Risoluzione dei problemi relativi ai font nelle applicazioni Adobe in Mac OS X

Questo documento contiene informazioni utili per risolvere i problemi che si verificano durante l’installazione di font o quando si utilizzano font con applicazioni Adobe in Mac OS X. I problemi possono essere di vario tipo, tra cui, a titolo di esempio, quelli riportati di seguito:

  • I font non vengono visualizzati nel menu dei font delle vostre applicazioni.
  • I font non vengono stampati correttamente.
  • Lettere o caratteri dei font non sono visualizzati correttamente nei menu e nelle finestre di dialogo.
  • I font non vengono visualizzati correttamente sullo schermo.
  • Errori o arresti anomali si verificano dopo l'installazione dei font.
  • I font sono disponibili solo per alcuni utenti.

Per trarre il massimo beneficio dalle informazioni contenute nel presente documento, eseguite le operazioni nell’ordine in cui sono esposte.

1. Controllate se il formato di font è supportato.

Se utilizzate un formato di font non supportato, il sistema non è in grado di visualizzare o stampare il font nelle applicazioni.

Mac OS X supporta i seguenti formati di font:

  • .dfont
  • Multiple Master (solo in Mac OS X 10.2 e versioni successive)
  • OpenType (.otf)
  • TrueType (.ttf)
  • TrueType Collection (.ttc)
  • Type 1 (PostScript)

2. Accertatevi che il font sia installato nella cartella corretta.

Mac OS X include cinque cartelle di font, che vi consentono di utilizzare i font in vari modi. Potete installare i font in un numero illimitato di cartelle in quanto Mac OS X consente l’uso di più copie di un font nel sistema. Se più font hanno lo stesso nome, Mac OS X utilizza quelli che si trovano nelle posizioni seguenti nell'ordine elencato, qualunque sia il formato di font:

  1. Utenti/[nome utente]/Libreria/Font
  2. Libreria/Font
  3. Network/Libreria/Font
  4. Sistema/Libreria/Font. Non modificate questa cartella. Contiene i font .dfont necessari per la visualizzazione e l'uso del sistema. Per ulteriori informazioni, consultate Mac OS X: posizioni dei font e relativi obiettivi.
  5. Cartella Sistema/Font

Nota: i font installati in Cartella Sistema/Font sono disponibili per tutte le applicazioni Classic, Carbon e Cocoa.

Per installare un font in Mac OS X, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Chiudete tutte le applicazioni (in cui intendete utilizzare i font).
  2. Eseguite l’accesso:
    • Se installate i font nella cartella Utenti/[nome utente] /Libreria/Font, accedete con il vostro nome utente.
    • Se installate i font nella cartella Libreria/Font, eseguite l’accesso come amministratore.
    • Se installate i font nella cartella Network/Libreria/Font su un server in rete, contattate l'amministratore di rete.
  3. Trascinate i file di font dai supporti originali (ad esempio, un CD) in una o più delle seguenti cartelle sul disco rigido:

    Nota: quando installate font PostScript, trascinate il file di font vettoriale e il pacchetto di font bitmap nella cartella appropriata. In Mac OS X, i pacchetti di font sono identici, quanto ad aspetto e comportamento, agli altri file di font. Non potete aprire i pacchetti facendo doppio clic sul file come in Mac OS 9.

    • Cartella Sistema/Font: per accedere al font nelle applicazioni in esecuzione in Mac OS X e nelle applicazioni eseguite in modalità Classic (Mac OS 9).
    • Libreria/Font: per consentire l’accesso al font in tutte le applicazioni da parte di tutti gli utenti in Mac OS X. Il font non è disponibile nelle applicazioni eseguite in modalità Classic.
    • Utenti/[nome utente]/Libreria/Font: per l’uso da parte di un utente specifico in Mac OS X. Il font è disponibile in tutte le applicazioni in Mac OS X solo quando eseguite l'accesso come l’utente specificato.
    • Network/Libreria/Font: per l’accesso da parte di utenti remoti su un file server in rete che esegue Mac OS X su una rete locale (LAN).

3. Verificate che i file di font di schermo e di stampante siano installati (font PostScript).

Per utilizzare i font PostScript in Mac OS X, installate i font bitmap (schermo), oppure il pacchetto contenente i font bitmap, e i font vettoriali (stampante) nella stessa cartella. I file di font bitmap di Adobe utilizzano il nome del font. I file vettoriali utilizzano una versione PostScript abbreviata del nome del font (ad esempio, Isabe per il font Isabella). Se un file di font vettoriale non è installato, è possibile che il font non venga stampato correttamente. Se il file di font bitmap non è installato, il font non è disponibile nel menu dei font.

4. Utilizzate Adobe Type Manager (ATM) con le applicazioni Classic.

ATM assicura la visualizzazione corretta dei font sullo schermo e facilita la stampa dei font PostScript su stampanti non PostScript quando le applicazioni sono eseguite in modalità Classic. Potete scaricare una versione gratuita di ATM Light 4.6 dal sito Web di Adobe.

5. Risolvete i problemi relativi ai programmi software per la gestione di font di terze parti.

Disattivate tutte le utilità di gestione dei font, come Extensis Suitcase Fusion, Insider FontAgent Pro o Linotype FontExplorer X. Cercate di ripetere l'azione che ha provocato il problema (avvio dell’applicazione, accesso al menu dei font e così via). Effettuate quindi una delle seguenti operazioni:

  • Se il problema persiste, procedete alla sezione seguente.
  • Se il problema non si ripete, attivate di nuovo l’utilità di gestione dei font. Utilizzatela per eseguire un isolamento binario dei font disattivando il 50% dei font e confrontando i risultati dei due gruppi. Continuate questa procedura per il gruppo che ha riprodotto il problema.

6. Rimuovi i file di font.

Spostate i file di font dalle cartelle Font nelle cartelle Utenti, Libreria e Network sul desktop o in un'altra posizione, quindi riavviate il computer. Se il problema non si ripete, uno o più file di font che avete spostato sono all’origine del problema. Sostituite piccoli gruppi di file di font per determinare quale font causa il problema. Ad esempio, sostituite i file di font che cominciano con la lettera A fino alla lettera E nella cartella Sistema/Libreria/Font, quindi riavviate il computer. Se il problema non si ripete, aggiungete un altro piccolo gruppo di file di font. Se il problema persiste, è possibile che sia causato da uno dei file di font che avete appena aggiunto. Rimuovete i file di font, quindi aggiungeteli di nuovo uno alla volta. Riavviate il computer ogni volta fino a individuare il file di font che provoca il problema. Dopo aver identificato tale file, installatelo di nuovo dal supporto originale.

7.Utilizzate una versione corrente del font.

Assicuratevi di utilizzare la versione più recente del font.

Per verificare la data di creazione di un font mediante la libreria Adobe Type Library, selezionate il file di font, quindi scegliete File > Ottieni informazioni > Generali. Se utilizzate font PostScript, verificate la data di creazione per ogni file vettoriale e pacchetto. Se la data di creazione del font è anteriore al 1992, è possibile che sia disponibile una nuova versione del font. Per informazioni sull'aggiornamento, contattate l'assistenza clienti Adobe al numero 1-800-833-6687.

8. Cancella la cache dei font di sistema.

Ai clienti può essere consigliato di utilizzare l’utilità gratuita Font Cache Cleaner. Tale utilità e le relative istruzioni d’uso sono disponibili all’indirizzo: http://homepage.mac.com/mdouma46/fcache/fcache.html. I file cache dei font danneggiati fanno apparire danneggiati anche i font che non lo sono. In tal caso, l’inconveniente più comune è la deformazione del testo visualizzato. Con la cancellazione della cache di un font danneggiato, si elimina una possibile causa del problema.

Dichiarazione di non responsabilità: Adobe non supporta direttamente l'uso di Font Cache Cleaner. 

9. Risolvi i problemi dovuti a font danneggiati.

Quando un’applicazione accede a un font danneggiato, può verificarsi un errore di sistema. 

  1. Trascinate il contenuto della cartella Libreria/Font in una nuova cartella sul desktop. Se avete aggiunto manualmente dei font alla cartella Libreria/Application Support/Adobe/Font, trascinate anche quei font nella nuova cartella.
  2. Nel Finder, selezionate File > Trova.
  3. Digitate AdobeFnt.lst, selezionate l'unità di sistema e quindi premete Invio.
  4. Eliminate tutti i file AdobeFnt.lst trovati (ad esempio, AdobeFnt10.lst).
  5. Riavviate il computer.
  6. Avviate nuovamente InDesign. InDesign crea nuovi file AdobeFnt.lst.
  7. Provate a riprodurre il problema. Effettuate quindi una delle seguenti operazioni:
    • Se il problema non si ripete, spostate di nuovo un font nella cartella Libreria/Font, quindi ripetete i passaggi 5-6 fino a individuare il font che causa il problema.
    • Se disponete di un’utilità per la gestione dei font, riavviatela e attivate i font in piccoli gruppi o singolarmente per identificare quello che causa il problema.
    • Se il problema persiste, spostate il contenuto della nuova cartella sul desktop nella cartella Libreria/Font.

Nota: se la ricerca non trova alcun file adobefnt.lst, accertatevi che i criteri di ricerca siano impostati su ‘tutti’ nella finestra di dialogo Trova.

Per risolvere i problemi relativi ai font quando si usa Libro Font, effettuate le seguenti operazioni:

Importante: svuotate il cestino solo quando indicato, alla fine di questa procedura.

  1. Chiudete Libro Font e tutte le altre applicazioni aperte.
  2. Accedete a Inizio/Libreria/Preferenze e rimuovete i seguenti file:
    • com.apple.fontbook.plist
    • com.apple.ATS.plist

    Nota: il primo file è il file delle preferenze di Libro Font. Il secondo file specifica i font che avete disattivato in Libro Font. Dopo l’eliminazione di com.apple.ATS.plist, tutti i font disattivati in precedenza vengono caricati al login successivo. Se avete installato centinaia o migliaia di font, le prestazioni del vostro sistema potrebbero essere rallentate durante il caricamento dei font disattivati in precedenza.

  3. Cancellate la cache dei font. Per cancellare la cache dei font, effettuate le seguenti operazioni:
    1. Aprite la cartella Libreria/Caches/ATS.
    2. Individuate ed eliminate la vostra cartella della cache dei font. Ad esempio, se siete il primo utente definito del vostro Mac, la cartella è denominata 501. Se siete il secondo utente, la cartella è denominata 502.

      Nota: se utilizzate Cambio utente rapido, la cartella ATS potrebbe contenere varie cartelle 501.xxx 502.xxx. Spostate queste cartelle nel cestino.

  4. Se viene richiesta un’autenticazione per lo spostamento di queste cartelle nel cestino, digitate la vostra password amministratore.
  5. Riavviate il computer.
  6. Accedete al vostro account e svuotate il cestino.

 

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online