Istruzioni per l’aggiornamento del pacchetto Adobe Sign per Salesforce alla nuova versione.

Il pacchetto di integrazione Adobe Sign per Salesforce è disponibile su Salesforce AppExchange. Questa guida è progettata per aiutare i clienti attuali di Adobe Sign a effettuare l’aggiornamento da una versione precedente alla versione rilasciata più recente dei servizi di Adobe Sign per Salesforce.

Consulta le note sulla versione per ulteriori informazioni sulle nuove funzioni di Adobe Sign per Salesforce.

Se stai installando una nuova istanza del pacchetto, consulta la guida all’installazione.

Nota:

Il supporto per l’integrazione Adobe Sign per Salesforce v18 è terminato il 1° marzo 2019.

Gli aggiornamenti dei prodotti, gli aggiornamenti di sicurezza e il supporto tecnico di Adobe Sign per Salesforce v18 sono terminati il 1° marzo 2019.

Se utilizzi la versione 18 o una versione precedente, esegui l’aggiornamento al nuovo pacchetto per continuare a usufruire del supporto sul prodotto.

Aggiornamento da una versione precedente

Attenzione:

Gli oggetti Adobe Sign per Salesforce potrebbero cambiare con l’evolversi del pacchetto. 

Se crei una soluzione personalizzata che dipende da oggetti che subiscono modifiche, potrebbe essere necessario aggiornare la personalizzazione.

Ogni versione di Adobe Sign per Salesforce presenta nuove funzioni e miglioramenti che possono fornire miglioramenti fondamentali ai flussi di lavoro per documenti. Adobe consiglia vivamente di effettuare l’aggiornamento alla versione più recente, perché nel tempo sospenderà il supporto per le versioni precedenti.

Adobe Sign per Salesforce può essere aggiornato da qualunque pacchetto denominato “EchoSign”, “servizi eSign di Adobe Document Cloud” o “Adobe Sign”. Se disponi di una versione precedente di EchoSign per Salesforce o necessiti di assistenza per gli aggiornamenti, contatta il responsabile dell’assistenza clienti Adobe assegnato all’account. Tale persona sarà in grado di aiutarti o guidarti al supporto Adobe Sign e/o Adobe Professional Services per assistenza.

Per determinare la versione dei servizi Adobe Sign per l’integrazione con Salesforce attualmente installata:

  1. Accedi a Salesforce con l’ID di amministratore di account
  2. Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Applicazioni > Pacchetti installati
versione

Annota il nome del pacchetto e il numero della versione. Il nome del pacchetto installato è “servizi eSign di Adobe Document Cloud” oppure “servizi eSign di Adobe Document Cloud - Non gestiti.”

Le versioni precedenti dei pacchetti “EchoSign per Salesforce” sono pacchetti non gestiti. Le versioni più recenti sono pacchetti gestiti. Questo documento include istruzioni su come eseguire l’aggiornamento da un pacchetto gestito o non gestito. Segui le istruzioni in base al tipo di pacchetto attualmente installato.

Nota:

Se stai effettuando l’aggiornamento dalla versione 12 o precedente e devi inviare transazioni di documenti di grandi dimensioni (superiori a 2,0 MB), devi configurare Salesforce per inviare documenti di grandi dimensioni per la firma. 

Inoltre, se stai effettuando l’aggiornamento dalla versione 12 o precedente e disponi di più account Adobe Sign che inviano dalla stessa organizzazione Salesforce, devi consolidare questi utenti con un singolo account Adobe Sign prima di eseguire l’aggiornamento. Dopo il consolidamento degli utenti, puoi utilizzare le mappature dei gruppi per mappare specifici profili Salesforce ai gruppi dei servizi Adobe Sign. Contatta il Supporto Adobe in caso di domande.

Per ulteriori informazioni sui pacchetti gestiti rispetto ai pacchetti non gestiti, visita: http://www.salesforce.com/us/developer/docs/packagingGuide/Content/packaging_about_packages.htm.

Note di aggiornamento importanti per tutti i clienti

1. Se nell’organizzazione Salesforce ci sono utenti appartenenti a più account Adobe Sign, rivolgiti al responsabile dell’assistenza clienti Adobe o al supporto adobe prima di eseguire l’aggiornamento.

2. Prima di eseguire l’aggiornamento dell’account di produzione, Adobe consiglia di verificare il processo di aggiornamento nell’ambiente sandbox di Salesforce. Inoltre, verifica di avere accesso all’indirizzo e-mail nell’ambiente sandbox nel caso sia necessario modificare l’indirizzo e-mail per l’account Adobe Sign.

Effettuare l’aggiornamento da pacchetti non gestiti EchoSign

Se disponi di un pacchetto installato denominato “EchoSign non gestito”, vi sono due approcci possibili per effettuare l’aggiornamento alla versione più recente del pacchetto gestito di Adobe Sign. Puoi decidere l’approccio migliore per l’organizzazione.

Questa opzione è molto più facile da impostare dell’opzione 2, ma ha lo svantaggio che gli accordi esistenti nell’organizzazione non saranno facilmente accessibili dagli utenti in futuro.

1. Installa la versione più recente del pacchetto gestito di Adobe Sign nell’organizzazione da AppExchange, configurandolo e presentandolo a tutti i profili e i layout di pagina rilevanti. Consulta la guida all’installazione e personalizzazione per ulteriori informazioni sulla configurazione del nuovo pacchetto. Una volta che il pacchetto più recente di Adobe Sign è installato, gli utenti Salesforce possono iniziare a utilizzarlo immediatamente.

2. Dopo l’installazione del pacchetto più recente, nascondi il pacchetto non gestito precedente agli utenti rimuovendolo dai relativi profili e layout di pagina. Questa azione viene caldamente consigliata, cosicché gli utenti non siano confusi dalla visualizzazione di due schede, elenchi relativi, oggetti e così via con nomi simili, gli uni accanto agli altri durante l’uso di Salesforce. Questo approccio consente agli utenti Salesforce di iniziare a utilizzare la nuova versione di Adobe Sign per il pacchetto Salesforce mantenendo al tempo stesso i dati dell’accordo precedente dal pacchetto meno recente nel caso vi sia bisogno di accedervi.

 

Nota:

Poiché il pacchetto precedente è nascosto, sarà possibile accedervi solo raramente, in situazioni speciali. Se i precedenti accordi devono essere consultati frequentemente, allora nascondere il pacchetto precedente potrebbe non essere la modalità migliore per l’organizzazione.

L’opzione 2 consente di effettuare la migrazione dei dati degli accordi esistenti al nuovo pacchetto. Tuttavia richiede un maggiore impegno rispetto all’opzione 1. Questo approccio prevede i seguenti passaggi:

1. Esporta i dati degli accordi dal pacchetto non gestito esistente utilizzando uno strumento di caricamento dei dati come Jitterbit o Dataloader.io oppure lo strumento standard Salesforce Data Loader.

2. Disinstalla il pacchetto non gestito attuale.

3. Installa la versione più recente del pacchetto gestito da AppExchange.

4. Importa i degli accordi nel nuovo pacchetto dal pacchetto non gestito precedente.

Un avviso su questo tipo di approccio è che la disinstallazione di un pacchetto rimuove tutti i dati di Adobe Sign in tale pacchetto (ovvero gli accordi) da tale organizzazione. Di conseguenza, è necessario prima esportare e quindi importare nuovamente i dati su Salesforce per mantenerli quando si passa al nuovo pacchetto gestito.

Nota:

Gli accordi sono ancora presenti sui server di Adobe Sign, ma non sono accessibili da Salesforce una volta eliminati.

Inoltre, l’esportazione e l’importazione dei degli accordi possono includere oggetti secondari, in base ai requisiti, e devono essere strutturate in modo appropriato. Una complicazione che si verifica durante l’importazione degli oggetti secondari consiste nel fatto che l’ID accordo principale è cambiato, pertanto deve essere aggiornato in base a ogni singola riga importata. Esistono due oggetti secondari essenziali:

  • Evento accordo: registra gli eventi di audit per un accordo. Se ciò non è richiesto, può essere ignorato.
  • Allegato: contiene il documento inviato originale e il PDF finale firmato dell’accordo. Alcune organizzazioni usano un collegamento al PDF firmato su echosign.adobe.com. In molti casi questo approccio è sufficiente e l’allegato può quindi essere omesso.

Un’ulteriore considerazione è la mappatura dei campi nei record non gestiti esportati al record gestito più recente. Tutti i campi nel pacchetto precedente sono presenti nel nuovo pacchetto, in modo da poter essere mappati direttamente. Uno strumento avanzato come Dataloader.io imposterà automaticamente il campo corretto basato sul nome della colonna.

Per domande riguardanti l’aggiornamento dai pacchetti non gestiti, contatta il responsabile dell’assistenza clienti Adobe.

Effettuare l’aggiornamento da pacchetti gestiti

Se disponi di un pacchetto installato denominato “servizi eSign di Adobe Document Cloud” o “Adobe Sign”, devi eseguire le seguenti operazioni per effettuare l’aggiornamento alla versione più recente del pacchetto di servizi eSign di Adobe Document Cloud:

  • Esamina e comprendi le note di aggiornamento importanti per i pacchetti gestiti prima dell’installazione
  • Installare il pacchetto di aggiornamento di Adobe Sign per Salesforce dall’App Store
  • Configurare l’applicazione

Note di aggiornamento importanti per i pacchetti gestiti

1. Non disinstallare il pacchetto esistente di EchoSign o dei servizi eSign di Adobe Document Cloud per Salesforce. La disinstallazione del pacchetto causa la perdita di tutti i dati di Adobe Sign su Salesforce.

2. Assicurati che l’impostazione Blocca sessioni all’indirizzo IP di origine sia disattivata. Passa a Configurazione > Impostazioni > Sicurezza > Impostazioni sito remoto.

3. Tieni presente che non sarà possibile ottenere aggiornamenti sullo stato degli accordi ospitati inviati per la firma dalla versione 14 o precedente di “EchoSign per Salesforce” e non ancora rientrati firmati durante il periodo di aggiornamento, se tali accordi verranno firmati dopo l’aggiornamento. Accertati che gli accordi iniziati come accordi ospitati vengano firmati prima di effettuare l’aggiornamento.

4. Gli accordi ospitati non richiedono più siti in Salesforce, a partire dalla versione 13. I siti sono necessari solo se si necessita di inviare transazioni di documenti di grandi dimensioni, ovvero superiori a 2,0 MB.  Tieni presente che Professional Edition non supporta l’invio di file di grandi dimensioni in quanto i siti non sono supportati. Se in precedenza hai impostato dei siti per gli accordi ospitati e non hai bisogno di inviare transazioni di grandi dimensioni, puoi disattivare il sito di richiamata di EchoSign.

5. Diverse nuove impostazioni di servizi Adobe Sign sono state aggiunte alle versioni 13, 14, 15, 17, 18, 19, 20 e 21. Assicurati di esaminarle per determinare quali desideri impostare per l’organizzazione. Le sezioni “Novità” di seguito illustrano le nuove impostazioni e i valori dei campi utilizzati più di frequente che sono stati aggiunti alle versioni dalla 13 alla 21. 

6. Per l’aggiornamento da una versione antecedente alla 21.5.11 è necessario installare il pacchetto 21.5.11 prima di installare il pacchetto attuale. In caso contrario, se si tenta di installare il pacchetto attuale prima che sia stata installata la versione 21.5.11, l’installazione genera un errore.

Installazione dell’aggiornamento di Adobe Sign per Salesforce

  1. Fai clic qui per accedere al pacchetto dell’applicazione Adobe Sign in Salesforce AppExchange.
  2. Fai clic sul pulsante Scarica adesso.
  3. Seleziona Accedi ad AppExchange e immetti le credenziali per continuare.
  4. Determina dove vuoi eseguire l’installazione dell’aggiornamento (produzione o sandbox).
  5. Rivedi le informazioni e i termini e le condizioni dell’installazione, verifica di aver letto e accettato le condizioni, quindi fai clic su Conferma e installa. per avviare il processo di installazione.
  6. Quando viene richiesto di effettuare l’accesso all’organizzazione Salesforce, immetti il nome utente e la password di Salesforce, quindi fai clic su Accedi a Salesforce.
  7.  Quando viene visualizzata la pagina Aggiorna Adobe Sign:
    • Seleziona Installa per tutti gli utenti.
    • Fai clic su Aggiorna.

            L’installazione può richiedere alcuni minuti.

    8. Se viene visualizzato il messaggio a comparsa Approva accesso di terze parti:

  • Seleziona Sì, consenti l’accesso a questi siti web di terze parti.
  • Fai clic su Continua per avviare l’installazione.

    9. Durante l’installazione, viene visualizzata una pagina di notifica che informa che il tutto potrebbe richiedere del tempo…

Fai clic su Fine e quindi attendi la ricezione del messaggio e-mail che informa che il pacchetto è stato installato correttamente.

La pagina di installazione del pacchetto visualizza ora la versione corrente del pacchetto.

Configurazione dopo l’installazione

Alcuni semplici passaggi di configurazione sono richiesti prima di poter iniziare a inviare accordi Adobe Sign da Salesforce.

  1. Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Applicazioni > Pacchetti > Pacchetti installati.
  2. Fai clic sul collegamento Configura per il pacchetto Adobe Sign.
    • La configurazione guidata di Adobe Sign per Salesforce dovrebbe avviarsi.

Nota:

Se la configurazione guidata non viene avviata automaticamente:

  1. Passa alla scheda Amministrazione Adobe Sign.
  2. Fai clic sul collegamento Avvia configurazione guidata.

Avvia configurazione

    3. Al “Passaggio 1: Collegare l’account Adobe a Salesforce” della configurazione guidata:

  • Fai clic su Accedi ad Adobe
  • Accedi utilizzando l’utente amministratore di Adobe Sign.
  • Consenti accesso se richiesto.
    • Dovresti ricevere un messaggio che comunica Operazione completata con successo. L’autorizzazione dell’account Adobe è stata completata correttamente.

    4. Fai clic su Avanti nella successiva notifica del Passaggio 1.

    5. Al “Passaggio 2: Abilitare gli aggiornamenti di stato automatici di Adobe Sign”, fai clic sul pulsante Abilita.

  • Quando viene richiesto di consentire l’accesso ad Adobe Sign, fai clic su Consenti.
  • Viene visualizzato un messaggio: Operazione completata con successo. Gli aggiornamenti di stato automatici per l’account sono stati abilitati.

    6. Fai clic su Avanti nella parte inferiore della pagina per continuare.

    7. Quando la configurazione guidata visualizza Congratulazioni. La configurazione è completata, fai clic su Fine.

Nota:

Una volta completate l’installazione e la configurazione del nuovo pacchetto, consutla le sezioni appropriate di questa guida per informazioni sulle impostazioni e sui campi aggiunti nelle versioni precedenti.

Per il corretto funzionamento del nuovo pacchetto, è necessario attivare manualmente queste nuove impostazioni e valori dei campi nell’organizzazione. Ad esempio, per un aggiornamento da v18 a v22, dovrai attivare le modifiche manuali elencate per le versioni 19, 20 e 21.

Versione 21.5.11 - Pacchetto di installazione obbligatorio per tutte le versioni antecedenti a v21.5.9

Se si deve aggiornare una versione antecedente a 21.5.9, è necessario installare prima il pacchetto 21.5.11. Una volta installato il pacchetto v21.5.9, sarà possibile installare il pacchetto corrente.

Novità della versione 21

Nota:

La versione 21.x offre diversi aggiornamenti a livello del funzionamento di Adobe Sign per Salesforce. 

Si consiglia vivamente di installare v21.x inizialmente nell’ambiente sandbox, per verificare il corretto funzionamento di ogni aspetto dell’applicazione. 

Gli sviluppatori devono prestare attenzione all’ordine di aggiornamento e al cambiamento nel metodo Apex. 

As of v21.0, the SIGN_Signed_Agreement__c object (label name: Signed Agreement") has been deprecated.

Customers that would like to obtain the signed agreement URL should use the REST API agreement call GET /agreements/{agreementId}/combinedDocument/url

Note: The returned URL from the API call is secured, and only viable for a limited time.

Di seguito è riportata la nuova sequenza (a partire dalla versione 21.0) di aggiornamento dell’accordo e dei suoi oggetti correlati:

  1. Allegati 
  2. Destinatari 
  3. Accordo (stato e altri attributi)
  4. Eventi accordo 
  5. Feed di Chatter 

A partire dalla versione 21.x tutti i processi asincroni (che comprendono aggiornamenti automatici e mappature dei dati) non utilizzano più i metodi Future bensì il nuovo approccio consigliato da Salesforce, Queueable.

A causa di questo cambiamento, le personalizzazioni dell’organizzazione iscritta che prevedono l’aggiunta di lavori alla coda di Salesforce nel corso di un processo di aggiornamento automatico o di mappatura dei dati daranno luogo a un errore di tipo “System.LimitException: troppi lavori queueable aggiunti alla coda: 2”

Questo si verifica perché un processo queueable può aggiungere un solo lavoro queueable figlio, che è già occupato da Adobe Sign (consulta la sezione sui limiti Queueable di Apex).

Quando si concatenano più lavori, è possibile aggiungere un solo lavoro da un lavoro in esecuzione con System.enqueueJob. Ogni lavoro padre queueable può quindi avere un solo lavoro figlio. Non è possibile avviare più lavori figlio da uno stesso lavoro queueable.”

Quando si verifica questo errore, lo stato dell’accordo non cambia e/o la mappatura dei dati non viene eseguita correttamente. 

Per risolverlo, individua il fattore scatenante (che può essere un trigger, generatore di processi o flusso di lavoro) e disattivalo oppure impostalo su una chiamata sincrona, o ancora rimandalo ad esempio di un’ora.

  • Lo stato dell’accordo ora viene aggiornato dopo l’aggiornamento dei documenti e dei destinatari.
    • Prima della versione 21, lo stato veniva impostato prima.
  • L’oggetto Accordo firmato (in cui sono memorizzati gli URL immagine) ora non viene inserito affatto.
    • Prima della versione 21 veniva inserito dopo il completamento di tutti gli altri aggiornamenti.
  • La dimensione massima delle richieste o risposte di callout è di 12 MB per codice Apex asincrono in base ai limiti di Salesforce: https://developer.salesforce.com/docs/atlas.en-us.210.0.apexcode.meta/apexcode/apex_gov_limits.htm
    • A causa di tale limite, non è possibile recuperare da Sign documenti di dimensioni superiori a 12 MB.
  • Sono state modificate le descrizioni degli eventi dell’accordo. Ora corrispondono alle descrizioni restituite dall’API di Sign e presenti nei report di audit.
  • Il processo di aggiornamento ora viene eseguito come processo batch Apex nativo (processo asincrono) in Salesforce.
    • Precedentemente era un aggiornamento basato su chiamate API dall’esterno di Salesforce.
    • I trigger attivati da tali aggiornamenti di stato che avviano processi asincroni non funzionano più, in quanto Salesforce limita la chiamata di un altro processo asincrono da parte di un processo asincrono già in esecuzione.
  • Prima della versione 21, gli aggiornamenti degli attributi degli accordi venivano suddivisi in chiamate di aggiornamento separate; ora l’oggetto accordo viene aggiornato in una singola transazione.
  • Prima della versione 21, gli accordi non riusciti potevano essere ritentati solo mediante un aggiornamento manuale dall’interno di Salesforce.
    • Ora gli aggiornamenti sono più affidabili in quanto il backend di Sign ritenta automaticamente gli eventi non riusciti per un determinato numero di volte.
  • Gli aggiornamenti manuali ora aggiornano tutti gli aspetti degli accordi, inclusi gli oggetti correlati.
  • Gli accordi push ora vengono eseguiti in modalità asincrona (come gli aggiornamenti regolari) e gli attributi aggiuntivi vengono aggiornati (come gli aggiornamenti regolari).
  • Sono state introdotte nuove impostazioni per abilitare o disabilitare gli aggiornamenti dei diversi aspetti dell’accordo.
  • Quando un PDF firmato viene archiviato in Salesforce, alla fine del nome del file PDF non verrà più aggiunto un descrittore (-firmato o -approvato).

Dopo aver eseguito l’aggiornamento:

  • Passa alla scheda Amministrazione Adobe Sign
  • Fai clic sul collegamento Abilitare gli aggiornamenti di stato automatici per ristabilire la connessione OAuth ad Adobe Sign.
  • Fai clic su Abilita.
  • Fai clic su Consenti per consentire l’accesso.
enable_status_updates

Nella versione v20, l’utente di richiamata di Salesforce non doveva essere necessariamente un utente con licenza per Adobe Sign. 

In seguito ai miglioramenti apportati nella versione v21 alla mappatura push, ora l’utente di richiamata deve disporre di un userID attivo nell’account Adobe Sign collegato all’organizzazione Salesforce.

I clienti della versione v20 che utilizzano la funzione di mappatura push devono assicurarsi che l’utente di richiamata sia già incluso nella licenza Adobe Sign prima di eseguire l’aggiornamento. In caso contrario la mappatura push non funzionerà più (finché l’utente non sarà incluso nella licenza) dopo l’aggiornamento alla versione v21.

La funzione di mappatura push che collega automaticamente gli oggetti correlati mediante l’impostazione “Copia account/opportunità referente” è stata estesa in modo da includere anche gli accordi inviati da Salesforce.

  • Ad esempio, per gli accordi inviati da Salesforce a cui non è collegato un Account o un’Opportunità, nella ricerca Opportunità e Account dell’accordo verrà rispettivamente copiato, in automatico, la prima voce di ricerca Opportunità o Account per il Referente del destinatario.

Prima della versione v21, i feed Chatter venivano popolati solo se l’accordo veniva inviato dall’interno di Salesforce.

Con questo aggiornamento il feed Chatter è stato esteso in modo da includere anche gli accordi inviati dall’esterno di Salesforce (accordi push).

Prima della versione v21, nella vista Accordo l’URL e l’immagine PDF venivano aggiornati dopo che il primo destinatario avesse completato il suo intervento.

Ora l’immagine e l’URL vengono aggiornati prima, nello stato di precompilazione o quando l’accordo è stato Inviato per la firma al primo destinatario.

 

Per abilitare questa funzionalità non è necessaria alcuna configurazione.

È stata aggiunto un nuovo stato di accordo, In attesa della mia delega, per indicare quando un accordo è in attesa che il mittente deleghi l’autorizzazione del destinatario corrente.

 

Per abilitare questo stato non è necessaria alcuna configurazione.

Il modello di accordo dispone di un campo “Giorni alla scadenza” (echosign_dev1__Days_Until_Expiration__c).  Si tratta di un campo numerico che è stato dichiarato obsoleto nella versione v21.

È stato invece aggiunto un nuovo campo di testo “Giorni alla scadenza” (nome API: echosign_dev1__Days_Until_Expiration2__c) che consente di fare riferimento ad altri campi nell’oggetto principale (ad esempio, {!Expiry_Date__c}).

Quando si esegue l’aggiornamento da una versione precedente, eventuali dati di modulo associati al campo di scadenza precedente vengono automaticamente copiati nel nuovo campo. Non è quindi necessario alcun intervento diretto.

I campi Account, Opportunità, e Contratto non sono più disponibili nella pagina del modello.

Gli amministratori possono configurare questi campi del modello utilizzando la funzione Mappatura dei dati nel campo dell’accordo.

In precedenza, il mittente poteva definire la posizione assoluta della sua firma tramite le opzioni “Il mittente firma prima” o “Il mittente firma per ultimo”.

Questo campo non è più disponibile nelle pagine Nuovo modello. Il mittente può scegliere di inserirsi in qualsiasi posizione nell’ordine delle firme.

È stata rimossa l’opzione che consentiva di impostare il flusso di firma complessivo come “Sequenziale” o “Parallelo”.

Il nuovo stile di modello consente un flusso di lavoro completamente configurabile, che può essere interamente sequenziale (indice firmatario da 1 a 1+N); parallelo (l’indice di tutti i firmatari è 1) o una combinazione di sequenziale e parallelo in cui l’indice della firma viene configurato in base al flusso di lavoro specifico.

Cinque impostazioni sono state dichiarate obsolete nella versione v21. Tutte le impostazioni si trovavano nella sezione Impostazioni di Adobe Sign in Impostazioni personalizzate.

Le cinque impostazioni sono:

  • Aggiungi file PDF audit a elenco alleg.: attiva questa impostazione per allegare il PDF dell'audit trail al record dell'accordo dopo che l'accordo è stato firmato.
  • Agg. file PDF firm. come alleg. separ.: attiva questa impostazione per allegare il PDF degli accordi firmati come allegati separati quando vi sono più documenti inviati in una singola transazione. Per non ricevere più l'accordo firmato come file PDF unito, contatta il supporto Adobe per assistenza. 
  • Agg. file supporto a elenco allegati: attiva questa impostazione per allegare i PDF dei documenti di supporto al record dell'accordo dopo che l'accordo è stato firmato. Tramite i campi del documento di supporto nell'accordo, i firmatari caricano e allegano la documentazione di supporto alla transazione dell'accordo.
  • Aggiungi collegamento al file PDF firmato per accordi inviati (attivata per impostazione predefinita): questa impostazione si applica soltanto agli accordi inviati al di fuori di Salesforce. Abilita questa impostazione per aggiungere un collegamento relativo al file PDF firmato al record dell’accordo.
  • Aggiungi file PDF firmato per gli accordi inviati (attivata per impostazione predefinita): l’impostazione si applica ad accordi inviati a Salesforce dall’esterno di Salesforce. Attiva questa impostazione per allegare il PDF firmato al record dell’accordo. 

 

I clienti che utilizzano queste impostazioni possono configurare la nuova impostazione nella sezione delle impostazioni per l’aggiornamento dell’accordo di Adobe Sign.

Impostazione dichiarata obsoleta (in Impostazioni di Adobe Sign) Nuova impostazione (in Impostazioni aggiornamento accordo di Adobe Sign)
Aggiungi file PDF audit a elenco allegati Aggiungi report di audit
Aggiungi PDF firmato come allegati a parte Aggiungi PDF firmato come allegati a parte
Aggiungi file supporto a elenco allegati Aggiungi file di supporto
Aggiungi collegamento a file PDF per gli accordi inviati Aggiungi URL PDF firmato
Aggiungi file PDF firmato per gli accordi inviati  Aggiungi PDF firmato

Modifiche per la sicurezza per siti di richiamata (v20.9)

Nella versione 20.9 del pacchetto Adobe Sign per Salesforce, l’autorizzazione per gli oggetti utilizzati nel supporto di documenti di grandi dimensioni passa dall’utente del sito a un utente del sito di richiamata o “callback” con licenza e autorizzazione esplicita.

Rimuovi tutte le autorizzazioni esistenti relative a oggetti sensibili o non pubblici assegnate all’utente del sito nel rispettivo sito utilizzato per file di grandi dimensioni o accordi push.

Nota:

Il mio dominio deve essere configurato prima di configurare il servizio per documenti di grandi dimensioni affinché sia possibile l’autenticazione OAuth dell’utente di richiamata, o utente callback.

 

Il processo consigliato per chi effettua l’aggiornamento alla versione 20.9 o successiva è il seguente:

 

1. Aggiorna il pacchetto Adobe Sign per Salesforce alla versione 20.9 (o successiva).

 

2. Crea il nuovo profilo Utente di richiamata.

Nota:

Per Adobe Sign è consentito un solo utente di richiamata. Se ne è già stato impostato uno, configura tale profilo/utente esistente.

  • Clona il profilo Utente standard.
    • Assegna al nuovo profilo un nome intuitivo (per esempio: Utente di richiamata Adobe Sign).
    • Modifica il profilo.
      • Nelle impostazioni della scheda Personalizzato, assicurati che entrambe le schede Amministrazione Adobe Sign siano impostate su Predefinito.
      • In Autorizzazioni oggetto personalizzate, abilita tutti i valori per l’oggetto Accordo.
      • Assicurati che queste pagine Visualforce siano abilitate: 
        • echosign_dev1.EchosignAdmin
        • echosign_dev1.SalesforceOAuthPage
      • Abilita la classe Apex echosign_dev1. AgreementAttachmentDownloadService.
    • Salva il profilo.

 

3. Abilita Conteggio utilizzi servizio allegati per il profilo dell’utente di richiamata.

  • Passa a Gestione oggetti > Accordo > Campi e relazioni.
  • Fai clic sull’etichetta del campo Conteggio utilizzi servizio allegati.
  • Fai clic sul pulsante Imposta sicurezza a livello di campo.
  • Abilita le opzioni per rendere il profilo Utente di richiamata visibile e per sola lettura.
  • Fai clic su Salva.

 

4. Crea un nuovo utente con una licenza standard di Salesforce.

  • Assegna all’utente un nome intuitivo (ad esempio: Richiamata Adobe Sign).
  • Assegna una licenza Salesforce.
  • Assegna il profilo appena creato.
  • Salva il nuovo utente.
  • Verifica l’utente per stabilire la password nota.
  • Esci da Salesforce.

 

5. Definisci l’utente di richiamata.

  • Accedi a Salesforce come utente di richiamata.
  • Passa alla pagina Amministrazione di Adobe Sign.
  • Fai clic su Collega un account sotto l’intestazione Utente di richiamata.
    • Viene visualizzata la pagina Consentire l’accesso? per collegare l’ID utente attualmente autenticato.
  • Fai clic su Consenti.
    • Verifica che l’utente di richiamata sia collegato correttamente.
  • Esci da Salesforce.

 

5. Aggiorna il sito esistente. 

  • Esegui l’accesso come Amministratore di Salesforce.
  • Passa a Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Siti e Domini > Siti.
  • Fai clic sull’etichetta del sito per aprire i dettagli del sito.
  • Fai clic sul pulsante Impostazioni di accesso pubblico.
  • Passa il mouse sul collegamento Accesso classe Apex abilitato e fai clic sul pulsante Modifica.
    • Rimuovi la classe AgreementAttachmentService.
    • Aggiungi la classe LargeFileDownloadService.
    • Salva la pagina.
  • Fai clic sul pulsante Modifica nella pagina del profilo richiamata di Adobe Sign.
    • Rimuovi tutte le autorizzazioni assegnate esplicitamente all’utente del sito.
    • Fai clic su Salva.

Con la versione 20.9 del pacchetto Adobe Sign per Salesforce, l’autorizzazione per gli oggetti utilizzati nel supporto per la trasmissione push degli accordi passa dall’utente del sito a un utente del sito di richiamata o “callback” con licenza e autorizzazione esplicita.

Rimuovi tutte le autorizzazioni assegnate all’utente del sito sui rispettivi siti.

Nota:

Il mio dominio deve essere configurato prima di configurare la trasmissione push degli accordi affinché sia possibile l’autenticazione OAuth dell’utente di richiamata.

 

Il processo consigliato per chi effettua l’aggiornamento alla versione 20.9 o successiva è il seguente:

1. Crea il nuovo utente di richiamata.

Nota:

Per Adobe Sign è consentito un solo utente di richiamata. Se ne è già stato impostato uno, configura tale profilo/utente esistente.

  • Clona il profilo Utente standard.
  • Assegna al nuovo profilo un nome intuitivo (per esempio: Utente di richiamata Adobe Sign).
  • Salva il profilo.

 

2. Crea un nuovo utente di richiamata (callback) con una licenza standard di Salesforce.

  • Assegna all’utente un nome intuitivo (ad esempio: Richiamata Adobe Sign).
  • Assegna una licenza Salesforce.
  • Assegna il profilo appena creato.
    • Salva il nuovo utente.
  • Assegna l’insieme di autorizzazioni Utente integrazione Adobe Sign all’utente di richiamata appena creato.
    • Salva l’insieme di autorizzazioni.

 

3. Aggiorna il pacchetto Adobe Sign per Salesforce alla versione 20.9 (o successiva).

 

4. Definisci l’utente di richiamata.

  • Una volta completato l’aggiornamento, accedi a Salesforce come questo utente di richiamata.
  • Passa alla pagina Amministrazione di Adobe Sign (Avvio app > Adobe Sign per Salesforce > Amministrazione di Adobe Sign).
  • Fai clic su Collega un account sotto l’intestazione Utente di richiamata.
    • Viene visualizzata la pagina Consentire l’accesso? per collegare l’ID utente attualmente autenticato.
  • Fai clic su Consenti.
    • Verifica che l’utente di richiamata sia collegato correttamente.
  • Esci da Salesforce.

 

5. Aggiorna il sito esistente. 

  • Accedi a Salesforce come utente amministratore.
  • Passa a Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Siti e Domini > Siti.
  • Fai clic sull’etichetta del sito per aprire i dettagli del sito.
  • Fai clic sul pulsante Impostazioni di accesso pubblico.
  • Fai clic sul pulsante Visualizza utenti.
  • Fai clic sul collegamento Nome e cognome dell’utente del sito.
  • Passa il cursore del mouse sul collegamento Assegnazioni di insiemi di autorizzazioni e fai clic sul pulsante Modifica assegnazioni.
  • Rimuovi l’insieme di autorizzazioni Utente integrazione Adobe Sign.
  • Rimuovi tutte le altre autorizzazioni assegnate esplicitamente all’utente del sito.
  • Fai clic su Salva.

 

Novità della versione 20

Per il corretto funzionamento, le organizzazioni che utilizzano l’interfaccia Lightning in Salesforce devono avere abilitato Il mio dominio per la versione 20 del pacchetto Adobe Sign.

Per le organizzazioni che utilizzano l’interfaccia Classic per il momento non è necessario che Il mio dominio sia configurato.

La versione 20 del pacchetto Adobe Sign include tre nuovi ruoli per destinatari:

  • Accettatore: il ruolo di accettatore è appropriato quando il destinatario deve confermare l’accettazione dell’accordo senza approvare formalmente il contenuto.
  • Compilatore: questo ruolo è per i clienti durante il processo di firma devono anche poter compilare il contenuto del modulo.
  • Destinatario certificato: è possibile non assegnare alcun campo ai destinatari certificati; Durante il processo di “firma”, ai destinatari certificati verrà chiesto di delegare, rifiutare o confermare l’accordo.

Per accedere a questi ruoli, devono essere aggiunti mediante una procedura in tre passaggi (quattro passaggi, se intendi localizzare i ruoli in lingue diverse da inglese).

 

Abilitare i ruoli in Adobe Sign:

  1. Accedi ad Adobe Sign come amministratore.
  2. Passa a Account > Impostazioni account > Impostazioni invio > Ruoli destinatario consentiti.
  3. Abilita i ruoli che desideri supportare.
  4. Fai clic su Salva.
navigate_to_rolesinadobesign

 

Abilitare i ruoli nelle impostazioni personalizzate (Salesforce):

  1. Accedi a Salesforce come amministratore.
  2. Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Codice personalizzato > Impostazioni personalizzate
  3. Fai clic sull’etichetta Impostazioni di Adobe Sign.
  4. Fai clic sul pulsante Gestisci.
  5. Fai clic su Nuovo (oppure su Modifica, se hai configurato le impostazioni in precedenza).

I valori delle impostazioni sono: 

  • Abilita ruolo accettatore: i destinatari contrassegnati come accettatori devono accettare il documento. Inoltre potrebbe essere richiesto loro di immettere dei dati nei campi.
  • Abilita ruolo compilatore modulo: i compilatori possono compilare i dati a livello di campo.
  • Abilita ruolo destinatario certificato: i destinatari certificati confermano l’accordo, ma non lo firmano. Potrebbe inoltre essere richiesto loro di immettere dei dati nei campi.

Nota:

Deleganti: per tutti i ruoli per destinatari corrisponde anche una versione “delegante”. I ruoli Delegante vengono usati quando i destinatari noti non dovranno completare direttamente il ruolo identificato. Piuttosto, delegheranno tale ruolo un altro utente.

Per abilitare i ruoli Delegante si segue lo stesso processo descritto qui sopra.

I valori delle impostazioni per i deleganti sono:

  • Abilita ruolo delegante accettatore: impostazione necessaria quando si intende delegare un ruolo Approvatore.
  • Abilita ruolo delegante destinatario certificato: impostazione necessaria quando si intende delegare un destinatario certificato.
  • Abilita ruolo delegante compilatore modulo: questa opzione consente di delegare un ruolo Compilatore.
  • Abilita ruolo destinatario accettatore delegato: impostazione necessaria quando si intende delegare gli approvatori.
  • Abilita ruolo destinatario accettatore delegato: impostazione necessaria quando si intende delegare i firmatari.

I valori di stato degli oggetti destinatari e accordi sono direttamente associati ai ruoli abilitati nel sistema. Se devi abilitare altri ruoli, dovrai anche aggiungere i valori di ruolo associati ai vari elenchi di scelta degli oggetti.  La procedura da seguire è simile per ogni oggetto, con alcune differenze nei valori aggiunti a seconda del contesto dell’oggetto.

I valori oggetto > campi da aggiornare sono:

  • Destinatario > Ruolo destinatario
  • Destinatario > Stato
  • Aggiungi destinatario > Ruolo destinatario
  • Accordo > Stato accordo
  • Mappatura campi > Esegui mapping sugli eventi
  • Mappatura file > Esegui mapping sugli eventi

I valori dei campi da aggiungere sono:

Nome oggetto

Campo

Nuovi valori da aggiungere

Accordo

Stato accordo

Inviato per compilazione

In attesa di contro compilazione

Compilato

Inviato per accettazione

In attesa di contro accettazione

Accettato

Inviato per consegna

In attesa di contro consegna

Consegnato

Destinatario

Ruolo destinatario

Accettatore

Compilatore modulo

Destinatario certificato

Delega ad accettatore

Delega a compilatore modulo

Delega a destinatario certificato

Destinatario

Stato

Accettato

Compilato

Consegnato

In attesa di accettazione

In attesa di compilazione

In attesa di consegna

Aggiungi destinatario

Ruolo destinatario

Accettatore

Compilatore modulo

Destinatario certificato

Delega ad accettatore

Delega a compilatore modulo

Delega a destinatario certificato

Mappatura campi

Esegui mapping sugli eventi

Inviato per compilazione

In attesa di contro compilazione

Compilato

Inviato per accettazione

In attesa di contro accettazione

Accettato

Inviato per consegna

In attesa di contro consegna

Consegnato

Mappatura file

Esegui mapping sugli eventi

Inviato per compilazione

In attesa di contro compilazione

Compilato

Inviato per accettazione

In attesa di contro accettazione

Accettato

Inviato per consegna

In attesa di contro consegna

Consegnato

 

La procedura per aggiungere i valori e localizzarli è simile per tutti gli oggetti.

Di seguito è riportata la procedura per Destinatario > Ruolo destinatario, che può essere applicata a ogni oggetto.

 

Aggiungere i ruoli all’elenco di scelta Destinatario:

Una volta abilitati i nuovi ruoli, è necessario aggiungerli ai valori dell’elenco di scelta per i campi.

1. Passa a Imposta > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestore oggetti.

2. Seleziona Destinatario dall’elenco a sinistra.

3. Seleziona Campi e relazioni nella barra a sinistra.

4. Seleziona il campo Ruolo destinatario.

5. Scorri la pagina verso il basso fino alla sezione Valori e seleziona Nuovo.

6. Immetti i nuovi valori Ruolo che hai abilitato. I valori validi sono:

  • Accettatore
  • Compilatore modulo
  • Destinatario certificato
  • Delega ad accettatore
  • Delega a compilatore modulo
  • Delega a destinatario certificato

7. Al termine fai clic su Salva.

role_picklist

 

L’immagine seguente illustra come si presenta l’elenco di scelta risultante, se vengono aggiunti tutti i ruoli:

full_role_picklist

 

Localizzare gli stati dei ruoli tramite Translation Workbench:

1. Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Translation Workbench > Traduci.

  • Seleziona la lingua per la quale vuoi localizzare i valori.
  • Per Componente configurazione, seleziona Valore elenco di scelta.
  • Per Oggetto, seleziona Destinatario.
  • Nella tabella Elenco di scelta principale, espandi la cartella Ruolo destinatario.
  • Fai doppio clic sullo spazio della colonna accanto allo stato English (Inglese) per aprire il campo di testo in cui è possibile inserire la traduzione e immetti il valore tradotto. 

2. Al termine fai clic su Salva.

translate_recipientroles

Il campo Documento dell’oggetto Accordo contiene un collegamento verso l’accordo. Nella versione 20 sono stati introdotti due cambiamenti:

  • Al testo del collegamento non è più aggiunto lo stato dell’accordo. 

Prima della versione 20, il testo del collegamento conteneva il nome dell’accordo e il suo stato (“- firmato”, “- approvato”):

 

document_link_update-statusintext

Con la versione 20 lo stato è stato rimosso, lasciando solo nome dell’accordo:

document_link_update-nostatusintext

 

  • Prima della versione 20, il campo Documento conteneva il collegamento ipertestuale solo quando la transazione dell’accordo era stata completata con successo. 

Nel pacchetto della versione 20, il campo Documento contiene sempre l’ultima versione PDF dell’accordo:

real-time_pdf_versions

Il testo descrittivo per l’evento Chatter Pubblica quando viene inviato l’accordo può essere aggiornato per coerenza con i nuovi ruoli destinatario.

  1. Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Codice personalizzato > Impostazioni personalizzate
  2. Fai clic sull’etichetta Impostazioni Chatter di Adobe Sign.
  3. Fai clic sul collegamento Modifica accanto a Pubblica quando viene inviato l’accordo.
edit_chatter_setting

4. Aggiorna il testo descrittivo con: Pubblica un aggiornamento Chatter quando l’accordo è inviato per firma, approvazione, accettazione, compilazione o consegna.

5. Fai clic su Salva.

chatter_help_tectchange

Quando l’applicazione Adobe Sign per Salesforce viene aggiornata alla build corrente da versioni precedenti alla versione 14, gli utenti potrebbero non essere in grado di eseguire azioni come Elimina, Annulla, Visualizza, Ricorda o Aggiorna sugli accordi esistenti che sono stati inviati da altri utenti prima dell’aggiornamento. 

Quando una di queste operazioni viene eseguita, gli utenti potrebbero visualizzare un errore simile al seguente:

"INVALID_DOCUMENT_KEY" o "Si è verificato un errore nel server interno"

 

Ciò accade a causa di uno stile di chiave documento precedente utilizzato nelle versioni dell’applicazione anteriori alla versione 14.

Una migrazione una tantum di tali chiavi precedenti è obbligatoria. A questo scopo, è prevista una nuova procedura come descritto di seguito:

Dopo aver completato i passaggi di configurazione, i collegamenti seguenti saranno disponibili nella pagina Amministrazione Adobe Sign:

  • Recupera chiavi documento mancanti - se fai clic su questo collegamento verrà eseguita un'azione batch per recuperare le chiavi documento mancanti per i contratti esistenti
  • Aggiorna chiavi documento precedenti - se fai clic su questo collegamento tutte le chiavi documento precedenti saranno eliminate e ne verranno recuperate di nuove per tutti gli accordi esistenti nell'organizzazione. 

 

Nel caso siano presenti accordi che non dispongono di chiavi documento associate, saranno recuperate le chiavi anche per tali documenti

Una volta che gli accordi dispongono di nuove chiavi documento, gli utenti potranno eseguire tutte le azioni di accordo sugli accordi esistenti inviati da altri utenti.

Nota:

Il pacchetto della versione 20 migliora le funzioni Aggiorna chiavi documento di versione precedente (introdotte nella versione 19.4):

  • I due collegamenti sono sempre disponibili, mai nascosti da un’impostazione privata.
  • Gestisce entro i limiti di gestione. Non si verificano errori in presenza di oltre 50.000 accordi.
  • È possibile eseguire il lavoro Apex batch mediante codice di programmazione dalla console di sviluppo.
  • Verranno accettati input filtrati (sarà possibile aggiornare un determinato gruppo di accordi dalla console di sviluppo). 
  • Viene inviata una notifica e-mail a chi invia l’accordo al momento del completamento, con stato e conteggi dei dati.

fetch_and_updatekeys

Novità della versione 19

Nota:

Con la versione v19, le impostazioni CRUD e FLS dell’organizzazione vengono applicate su oggetti standard e personalizzati. Di conseguenza, molte funzioni configurate devono essere aggiornate in modo da includere l'accesso esplicito a vari oggetti necessari.

La procedura può comportare due passaggi:

  • Tutte le funzioni possono essere aggiornate utilizzando un insieme di autorizzazioni per consentire l'accesso agli oggetti di Adobe Sign
  • Alcune funzioni che necessitano l’accesso agli oggetti Salesforce possono richiedere l'attivazione di oggetti e/o campi specifici

Consulta l’elenco di aggiornamenti manuali riportato di seguito per vedere le varie funzioni/processi che vengono influenzati.

Con l’ampliamento di Adobe Sign, l’infrastruttura si è spostata su data center più solidi. Ciò ha causato alcuni cambiamenti negli intervalli IP che la tua organizzazione Salesforce deve considerare affidabili per garantire una comunicazione ottimale tra i servizi.

Di seguito è possibile trovare le modifiche incrementali dalla versione v18 alla v19.  Assicurati che tutti i siti configurati vengano aggiornati in aggiunta alle reti affidabili principali.

AGGIUNGI:

India:

 

13.126.23.0/27

RIMUOVI:

America del Nord:

 

166.78.79.112/28

207.97.227.112/28

Con la versione v19, le impostazioni CRUD e FLS dell’organizzazione vengono applicate su oggetti standard e personalizzati. L’applicazione controlla i livelli di oggetto e di campo, i permessi di lettura e di scrittura. Se l’utente non possiede i diritti di accesso appropriati, viene visualizzato un errore di permission denied.

Dopo l’aggiornamento alla versione v19, se un utente Salesforce incontra un errore di autorizzazione negata simile a:

Permission denied. Unable to insert field echosign_dev1__Contract__c in object: echosign_dev1__SIGN_Agreement__c

l’amministratore Salesforce deve aggiungere diritti di accesso in lettura e scrittura all’oggetto accordo, oltre che ai relativi profili per ogni campo personalizzato che ha creato.

  • Passa a: Configurazione > Amministrazione > Utenti > Profilo > {Nome profilo} 
  • Scorri verso il basso fino a raggiungere la sezione Sicurezza personalizzata a livello di campo e fai clic sull’azione Visualizza per l’oggetto Accordo
  • Fornisci diritti di accesso in Lettura e Modifica ai campi pertinenti
enable_agreementfieldlevelsecurity

Una impostazione personalizzata è divenuta obsoleta nella versione 19: 

  • Abilita l’opzione Invia firma manuale tramite fax: Adobe Sign non supporta più l’invio dell’accordo a un numero di telefono. Le firme manuali seguono invece lo stesso processo di una firma elettronica finché il primo firmatario non deve applicare la propria firma. Egli può quindi scaricare il file, firmarlo, scansionarlo e caricarlo di nuovo in Adobe Sign 

>> Ulteriori informazioni sulla firma manuale

È disponibile una nuova scheda in v19: Tipi di accordo

  • Un nuovo oggetto personalizzato denominato Tipo di accordo (Agreement_Type__c) è stato introdotto per definire un tipo di accordo. Ha un campo Nome standard, ma è possibile aggiungere campi aggiuntivi in seguito per definire i propri campi personalizzati. Viene utilizzato un oggetto al posto di un semplice campo di testo perché ciò consente a un record singolo di definire un tipo, che è più flessibile e scalabile. Separa inoltre il tipo dal modello di accordo e dall’accordo, cosicché il modello di accordo può cambiare senza essere associato al tipo e più modelli possono impostare lo stesso tipo.
  • All’oggetto Modello di accordo è stato aggiunto il nuovo campo di ricerca principale Tipo di accordo (Agreement_Type__c), che si riferisce all’oggetto Tipo di accordo. Il campo viene visualizzato nella sezione Dettagli del modello di accordo sulla pagina del modello di accordo.
  • All’oggetto Accordo è stato aggiunto il nuovo campo di ricerca principale Tipo di accordo (Agreement_Type__c), che si riferisce all’oggetto Tipo di accordo. Il campo non verrà visualizzato nella pagina Editor accordi.

 

Aggiungi il campo di ricerca principale denominato Tipo di accordo (Agreement_Type__c) al layout di pagina del modello di accordo:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Modello di accordo > Layout pagina > Layout modello di accordo.
  • Seleziona l’opzione Campi.
  • Fai clic sul campo Tipo di accordo e trascinalo sul layout di pagina.
  • Fai clic su Salva.
add_the_agreementtypefieldtothepagelayout

Consigliamo vivamente ai clienti che effettuano un aggiornamento di implementare l’uso della pagina Lightning per rendere disponibili le nuove funzionalità man mano che il prodotto continua a essere sviluppato e migliorato.

Detto questo, potrebbero esservi buone ragioni per dover continuare a usare uno dei precedenti layout di pagina. Consulta la guida alla regolazione del layout di pagina Salesforce per determinare se sia meglio passare alla pagina Lightning.

Quando l'applicazione Adobe Sign per Salesforce viene aggiornata alla build corrente da versioni precedenti alla versione 14, gli utenti potrebbero non essere in grado di eseguire azioni come Elimina, Annulla, Visualizza, Ricorda o Aggiorna sugli accordi esistenti che sono stati inviati da altri utenti prima dell'upgrade. 

Quando una di queste operazioni viene eseguita, gli utenti potrebbero visualizzare un errore simile al seguente:

"INVALID_DOCUMENT_KEY" o "Si è verificato un errore nel server interno"

Ciò accade a causa di uno stile di chiave documento precedente utilizzato nelle versioni dell’applicazione anteriori alla versione 14.

Una migrazione una tantum di tali chiavi precedenti è obbligatoria. A questo scopo, è prevista una nuova procedura come descritto di seguito:

Dopo aver completato i passaggi di configurazione, i collegamenti seguenti saranno disponibili nella pagina Amministrazione Adobe Sign:

  • Recupera chiavi documento mancanti - se fai clic su questo collegamento verrà eseguita un'azione batch per recuperare le chiavi documento mancanti per i contratti esistenti
  • Aggiorna chiavi documento precedenti - se fai clic su questo collegamento tutte le chiavi documento precedenti saranno eliminate e ne verranno recuperate di nuove per tutti gli accordi esistenti nell'organizzazione. 

Nel caso siano presenti accordi che non dispongono di chiavi documento associate, saranno recuperate le chiavi anche per tali documenti

Una volta che gli accordi dispongono di nuove chiavi documento, gli utenti potranno eseguire tutte le azioni di accordo sugli accordi esistenti inviati da altri utenti.

Nota:

I collegamenti per Recupera chiavi documento mancantiAggiorna chiavi documento precedenti sono visibili solo quando l'amministratore esegue l'aggiornamento alla versione 19.4 da una versione precedente alla 14.

Se l'amministratore aggiorna un pacchetto dalla versione 14 alla 19.2, i collegamenti sono nascosti per impostazione predefinita. In questo caso, l'amministratore può contattare il supporto tecnico di Adobe Sign per rendere visibili manualmente i collegamenti. 

Per procedere in questo modo è necessario concedere l'accesso al supporto di Adobe Sign.

Aggiungi collegamento al file PDF firmato per l’accordo inviato: questa impostazione si applica soltanto agli accordi inviati al di fuori di Salesforce. Abilita questa impostazione per aggiungere un collegamento relativo al file PDF firmato al record dell’accordo.

Qualsiasi utente che interagisce direttamente con Mappature gruppi, dovrà verificare di disporre delle autorizzazioni corrette.

  • A tale scopo viene aggiunto l’insieme di autorizzazioni Amministrazione Adobe Sign all'utente
  • Il profilo dell'utente deve avere l’autorizzazione Visualizza impostazione e configurazione attivata

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

 

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Mappatura gruppi EchoSign   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Risultato sincronizzazione utenti EchoSign   Lettura, Elimina, Crea Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    

Qualsiasi utente che utilizza l’API Adobe Sign richiede l’insieme di autorizzazioni Utente Adobe Sign.

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Destinatario   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Stato Lettura    
  Numero ordine Lettura    
  Destinatario di origine Lettura    
  Accordo      
         
Accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Creazione Lettura    

Perché gli utenti possano interagire con il componente Self Sign di Adobe Sign:

  • L’insieme delle autorizzazioni Utente Adobe Sign deve essere applicato all'utente
  • L'oggetto Referente di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo E-mail nell’oggetto Referente deve avere l’opzione Lettura attivata

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Referente   Lettura Salesforce - Standard  
  E-mail Lettura    
         
Accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Nome Lettura    
  Stato Lettura    
  Data firma Lettura    
  Messaggio di errore Lettura    
  File PDF firmato Lettura    
  Chiave documento Lettura    
         
Modello di accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Tipo di accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Nome Lettura    
         
Destinatario   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Accordo Lettura    
  Stato      
  Completamento Data Ora      

Gli utenti che interagiscono con i modelli di accordo richiedono:

  • L’aggiunta dell’insieme di autorizzazioni Amministrazione Adobe Sign
  • Accesso a tutti i campi per l’oggetto principale in Salesforce

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Oggetto principale specificato dall'utente        
  Tutti i campi specificati dall'utente Lettura N/D  
         
Modello di accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Nome Lettura    
  Tipo oggetto principale Lettura    

Gli utenti che attivano le azioni batch richiedono:

  • L’insieme di autorizzazioni Amministrazione Adobe Sign

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Chiave documento Lettura    
  Annulla motivo di eliminazione Lettura    
  Annulla elimina notifica firmatario Lettura    
  URL server partner Lettura    
  Stato Lettura    
  ID evento più recente Lettura    

Qualsiasi utente che utilizza Adobe Sign tramite S1 Mobile richiede:

  • L’insieme di autorizzazioni Utente Adobe Sign
  • L'oggetto Opportunità di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Opportunità deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Account di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Account deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Contratto di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Contratto deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Numero contratto nell’oggetto Contratto deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Referente di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Referente deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo E-mail nell’oggetto Referente deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Lead di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Lead deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo E-mail nell’oggetto Lead deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Documento di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Documento deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Tipo nell’oggetto Documento deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Tipo di contenuto nell’oggetto Documento deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Corpo nell’oggetto Documento deve avere l’opzione Lettura attivata

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Opportunità   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
         
Account   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
         
Contratto   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
  Numero contratto Lettura    
         
Referente   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
  E-mail Lettura    
         
Lead   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
  E-mail Lettura    
         
Documento   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
  Digitare la firma Lettura    
  Tipo di contenuto Lettura    
  Corpo Lettura    
         
Evento accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Modello di accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
         
Accordo   Lettura, Crea, Elimina, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Crea, Modifica    
         
Destinatario   Lettura, Crea, Elimina, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Crea, Modifica    
         
Modelli libreria   Lettura, Crea, Elimina, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Crea, Modifica    

Per poter accedere alla scheda Amministrazione è necessario disporre dell’insieme di autorizzazioni Amministrazione di Adobe Sign.

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Modello di accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
         
Accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
         
Documento   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Corpo Lettura    

Gli utenti che utilizzano le azioni di editore richiedono:

  • L’insieme di autorizzazioni Utente Adobe Sign
  • L'autorizzazione di sistema Inserisci i valori campi di sistema per i feed di Chatter attivata 
  • L'oggetto Opportunità di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Opportunità deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Account di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Account deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Referente di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Referente deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo E-mail nell’oggetto Referente deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Lead di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Lead deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo E-mail nell’oggetto Lead deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Documento di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Documento deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Tipo nell’oggetto Documento deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Tipo di contenuto nell’oggetto Documento deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Corpo nell’oggetto Documento deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Preventivo di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Referente   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
  E-mail Lettura    
         
Lead   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
  E-mail Lettura    
         
Opportunità   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
         
Account   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
         
Documento   Lettura Salesforce - Standard  
  Nome Lettura    
  Tipo di contenuto Lettura    
  Corpo Lettura    
  Digitare la firma Lettura    
         
Preventivo   Lettura Salesforce - Standard  
         
Accordo   Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Modifica    
         
Modello di accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Password Lettura    
  Nome Lettura    
  Impostazione predefinita Lettura    
         
Destinatario   Crea Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Modifica    
         
Modelli libreria   Crea Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Modifica    

Gli utenti che modificano i modelli richiedono:

  • L’insieme di autorizzazioni Amministrazione Adobe Sign
  • L'oggetto Referente di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Lead di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Documento di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo URL nell’oggetto Documento deve avere l’opzione Lettura attivata

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Referente   Lettura Salesforce - Standard  
         
Lead   Lettura Salesforce - Standard  
         
Documento   Lettura Salesforce - Standard  
  URL Lettura    
         
Modello di accordo   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Aggiungi destinatari   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
File allegati   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Aggiungi modello per campi modulo   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Esegui il mapping dei dati nell'accordo   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    

Il processore di modelli per accordi richiede:

  • L’insieme di autorizzazioni Amministrazione Adobe Sign
  • L'oggetto Referente di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Cellulare nell’oggetto Referente deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Lead di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Cellulare nell’oggetto Lead deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L’oggetto Opportunità di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Account di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Gruppo di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Preventivo di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Referente   Lettura Salesforce - Standard  
  Cellulare Lettura    
         
Lead   Lettura Salesforce - Standard  
  Cellulare Lettura    
         
Opportunità    Lettura Salesforce - Standard  
         
Account   Lettura Salesforce - Standard  
         
Preventivo   Lettura Salesforce - Standard  
         
Allegato   Accesso basato sul record principale.    
         
Accordo   Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tipo firma Modifica    
  Stato Modifica    
  Giorni alla scadenza firma Modifica    
  Abilita promemoria automatici Modifica    
  Ricorda al destinatario Modifica    
  Indirizzi destinatario Modifica    
  Più destinatari Modifica    
  Ordine di firma Modifica    
  Creazione Modifica    
  Modello processo Modifica    
         
Destinatario   Crea Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tipo destinatario Modifica    
  Ruolo destinatario Modifica    
  Numero ordine Modifica    
  Indirizzo e-mail Modifica    
         
Modello libreria   Crea Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Modifica    
         
         
Tipo di accordo    Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
         
Modello di accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Aggiungi destinatari   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
File allegati   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Aggiungi modello per campi modulo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Esegui il mapping dei dati nell'accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    

Gli utenti che modificano gli accordi richiedono:

  • L’insieme di autorizzazioni Utente Adobe Sign
  • L'oggetto Lead di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Azienda nell’oggetto Lead deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Evento di Salesforce deve avere l’opzione Crea attivata
    • Tutti i campi nell’oggetto Evento devono avere l’opzione Modifica attivata

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Lead   Lettura Salesforce -Standard
 
  Azienda Lettura    
         
Evento   Crea Salesforce - Standard  
  Tutti i campi Modifica    
         
Accordo   Lettura, Crea, Modifica, Elimina Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Destinatario   Lettura, Crea, Modifica, Elimina Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Accordo Lettura    
  Stato Lettura    
  Completamento Data Ora Lettura    
  Numero ordine Lettura    
  Tipo destinatario Lettura    
  Accordo Lettura    
  Indirizzo e-mail  Lettura    
  Tipo destinatario Modifica    
  Ruolo destinatario Modifica    
  Numero ordine Modifica    
  Indirizzo e-mail Modifica    
         
Modello libreria   Crea, Modifica, Elimina Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Tipo di accordo    Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Nome Lettura    
         
Modello di accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tipo di accordo Lettura    
  Nome Lettura    
  Impostazione predefinita Lettura    
  Invio automatico Lettura    
         
Accordo firmato   Lettura    
         
Mappatura unione   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign

Gli utenti che modificano le mappature unione richiedono:

  • L’insieme di autorizzazioni Amministrazione Adobe Sign
  • Ogni oggetto/campo a cui le mappe di unione accedono richiede che le opzioni Lettura e Modifica siano attivate

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Qualsiasi oggetto a cui è associato.   Lettura, Modifica    
  Qualsiasi campo a cui è associato. Lettura, Modifica    
         
Accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Chiave documento Lettura    
         
Importazione campo modulo   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Mapping campo modulo   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Voce di Mapping campo modulo   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Mappatura secondaria per campi modulo   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Voce di Mappatura secondaria per campi modulo   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Mappatura unione   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    

Gli utenti che utilizzano le mappature unione richiedono:

  • L’insieme di autorizzazioni Utente Adobe Sign
  • L'oggetto Account di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Account deve avere l’opzione Lettura attivata
  • L'oggetto Opportunità di Salesforce deve avere l’opzione Lettura attivata
    • Il campo Nome nell’oggetto Opportunità deve avere l’opzione Lettura attivata
  • Ogni oggetto/campo a cui le mappe di unione accedono richiede che le opzioni Lettura e Modifica siano attivate

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Qualsiasi oggetto a cui è associato   Lettura, Modifica    
  Qualsiasi campo a cui è associato Lettura, Modifica    
         
Account        
  Nome Lettura Salesforce - Standard  
         
Opportunità        
  Nome Lettura Salesforce - Standard  
         
Accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Chiave documento Lettura    
  Opzioni aggiuntive Lettura    
  Nome Lettura    
  Mappatura unione Lettura    
  Errore mapping di unione Lettura    
  Risultato mapping di unione Lettura    
  Account Lettura    
  Opportunità Lettura    
         
Importazione campo modulo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Mapping campo modulo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Voce di Mapping campo modulo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Mappatura secondaria per campi modulo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Voce di Mappatura secondaria per campi modulo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Mappatura unione   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    

Gli utenti che modifica le mappature dei dati richiedono:

  • L’insieme di autorizzazioni Amministrazione Adobe Sign
  • Ogni oggetto/campo a cui le mappe di unione accedono richiede che le opzioni Lettura e Modifica siano attivate

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Qualsiasi oggetto a cui è associato   Lettura, Modifica    
  Qualsiasi campo a cui è associato Lettura, Modifica    
         
Accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Chiave documento Lettura    
         
Mappatura file   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Mappatura campi   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Mappatura oggetti   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Mapping dei dati   Lettura, Elimina, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Amministrazione Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    

L'elaborazione della mappatura dati richiede:

  • L’insieme di autorizzazioni Utente integrazione con Adobe Sign
  • Ogni oggetto/campo a cui le mappe dati accedono richiede che le opzioni Lettura e Modifica siano attivate
  • L'oggetto Allegato di Salesforce richiede l'accesso in base al record principale

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Qualsiasi oggetto a cui è associato   Lettura, Modifica    
  Qualsiasi campo a cui è associato Lettura, Modifica    
         
Allegato   Accesso basato sul record principale.    
         
Accordo   Lettura, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Integrazione con Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Mappatura file   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Integrazione con Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Mappatura campi   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Integrazione con Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Mappatura oggetti   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Integrazione con Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    
         
Mapping dei dati   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Integrazione con Adobe Sign
  Tutti i campi Lettura    

L’integrazione con Chatter richiede:

  • L’insieme di autorizzazioni Utente integrazione con Adobe Sign
  • L'attivazione dell’autorizzazione del sistema Salesforce Inserisci i valori campi di sistema per i feed di Chatter

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Evento accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Integrazione con Adobe Sign
  Digitare la firma Lettura    
  Descrizione Lettura    
         
Destinatari     Adobe Sign - Personalizzato Integrazione con Adobe Sign
  Tipo destinatario Lettura    
  Indirizzo e-mail Lettura    
  Numero ordine Lettura    
  Usa indirizzo e-mail Lettura    

Gli accordi push richiedono che l’utente di richiamata collegato disponga di:

  • L’insieme di autorizzazioni Utente integrazione con Adobe Sign
  • L’oggetto Account di Salesforce deve avere le opzioni Lettura Crea attivate
  • L'oggetto Contratto di Salesforce deve avere le opzioni Lettura Crea attivate
  • L'oggetto Opportunità di Salesforce deve avere le opzioni Lettura e Crea attivate
  • L’oggetto Referente di Salesforce deve avere le opzioni Lettura Crea attivate
    • Il campo Nome nell’oggetto Referente deve avere le opzioni Lettura e Modifica attivate
    • Il campo E-mail nell’oggetto Referente deve avere le opzioni Lettura e Modifica attivate
    • Il campo Account nell’oggetto Referente deve avere le opzioni Lettura e Modifica attivate
  • L’oggetto Lead di Salesforce deve avere le opzioni Lettura Crea attivate
    • Il campo Nome nell’oggetto Lead deve avere le opzioni Lettura e Modifica attivate
    • Il campo E-mail nell’oggetto Lead deve avere le opzioni Lettura e Modifica attivate
    • Il campo Azienda nell’oggetto Lead deve avere le opzioni Lettura e Modifica attivate

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Account   Lettura Salesforce - Standard  
         
Contratto   Lettura Salesforce - Standard  
         
Opportunità   Lettura Salesforce - Standard  
         
Lead   Lettura, Crea Salesforce - Standard  
  E-mail Lettura, Modifica    
  Nome Lettura, Modifica    
  Azienda Lettura, Modifica    
         
Referente   Lettura, Crea Salesforce - Standard  
  E-mail Lettura, Modifica    
  Nome Lettura, Modifica    
  Account Lettura, Modifica    
         
Accordo   Lettura, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato
Utente integrazione con Adobe
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Tipo di accordo   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente integrazione con Adobe
         
Mutex   Lettura, Crea, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Utente integrazione con Adobe
  Tutti i campi Lettura, Modifica    
         
Attivatori   Crea Adobe Sign - Personalizzato Utente integrazione con Adobe
  Tutti i campi Modifica    
         
Destinatario   Crea Adobe Sign - Personalizzato Utente integrazione con Adobe
  Tutti i campi Modifica    
         
Evento accordo   Crea Adobe Sign - Personalizzato Utente integrazione con Adobe
  Tutti i campi Modifica    
         
Mapping dei dati   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente integrazione con Adobe
         
Mappatura unione   Lettura Adobe Sign - Personalizzato Utente integrazione con Adobe

L’utente di richiamata deve essere configurato e collegato:

  • Deve essere aggiunto l’insieme di autorizzazioni Utente integrazione Adobe Sign.
  • Il profilo Utente di richiamata deve abilitare l’autorizzazione amministratore per Modifica metadati.

Inoltre, il profilo Sito deve essere modificato come segue:

  • Aggiungi la classe LargeFileDownloadService.
  • Rimuovi la classe AgreementAttachmentService.

 

Di seguito viene riportato un elenco esplicito degli oggetti e dei campi obbligatori, se l’utilizzo dell’insieme di autorizzazioni per qualche motivo non è accettabile:

Oggetto Campo Valori obbligatori Standard/Personalizzato Insieme di autorizzazioni di Adobe Sign
Accordo   Lettura, Modifica Adobe Sign - Personalizzato Utente integrazione con Adobe
  Conteggio utilizzi servizio allegati Lettura, Modifica    

Novità della versione 18

Nota:

La versione 18 di Adobe Sign per Salesforce viene rilasciata in contemporanea al lancio della nuova esperienza Lightning di Salesforce.

Esamina le impostazioni aggiunte alla versione 18 per determinare se desideri attivare una di queste funzionalità:

Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Codice personalizzato > Impostazioni personalizzate.

Nuove Impostazioni di Adobe Sign

  • Disabilita tipo destinatario Gruppo: seleziona questa impostazione per disattivare negli accordi il tipo di destinatari Gruppo.


Nuove Impostazioni ambiente di Adobe Sign

  • URL API per configurazione OAuth: immetti un URL per ignorare l’URL API predefinito di Adobe Sign per l’ambiente specificato.

Attenzione:

Le Impostazioni ambiente di Adobe Sign non devono essere alterate senza specifiche istruzioni ricevute dal team di supporto di Adobe Sign.

Per aggiungere il flag “Attivo” ai modelli, avrai bisogno di modificare il layout di pagina del modello di accordo:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Modelli di accordo > Layout di pagina > Layout modello di accordo.
  • Trascina il campo Attivo sulla sezione Informazioni.
  • Fai clic su Salva.
Trascinare il campo Attivo sul layout di pagina

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Schede.
  • Elimina la scheda Amministrazione servizi eSign (sostituita dalla scheda Amministrazione Adobe Sign)

Aggiorna l’oggetto Destinatario per abilitare le nuove funzioni relative ai destinatari:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e Campi > Gestione oggetti > Destinatario > Campi e relazioni.
  • Seleziona il campo Recipient_Message__c.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi Recipient_Type__c - Added: Group.
  • Fai clic su Salva.

 

Ripeti la stessa procedura per il campo

  • Group_Recipient__c

Aggiorna l’oggetto Destinatario per abilitare le nuove funzioni relative ai destinatari:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e Campi > Gestione oggetti > Aggiungi destinatario > Campi e relazioni.
  • Seleziona il campo Recipient_Message__c.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi Recipient_Type__c - Added: Group.
  • Fai clic su Salva.

 

Ripeti la stessa procedura per i campi

  • Group_Recipient__c
  • Uniform_Index__c

Se intendi usare la Lightning Experience, è possibile personalizzare i layout della pagina iniziale per gli oggetti così da poter lavorare con gli accordi. Prima di eseguire questa operazione, è necessario distribuire il dominio a tutti i clienti. (Consulta https://developer.salesforce.com/docs/atlas.en-us.200.0.identityImplGuide.meta/identityImplGuide/domain_name_testing_and_rollout.htm).

Se non hai definito un nome di dominio, è necessario definirne uno e distribuirlo (consulta https://developer.salesforce.com/docs/atlas.en-us.200.0.identityImplGuide.meta/identityImplGuide/domain_name_define.htm).

Puoi personalizzare sia gli oggetti standard (Opportunità, Contratto, Account, Lead, Utente e Referente) sia gli oggetti non standard (Caso, Preventivo, …) 

 
Avviso - Limitazioni di Lightning:
  • Gli amministratori dovranno abilitare il proprio dominio per poter utilizzare i componenti personalizzati Lightning di Adobe Sign.
  • La dimensione di caricamento file di Salesforce è stata ridotta a 1 MB.  Poiché Adobe Sign utilizza la codifica Base64, la dimensione effettiva del file dovrà essere leggermente inferiore a 1 MB (~700 KB). I documenti di dimensioni maggiori devono essere inviati dalla libreria di Salesforce e richiedono l’attivazione di documenti di grandi dimensioni
  • L’ambiente Lightning non supporta le azioni di editore 
  • La pagina Lightning non supporta i set di campi, perciò i campi personalizzati non possono essere aggiunti.
  • Il feed di Chatter non funziona sulla pagina Lightning
  • L’impostazione Nascondi barra laterale per pagina Editor accordi non funziona con il layout di pagina Lightning
  • Il servizio di sicurezza di blocco Lightning deve essere disabilitato
  • Le gerarchie non funzionano con i gruppi 

L’accesso per gli utenti è più sicuro:

  • v18 utilizza un API basato su REST e, di conseguenza, tutte le azioni vengono inviate con il nominativo dell’utente attuale (invece che come autorizzate dall’amministratore).  Gli utenti non potranno più richiamare le azioni per gli accordi (ad esempio Aggiorna, Promemoria) di cui non rappresentano una parte.

Utenti API:

  • Se chiami l’API echosign_dev1.EchoSignApiUtilities.getSigningUrls nel pacchetto, tieni presente che il campo simpleEsignUrl sull’oggetto restituito EchoSignApiService.SigningUrl è obsoleto e non verrà impostato. Se utilizzi questo campo, passa invece al campo esignUrl.

Modifica del layout di pagina per un record oggetto principale

  1. Seleziona un record per un tipo di oggetto standard, ad esempio Opportunità, dal menu di navigazione Lightning nella parte superiore della finestra
Barra dei menu Lightning

2. Seleziona Modifica pagina dall’icona a forma di ingranaggio

Collegamento Modifica pagina

3. Nel pannello Componenti sul lato sinistro, seleziona AgreementPanel (stessa larghezza del pannello Luci) o AgreementPanelWide (corrisponde alla larghezza della pagina) in Personalizzato - Gestito. Il componente selezionato viene aggiunto alla vista in anteprima al centro della pagina. Puoi fare clic e trascinare il pannello in altre posizioni sul pannello Pagina, il pannello Largo e alcune altre opzioni. 

Trascinare e rilasciare nel pannello Accordo

    4. Sul lato destro vengono visualizzati Registra nome campo e ID record modello di accordi.

  • Lascia vuoto Registra nome campo. Verrà utilizzato per oggetti non standard e personalizzati.
  • Per ID record modello di accordi, lascialo vuoto per collegare il layout con i modelli che hanno come tipo di oggetto principale Opportunità oppure vuoto. In alternativa, puoi elencare i modelli (separati da una virgola) che devono essere utilizzati.

    5. Fai clic su Salva. Quando richiesto, fai clic su Attiva.   

    6. Nella finestra di dialogo Attivazione per pagina di record Opportunità, seleziona l’opzione Assegna questa pagina come pagina di record predefinita, quindi fai clic su Salva.

Assegnare la pagina come layout predefinito

Modifica del layout di pagina per un record oggetto non standard

  1. Seleziona un record per un tipo di oggetto non standard, ad esempio Caso, dal menu di navigazione Lightning nella parte superiore della finestra
Seleziona un Caso dal menu superiore

2. Seleziona Modifica pagina dall’icona a forma di ingranaggio

Modificare il layout di pagina Caso

3. Nel pannello Componenti sul lato sinistro, seleziona AgreementPanel (stessa larghezza del pannello Luci) o AgreementPanelWide (corrisponde alla larghezza della pagina) in Personalizzato - Gestito. Il componente selezionato viene aggiunto alla vista in anteprima al centro della pagina. Puoi fare clic e trascinare il pannello in altre posizioni sul pannello Pagina, il pannello laterale e alcune altre opzioni. 

Trascinare e rilasciare nel pannello Accordo

    4. Sul lato destro vengono visualizzati Registra nome campo e ID record modello di accordi.

  • Registra nome campo deve contenere il nome API del campo di ricerca dall’oggetto accordo all’oggetto personalizzato. 

Se non è stato inserito e l’ID record corrisponde a uno dei campi di ricerca standard (Account, Opportunità, Contratto, Lead, Referente, Utente), allora la relazione di ricerca verrà usata. 

  • Per ID record modello di accordi, lascialo vuoto per collegare il layout che ha lo stesso nome dell’oggetto personalizzato come tipo di oggetto principale. In alternativa, puoi elencare i modelli (separati da una virgola) che devono essere utilizzati.

    5. Fai clic su Salva. Quando richiesto, fai clic su Attiva.   

    6. Nella finestra di dialogo Attivazione per pagina di record Opportunità, seleziona l’opzione Assegna questa pagina come pagina di record predefinita, quindi fai clic su Salva.

Assegnare la pagina come layout predefinito

Novità della versione 17

Esamina le impostazioni aggiunte alla versione 15 per determinare se desideri attivare una di queste funzionalità:

Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Codice personalizzato > Impostazioni personalizzate > (Gestione) Impostazioni di Adobe Sign.

  • Crea evento promemoria per scadenza firma: abilita questa impostazione per visualizzare gli avvisi di Salesforce che ricordano agli utenti quando gli accordi inviati stanno per scadere. Specifica il numero di giorni prima della scadenza dell’accordo in cui l’avviso viene visualizzato mediante l’impostazione Giorni evento promemoria per scadenza firma.
  • Giorni evento promemoria per scadenza firma: immetti un numero di giorni e abilita l’impostazione Crea evento promemoria per scadenza firma. Ciò consente che gli avvisi sugli accordi in scadenza vengano mostrati agli utenti in Salesforce. Gli avvisi vengono visualizzati il numero specificato di giorni prima della scadenza dell’accordo.
  • Disattiva provisioning utenti: attiva questa impostazione per impedire agli utenti di utilizzare il provisioning automatico per gli account utente Adobe quando inviano o gestiscono degli accordi. Questa impostazione non previene il provisioning automatico che si verifica in caso di selezione dell’opzione Aggiorna accordo dall’Elenco accordi.
  • Abilita opzioni post-firma: abilita questa opzione per indirizzare i firmatari a una pagina di destinazione di tua scelta. In questo modo, le opzioni “URL di reindirizzamento post-firma” e “Ritardo per reindirizzamento post-firma” vengono rese disponibili nella pagina di invio dell’accordo. I firmatari di un accordo vengono reindirizzati all’URL specificato dopo la firma. Ad esempio, puoi reindirizzarli al sito Web dell’azienda o alla pagina di un questionario. Questa opzione può essere impostata come in sola lettura per i mittenti che utilizzano l’impostazione Sola lettura - Opzioni post-firma.
  • Abilita Firma solo il mittente: abilita questa impostazione per visualizzare e abilitare l’opzione “Firma solo il mittente” nella sezione Destinatari della pagina di invio dell’accordo. Quando si utilizza l’opzione “Firma solo il mittente”, l’accordo o il documento viene presentato al mittente per la firma. Questa funzionalità è simile a quella “Firmo solo io” dei servizi Adobe. Questa opzione può essere impostata su sola lettura tramite l’impostazione Sola lettura - Firma solo il mittente.
  • Nascondi barra laterale per pagina Editor accordi: abilita questa impostazione per nascondere la barra laterale nella pagina Editor accordi. La pagina Editor accordi è accessibile facendo clic sul nome di un accordo visualizzato nella barra laterale, nella pagina iniziale degli accordi o nell’elenco degli accordi per un oggetto correlato.
  • Sola lettura - Opzioni post-firma: abilita questa impostazione per visualizzare le opzioni “URL di reindirizzamento post-firma” e “Ritardo per reindirizzamento post-firma” in sola lettura nella sezione Destinatari della pagina di invio dell’accordo. Questa impostazione funziona in combinazione con Abilita opzioni post-firma.   
  • Sola lettura - Firma solo il mittente: abilita questa impostazione per visualizzare l’opzione “Firma solo il mittente” in sola lettura nella sezione Destinatari della pagina di invio dell’accordo. Questa impostazione funziona in combinazione con l'impostazione Abilita Firma solo il mittente.

Se utilizzi i modelli di accordo, modifica il layout Modello di accordo per aggiungere i nuovi campi disponibili:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Accordi di modello > Layout di pagina > (Modifica) Layout modello di accordo.
  • Trascina i seguenti campi nella sezione Informazioni.
    • Ritardo per reindirizzamento post-firma (secondi)
    • URL di reindirizzamento post-firma
    • Firma solo il mittente
  • Fai clic su Salva.

Se la tua organizzazione utilizza i modelli di accordo e/o i preventivi:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Aggiungi file allegato > Campi e relazioni > Tipo allegato.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi i seguenti valori:
    • Cita documento da preventivo opportunità
    • Variabile di runtime
  • Fai clic su Salva.

Novità della versione 16

Protezione migliorata con OAuth 2.0

Per migliorare la sicurezza dei dati, Adobe Sign ora utilizza OAuth 2.0 per autenticare l’account servizi eSign in Salesforce. Questo nuovo protocollo consente a Salesforce di comunicare con Adobe Sign senza richiedere la password. Poiché le informazioni riservate non vengono condivise direttamente tra le applicazioni, la probabilità che l’account venga compromesso è più bassa. Questo miglioramento non influisce sull’implementazione, ma è necessario eseguire un’unica configurazione iniziale per autorizzare la comunicazione tra il pacchetto Salesforce installato e Adobe Sign. 

Novità della versione 15

Esamina le impostazioni aggiunte alla versione 15 per determinare se desideri attivare una di queste funzionalità:

Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Codice personalizzato > Impostazioni personalizzate > (Gestione) Impostazioni di Adobe Sign.

  • Mostra allegati libreria EchoSign: mostra l’opzione che consente di aggiungere modelli di documento EchoSign.
  • Mostra modelli per campi EchoSign: mostra l’opzione che consente di selezionare e applicare ai documenti i modelli dei livelli per campi modulo EchoSign.
  • Nascondi l’opzione per aggiungere modelli per campi EchoSign: nasconde il collegamento che rende disponibile ai mittenti l’opzione “Aggiungi modello per campi modulo” sulle bozze di documento.
  • Nascondi l’opzione Riordina allegati: nasconde l’opzione che consente di riordinare gli allegati per le bozze degli accordi.
  • Nascondi l’opzione Riordina destinatari: nasconde l’opzione che consente di riordinare i destinatari per le bozze degli accordi.
  • Mostra opzioni Ordine firma destinatari: mostra due opzioni per la firma dei destinatari: in serie (nell’ordine inserito) e parallela (in qualsiasi ordine).
  • Opzioni Ordine firma destinatari sola lettura: rendi le opzioni per l’ordine della firma dei destinatari di sola lettura sull’accordo.
  • Abilita verifica identità per firmatario: consenti a ogni firmatario di utilizzare un diverso metodo di verifica dell’identità (ad esempio, password, telefono, identità social network, autenticazione basata su conoscenza).
  • Abilita autenticazione telefonica: mostra l’opzione che consente ai destinatari la verifica dell’identità tramite autenticazione telefonica. L’utilizzo di questa funzione è limitato e può comportare costi aggiuntivi.

La versione 15 introduce nuove funzionalità per l’invio e l’eliminazione di accordi, l’invio di promemoria e la gestione di accordi in batch.

Per abilitare questi pulsanti personalizzati:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e Campi > Gestione oggetti > Accordo > Layout di ricerca.
  • Modifica la Visualizzazione elenco.
  • Aggiungi questi cinque pulsanti:
    • Annulla accordo
    • Elimina accordo
    • Invia accordo
    • Invia promemoria
    • Aggiorna accordo
  • Fai clic su Salva.
v15_-_add_buttons

Nota:

Prima di eliminare i campi, accertati che i loro valori non vengano utilizzati all’interno dell’organizzazione, ad esempio, per i rapporti. Questa azione è permanente e non può essere annullata.

Eliminare i campi obsoleti dall’oggetto Accordo

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Accordo > Campi e relazioni.
  • Cerca echosign_dev1__Enable_Revisions__c.
  • Elimina il campo.
    • Verifica l’eliminazione.
  • Ripeti la stessa procedura per ognuno dei seguenti campi:
    • echosign_dev1__Recipient_Signing_Order__c
    • echosign_dev1__Merge__c

 

Eliminare i campi obsoleti dall’oggetto Modello di accordo

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Modello di accordo > Campi e relazioni.
  • Cerca echosign_dev1__Suggest_Revisions__c.
  • Elimina il campo.
    • Verifica l’eliminazione.

Elimina le impostazioni personalizzate obsolete:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Codice personalizzato > Impostazioni personalizzate.
  • Fai clic sull’etichetta Impostazioni di Adobe Sign (non sul collegamento Gestisci).
  • Fai clic sull’azione Del (Elimina) per eliminare ognuna delle seguenti impostazioni:
    • echosign_dev1__API_Key__c
    • echosign_dev1__Enable_Suggest_Revisions_Field__c
    • echosign_dev1__Reset_API_Security_Key__c
    • echosign_dev1__Security_Shared_Token__c
    • echosign_dev1__API_Server_URL__c
    • echosign_dev1__Server_URL__c

Aggiungi il nuovo stato per gli accordi:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Accordo > Campi e relazioni > Stato accordo.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi Creato.
  • Fai clic su Salva.

Se utilizzi i modelli di accordo, modifica il layout del modello di accordo trascinandovi i campi introdotti nella versione 15.

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Accordi di modello > Layout di pagina > (Modifica) Layout modello di accordo.
  • Trascina il campo Flusso firma nella sezione Opzioni accordo.

Se usi i modelli di accordo e desideri includere l’opzione per la lingua vietnamita:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e Campi > Gestione oggetti > Modello di accordo > Campi e relazioni > Lingua.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi Vietnamita (Vietnam).
  • Fai clic su Salva.

Se la tua organizzazione usa modelli libreria dalla libreria Adobe Sign:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Aggiungi file allegato > Campi e relazioni > Tipo allegato.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi Documento da libreria EchoSign.
  • Fai clic su Salva.

Se utilizzi le mappature dei campi:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e Campi > Gestione oggetti > Mappatura campi EchoSign > Campi e relazioni > Esegui mapping sugli eventi.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi Scaduto.
  • Fai clic su Salva.

Se utilizzi le mappature dei campi:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e Campi > Gestione oggetti > Mappatura file > Campi e relazioni > Esegui mapping sugli eventi.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi Scaduto.
  • Fai clic su Salva.

Novità della versione 14

Esamina le impostazioni aggiunte alla versione 14 per determinare se desideri attivare una di queste funzionalità:

Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Codice personalizzato > Impostazioni personalizzate > (Gestione) Impostazioni di Adobe Sign.

  • Account di sola lettura: rende il campo Account un campo di sola lettura. Questa funzione è utile se desideri precompilare il campo ma non consentire al mittente di modificarlo.
  • Nome accordo di sola lettura: rende il campo Nome accordo un campo di sola lettura.
  • Copie e-mail di sola lettura: rende il campo “Invia copie e-mail a” un campo di sola lettura.
  • Set di campi di sola lettura: rende la sezione Campi aggiuntivi di sola lettura su un accordo.
  • Firma in hosting di sola lettura: rende la casella Firma in hosting un campo di sola lettura. 
  • Lingua di sola lettura: rende il campo Lingua un campo di sola lettura.
  • Messaggio di sola lettura: rende il campo Messaggio un campo di sola lettura.
  • Opportunità di sola lettura: rende il campo di ricerca Opportunità un campo di sola lettura.
  • Anteprima o Posizione di sola lettura: rende la casella “Anteprima documenti o posizione dei campi di firma” un campo di sola lettura.
  • Destinatario di sola lettura: rende la sezione Destinatari di sola lettura su un accordo.
  • Opzioni di protezione di sola lettura: rende la sezione Opzioni di protezione di sola lettura su un accordo.
  • Firme mittente di sola lettura: rende la casella “Anche io devo firmare il documento” un campo di sola lettura.
  • Scadenza firma di sola lettura: rende la casella “Consenti ai firmatari X giorni per firmare questo documento” un campo di sola lettura.
  • Promemoria firma di sola lettura: rende la casella “Ricorda al destinatario di firmare” un campo di sola lettura.
  • Tipo firma di sola lettura: rende il campo Tipo di firma un campo di sola lettura.

Se stai eseguendo l’aggiornamento dalla versione 12 o precedente e la tua organizzazione usa i modelli di accordo, modifica il layout Modello di accordo e rimuovi i campi obsoleti:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Accordi di modello > Layout di pagina > (Modifica) Layout modello di accordo.
  • Esamina la pagina e rimuovi i seguenti campi, se presenti:
    • Password per la firma dell’accordo
    • Consenti ai firmatari di suggerire revisioni
  • Fai clic su Salva.

Se utilizzi i modelli di accordo, modifica il layout Modello di accordo per aggiungere il nuovo campo Disponibile per le azioni di editore:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Accordi di modello > Layout di pagina > (Modifica) Layout modello di accordo.
  • Trascina il campo Disponibile per le azioni di editore sulla sezione Informazioni.
  • Fai clic su Salva.

Se la tua organizzazione utilizza i modelli di accordo o i preventivi, aggiungi i seguenti nuovi tipi di allegato:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Aggiungi file allegato > Campi e relazioni > Tipo allegato.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi i seguenti valori:
    • Cita documento da preventivo opportunità
    • Variabile di runtime
  • Fai clic su Salva.

Se la tua organizzazione utilizza i modelli di accordo, aggiungi le seguenti nuove origini per i destinatari:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Aggiungi destinatario > Campi e relazioni > Origine del destinatario.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi i seguenti valori:
    • Tutti i ruoli dell’opportunità del referente
    • Ruolo di account del referente principale
    • Ruolo di account del referente
    • Tutti i ruoli dell’account del referente
    • Variabile di runtime
  • Fai clic su Salva.

Per includere le opzioni per le lingue ceco e turco:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Accordo > Campi e relazioni > Lingua.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi i seguenti valori:
    • Ceco (Repubblica ceca)
    • Turco (Turchia)
  • Fai clic su Salva.

 

Se utilizzi i modelli di accordo:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e Campi > Gestione oggetti > Modello di accordo > Campi e relazioni > Lingua.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi i seguenti valori:
    • Ceco (Repubblica ceca)
    • Turco (Turchia)
  • Fai clic su Salva.

Novità della versione 13

Esamina le impostazioni aggiunte alla versione 13 per determinare se desideri attivare una di queste funzionalità:

Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Codice personalizzato > Impostazioni personalizzate > (Gestione) Impostazioni di Adobe Sign.

  • Sincronizzazione automatica mappature gruppi: sposta automaticamente i gruppi Adobe Sign corretti quando vengono aggiornati i relativi profili utente Salesforce.
  • Nascondi l’opzione Invia copie email: nasconde il campo “Invia copie e-mail a:” sulla pagina Invia accordo.        
  • Disabilita l’autenticazione basata su conoscenza: nasconde l’opzione di verifica dell’identità tramite autenticazione basata su conoscenza per gli accordi. Si tratta di un metodo di verifica dell’identità del firmatario che richiede ai firmatari di fornire e verificare delle informazioni personali per firmare il documento. L'uso di questa funzione è limitato e può determinare l'addebito di costi aggiuntivi. Inoltre, assicurati che l’autenticazione basata su conoscenza sia abilitata nelle impostazioni di invio dell’account su EchoSign.com, così da poterla usare in Salesforce.
  • Disabilita l’opzione Verifica dell’identità Web: nasconde l’opzione di verifica dell’identità web per gli accordi. La verifica dell’identità Web richiede ai firmatari di verificare la propria identità effettuando l’accesso a uno dei seguenti siti: Facebook, Google, LinkedIn, Twitter, Yahoo! o Microsoft Live. L’opzione Identità Web deve essere abilitata anche nell’account Adobe Sign.
  • Abilita l’opzione Notifica errore di mappatura: invia notifiche e-mail al proprietario della mappatura dati o della mappatura di unione ogni volta che ci sono errori durante l’esecuzione delle mappature.
  • Abilita ruolo del destinatario approvatore: abilita l’opzione di contrassegnare qualsiasi destinatario come approvatore. Gli approvatori visualizzano e approvano il documento, ma non lo devono firmare.
  • Abilita metodi di identificazione dei firmatari separati: consenti la possibilità di selezionare diversi metodi di verifica dell’identità per i destinatari che appartengono all’account Adobe Sign e per quelli esterni all’account dei servizi eSign. Ciò è valido per l’autenticazione basata su conoscenza, la verifica dell’identità Web e la password per la firma. Ad esempio, è possibile richiedere che un cliente sia verificato con l’identità basata su conoscenza prima di firmare il documento, ma richiedere che il direttore vendite fornisca invece una password per firmare il documento. Se non selezioni questa opzione, tutti i firmatari o approvatori verranno verificati utilizzando lo stesso metodo, come specificato dal mittente.

Per aggiornare l’oggetto File allegati affinché vengano accettati i documenti preventivo dal preventivo principale:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Aggiungi file allegato > Campi e relazioni > Tipo allegato.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Immetti la stringa: Documento preventivo da preventivo principale
  • Fai clic su Salva.

 

Se utilizzi i modelli di accordo, modifica il layout del modello di accordo trascinandovi i campi introdotti nella versione 13.

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e campi > Gestione oggetti > Accordi di modello > Layout di pagina > (Modifica) Layout modello di accordo.
  • Aggiungi i seguenti campi alla sezione Opzioni di protezione accordo:
    • Metodo di verifica dei firmatari esterni
    • Metodo di verifica dei firmatari interni
  • Fai clic su Salva.

Se usi i modelli di accordo e desideri includere le opzioni per le seguenti lingue:

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Oggetti e Campi > Gestione oggetti > Modello di accordo > Campi e relazioni > Lingua.
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Valori e fai clic su Nuovo.
  • Aggiungi i seguenti valori:
    • Cinese (Taiwan)
    • Inglese (Regno Unito)
    • Coreano (Corea del sud)
    • Polacco (Polonia)
  • Fai clic su Salva.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online