Nota:

Questa è la guida di Photoshop Lightroom Classic CC (in precedenza Lightroom CC).
Se non è la versione che vi interessa, visualizzate la guida del nuovo Photoshop Lightroom CC.

Un catalogo è un database che memorizza un record per ogni foto. Questo record contiene tre informazioni essenziali su ogni foto:

  1. Un riferimento alla posizione della foto nel sistema
  2. Istruzioni per l'elaborazione della foto
  3. Metadati, come le valutazioni a stelle e le parole chiave che avete applicato alle foto per trovarle o organizzarle più facilmente
Quando importate le foto in Lightroom Classic CC, create un collegamento tra la foto stessa e il suo record nel catalogo. In seguito qualsiasi operazione eseguita sulla foto, come l'aggiunta di parole chiave o la correzione degli occhi rossi, viene memorizzata nel record della foto nel catalogo sotto forma di metadati aggiuntivi.
 
Quando volete condividere la foto all’esterno di Lightroom Classic CC (ad esempio caricarla su Facebook, stamparla oppure creare una presentazione), Lightroom Classic CC applica a una copia della foto le modifiche memorizzate nei metadati, analoghe alle istruzioni di sviluppo, per renderle visibili a tutti.
 
Lightroom Classic CC non modifica mai le foto effettive acquisite dalla fotocamera. In questo modo, le modifiche apportate in Lightroom Classic CC sono di tipo non distruttivo. Potete sempre ripristinare la foto originale, senza modifiche.

 

Esercitazione video: il catalogo di Lightroom Classic CC

Esercitazione video: il catalogo di Lightroom Classic CC
Adobe TV

Differenze tra il catalogo di Lightroom Classic CC e un visualizzatore di file

Lightroom Classic CC funziona in modo diverso da un visualizzatore di file come Adobe Bridge. I visualizzatori di file devono accedere direttamente e fisicamente ai file che visualizzano. Perché siano visualizzati da Adobe Bridge, i file devono trovarsi effettivamente sul disco rigido o il computer deve essere collegato a un supporto di memorizzazione che contiene i file. Poiché Lightroom Classic CC usa un catalogo per tenere traccia delle foto, potete visualizzare in anteprima le foto in Lightroom Classic CC anche se non si trovano fisicamente sullo stesso computer del software.

Il flusso di lavoro basato sul catalogo di Lightroom Classic CC offre due diversi vantaggi ai fotografi:

  1. Le foto possono essere memorizzate ovunque
  2. Le modifiche sono di tipo non distruttivo

Lightroom Classic CC garantisce flessibilità nella gestione, organizzazione e modifica delle foto perché le foto possono trovarsi ovunque: sullo stesso computer dell’applicazione Lightroom Classic CC, su un disco rigido esterno o anche su un’unità di rete. Poiché il catalogo memorizza un’anteprima di ogni foto, potete lavorare con le foto in Lightroom Classic CC e visualizzare le modifiche mentre lavorate. E durante le operazioni Lightroom Classic CC non tocca mai i file originali della foto.

Procedure ottimali per l’uso dei cataloghi di Lightroom Classic CC

Prima di iniziare a lavorare in Lightroom Classic CC, è consigliabile pianificare le cose. Potete spostare cataloghi e foto, inserire le foto in più cataloghi e combinare o unire i cataloghi, ma questo può creare confusione. Inoltre, i collegamenti tra il catalogo e le foto possono interrompersi. Per progettare la configurazione del catalogo e ridurre al minimo la necessità di spostare cataloghi e foto tra computer o unità diverse, seguite questa procedura.

  1. Decidete in anticipo dove desiderate memorizzare il catalogo di Lightroom Classic CC. Non potete memorizzarlo in rete. Probabilmente lo vorrete archiviare sul disco rigido del computer o su un disco esterno.  Dopo avere stabilito dove salvare il catalogo, decidete la cartella o il percorso specifico in cui lo memorizzerete.
  2. Stabilite dove volete conservare le foto. Quanto spazio c'è sul disco rigido? Sarà sufficiente? Se lavorate su più computer, potrebbe essere utile conservare il catalogo e le foto su un'unità esterna che potete collegare a entrambi i sistemi. Copiate o spostate le foto in tale posizione prima di importarle in Lightroom Classic CC.
  3. Infine, avviate Lightroom Classic CC e importate le foto nel catalogo aggiungendole nella stessa posizione.
Due raccomandazioni finali:
  • Anche se è possibile avere più cataloghi di Lightroom Classic CC, cercate di usarne uno solo. Non esiste un limite al numero di foto in un catalogo, e Lightroom Classic CC offre innumerevoli metodi per ordinare, filtrare, organizzare e trovare in altro modo le foto di un catalogo. Ad esempio, potete utilizzare cartelle, raccolte, parole chiave, etichette e valutazioni a stelle. Con un po' di pianificazione e di tentativi, probabilmente troverete il modo di organizzare bene tutte le vostre foto in un solo catalogo.
  • Dopo aver iniziato a lavorare in Lightroom Classic CC, se dovete spostare o rinominare le foto (ad esempio se il disco rigido si riempie e dovete passare a un’unità esterna), eseguite queste operazioni dall’interno di Lightroom. Non usate Esplora risorse (Windows) o il Finder (Mac OS) per spostare le foto. Se lo fate, probabilmente si verificherà il temuto errore "foto mancanti" e dovrete ristabilire tutti i collegamenti.

 

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online