Novità nell’ultima versione di Bridge CC
Adobe_Bridge_CC_icon

La versione di ottobre 2018 di Bridge CC (versione 9.0) presenta nuove incredibili funzioni per designer, fotografi digitali e professionisti creativi. Continuate a leggere per una breve introduzione a queste nuove funzioni e per i collegamenti alle risorse di approfondimento.


Esperienza utente uniforme

Adobe Bridge ora ha un’interfaccia utente avanzata per fornire un’esperienza d’uso come quella delle altre applicazioni Creative Cloud. Potete anche modificare l’aspetto dell’interfaccia utente predefinita, le dimensioni del testo e l’adattamento impostando le preferenze di Interfaccia utente nella finestra di dialogo Modifica > Preferenze > Interfaccia.

Interfaccia utente di Adobe Bridge
Interfaccia utente di Adobe Bridge
Modifica delle preferenze dell’interfaccia utente
Modifica delle preferenze dell’interfaccia utente

Per ulteriori informazioni, consultate Area di lavoro di Adobe Bridge.

Operazioni di accesso e disconnessione ottimizzate

Bridge ora fornisce un nuovo modello di accesso e disconnessione per garantire un’esperienza con le licenze dell’applicazione sicura, moderna e semplice. Quando avviate Bridge, una finestra di accesso vi chiede di effettuare l’accesso utilizzando il vostro Adobe ID e la vostra password. Se avete già effettuato l’accesso utilizzando il vostro Adobe ID da un’applicazione Creative Cloud, la finestra di accesso non viene visualizzata e vengono utilizzate le stesse credenziali.

Per disconnettervi e uscire da Bridge, scegliete Guida > Esci. Una volta usciti da Bridge, sarete disconnessi da tutte le applicazioni Adobe installate sul sistema.

Funzione Creative Cloud Libraries migliorata

L’area di lavoro Libraries in Bridge ora visualizza un’anteprima di qualità elevata degli elementi della libreria. Potete selezionare più elementi per visualizzarne le anteprime insieme.

Anteprima delle immagini nel pannello Librerie
Anteprima delle immagini nel pannello Librerie

Per ulteriori informazioni, consultate Creative Cloud Libraries in Bridge.

Gestione della cache da una posizione centralizzata

Ora potete condividere una cache con altri utenti di Bridge e lasciare che usino la cache condivisa anziché crearne una nuova.

Qualsiasi utente Adobe Bridge può esportare la cache in una posizione condivisa, mentre gli altri utenti possono importare una copia della cache condivisa nei propri sistemi locali. Dato che i sistemi sono sincronizzati, la gestione della cache da una posizione centralizzata consente di riusare la cache già esportata senza doverne creare un’altra sulle macchine di altri utenti. 

Potete creare e gestire la cache condivisa utilizzando la finestra di dialogo Gestisci cache (Strumenti > Gestisci cache), che è stata ora migliorata per fornire opzioni per la creazione, l’importazione e lo svuotamento della cache. Inoltre, sono state migliorate anche le preferenze per la cache (Modifica > Preferenze > Cache e Modifica > Preferenze > Gestione della cache).

Condivisione della cache in un ambiente collaborativo
Condivisione della cache in un ambiente collaborativo

Per ulteriori informazioni su come creare e gestire una cache condivisa, consultate Gestire una cache di Adobe Bridge da una posizione centralizzata.

Per ulteriori informazioni sulla cache di Adobe Bridge, consultate Utilizzare la cache di Adobe Bridge.

Modificare l’ora di acquisizione

Adobe Bridge ora vi consente di modificare l’ora di acquisizione dei file immagine JPEG e RAW, proprio come avviene in Adobe Lightroom. Questa funzione è utile se vi recate in un luogo con fuso orario diverso e non modificate l’impostazione di data o ora della videocamera prima di iniziare a fotografare. Con questa funzione potete modificare l’ora di acquisizione dell’immagine dopo l’acquisizione.

Modifica dell’ora di acquisizione di un file JPEG o RAW
Modifica dell’ora di acquisizione di un file JPEG o RAW

Per ulteriori informazioni, consultate Modificare l’ora di acquisizione delle immagini.

Supporto per i formati di file XD

Bridge ora supporta l’anteprima, la generazione di miniature, il tagging dei metadati e la generazione di parole chiave per i file Adobe XD.

Preferenze per la cache multimediale

Bridge ora elabora e conserva una cache di tutti i file di riproduzione audio e video. Questa funzionalità migliora le prestazioni dei file di riproduzione, poiché sono rapidamente accessibili quando si desidera visualizzarli nuovamente. Si consiglia di pulire regolarmente i file di cache multimediale vecchi e inutilizzati per ottimizzare le prestazioni. 

Potete impostare le preferenze per la cache multimediale scegliendo Modifica > Preferenze > Cache multimediale.

Impostazione delle preferenze per la cache multimediale
Impostazione delle preferenze per la cache multimediale

Per ulteriori informazioni, consultate Gestire la cache multimediale.

Tagliare, copiare o spostare i file e le cartelle tra Bridge ed Esplora file o Finder

Bridge ora vi consente di eseguire le seguenti operazioni:

  • Tagliare, copiare o spostare file e cartelle da Esplora file (Windows) o Finder (macOS) e incollarle in Bridge
  • Tagliare, copiare o spostare file e cartelle dall’area di lavoro Bridge e incollarli in Esplora file (Windows) o Finder (macOS)

Altri miglioramenti

  • Bridge ora visualizza le risorse selezionate con un’evidenziazione e uno sfondo accentuati.
  • Bridge ora occupa meno spazio su disco durante la visualizzazione di video.
  • Se rifiutate un elemento nella cache selezionando Etichetta > Rifiuta, sotto l’immagine viene visualizzata l’etichetta rossa Rifiuta.
  • Bridge genera miniature dei file audio mp3 contenenti immagini. Potete regolare le dimensioni della miniatura nel pannello Contenuto utilizzando il cursore Miniatura.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online