valori, opacità zero per valori di intervallo alti e opacità elevata per valori di intervallo bassi.

    Proiezione intensità massima

    Visualizza i valori massimi nel volume per fornire un’anteprima rapida della struttura del volume. Non fornisce alcun segnale di profondità.

    Scala colori rosso-blu

    Funzione di trasferimento che usa una sfumatura completa rosso-blu.

    Isolinee sottili

    Funzione di trasferimento che usa un colore costante, mentre il componente di opacità è una funzione con più punte per visualizzare gli isovalori.

    Raggi X

    Simula il passaggio delle radiazioni dei raggi X attraverso un mezzo traslucido ai raggi X. Questo effetto è utile per la generazione di immagini da una TAC che assomigliano a foto a raggi X dello stesso oggetto.

    Scala colori bianco-nero

    Funzione di trasferimento che usa un componente cromatico bianco-nero.

  4. (Facoltativo) Per creare un metodo di rendering personale, fate clic su Impostazioni rendering nel pannello 3D per aprire la finestra di dialogo Impostazioni rendering 3D. Selezionate le opzioni nella sezione Stili volume della finestra di dialogo. Consultate Personalizzare le impostazioni di rendering.

Esportare i fotogrammi DICOM come file JPEG (Photoshop Extended)

  1. Aprite un file DICOM e impostate le opzioni nella finestra di dialogo per l’importazione di file DICOM. Consultate Aprire un file DICOM (Photoshop Extended)).
  2. Selezionate i fotogrammi desiderati nella finestra di dialogo per l’importazione di file DICOM: fate clic tenendo premuto Maiusc per selezionare fotogrammi contigui; fate clic tenendo premuto Ctrl (Windows) o Comando (Mac OS) per selezionare fotogrammi non contigui oppure fate clic su Seleziona tutto per selezionare tutti i fotogrammi.
  3. Immettete un prefisso nella casella Prefisso dell’area Opzioni di esportazione.
  4. Fate clic su Esporta presentazione (JPEG), selezionate una cartella, quindi fate clic su Seleziona.

    I file JPEG vengono salvati nella posizione specificata con il prefisso aggiunto al nome di file. Se sono stati selezionati più fotogrammi, la numerazione sequenziale viene aggiunta automaticamente al termine di ogni nome di file (ad esempio, Fotogramma DICOM1, Fotogramma DICOM2, Fotogramma DICOM3).

Metadati DICOM (Photoshop Extended)

Potete visualizzare e modificare diverse categorie di metadati DICOM nella finestra di dialogo Info file in Photoshop.

Dati paziente

Include nome paziente, ID, sesso e data di nascita.

Dati studio

Include ID studio, nome del medico curante, data e ora dello studio e descrizione dello studio.

Dati serie

Include numero di serie, modalità, data e ora e descrizione della serie.

Dati apparecchiatura

Include l’istituto e il produttore dell’apparecchiatura.

Dati immagine

Include sintassi per il trasferimento, interpretazione fotometrica, larghezza e altezza dell’immagine, bit per pixel e fotogrammi. Questi campi non possono essere modificati.

Animare file DICOM (Photoshop Extended)

Per animare sezioni o fotogrammi DICOM, selezionate tutti i livelli DICOM e scegliete Crea fotogrammi da livelli dal menu del pannello Animazione (timeline).

Dopo aver creato i fotogrammi nel pannello Animazione (timeline), potete salvare i file DICOM come filmati QuickTime (convertite i file DICOM in scala di grigio in formato RGB, quindi effettuate il rendering come video). Potete anche salvare i fotogrammi come file GIF animati (scegliete File > Salva per Web e dispositivi).

Potete anche usare il pannello Timeline per animare il volume 3D creato da un file DICOM. Consultate Creazione di oggetti 3D e animazioni (Photoshop Extended).

Nota:

Al seguente indirizzo è disponibile un video sull’animazione di file DICOM: www.adobe.com/go/vid0028_it (l’argomento relativo all’animazione inizia dalla posizione temporale 2:30).

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online