Questo articolo descrive come pubblicare i siti Web di Adobe Muse in Business Catalyst. Scoprite come esportare un sito in HTML.

Nota:

Non verranno più aggiunte ulteriori funzioni ad Adobe Muse, e il supporto verrà sospeso a partire dal giovedì 26 marzo 2020. Per ulteriori informazioni e assistenza, consultate la pagina dedicata alla fine del ciclo di vita di Adobe Muse.

Dopo aver progettato un sito in Adobe Muse, potete pubblicarlo in Adobe Business Catalyst o su un altro servizio di hosting di terze parti, come GoDaddy.

Prima di procedere alla pubblicazione, selezionate File > Salva per salvare le ultime modifiche apportate al sito. L’intero sito viene memorizzato in un singolo documento in formato .muse. Dopo aver visualizzato il sito in anteprima e controllato che sia pronto per la visualizzazione online, potete pubblicarlo.

Nota:

Le istruzioni riportate in questa sezione descrivono come caricare i file in Adobe Business Catalyst. Se preferite effettuare l’hosting del sito con un altro provider, visitate Caricare il sito su un servizio di hosting di terze parti.

Anche se intendete pubblicare il sito su un altro server, potete pubblicarlo temporaneamente sui server di hosting di Adobe. Questo vi permetterà di condividerlo per agevolare, ad esempio, il processo di approvazione del cliente.

Escludere pagine dalla pubblicazione ed esportazione

Prima di pubblicare il sito Web, controllate se alcune pagine del sito non sono ancora pronte per essere pubblicate (o esportate).

Per escludere una pagina dal processo di pubblicazione o esportazione, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Fate clic con il pulsante destro del mouse sulla pagina da escludere. Potete fare clic con il pulsante destro del mouse sulla miniatura di una pagina nella vista Pianificazione, oppure sulla pagina stessa nella vista Progettazione.

    Nel menu contestuale, per impostazione predefinita, l’opzione Esporta pagina è contrassegnata da un segno di spunta.

  2. Selezionate l’opzione Esporta pagina e rimuovete il segno di spunta. La pagina selezionata non verrà pubblicata.

    Questa opzione può essere attivata o disattivata. Quando siete pronti per pubblicare la pagina di nuovo, fate clic con il pulsante destro del mouse e selezionate l’opzione Esporta pagina per contrassegnarla di nuovo con il segno di spunta. La pagina Home del sito Web è la prima pagina del sito e deve essere esportata.

    Deselezionate Esporta pagina per le pagine da non pubblicare o esportare
    Deselezionate Esporta pagina per le pagine da non pubblicare o esportare.

    Nota:

    Quando fate clic con il pulsante destro del mouse sulla pagina Home, l’opzione Esporta pagina non è disponibile e non può essere disattivata.

    Se deselezionate l’opzione Esporta pagina, la pagina non verrà pubblicata al momento della pubblicazione del sito, né verrà esportata quando si esporta il sito.

    Nota:

    Se modificate l’opzione Esporta pagina dopo che avete già pubblicato un sito, la pagina verrà rimossa dal sito di prova la prossima volta che lo pubblicate.

Pubblicare un sito temporaneo sui server di hosting di Adobe

La pubblicazione di un sito significa letteralmente caricare i file del sito su un server remoto, per renderli visualizzabili online dai visitatori che dispongono di accesso a Internet. Quando pubblicate un sito di prova, questo è accessibile agli utenti che dispongono dell’URL corretto per visualizzarlo.

Se avete inviato a un cliente un collegamento in modo che possa visitare il sito di prova e successivamente apportate alcune modifiche, potete pubblicare e condividere la nuova versione. In alternativa, il cliente può anche accedere e prendere visione del lavoro in corso.

Adobe Muse dispone di un sistema di pubblicazione integrato che consente di pubblicare rapidamente e facilmente i siti. I file caricati con l’interfaccia Pubblicazione vengono memorizzati sui server di hosting di Business Catalyst.

Per pubblicare un sito Adobe Muse, eseguite i passaggi seguenti:

  1. Fate clic sul pulsante Pubblica nella parte superiore dell’area di lavoro, oppure scegliete File > Pubblica. Adobe Muse stabilisce una connessione all’account, utilizzando il nome utente e la password immessi o creati al primo avvio di Adobe Muse.

  2. Nella finestra di dialogo Pubblica su Business Catalyst, immettete il nome del sito nel relativo campo.

    Inserite il nome del sito
    Digitate il nome della società del cliente o il nome con cui desiderate identificare il sito.

    Nota:

    Il nome del sito immesso verrà utilizzato per creare il dominio temporaneo del sito di prova. Quando aggiornate il sito attivo, potete utilizzare un nome di dominio di vostra scelta per l’indirizzo del sito.

    Adobe Muse genera automaticamente un URL per il sito di prova. Ad esempio, nome_sito.businesscatalyst.com.

    Il nome generato in automatico viene visualizzato in grigio sotto il campo Nome sito. Il nome di ogni sito deve essere univoco all’interno del sistema. Se immettete un nome già in uso, Adobe Muse lo cambia leggermente per renderlo univoco.

    Se non siete soddisfatti del nome generato automaticamente da Adobe Muse, potete cambiarlo.

  3. Fate clic sulla freccia accanto alla relativa voce di menu per espandere la sezione Opzioni. Inserite un nuovo nome univoco nel campo URL.

    Il sistema verifica se il nuovo URL è univoco. Se il nome esiste già nel sistema, il campo diventa rosso e viene suggerito un URL univoco alternativo.

    Immettete un URL univoco per il sito temporaneo
    Immettete un URL univoco per il sito temporaneo

    Non appena fornito un URL univoco nel campo apposito, il campo non presenta più un bordo rosso.

    Opzioni di pubblicazione del sito
    Il campo URL viene evidenziato in blu indica che è stato immesso un URL univoco valido.

    Per impostazione predefinita, l’opzione Pubblica in: Nuovo sito è selezionata. Se avete già creato in precedenza altri siti di prova, scegliete l'opzione Sito esistente. Quindi, selezionate il nome di un sito di prova esistente nel menu Pubblica in.

    Se state creando una copia di un sito esistente, potete scegliere di pubblicare la nuova versione come nuovo sito. In tal modo i nuovi file non sovrascriveranno il sito esistente. Questa strategia è utile per inviare al vostro cliente due collegamenti. Il cliente potrà quindi confrontare due versioni di un sito visualizzandole allo stesso tempo, in due diverse finestre del browser.

    Per impostazione predefinita, il Centro dati è impostato su Automatico. Il centro dati indica la posizione geografica dei server Business Catalyst, in relazione a dove vi trovate. Adobe Muse rileva la vostra posizione e sceglie automaticamente il centro dati corretto. In genere, non è necessario modificare l’impostazione Automatico. Tuttavia, se il cliente si trova in un altro paese, al posto dell’impostazione predefinita potete scegliere tra le seguenti opzioni:

    • Stati Uniti
    • Unione Europea
    • Australia

    Ad esempio, se lavorate negli Stati Uniti e il vostro cliente è in Australia, potete scegliere il centro dati in Australia. Il cliente potrà quindi visualizzarla online con prestazioni ottimali.

  4. Dopo aver impostato il nome del sito, l’URL e altre opzioni, fate clic su OK. Una barra di avanzamento mostra brevemente la percentuale di file che sono stati caricati sul server di hosting.

    Il sito di prova attivo viene caricato in una nuova finestra del browser. Fate clic sui collegamenti e provate a ridimensionare la finestra del browser per verificare come si presentano le pagine in condizioni diverse.

  5. Tornate ad Adobe Muse. Un messaggio di conferma indica che è in corso l’hosting del sito di prova.

    Per gestire il sito dalla finestra di conferma, fate clic sul pulsante Gestione. Per chiudere la finestra e continuare a lavorare, fate clic su OK.

    Fate clic sul pulsante Gestione
    Fate clic su OK per chiudere il messaggio di conferma della pubblicazione o su Gestione per gestire il sito.

    È inoltre possibile aggiungere utenti di In-browser Editing o assegnare un nome di dominio dopo aver pubblicato il sito.

Potete anche usare Business Catalyst per pubblicare il sito in un dominio di vostra scelta. Potete infine gestire i siti e gli utenti, monitorare la metrica del sito mediante i relativi dati e altro ancora. Per ulteriori informazioni, consultate la guida di Adobe Business Catalyst.

Nota:

Prima di rendere pubblico il sito, è necessario registrare il nome di dominio desiderato contattando un registrar di nomi di dominio di terze parti. Per ulteriori informazioni, consultate Registrar.

Prima di avviare il processo di pubblicazione, esaminate il flusso di lavoro riportato di seguito per meglio comprendere i vari passaggi:

  • Rendere pubblico il sito e fornire i dati di pagamento (o utilizzare il saldo del credito di hosting)
  • Aggiungere nuovi utenti che possono amministrare il sito
  • Aggiungere il nome di dominio del sito per associarlo al sito Muse pubblicato
  • Accedere al sito presso il quale avete registrato il nome di dominio e aggiornare le impostazioni DNS

Pubblicazione di un sito Adobe Muse su server di hosting di Adobe

La prima volta che pubblicate un sito di prova gratuita in Adobe Muse, effettuate anche la registrazione per un account gratuito Business Catalyst, se non disponete già di un account.

Quando pubblicate il sito, potete accedere al dashboard per il vostro sito in Business Catalyst.

Dashboard del sito Muse
Il dashboard è un’interfaccia online che contiene le funzioni di gestione del sito.

Tramite il dashboard, potete aggiornare il sito iniziando il pagamento delle tariffe di hosting. Per aggiornare il sito tramite i crediti di hosting ottenuti con l’iscrizione, fate clic sul pulsante Push Site Live (Rendi il sito pubblico) nella sezione Site Status (Stato del sito).

Push Site Live (Rendi il sito pubblico)
Fate clic sul pulsante Push Site Live (Rendi il sito pubblico) per usare i crediti di hosting.

Nota:

Se avete acquistato un abbonamento Creative Cloud prima del 1° maggio 2015 avete a disposizione dei crediti di hosting su Business Catalyst che comprendono l’accesso a cinque siti Web Basics gratuiti. Se preferite non utilizzare tali crediti di hosting, nella sezione che segue viene descritto come acquistare un abbonamento Business Catalyst con carta di credito.

Se desiderate utilizzare i crediti di hosting, nella finestra di dialogo Push Site Live (Rendi il sito pubblico), fate clic su Push Site Live.

Push Site Live (Rendi il sito pubblico)
Fate clic su Push Site Live (Rendi il sito pubblico) per aggiornare automaticamente il sito e utilizzare un credito di hosting.

Se non avete ancora acquistato un abbonamento a Business Catalyst, potete inserire i dati della carta di credito per il pagamento del servizio di hosting del sito.

Per procedere al pagamento con carta di credito, nel dashboard fate clic sul collegamento Partner Portal. Quindi scegliete il nome del vostro sito nella scheda Clients (Clienti). Fate clic su Upgrade (Aggiorna). Nella finestra Upgrade (Aggiorna) visualizzata, immettete i dati di pagamento.

Dashboard di Business Catalyst
Invece di utilizzare un credito, potete immettere i dati della carta di credito.

Viene visualizzato il dashboard e lo stato del sito viene aggiornato su Live (Attivo).

Nel dashboard, potete fare clic sul collegamento per aggiungere un nuovo utente al sito.

Aggiungere un utente al sito Adobe Muse
Aggiungere un utente al sito

Esistono due tipi di utenti che è possibile aggiungere come utenti amministratore:

  • Altri designer Web: se lavorate con un team per creare un sito Adobe Muse, potete aggiungere i vostri colleghi come utenti amministratore in modo che possano anch’essi aggiornare i file del sito e gestire il sito.
  • Clienti: potete consentire ai vostri clienti di accedere al dashboard, visualizzare i rapporti e ottenere informazioni sulle prestazioni del sito.

Nota:

Per accedere al dashboard del sito, non è necessario che i clienti installino Adobe Muse. Possono accedervi con un qualsiasi browser Web con una connessione Internet, utilizzando il nome utente che avrete impostato. Se lavorate in remoto, potete inoltre accedere al dashboard da qualsiasi computer con un browser e una connessione Internet.

Se fate clic su Add a domain (Aggiungete un dominio), nella finestra visualizzata potete associare un nome di dominio registrato con il sito aggiornato.

L’aggiunta di un dominio rappresenta una delle fasi finali per lanciare il sito completato e per renderlo pubblico.

Opzioni per domini esistenti
Immettete il nome di dominio registrato per un sito nella finestra Associate Existing Domain (Associa dominio esistente).

Per ulteriori informazioni sulla gestione del sito o sul caricamento del sito sul server di un provider di hosting terze parti, visitate Caricare un sito Adobe Muse su un servizio di hosting di terze parti.

Esportare i file di Adobe Muse

Mentre create un sito in Adobe Muse, in qualsiasi momento potete esportare tutti i file del sito. Adobe Muse genera tutti i file HTML, CSS e di scripting e crea un sito completo con file di immagini divisi in sezioni e risorse. La divisione delle immagini in sezioni più piccole è molto utile, soprattutto per le immagini di grandi dimensioni.

L’esportazione è un processo semplice che richiede solo pochi minuti. Esistono tre motivi principali per esportare i file del sito da un progetto Adobe Muse:

  • I file vengono archiviati nel disco rigido locale come backup del sito e per potervi accedere localmente.
  • Potete utilizzare un client FTP per caricare il sito Web sul server del provider di servizi che desiderate utilizzare per l'hosting del vostro sito.
  • Potete riutilizzare alcuni dei file di immagini creati per il sito per altri progetti, ad esempio siti di social media, newsletter tramite e-mail e blog.

Adobe Muse divide in sezioni e ottimizza automaticamente i file quando pubblicate o esportate un sito. L’esportazione genera una cartella di risorse del sito che potete utilizzare per qualsiasi progetto, comprese le applicazioni per dispositivi mobili da trasmettere online.

Nella sezione di seguito viene spiegato come esportare il sito aperto in Adobe Muse:

  1. Scegliete File > Esporta come HTML. Viene visualizzata la finestra di dialogo Esporta in HTML.

  2. Scegliete il percorso sul computer in cui salvare i file, quindi fate clic su OK.

    Finestra di dialogo per l’esportazione HTML
    Immettete il nome di dominio del sito nella finestra di dialogo Esporta in formato HTML e fate clic su OK.

    Potete esportare l’intero sito sul disco rigido locale per riadattare le risorse Web del sito in modo che possano essere riutilizzate per newsletter e-mail, siti di social media e applicazioni per dispositivi mobili.

    Adobe Muse esporta i file di immagine ottimizzati in una cartella separata. Potete inoltre caricare manualmente i file esportati sull’account di hosting a scelta. Per ulteriori informazioni sul caricamento di un file su un provider di hosting esterno, consultate la sezione su come utilizzare un client FTP di terze parti per caricare le risorse in un sito Muse in hosting.

Risoluzione di errori durante la pubblicazione o l’esportazione di un sito Adobe Muse

Se si verificano degli errori durante il processo di pubblicazione in Adobe Muse, consultate i seguenti riferimenti:

Se si verificano invece dei problemi di accesso, assicuratevi che le vostre credenziali Business Catalyst siano corrette.

Per risolvere eventuali altri problemi, contattate il Supporto Adobe.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online