L’interpolazione

L’interpolazione è l’operazione che consente di riempire con dati sconosciuti un’area tra due valori conosciuti. Nel video digitale e nella cinematografia, questa operazione solitamente comporta la generazione di nuovi valori tra due fotogrammi chiave. Ad esempio, per fare in modo che un elemento grafico (ad esempio, un titolo) si sposti a sinistra di cinquanta pixel sullo schermo nel corso di 15 fotogrammi, è necessario impostare la posizione dell’elemento nel primo e nel quindicesimo fotogramma, da contrassegnare entrambi come fotogrammi chiave. Il software quindi completa l’interpolazione dei fotogrammi intermedi rendendo uniforme l’effetto dello spostamento. L’interpolazione genera tutti i fotogrammi tra una coppia di fotogrammi chiave; per questo motivo, viene spesso denominata tweening (che in inglese indica un’accoppiata, un gemellaggio). L’interpolazione tra fotogrammi chiave può essere utilizzata per animare movimento, effetti, livelli audio, regolazioni di immagine, trasparenza, modifiche di colore e numerosi altri elementi visivi e sonori.

Interpolazione temporale

Applica il metodo di interpolazione selezionato ai cambiamenti nel movimento. Con Interpolazione temporale potete ad esempio determinare se un oggetto si sposta in modo uniforme o se accelera lungo un tracciato di movimento. Potete applicare l’interpolazione temporale dei fotogrammi chiave solo ad alcuni effetti in Premiere Pro.

Interpolazione spaziale

Applica il metodo di interpolazione selezionato ai cambiamenti di forma. Con Interpolazione spaziale potete ad esempio determinare se gli angoli devono essere arrotondati o angolari. Potete applicare l’interpolazione spaziale dei fotogrammi chiave di molti effetti in Premiere Pro.

I due tipi di interpolazione più comuni sono l’interpolazione lineare e l’interpolazione di Bezier. Potete applicare entrambi questi tipi di interpolazione, a seconda del tipo di modifica desiderato.

Interpolazione lineare

Crea una modifica a incrementi uniformi da un fotogramma chiave all’altro, in cui ciascun fotogramma intermedio presenta una stessa quota del valore di modifica. Le modifiche create con l’interpolazione lineare iniziano e terminano bruscamente e si sviluppano a una velocità costante tra ciascuna coppia di fotogrammi chiave.

Interpolazione di Bezier

Consente di modificare la frequenza di modifica, accelerando o riducendo la velocità in base alla forma di una curva di Bezier, ad esempio aumentando la frequenza nel primo fotogramma e riducendola nel secondo.

Cambiare il metodo di interpolazione dei fotogrammi chiave

Potete controllare in modo preciso le modifiche apportate alle animazioni regolando opportunamente l’interpolazione dei fotogrammi chiave. Potete scegliere il tipo di interpolazione da un menu di scelta rapida oppure trasformare direttamente un tipo di fotogramma chiave in un altro agendo manualmente sul fotogramma chiave o sulle maniglie.

Nota:

per cambiare rapidamente il tipo di interpolazione potete usare anche i comandi Ingresso graduale e Uscita graduale.

Modifica dell’interpolazione dei fotogrammi chiave per la proprietà Posizione dell’effetto Movimento

A. Fotogramma chiave lineare spaziale B. Interpolazione con curva di Bezier automatica C. interpolazione con curva di Bezier continua 
  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Nel pannello Controllo effetti, fate clic con il pulsante destro del mouse su un marcatore di fotogramma chiave.

    • In un pannello Timeline, fate clic con il pulsante destro del mouse su un fotogramma chiave.

  2. Scegliete un metodo di interpolazione dal menu di scelta rapida:

    Lineare

    Crea una frequenza di variazione uniforme tra fotogrammi chiave.

    Bezier

    Vi consente di regolare manualmente la forma del grafico e la frequenza di variazione su uno dei due lati del fotogramma chiave. Questo metodo consente di apportare modifiche molto graduali.

    Curva Bezier autom.

    Crea una frequenza di variazione uniforme in un fotogramma chiave. Man mano che modificate il valore di un fotogramma chiave, le maniglie direzionali automatiche di Bezier variano in modo da assicurare una transizione graduale tra i fotogrammi chiave.

    Curva Bezier continua

    Crea una frequenza di variazione uniforme in un fotogramma chiave. A differenza del metodo di interpolazione con curva di Bezier automatica, tuttavia, la curva continua consente di agire manualmente sulle maniglie di direzione. Man mano che modificate la forma di un grafico su un lato di un fotogramma chiave, anche la forma sull’altro cambia per assicurare una transizione graduale.

    Blocco

    Modifica un valore di proprietà senza transizione graduale (improvvise modifiche dell’effetto). Il grafico relativo a un fotogramma chiave al quale è applicata l’interpolazione Blocco ha l’aspetto di una linea dritta orizzontale.

    Ingresso graduale

    Rallenta le modifiche del valore all’ingresso nel fotogramma chiave.

    Uscita graduale

    Accelera gradualmente le modifiche di valore all’uscita dal fotogramma chiave.

    Nota:

    anche se i metodi di interpolazione possono modificare la velocità di variazione della proprietà tra un fotogramma chiave e l’altro, non possono modificare la durata effettiva dell’intervallo tra i fotogrammi chiave. La durata è determinata dall’intervallo temporale (dalla distanza nel righello temporale) tra i fotogrammi chiave.

    Metodi di interpolazione dei fotogrammi chiave

    A. Attacco/Stacco normale B. Bezier/Curva Bezier cont./Ingresso graduale/Uscita graduale C. Curva Bezier autom. D. Blocco 

Definire le modifiche con l’interpolazione dei fotogrammi chiave di Bezier

Le maniglie di Bezier sono controlli bidirezionali che modificano la curvatura del segmento di linea compreso tra la maniglia e il punto successivo sull’altro lato. Più allontanate la maniglia dal fotogramma chiave (punto centrale), più evidente sarà la curvatura. La curva creata trascinando la maniglia di Bezier determina l’uniformità delle modifiche dell’effetto mentre la proprietà dell’animazione entra ed esce da un fotogramma chiave. Anziché scegliere semplicemente il metodo di interpolazione dei fotogrammi chiave, potete usare le maniglie per controllare le modifiche delle animazioni in modo più preciso. Potete manovrare le maniglie di Bezier in un pannello Timeline, Controllo effetti o monitor Programma.

Creare fotogrammi chiave di Bezier

  1. In un pannello Timeline selezionate la clip contenente i fotogrammi chiave da regolare ed effettuate una delle seguenti operazioni:
    • (Pannello Timeline) Scegliete la proprietà da regolare dal menu degli effetti accanto al nome della clip o della traccia. Regolate l’interpolazione temporale di una proprietà in un pannello Timeline. Se preferite, potete selezionare la clip nel monitor Programma e modificare l’interpolazione spaziale in quel contesto.

    • (Pannello Controllo effetti) Selezionate i marcatori del fotogramma chiave di una proprietà dell’effetto per i fotogrammi chiave da regolare.

  2. Per scegliere un metodo di interpolazione dei fotogrammi chiave effettuate una delle operazioni seguenti:
    • (Pannello Timeline) Fate clic con il pulsante destro del mouse sul fotogramma chiave da regolare e scegliete un metodo di interpolazione dal menu.

    • (Pannello Controllo effetti) Fate clic con il pulsante destro del mouse sul marcatore del fotogramma chiave da regolare e scegliete un metodo di interpolazione dal menu.

  3. Per cambiare manualmente il tipo di fotogramma chiave, effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Se il fotogramma chiave usa l’interpolazione lineare, fate clic mentre premete Ctrl (Windows) oppure Comando (Mac OS) su di esso in un pannello Timeline o fate clic mentre premete Ctrl (Windows) oppure Comando (Mac OS) sul marcatore del fotogramma chiave nel pannello Controllo effetti per cambiarlo in una curva di Bezier automatica. Se trascinate le maniglie, il fotogramma chiave si modifica in una curva di Bezier continua.

    • Se il fotogramma chiave usa l’interpolazione con curva di Bezier automatica, fate clic mentre premete Ctrl (Windows) oppure Comando (Mac OS) sul fotogramma chiave, quindi trascinate verso l’esterno una maniglia direzionale per trasformare il fotogramma chiave in una curva di Bezier. L’interpolazione con curva di Bezier permette di controllare le maniglie direzionali separatamente l’una dall’altra. È sufficiente trascinare la maniglia per trasformarla in una curva di Bezier continua.

    • Se il fotogramma chiave utilizza Bezier, Curva di Bezier continua o Curva di Bezier automatica, tenete premuto Ctrl (Windows) oppure Comando (Mac OS) e fate clic sul fotogramma chiave per impostarlo su Lineare. Le maniglie di Bezier scompaiono.

Regolare le maniglie di Bezier

  1. Visualizzate il fotogramma chiave di Bezier su cui operare.
  2. Selezionate lo strumento selezione o penna ed effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per regolare la pendenza della curva, trascinate la maniglia di Bezier in su o in giù. Spostando la maniglia verso l’alto le modifiche accelerano mentre spostandola verso il basso rallentano.

    • Per regolare l’intervallo di influenza della curva, trascinate la maniglia di Bezier verso sinistra o destra.

Ottimizzare la velocità di un effetto

Nel pannello Controllo effetti potete usare il grafico della velocità per regolare il movimento o la velocità di modifica di un valore immediatamente precedente e successivo a un fotogramma chiave. Tali regolazioni possono simulare il movimento reale. Potete, ad esempio, modificare il movimento di una clip in modo che rallenti appena prima di un fotogramma chiave e acceleri subito dopo. Potete controllare i valori sia di ingresso che di uscita da un fotogramma chiave oppure regolarli separatamente.

Grafico della velocità

A. Controlli di velocità B. Maniglie di direzione in ingresso C. Maniglie di direzione in uscita 
  1. Nel pannello Controllo effetti, fate clic sul triangolino per espandere l’effetto della proprietà dei fotogrammi chiave da regolare.

    Nota:

    se non sono stati aggiunti fotogrammi chiave, i grafici hanno l’aspetto di righe dritte.

  2. Nel grafico del valore, usate lo strumento selezione o penna per fare clic sul marcatore del fotogramma chiave per il fotogramma da regolare. Così facendo vengono visualizzate le maniglie di direzione e i controlli di velocità del fotogramma chiave nel grafico della velocità.
  3. Nel grafico della velocità usate lo strumento selezione o penna per effettuare una delle seguenti operazioni:
    • Per accelerare l’ingresso e l’uscita dal fotogramma chiave, trascinate verso l’alto una maniglia di direzione. Entrambe le maniglie si muovono insieme.

    • Per rallentare l’ingresso e l’uscita dal fotogramma chiave, trascinate verso l’alto una maniglia di direzione. Entrambe le maniglie si muovono insieme.

    • Per accelerare o rallentare solo l’ingresso al fotogramma chiave, tenete premuto Ctrl (Windows) oppure Comando (Mac OS) e fate clic sulla maniglia di direzione dell’ingresso e trascinate in su o in giù.

    • Per accelerare o rallentare solo l’uscita dal fotogramma chiave, tenete premuto Ctrl (Windows) oppure Comando (Mac OS) e fate clic sulla maniglia di direzione di uscita e trascinate in su o in giù.

    Nota:

    per ricollegare le maniglie in apertura e in chiusura, tenete premuto Ctrl (Windows) oppure Comando (Mac OS) e fate di nuovo clic su di esse.

    • Per aumentare o diminuire l’influenza del valore di un fotogramma chiave sul fotogramma chiave precedente, trascinate verso destra o sinistra la maniglia di direzione in ingresso.
    • Per aumentare o diminuire l’influenza del valore di un fotogramma chiave sul fotogramma chiave successivo, trascinate verso destra o sinistra la maniglia di direzione in uscita.

    Nota:

    dall’influenza dipende la velocità con cui il grafico della velocità raggiunge il valore impostato al fotogramma chiave, garantendo un controllo supplementare sulla forma del grafico.

    I valori (a sinistra del grafico della velocità) cambiano man mano che si regola il grafico. Questi numeri rappresentano i valori massimi e minimi del grafico. Potete anche regolare la velocità modificando i valori numerici.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online