Scopri come correggere gli errori di connessione di Adobe che si verificano quando si esegue l’accesso o si attivano le applicazioni Adobe.

Errori durante l’accesso, l’attivazione o l’avvio delle app o dei servizi Adobe?

Se riscontri problemi di connettività o se si verificano i seguenti errori durante l’accesso o l’attivazione delle applicazioni Adobe, prova a seguire i passaggi indicati in questo articolo:
  • Impossibile attivare [nome prodotto]. Per utilizzare il prodotto è necessario attivarlo...
  • Effettua la connessione a Internet e riprova.
  • Il computer è offline o l’orologio del computer non è impostato correttamente, dando luogo a un errore di connessione. È necessario che sia attiva una connessione a Internet. Effettua la connessione a Internet oppure regola l’orologio e riprova.
  • Accesso limitato ai servizi o alle applicazioni Adobe.

Se sei in cerca di informazioni più generiche sui più comuni problemi di accesso e attivazione, consulta Risoluzione degli errori di attivazione di Creative Cloud o Risoluzione dei problemi di attivazione e disattivazione.

Come risolvere i problemi di connessione

Per risolvere i problemi relativi alla connettività, segui i passaggi descritti di seguito nell’ordine in cui sono riportati.

  1. Verificate la connessione ai server di attivazione di Adobe.
  2. Ripristina i file host.
  3. Verificate che sia possibile accedere ai siti protetti.
  4. Verifica il certificato CA radice di GlobalSign.

Passaggio 1: Verifica la connessione ai server di attivazione di Adobe.

  1. Per determinare se avete accesso ai server di attivazione di Adobe, fate clic su questo collegamento.

    Se sono presenti due loghi Adobe, è possibile accedere ai server di attivazione. Prova ad attivare il software. Se hai bisogno di aiuto nell’attivazione dell’account, consulta Risoluzione dei problemi di attivazione e disattivazione.

    Logo Adobe

    Il problema persiste? Andate al passaggio successivo.

  2. Avvia un browser Web e apri uno dei seguenti collegamenti, a seconda della versione del prodotto in uso:

    Se viene visualizzato un messaggio che comunica che il test è riuscito (vedi le schermate di seguito), è possibile accedere ai server di attivazione. Prova ad attivare o avviare il software.

    Test riuscito message
    Creative Cloud e CS6: Prova riuscita

    Messaggio test riuscito
    CS5 e CS5.5: Prova riuscita

    Nota:

    Potreste ottenere un messaggio di accesso negato quando fate clic sul collegamento CS5/CS5.5. Questa è una conferma che è possibile accedere ai server di attivazione. Prova ad attivare o avviare il software. Se hai bisogno di aiuto con il codice di attivazione, consulta la guida al codice di conversione.

    Il problema persiste? Apportate a "Ripristina i file host".

Passaggio 2: Ripristina i file host.

I file degli host del sistema operativo associano i nomi host ai relativi indirizzi IP. Un file degli host configurato in modo non corretto può compromettere la capacità del computer di connettersi ai server di attivazione Adobe.

Nota:

Utenti Creative Cloud: reimpostazione del filehostpuò inoltre risolvere errori come “Le applicazioni Creative Cloud sono disponibili in modalità di prova” o “Scadenza della versione di prova”.

  1. Scaricate lo strumento di riparazione dell’accesso limitato:

  2. Estrai il file scaricato, quindi esegui lo strumento di riparazione dell’accesso limitato in modalità amministratore.

    • Windows: fai clic con il pulsante destro del mouse sullo strumento e scegli Esegui come amministratore.
    • macOS: fai doppio clic sullo strumento e immetti le credenziali di amministratore per continuare.

    Per ulteriori informazioni su come utilizzare lo strumento di accesso limitato, consulta Errore di accesso limitato nell’applicazione Creative Cloud per desktop.

    Nota:

    Se il problema non viene risolto dopo l’esecuzione dello strumento di riparazione dell’accesso limitato, ripristina il file degli host manualmente.

Ripristina manualmente il file degli host

Se il problema non viene risolto anche dopo l’esecuzione dello strumento di riparazione dell’accesso limitato, ripristina il file host manualmente:

Ripristina il file degli host su Windows

Per ripristinare il file degli host in Windows, effettua le seguenti operazioni:

  1. Accedi a C:\WINDOWS\System32\drivers\etc.

  2. Apri il file degli host con un editor di testo come Blocco note.

  3. Verifica la presenza di voci relative ad Adobe nel file degli host.

    Voci relative ad Adobe nel file host

    Se non è disponibile alcuna voce relativa ad Adobe nel file host, non è necessaria alcuna risoluzione dei problemi. 

    Tuttavia, se sono disponibili voci relative ad Adobe nel file host, vai al prossimo passaggio.

  4. Se sono disponibili voci relative ad Adobe nel file host, sposta il file nel desktop, ad esempio tramite trascinamento.

  5. Elimina le voci relative ad Adobe dal file host.

    Assicurati di non eliminare altre voci.

  6. Salva il file degli host modificato nel passaggio precedente.

    Il file°host aggiornato non dovrebbe presentare alcuna voce relativa ad Adobe.

  7. Sposta il file dal desktop alla posizione originale: 

    C:\WINDOWS\System32\drivers\etc

    Quando sposti il file, seleziona l’opzione Sostituisci.

    File host di esempio

Ripristino del file host in macOS

Per ripristinare il file host in macOS, effettua quanto segue:

  1. Per individuare il file host, apri il Finder e seleziona Vai > Vai alla cartella. Nella casella, digita la seguente posizione e premi Invio:

    /private/etc/hosts

    Ricerca del file host in MacOS

    Se non è possibile individuare il file, significa che il file host è nascosto. Digita il comando seguente nel Terminale per visualizzare il file, quindi ripeti il passaggio 1.

    chflags nohidden /etc/hosts

  2. Apri il file host tramite un editor di testo come Modifica testo.

  3. Verifica la presenza di voci relative ad Adobe nel file host.

    File host per MacOS

    Se non è disponibile alcuna voce relativa ad Adobe nel file host, non è necessaria alcuna risoluzione dei problemi. 

    Tuttavia, se sono disponibili voci relative ad Adobe nel file host, vai al prossimo passaggio.

  4. Se sono disponibili voci relative ad Adobe nel file host, sposta il file nel desktop, ad esempio tramite trascinamento.

  5. Elimina le voci relative ad Adobe dal file host.

    Assicurati di non eliminare altre voci.

  6. Salva il file degli host modificato nel passaggio precedente.

  7. Sposta il file dal desktop alla posizione originale: 

    /private/etc/hosts

    Quando sposti il file, seleziona l’opzione Sostituisci.

    Il file host degli aggiornamenti non dovrebbe presentare alcuna voce relativa ad Adobe.

    Database degli host MacOS

Passaggio 3: Verifica che sia possibile accedere ai siti protetti.

I server di attivazione di Adobe si trovano su siti protetti (HTTPS), pertanto è necessario che il computer possa effettuare l’accesso a questi tipi di siti.

Siti HTTPS sicuri

Seguite la procedura seguente per assicurarvi che sia possibile accedere a siti protetti:

  1. Avviate un browser Internet, ad esempio Firefox o Internet Explorer.

  2. Digita https://www.adobe.com nella barra degli indirizzi, quindi premi Invio.

Non è possibile accedere ai siti protetti?

Controllate l’orologio del computer.

Verificate che l’orologio del computer segni l’ora corretta e sia impostato sul fuso orario esatto.

Disattivate i server proxy di autenticazione.

Se il computer utilizza un server proxy di autenticazione, disattivate tale server. Per istruzioni in merito, consultate l’amministratore di rete o la documentazione relativa al server proxy.

Controllate le impostazioni del firewall.

Se il computer utilizza un firewall, accertatevi che il firewall non stia bloccando il server di attivazione mediante le porte 80 e 443.

Per istruzioni su come consentire l’accesso al server di attivazione, consulta l’amministratore di rete o la documentazione relativa al firewall della rete domestica.

Nota:

Se il firewall richiede un file eseguibile, specifica PDApp.exe, che si trova qui:

  • Windows: Programmi\File comuni\Adobe\OOBE\PDApp\core
  • macOS: Applicazioni > Utility > Adobe Application Manager > core > PDApp

Passaggio 4: Verifica il certificato CA radice di GlobalSign.

I processi di accesso (CC) e attivazione (CS) di Adobe richiedono il certificato CA radice di GlobalSign.

Seguite la procedura seguente per assicurarvi che il certificato CA radice di GlobalSign sia installato e attivato.

Windows

  1. Fai clic su Start e digita certmgr.msc.

  2. Accedi a Utente corrente >Autorità di certificazione principale attendibili > Certificati.

  3. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul certificato CA radice di GlobalSign e seleziona Proprietà.

    Opzione Proprietà in GlobalSign Root CA
    Certificato CA radice di GlobalSign in Windows
  4. Verificate che il certificato sia abilitato per l'autenticazione del server.

    Proprietà GlobalSign Root CA
    Proprietà del certificato (Windows)

macOS

  1. Vai a Applicazioni/Utilità/Accesso Portachiavi.

  2. Accedi al certificato CA radice di GlobalSign. Potrebbe essere necessario selezionare la categoria° Tutti gli elementi, e dopo ricercare°Globale° per individuare il certificato.

    Certificato CA radice di GlobalSign in Mac OS
    Certificato CA radice di GlobalSign in Mac OS

    Nota:

    Se il certificato non è disponibile, consulta Avviso “L’autorità di certificazione del sito non è considerata attendibile” per i passaggi di installazione del certificato.

  3. Fai clic con il pulsante destro del mouse sul certificato e Scegli Ottieni informazioni.

  4. Verifica che il certificato sia attivato.

    Proprietà del certificato (macOS)
    Proprietà del certificato (macOS)

Vuoi utilizzare il software su un nuovo computer?

Per utilizzare l’abbonamento su un altro computer o dispositivo, consulta Su quanti computer posso utilizzare il mio abbonamento Creative Cloud?

Rivolgiti al supporto di Adobe

Se non riesci comunque a risolvere i problemi di connettività, contatta°l’assistenza clienti.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online