Importazione di file multimediali in blocco

Scoprite come importare file multimediali e parole chiave in Elements Organizer.

Elements Organizer semplifica l'importazione di un numero elevato di file multimediali in una sola volta. 

Grazie all’interfaccia intuitiva e visiva della funzione “Importa in blocco” è più semplice selezionare le cartelle da cui dovranno essere importati i file. Potete anche visualizzare un’anteprima dei file, selezionare le cartelle o sottocartelle da importare e scegliere le parole chiave da importare in Elements Organizer.

Avvio dell’interfaccia per l’importazione in blocco

Come parte dell'esperienza di acquisizione di Elements Organizer, la funzione Importa in blocco viene avviata automaticamente la prima volta che si esegue Elements Organizer o quando si crea un nuovo catalogo. 

Potete inoltre avviarla in qualsiasi momento, scegliendo Importa > In blocco.

La funzione Importa in blocco viene avviata automaticamente la prima volta avviate Elements Organizer o quando create un nuovo catalogo. 

Fate clic su Inizia importazione. Viene visualizzata la finestra di dialogo Importa file. Per impostazione predefinita, la cartella Immagini è selezionata per l’importazione.

Per importare i file multimediali, fate clic su Importa.

Per ulteriori informazioni, consultate la sezione successiva, Importazione di file multimediali.

Potete avviare l’interfaccia di importazione in blocco in qualsiasi momento, scegliendo Importa > In blocco.

Viene visualizzata la finestra di dialogo Importa file multimediali. 

Per iniziare a importare i file, fate clic su Importa.

Per ulteriori informazioni, consultate la sezione successiva, Importazione di file multimediali.

Importare file multimediali da servizi di archiviazione cloud

In Elements Organizer potete memorizzare file multimediali su servizi di archiviazione cloud come Microsoft OneDrive, Google Drive e Dropbox sincronizzati con il catalogo locale. A questo scopo, dovete prima configurare il vostro servizio di archiviazione cloud preferito sul PC e aggiungere quindi le cartelle di backup su cloud in Cartelle esaminate di Elements Organizer.

Configurare il servizio di archiviazione cloud

Nota:

Assicuratevi di aver configurato il servizio di archiviazione cloud usando le opzioni predefinite poiché permettono una sincronizzazione più semplice delle cartelle.

Aggiungere cartelle di archiviazione cloud a Elements Organizer

Per un’importazione più semplice dei file multimediali in Elements Organizer dalle cartelle dell’archiviazione cloud, l’elenco in Cartelle esaminate deve contenere la cartella dell'archiviazione cloud locale. Se è la prima volta che avviate Elements Organizer e avete già delle app di archiviazione cloud installate sul PC, le cartelle per tali app verranno automaticamente aggiunte all’elenco in Cartelle esaminate.

Per importare i file da queste cartelle, selezionate Importa > In blocco, oppure selezionate File > Acquisisci foto e video > In blocco. Fate clic su Importa per aggiungere tutti i file selezionati dalle cartelle di archiviazione cloud al catalogo. Poiché queste cartelle sono anche presenti nell’elenco Cartelle esaminate, eventuali nuovi file sincronizzati verranno aggiunti automaticamente al catalogo in Elements Organizer.

Installare app di archiviazione cloud dopo il primo avvio di Elements Organizer

Se le app di archiviazione cloud sono state installate dopo il primo avvio di Elements Organizer, la cartella OneDrive verrà automaticamente aggiunta all’elenco Cartelle esaminate e verrà anche visualizzata nella finestra di dialogo per l’importazione in blocco. Per aggiungere le cartelle Google Drive e Dropbox, fate clic su Aggiungi nella finestra di dialogo Cartelle esaminate. Selezionate la cartella Google Drive o Dropbox dalla finestra Aggiungi cartella. Se configurate Dropbox come percorso predefinito, la relativa icona verrà visualizzata sotto l’icona Desktop. Se configurate un percorso personalizzato, sfogliate la cartella di backup e sincronizzazione Dropbox e aggiungetela in Cartelle esaminate. Per Google Drive, la relativa cartella verrà visualizzata sotto il nome utente nella finestra Aggiungi cartella.

Dopo aver aggiunto le cartelle desiderate in Cartelle esaminate, selezionate Importa > In blocco, oppure selezionate File > Acquisisci foto e video > In blocco. Fate clic su Importa per aggiungere tutti i file selezionati dalle cartelle di archiviazione cloud al catalogo. Poiché queste cartelle sono presenti anche nell’elenco Cartelle esaminate, eventuali nuovi file sincronizzati verranno aggiungi automaticamente al catalogo in Elements Organizer.

Importazione di file multimediali

  1. Nel riquadro di sinistra della finestra di dialogo Importa file multimediali, scegliete le cartelle da cui desiderate importare i file.

    Grazie all’interfaccia intuitiva e visiva, è semplice importare un numero elevato di file da diverse cartelle.

    Per impostazione predefinita, Elements Organizer visualizza la cartella Immagini predefinita del sistema. Se una qualsiasi sottocartella contiene uno o più file multimediali, viene visualizzata anche la sottocartella insieme ai file in essa contenuti. 

    Il numero in basso a destra sulla traccia (48, nella figura precedente) mostra il numero di eventuali altri file disponibili per l’importazione nella cartella ma non visualizzati sulla traccia. Per un’anteprima dell’elenco completo di tutti i file multimediali di una cartella, fate clic sulla freccia (>) in basso a destra sulla traccia.

  2. Per impostazione predefinita, tutte le sottocartelle sono selezionate. Per evitare che una o più sottocartelle vengano importate, fate clic sul loro nome. L'evidenziazione blu sul nome della sottocartella viene rimossa per indicare che i file multimediali nella sottocartella non verranno importati. 

    Nota:

    Per vedere il nome della cartella senza evidenziazione, accertatevi che il cursore del mouse non si trovi sul nome della cartella.

  3. Per aggiungere un’altra cartella dalla quale importare i file multimediali, fate clic su Aggiungi cartella. Individuate la cartella da aggiungere, quindi fate clic su OK.

    L’esempio di seguito mostra una nuova cartella, Photo Collateral. Le sottocartelle al suo interno (Thanksgiving 2014, Down memory lane 2010-15) sono selezionate per impostazione predefinita.

  4. Per rimuovere una cartella dall’elenco, selezionatela e fate clic su Rimuovi.

  5. Una volta selezionate le cartelle e sottocartelle da cui desiderate importare i file multimediali, fate clic su Importa.

    Elements Organizer importa i file multimediali dalle cartelle e sottocartelle specificate.

Importazione di parole chiave

Se ai file multimediali sono associate delle parole chiave, Elements Organizer chiede se desiderate mantenerle nei file importati.

Selezionate le parole chiave presenti nei file multimediali che desiderate importare e fate clic su OK.

Sostituzione di parole chiave nei file multimediali durante l’importazione

Potete sostituire le parole chiave con altre di vostra scelta. Ad esempio, è possibile sostituire “Profondità di campo” con un altro termine, come “Prospettiva”. In alternativa, potete sostituire una parola chiave con una parola chiave (o tag) creata in precedenza, ad esempio “Natura”.

Per sostituire le parole chiave, fate clic sul pulsante Avanzate. Nella finestra di dialogo Importa tag parole chiave assegnati diventano disponibili le opzioni per la sostituzione delle parole chiave.

Per modificare una parola chiave, eseguite una delle seguenti operazioni:

Importare come nuovo tag parole chiave

Per sostituire una parola chiave nei file multimediali con una nuova parola chiave:

  1. Selezionate il nome della parola chiave nella colonna Tag parole chiave.
  2. Selezionate il pulsante di scelta nella colonna Importa come nuovo tag parola chiave con nome e digitate il nome di una nuova parola chiave.
  3. Fate clic su OK.

Nell’esempio di seguito, il tag parola chiave “Too Bright” è stato sostituito da “Overexposed”.

Usare un tag parola chiave esistente

Per sostituire un tag parola chiave presente nei file multimediali con un tag parola chiave esistente in Elements Organizer:

  1. Selezionate la parola chiave nella prima colonna, Tag parole chiave.
  2. Selezionate il pulsante di scelta corrispondente nella terza colonna, Usa un tag parola chiave esistente, e scegliete una delle parole chiave esistenti.
  3. Fate clic su OK.
Nell'esempio di seguito, la parola chiave “Delicious” è stata sostituita con la parola chiave esistente “Food”.

Nota:

Il menu a discesa contiene tutte le parole chiave esistenti che avete creato e le seguenti parole chiave predefinite di Elements Organizer:

  • Natura
  • Colore
  • Fotografia
  • Altro 

Altri argomenti correlati

Logo Adobe

Accedi al tuo account