Nota:

Non verranno più aggiunte ulteriori funzioni ad Adobe Muse, e il supporto verrà sospeso a partire dal giovedì 26 marzo 2020. Per ulteriori informazioni e assistenza, consultate la pagina dedicata alla fine del ciclo di vita di Adobe Muse.

Muse_128_128

Adobe Muse CC 2014 include funzioni che consentono di creare e pubblicare siti Web dinamici per desktop e dispositivi mobili senza scrivere alcuna riga di codice. Segue un’introduzione alle nuove funzioni disponibili nell’ultimo aggiornamento di Adobe Muse CC 2014 e alcuni collegamenti verso risorse con ulteriori informazioni.


Adobe Muse CC 2014.3 - Febbraio 2015

L'aggiornamento Adobe Muse CC 2014.3.1 risolve i problemi critici dei clienti. Per un elenco completo dei problemi risolti con questo aggiornamento, consultate Note sulla versione.

La versione di febbraio 2015 di Adobe Muse CC 2014.3 consente di lavorare più facilmente con i siti ricchi di contenuti grazie a funzioni di progettazione più veloci, fluide e intuitive e tempi di caricamento ottimizzati per i siti pubblicati.

Miglioramenti relativi alla fruibilità

Adobe Muse CC offre i seguenti miglioramenti a livello di fruibilità. I miglioramenti apportati velocizzano le attività più comuni, riducendo gli interventi manuali e migliorando l’efficienza dei flussi di lavoro di progettazione più importanti.

Miglioramenti relativi alla vista Pianificazione

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Durante la creazione della mappa del sito nella vista Pianificazione, i miglioramenti seguenti permettono di completare le attività in modo più rapido ed efficiente:

Possibilità di trascinare una pagina mastro per inserire una pagina nel sito
Possibilità di trascinare una pagina mastro per inserire una pagina nel sito

Differenziazione visiva delle pagine contrassegnate con “Non esportare”
Differenziazione visiva delle pagine contrassegnate con “Non esportare”


Espansione delle pagine compresse quando si aggiunge una pagina secondaria
Espansione delle pagine compresse quando si aggiunge una pagina secondaria


Per informazioni sulla creazione della mappa del sito con Adobe Muse CC, consultate Creazione di una mappa del sito.

Miglioramenti a livello di progettazione

Formattazione

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Cancella tutto lo stile

L’opzione Cancella tutto lo stile nel menu di scelta rapida permette di rimuovere tutta la formattazione applicata a un elemento di pagina. L’oggetto risultante sarà quindi senza riempimento, traccia, effetti e formattazione di testo predefinita.

Utilizzate l’opzione Cancella tutto lo stile per rimuovere tutta la formattazione applicata a un elemento di pagina.
Utilizzate l’opzione Cancella tutto lo stile per rimuovere tutta la formattazione applicata a un elemento di pagina.

Vai a Utilizzo stile

Se nel sito Adobe Muse sono presenti numerosi stili, con l’opzione Vai a Utilizzo stile potete verificare l’uso di qualsiasi stile (punto elenco, carattere, grafico o paragrafo) nell’intero sito Web.

Fate clic con il tasto destro del mouse su uno stile e selezionate Vai a Utilizzo stile: vengono elencate le pagine in cui è utilizzato tale stile.

Utilizzate l’opzione Vai a Utilizzo stile per controllare l’utilizzo degli stili.
Utilizzate l’opzione Vai a Utilizzo stile per controllare l’utilizzo degli stili.

Widget

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Utilizzando l’opzione Cancella contenuti widget del menu di scelta rapida è possibile rimuovere tutto il contenuto di un widget. Con l’opzione Cancella contenuti widget potete rimuovere facilmente i contenuti segnaposto di un widget.

Utilizzate l’opzione Cancella contenuti widget per rimuovere tutto il contenuto di un widget.
Utilizzate l’opzione Cancella contenuti widget per rimuovere tutto il contenuto di un widget.

Gestione delle risorse

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Se non riuscite a trovare dove è stata utilizzata una risorsa ora potete utilizzare l’opzione Vai a Utilizzo risorsa per verificare l’uso delle immagini di sfondo e delle risorse caricate nei vostri siti Web.

Nel pannello Risorse, fate clic con il tasto destro del mouse su una risorsa e selezionate Vai a Utilizzo risorsa: vengono elencate le pagine e gli stili grafici in cui è utilizzata la risorsa in questione.

Utilizzate l’opzione Vai a Utilizzo risorsa per visualizzare l’elenco delle pagine e degli stili grafici utilizzati
Utilizzate l’opzione Vai a Utilizzo risorsa per visualizzare l’elenco delle pagine e degli stili grafici utilizzati

Testo

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Nel pannello Testo sono disponibili le seguenti opzioni di formattazione:

  • Apice
  • Pedice
  • Maiuscolo
  • Minuscolo

I caratteri o le parole a cui vengono applicati questi nuovi attributi di formattazione possono essere salvati come stili di paragrafo o carattere.

Gestione dei font mancanti

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Adobe Muse vi avvisa quando aprite un file che richiede un font mancante. Se il progetto del sito contiene font Web con self-hosting, Adobe Muse visualizza un avviso qualora non sia possibile individuare un font nel computer. Potrete così scaricare nuovamente il font Web o copiarlo nella directory dei font sul computer.

Altri miglioramenti

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Trascinate i tag dei contenuti dal pannello Contenuti per aggiungere del testo condiviso
Per aggiungere testo condiviso all’area di lavoro della pagina Web, trascinate un tag di contenuti o raccolte dal pannello Contenuti all’area di lavoro Progettazione.

Per eliminare i livelli non usati, selezionate la relativa opzione nel menu di scelta rapida del pannello Livelli.
Per eliminare i livelli non usati, selezionate la relativa opzione nel menu di scelta rapida del pannello Livelli.


  • Altri miglioramenti includono:
    • Doppio clic sullo strumento per applicare Adatta pagina all’area di lavoro della pagina Web.
    • Doppio clic sullo strumento per ridurre l’area di lavoro della pagina Web alle sue Dimensioni effettive (livello di zoom al 100%).

Miglioramenti relativi alla modalità Anteprima

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Per l’anteprima del lavoro, potete verificare come si presenta il sito Web con le nuove dimensioni di anteprima per iPhone 6 e iPhone 6 Plus.

Verificate i siti Web con le nuove dimensioni di anteprima per iPhone 6 e iPhone 6
Verificate i siti Web con le nuove dimensioni di anteprima per iPhone 6 e iPhone 6

Miglioramenti relativi alle prestazioni

Adobe Muse CC 2014.3 contiene numerosi miglioramenti a livello di prestazioni e generazione del sito Web.

Miglioramenti relativi alle prestazioni di Adobe Muse

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Adobe Muse CC 2014.3 offre numerosi miglioramenti relativi alle prestazioni complessive di Muse, in particolare nelle seguenti aree:

  • Modifiche più veloci in fase di progettazione, ad esempio per l’aggiunta, la rimozione, la manipolazione e la formattazione degli elementi in un layout
  • Rendering delle immagini più veloce, in particolare per la regolazione delle dimensioni e del ritaglio
  • Esportazioni più veloci per la maggiore parte dei siti
  • File di progetto notevolmente più piccoli quando si utilizzano immagini di sfondo ad alta risoluzione
  • Conversione automatica non distruttiva degli elementi della libreria al primo avvio di Muse, anziché al primo utilizzo di ciascun elemento di libreria

Miglioramenti relativi alle prestazioni dei siti Web

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Con Adobe Muse CC 2014.3 il caricamento delle pagine nel browser richiede meno tempo: le risorse generate sono infatti meno e di dimensioni inferiori e vengono sfruttate meglio le capacità del browser. In particolare, Adobe Muse CC 2014.3 offre i seguenti miglioramenti:

  • Rendering più veloce di elementi SVG evitando di caricare l’immagine fallback utilizzata dai browser meno recenti che non supportano il formato SVG
  • Immagini di sfondo ottimizzate in base al loro utilizzo nel sito
  • Utilizzo di effetti CSS per il rendering di bagliori interni e smussi, eccetto se applicati alle immagini contenenti pixel trasparenti. Questo miglioramento riduce notevolmente il numero di file generati per i siti ricchi di tali effetti visivi
  • Dimensione di compressione ridotta per alcune immagini PNG e conversione automatica in PNG in scala colore per le immagini con meno di 256 colori. I file PNG in scala colore sono solitamente di dimensione inferiore rispetto ai file PNG normali senza perdita di qualità, purché l’immagine contenga meno di 256 colori

Reindirizzamento con Business Catalyst o JavaScript

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

L’opzione Reindirizzamento nella modalità Pubblicazione consente di scegliere se usare la soluzione di reindirizzamento automatico di Business Catalyst o JavaScript universale per i siti in hosting presso Adobe. L’opzione Reindirizzamento consente inoltre di caricare il layout corretto in base alle capacità touch e alle dimensioni del dispositivo utilizzato per accedere al sito Web.

Mostrare o nascondere i bordi delle cornici

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Adobe Muse ora traccia per impostazione predefinita un bordo chiaro per le cornici di oggetti e testo, per facilitare l’individuazione degli oggetti privi di traccia o riempimento. Il colore del bordo corrisponde al livello su cui si trova la cornice per oggetti o testo. Quando selezionate o passate il cursore sulla cornice, il bordo diventa più scuro.

Per visualizzare o nascondere i bordi delle cornici, selezionate Visualizza > Mostra/Nascondi bordi cornice oppure utilizzate la scelta rapida da tastiera Ctrl+H (Windows) o Comando+H (Mac).

Selezionate Visualizza > Mostra/Nascondi bordi cornice per rendere visibili o meno i bordi delle cornici.
Selezionate Visualizza > Mostra/Nascondi bordi cornice per rendere visibili o meno i bordi delle cornici.

Impostazioni per il rilevamento automatico FTP

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Quando si avvia il caricamento tramite FTP, Adobe Muse permette di rilevare automaticamente l’opzione di pubblicazione più sicura per il provider hosting. Potete ora essere certi di pubblicare in modo sicuro su un servizio hosting di terze parti senza dover impostare appositamente la connessione FTP.

Supporto per display ad alta risoluzione in Microsoft Windows

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Adobe Muse supporta ora i display ad alta risoluzione in ambienti Windows. Se utilizzate un dispositivo ad alta risoluzione HiDPI per Windows, l’interfaccia di Adobe Muse risulta notevolmente più nitida.

Nota:

la creazione di un sito Web ad alta definizione non incide sui tempi di caricamento delle pagine su dispositivi con display standard (non ad alta risoluzione).

Creare siti Web ad alta definizione con Adobe Muse
Creare siti Web ad alta definizione con Adobe Muse

Adobe Muse CC per Enterprise ed Education

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014.3 | Febbraio 2015

Grazie a importanti modifiche apportate al programma di installazione, Adobe Muse è ora disponibile per i clienti Enterprise ed Education per l’installazione tramite Creative Cloud. Prima dell’aggiornamento di giugno 2014, per utilizzare Adobe Muse era richiesto un ID Adobe. Tale requisito non consentiva ai clienti Enterprise ed Education di installare Adobe Muse come parte di un’implementazione CC. A giugno 2014, Adobe Muse è stato generato come applicazione nativa per la quale non era più richiesto l’accesso con un ID Adobe.

Adobe Muse CC per Enterprise ed Education
Adobe Muse CC per Enterprise ed Education

Adobe Muse CC 2014.2 - Ottobre 2014

La versione di ottobre 2014 di Adobe Muse CC 2014.2 consente di inserire i file SVG creati con strumenti quali Adobe Illustrator, condividere il testo in siti e layout diversi, nonché pubblicare i contenuti più facilmente grazie a opzioni di pubblicazione semplificate e più sicure.

Importazione di grafica vettoriale scalabile (.svg)

Novità di Adobe Muse CC 2014 | Ottobre 2014

Adobe Muse ora supporta il formato Scalable Vector Graphics (SVG). Potete utilizzare il formato SVG per creare logo, icone, riempimenti per browser e di sfondo e molto altro. La grafica può quindi essere inserita direttamente sull’area di lavoro della pagina Web in Adobe Muse.

La grafica salvata in formato SVG, leggera e indipendente dalla risoluzione, può essere ingrandita senza incidere sull’aspetto del sito. I file SVG sono inoltre supportati sugli schermi HiDPI ad alta risoluzione.

Per ulteriori informazioni, consultate Utilizzo della grafica vettoriale.

Importare grafica SVG in siti Web di Adobe Muse per loghi, icone, riempimenti e altro.
Importare grafica SVG in siti Web di Adobe Muse per loghi, icone, riempimenti e altro.

Testo sincronizzato

Novità di Adobe Muse CC 2014 | Ottobre 2014

Adobe Muse consente di riutilizzare un testo più volte nella stessa pagina, su pagine diverse e nei layout per desktop, tablet e smartphone. Con la funzione di testo sincronizzato, potete applicare un tag a una cornice di testo tramite il nuovo pannello Contenuti e trascinare il tag ovunque nel sito per replicare il testo.

Quando modificate il testo, Adobe Muse aggiorna automaticamente tutte le istanze del tag nel sito Web, lasciando inalterata tutta la formattazione (font, dimensione e colore).

La funzione Testo sincronizzato aumenta notevolmente l'efficienza e riduce gli errori. Potete inserire e modificare il testo in modo affidabile e veloce in tutti i layout. L’utilizzo dei tag di testo rappresenta un metodo semplice per ridurre la necessità di digitare e aggiornare il testo.

Inoltre, non dovrete più cercare manualmente il testo in ciascun layout per aggiornarlo. È sufficiente aggiornare una volta il testo e tutte le modifiche vengono estese a tutte le istanze, mantenendo gli stili e gli attributi di ciascuna istanza, riducendo il rischio di errori e sviste.

Per ulteriori informazioni, consultate Operazioni con il testo sincronizzato.

Riutilizzare il testo in pagine e layout diversi mediante la funzione di testo sincronizzato
Riutilizzare il testo in pagine e layout diversi mediante la funzione di testo sincronizzato

Supporto di Secure FTP

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014 | Ottobre 2014

La funzione di pubblicazione di Adobe Muse ora include il supporto per SFTP e FTPS, per l’hosting di terze parti. Con Secure FTP, se caricate dei contenuti su una rete aperta (ad esempio, da un punto Internet pubblico) le credenziali e la password per il client FTP saranno cifrate e protette.

Per ulteriori informazioni, consultate Caricamento di un sito Adobe Muse su un servizio di hosting di terze parti.

Trova e sostituisci

Novità di Adobe Muse CC 2014 | Ottobre 2014

Con il comando Trova potete cercare parole o espressioni e scegliere se sostituire il testo in tutte le pagine del sito in modo selettivo o automatico. Il comando Trova non modifica l’aspetto delle istanze, mantenendone tutti gli attributi di stile ed effetti.

Per ulteriori informazioni, consultate Trova e sostituisci.

Utilizzare la funzione Trova e sostituisci per cercare parole o frasi e sostituire il testo in più pagine.
Utilizzare la funzione Trova e sostituisci per cercare parole o frasi e sostituire il testo in più pagine.

Adobe Muse CC 2014.1 - Agosto 2014

Adobe Muse CC 2014.1 di agosto 2014 offre ai Web designer ancora più libertà creativa. Potranno infatti utilizzare i font che possiedono già e usufruire del nuovo supporto per font Web con self-hosting, nonché creare elenchi puntati e numerati con un singolo clic. Inoltre, è possibile impedire la generazione di spam dai moduli presenti nei siti in hosting su server sia Adobe sia di altri provider.

Font Web con self-hosting

muse-webfonts

Novità di Adobe Muse CC 2014 | Agosto 2014

È ora possibile utilizzare i font Web con self-hosting, nonché i font acquistati e scaricati da produttori o servizi di font, direttamente all’interno del design del sito di Adobe Muse. I font Web con self-hosting offrono maggiore libertà creativa e la possibilità di rispondere meglio alle specifiche esigenze del progetto dal punto di vista della composizione tipografica.

I font Web devono essere installati nel sistema del visitatore del sito oppure possono essere forniti da un server remoto. Se un font Web non è installato, il browser utilizza per impostazione predefinita un font alternativo sicuro per il Web.

Nel caso dei font Web con self-hosting, potete aggiungere il font nel menu dei font di Adobe Muse e utilizzarlo nella creazione delle pagine. In fase di anteprima o di pubblicazione del sito, il font Web viene incluso come parte integrante del sito Adobe Muse esportato e può essere caricato nel server del provider del servizio di hosting utilizzato.

Per ulteriori informazioni, consultate Utilizzo dei font Web con self-hosting.


Elenchi puntati e numerati

muse-bullets

Novità di Adobe Muse CC 2014 | Agosto 2014

Con il nuovo pannello Punti elenco potete facilmente creare elenchi puntati e numerati con più livelli. Potete anche formattare gli elenchi puntati o numerati utilizzando glifi e caratteri personalizzati. Per garantire coerenza in tutto il sito e facilitare il lavoro, potete inoltre utilizzare gli stili per elenchi puntati.

Per ulteriori informazioni, consultate Elenchi puntati e numerati.


Impedire lo spam mediante l’utilizzo di codici reCAPTCHA

muse-captcha

Novità di Adobe Muse CC 2014 | Agosto 2014

È ora possibile abilitare il servizio Google reCAPTCHA nei moduli di contatto per impedire che questi vengano usati per generare spam da parte di bot su Internet. Potete abilitare reCAPTCHA su moduli di contatto semplici e dettagliati, sia per i siti in hosting su server Adobe che su quelli presso provider di terze parti.

reCAPTCHA presenta agli utenti testo distorto e all’interno di immagini, facilmente riconoscibile dagli utenti reali ma non da una macchina. Per poter inviare il modulo, il visitatore del sito dovrà quindi digitare in un apposito campo il testo visualizzato distorto o all’interno di un’immagine.

Per ulteriori informazioni, consultate Impedire lo spam mediante l’utilizzo di codici reCAPTCHA.


Inserire caratteri speciali e glifi

muse-character-panel

Novità di Adobe Muse CC 2014 | Agosto 2014

Il pannello Caratteri consente di inserire caratteri speciali e glifi. Permette di aggiungere facilmente caratteri speciali e simboli come punteggiatura, simbolo di copyright ©, simboli matematici, caratteri in apice per le note a piè di pagina e altro ancora. Potete accedere ai set di caratteri completi per i singoli font e di aggiungerli facilmente ai contenitori di testo.

Per ulteriori informazioni, consultate Utilizzo del pannello Caratteri.


Miglioramenti per i font

muse-forms

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014 | Agosto 2014

  • Convalida di moduli sicura lato server: con questo aggiornamento, Adobe Muse supporta la convalida lato server per impedire la generazione di spam o l’uso improprio dei moduli. Nelle versioni precedenti, era possibile aggirare la convalida JavaScript lato client e generare spam mediante l’invio in massa dei moduli.
  • Elementi Casella di controllo: ora è possibile aggiungere delle caselle di controllo ai moduli di contatto. Inoltre è possibile impostare una casella di controllo come campo obbligatorio, funzione utile per i moduli relativi a contratti di licenza e registrazioni. Adobe Muse consente inoltre di impostare un valore predefinito (selezionato o non selezionato) e di formattare il componente Casella di controllo mediante la funzione Stati oggetto.

Supporto delle lingue con scrittura da destra a sinistra

muse-left-right-langs

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014 | Agosto 2014

È possibile creare siti, pagine o contenitori con testo in lingue con direzione da destra a sinistra, come l’arabo e l’ebraico. Le caselle di testo e altri elementi come ad esempio i widget social verranno impostati per la lingua selezionata.

Per modificare la preferenza della lingua, scegliete File Proprietà sito > Contenuto e selezionate la lingua dal menu a discesa.


Scelte rapide per le immagini

muse-images

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014 | Agosto 2014

È possibile utilizzare il menu di scelta rapida (clic con il pulsante destro del mouse) per accedere alle attività più comuni relative alle immagini, come sostituire un’immagine o uno sfondo e incollare un’immagine in posizione.


Adobe Muse CC 2014 - Giugno 2014

La versione di giugno 2014 di Adobe Muse CC 2014 include funzioni che consentono di creare e pubblicare siti Web dinamici per desktop e dispositivi mobili senza scrivere alcuna riga di codice. Segue una breve introduzione delle nuove funzioni introdotte con l’ultimo aggiornamento di Adobe Muse e alcuni collegamenti verso risorse con ulteriori informazioni.

 

Riprogettata come applicazione nativa

Novità di Adobe Muse CC 2014 | Giugno 2014

L’ultimo aggiornamento di Adobe Muse offre un’applicazione riprogettata con architettura modulare a 64 bit, interfaccia utente aggiornata e ottimizzata, nonché nuove funzioni sofisticate. Inoltre, l’applicazione a 64 bit supporta e sfrutta i più recenti aggiornamenti di sistemi operativi, hardware e browser Web.

Miglioramenti In-browser Editing

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014 | Giugno 2014

Con l’aggiornamento più recente, Adobe Muse supporta la modifica di siti Web in hosting presso altri fornitori di servizi, oltre ad Adobe, compresi quelli che supportano il protocollo FTP semplice. Potete sfruttare questa caratteristica per permettere ai clienti di apportare piccoli aggiornamenti ai siti pubblicati, ad esempio la sostituzione di un’immagine o la modifica di un testo.

Per ulteriori informazioni, consultate Utilizzo di In-browser Editing.

Supporto di In-Browser Editing per i fornitori di servizi di hosting che supportano FTP
Supporto di In-Browser Editing per i fornitori di servizi di hosting che supportano FTP

Integrazione con Adobe Add-ons

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014 | Giugno 2014

Ora potete scaricare elementi di progettazione quali widget, file campione, wireframe, grafica e altro da Adobe Add-ons, il nuovo marketplace online. Potete accedere ad Adobe Add-ons direttamente dal pannello Libreria di Adobe Muse. Su Adobe Add-ons è disponibile un’ampia gamma di elementi che potete personalizzare e riutilizzare nei vostri lavori Adobe Muse. Con l’aiuto di questi elementi di progettazione potete imparare in breve tempo a creare siti Web con Adobe Muse.

Per ulteriori informazioni, consultate Utilizzo del pannello Libreria per organizzare e riutilizzare gli elementi di progettazione.

Scaricare elementi grafici, quali widget e wireframe da Adobe Add-ons.
Scaricate elementi grafici, quali widget e wireframe da Adobe Add-ons.

Supporto di HiDPI

Novità di Adobe Muse CC 2014 | Giugno 2014

Adobe Muse supporta ora gli schermi HiDPI, come il display Retina disponibile su MacBook Pro. La visualizzazione HiDPI consente di migliorare notevolmente la fedeltà e la risoluzione delle immagini. Grazie al supporto HiDPI, potrete osservare un incremento significativo nella definizione visiva, sia nell’applicazione che nell’output. Per l’output, potete abilitare il supporto per l’alta risoluzione per l’intero sito Web, oppure per specifici elementi, ad esempio una singola immagine o il logo aziendale. Adobe Muse consente inoltre di impostare un “interruttore” per la visualizzazione HiDPI in un sito Web, per permettere ai clienti con larghezza di banda limitata di utilizzare la versione standard del sito Web.

Per ulteriori informazioni, consultate Creazione di siti ad alta risoluzione.

Supporto per display ad alta risoluzione, compresi i display Retina
Supporto per display ad alta risoluzione, compresi i display Retina

Interfaccia utente scura

Novità di Adobe Muse CC 2014 | Giugno 2014

Il tema di colore dell’interfaccia utente di Adobe Muse ora può essere cambiato da chiaro a scuro. Se si seleziona un tema di colore scuro, il quadro rimane bianco. Il contrasto consente di focalizzarsi completamente sul progetto e non sull’interfaccia utente.

Per ulteriori informazioni, consultate Interfaccia utente scura.

Impostare il tema di colori scuro in Adobe Muse
Impostare il tema di colori scuro in Adobe Muse

Aree di lavoro personalizzabili

Funzione migliorata in Adobe Muse CC 2014 | Giugno 2014

La nuova area di lavoro di Adobe Muse può ora essere personalizzata in base alle proprie esigenze. È infatti possibile disancorare e ridisporre i pannelli e aprire più finestre della vista Progettazione per operare in modalità affiancata. Se lavorate contemporaneamente su layout per desktop e per dispositivi mobili, ad esempio, potete copiare e incollare elementi comuni da un layout all’altro.

Per ulteriori informazioni, consultare Personalizzazione delle aree di lavoro di Adobe Muse.

Altre funzionalità e miglioramenti importanti

  • Miglioramenti della fruibilità:
    • Le notifiche di aggiornamento di Adobe Muse vengono ora trasmesse nell’app Creative Cloud.
    • Potete usare le scelte rapide da tastiera più comuni come Apri/Inserisci su Mac. Inoltre, potete usare scelte rapide da tastiera con i tasti funzione o il tastierino numerico.
    • Le finestre di dialogo Apri/Salva, su entrambe le piattaforme, memorizzano l’ultima cartella utilizzata.
    • Il selettore colore del pannello Campioni è stato standardizzato.
    • È disponibile un pulsante di attivazione per impostare la larghezza di un elemento al 100%
  • Ora potete visualizzare le immagini delle presentazioni fino ai bordi destro e sinistro della finestra del browser. Quando la finestra del browser viene ridimensionata, la presentazione si adatta automaticamente. Per ottimizzare lo spazio disponibile a schermo, Adobe Muse consente di controllare l’altezza di una presentazione a schermo intero.
  • La modalità Anteprima di Adobe Muse simula l’esperienza dei browser più recenti.

Requisiti di sistema

Per i requisiti di sistema di Adobe Muse CC 2014, consultate Requisiti di sistema | Adobe Muse.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online