Panoramica del pannello Glifi

Potete utilizzare il pannello Glifi di Photoshop per inserire nel testo punteggiatura, caratteri apice e pedice, simboli di valuta, numeri, caratteri specializzata e glifi di altre lingue.

Per accedere al pannello, selezionate Testo > Pannelli > Glifi o Finestra > Glifi.

Pannello Glifi di Photoshop
Pannello Glifi

A. Glifi utilizzati di recente | B. Imposta famiglia font | C. Imposta stile font | D. Imposta categoria font | E. Slot glifi | F. Zoom out | G. Cursore di zoom | H. Zoom in | I. Riduci glifi | J. Ingrandisci glifi | 

Utilizzare il pannello Glifi

  • Per inserire un glifo in un livello di testo attivo, effettuate le seguenti operazioni:
    1. Con lo strumento testo fate clic nel punto in cui desiderate inserire il glifo.
    2. Fate doppio clic su un glifo nel pannello Glifi.
  • Il pannello Glifi supporta gli alfabeti con caratteri latini, greci e cirillici. Vi è un limitato supporto per ebraico, arabo e altri alfabeti complessi, quali quelli in lingue indoarie.
  • Per ogni font, i glifi sono organizzati in diverse categorie, ad esempio Latino di base, Latino A, Latino B, Numeri, Valute, Simboli, ecc.
  • I glifi sono inoltre organizzati in base alle funzioni OpenType che il font supporta, quali alternative, ornamenti, ornato, numeratori, denominatori, set eleganti, cifre tabellari, numeri ordinali, ecc.
Categorie di glifi, alfabeti e funzioni OpenType in Photoshop
Categorie di glifi, alfabeti e funzioni OpenType supportati da font Adobe Garamond Pro

A. Categoria font | B. Alfabeto | C. Funzioni OpenType 
  • Il pannello Glifi trova automaticamente le alternative al primo carattere selezionato in un brano di testo.
  • Gli slot di glifo con un rettangolo nero nell’angolo inferiore destro indicano che vi sono alternative disponibili per quel glifo specifico. A queste alternative si può accedere attraverso un menu a comparsa facendo clic e tenendo premuto nello slot o premendo Alt/Opzione e facendo clic in un qualsiasi punto dello slot. Trascinate il cursore del mouse su un altro glifo e rilasciatelo per inserirlo nel livello di testo attivo.
Slot di glifo in Photoshop
Slot di glifo con un rettangolo nero nell’angolo inferiore destro

Alternative per il glifo in Photoshop
Alternative per il glifo

  • Passate il cursore del mouse su uno slot di glifo per ottenere i dettagli specifici quali ID glifo, valore Unicode, funzione OpenType e nome Unicode del glifo in questione.
Dettagli del glifo in Photoshop
Dettagli del glifo

  • Il cursore nella parte inferiore della finestra di dialogo consente di aumentare o ridurre la dimensione dei glifi nel pannello.
  • Il menu dei font offre le stesse opzioni che si trovano nel pannello Carattere e nella barra delle opzioni. La ricerca di font, tuttavia, non è supportata.
  • Quando sono presenti più font nella selezione del livello di testo, lo stile font nel pannello Carattere, nella barra delle opzioni e nel pannello Glifi appare vuoto.
  • Il pannello Glifi può funzionare anche senza l’inizializzazione di un livello di testo.

Glifi alternativi direttamente sul quadro

Quando si lavora in un livello di testo, potete selezionare un glifo per visualizzare rapidamente le alternative a questo direttamente nel quadro. Facendo clic sull’icona nella griglia delle alternative si apre il pannello Glifi.

Glifi alternativi direttamente sul quadro

Se necessario, potete disattivare questa funzione. A questo scopo, deselezionate l’opzione Preferenze > Testo > Abilita alternative glifi su livello Testo.

Preferenza per attivare/disattivare i glifi alternativi sul quadro

Glifi utilizzati di recente

Quando aggiungete dei glifi al documento, questi vengono aggiunti alla barra dei glifi utilizzati di recente, nella parte superiore del pannello Glifi. Caratteristiche della barra dei glifi utilizzati di recente:

  • Può contenere fino a 25 caratteri diversi. Una volta raggiunto tale limite, i glifi vengono aggiunti a sinistra mentre da destra vengono rimossi i glifi utilizzati meno di recente.
  • Il contenuto della barra dei glifi è persistente. Quando si riavvia l’applicazione, viene mantenuto lo stesso contenuto della barra dei glifi della precedente sessione di lavoro.
  • Viene mantenuto il font di un glifo, a prescindere dal font visualizzato nella barra delle opzioni e nei pannelli Carattere e Glifi.
  • La dimensione in punti, il colore e altri valori di un glifo sono definiti dai valori nel pannello Carattere o nella barra delle opzioni.

Utilizzare i font SVG

Photoshop ora supporta i font SVG. I font SVG offrono più colori e sfumature in un unico glifo. Questa versione di Photoshop viene fornita con il font SVG EmojiOne. Anche il font Apple Color Emoji è ora supportato sulla piattaforma macOS.

  • Per usare i font SVG, aprite il pannello Glifi (Finestra > Glifi), quindi selezionate un font SVG supportato.

Creare glifi composti

È possibile comporre molti caratteri in EmojiOne per formare nuovi glifi. Basta attivare un livello di testo e, dal pannello Glifi, fare doppio clic su qualsiasi carattere desiderato per aggiungerlo al documento. Ad esempio, le “lettere” (A, B, C, D, ecc.), in EmojiOne non corrispondono ai corrispettivi tasti sulla tastiera. Se usate il pannello Glifi per aggiungere due lettere che compongono il codice ISO di un determinato paese, le due lettere si combinano e creano la bandiera di quel paese. Ad esempio, scrivendo US compare la bandiera americana, con GB compare la bandiera inglese, con AR la bandiera argentina e con IN la bandiera indiana.

È inoltre possibile combinare dei caratteri di colore giallo con una persona singola con uno dei cinque caratteri rotondi colorati (GID da 356 a 360). Il carattere-persona originale viene ricolorato in base al colore di pelle selezionato. Tali composti attualmente non funzionano con i glifi che comprendono più di una persona.

È possibile scomporre molti composti nei loro costituenti. Ad esempio, se aggiungete il carattere di una determinata bandiera nazionale e poi premete il tasto Backspace, il composto si divide nei singoli glifi a lettera unica. La bandiera francese si trasforma in F (in quanto la R è il carattere eliminato) e la bandiera tedesca si trasforma in D (in quanto la E è il carattere eliminato).

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online