In una stanza, il suono rimbalza contro pareti, soffitto e pavimento prima di giungere all’orecchio. Tutti questi suoni raggiungono l’orecchio in modo così ravvicinato da non essere percepibili come echi distinti, ma piuttosto come atmosfera sonora che genera l’impressione di spazio. Questo suono riflesso viene definito riverberazione o riverbero. Con Adobe Audition, potete utilizzare effetti di riverbero per simulare diversi ambienti spaziali.

Nota:

Per massima flessibilità ed efficienza nell’uso del riverbero nell’editor multitraccia, potete aggiungere gli effetti di riverbero ai bus e impostare i livelli di output del riverbero su 100% (Elaborato). Successivamente, indirizzate le tracce a questi bus e usate le mandate per controllare il rapporto tra il suono originale e il suono riverberante.

Effetto Riverbero convulazione

L’effetto Riverbero > Riverbero convulazione riproduce il riverbero di ambienti che vanno da un armadio a una sala per concerti. Questo tipo di effetto si serve di impulsi per simulare gli spazi acustici. I risultati sono incredibilmente realistici.

Le sorgenti di file di impulsi possono essere materiale audio registrato per un particolare ambiente o raccolte di impulsi disponibili online. Per risultati ottimali, i file di impulsi devono essere file non compressi a 16 o 32 bit che corrispondono alla frequenza di campionamento del file audio. La lunghezza dell’impulso non dovrebbe superare i 30 secondi. Per la progettazione audio, provate diverse sorgenti audio per produrre effetti particolari basati su convoluzioni.

Nota:

poiché l’effetto Riverbero convulazione richiede una significativa elaborazione, potreste udire clic e pop durante la visualizzazione in anteprima su sistemi più lenti. Questi artefatti scompariranno dopo l’applicazione dell’effetto.

Impulso

Specifica un file che simula uno spazio acustico. Fate clic su Carica per aggiungere un file di impulsi personalizzato in formato WAV o AIFF.

Mix

Controlla il rapporto del suono originale (sorgente) rispetto a quello con il riverbero (elaborato).

Dimensioni stanza

Specifica una percentuale dello spazio totale definito dal file impulso. Maggiore è la percentuale, più lungo sarà il riverbero.

Smorzamento BF

Riduce le componenti a bassa frequenza e con elevata intensità dei bassi nel riverbero, evitando la confusione e producendo un suono più chiaro e meglio articolato.

Smorzamento AF

Riduce le componenti ad alta frequenza e transitorie nel riverbero, evitando la durezza e producendo un suono più caldo e ricco.

Ritardo iniziale

Determina il tempo in millisecondi impiegato dal riverbero per raggiungere l’ampiezza massima. Per produrre il suono più naturale possibile, specificate un breve ritardo iniziale compreso tra 0 e 10 millisecondi. Per realizzare effetti speciali interessanti, specificate un ritardo iniziale lungo 50 millisecondi o più.

Larghezza

Controlla l’estensione stereo. Un’impostazione pari a 0 produce un segnale di riverbero mono.

Guadagno

Accresce o attenua l’ampiezza dopo l’elaborazione.

Effetto Riverbero completo

L’effetto Riverbero > riverbero completo si basa sulla convulazione ed evita la presenza di suoni metallici o artificiali in generale.

Questo effetto offre alcune opzioni straordinarie: Percezione, la quale simula le irregolarità delle stanze, Posizione sinistra/destra, la quale esegue il decentramento della sorgente, Dimensioni stanza e Dimensione, le quali consentono di simulare realisticamente le stanze da personalizzare. Per simulare le superfici delle pareti e la risonanza, potete modificare l’assorbimento delle frequenze del riverbero usando un equalizzatore parametrico a tre bande nella sezione Colorazione.

Quando modificate le impostazioni di riverbero, questo effetto crea un file di impulsi temporaneo che simula l’ambiente acustico specificato. Questo file può raggiungere dimensioni di diversi megabyte e la sua elaborazione può richiedere alcuni secondi; pertanto, l’ascolto di un’anteprima può richiedere una certa attesa. I risultati finali, tuttavia, sono incredibilmente realistici e facili da personalizzare.

Nota:

l’effetto Riverbero completo richiede risorse di elaborazione maggiori; per un uso multitraccia in tempo reale, effettuate il pre-rendering di questo effetto o sostituitelo con Riverbero da studio. (Consultate Pre-rendering degli effetti traccia per migliorare le prestazioni).

Impostazioni riverbero

Tempo decadimento

Consente di specificare la durata (in millisecondi) del decadimento del riverbero a 60 dB. Tuttavia, a seconda dei parametri di colorazione, alcune frequenze potrebbero richiedere più tempo per decadere a 60 dB, mentre altre potrebbero decadere più velocemente. Valori più elevati producono code di riverbero più lunghe, ma richiedono anche tempi di elaborazione maggiori. Il limite effettivo è di circa 6.000 millisecondi (pari a una coda di 6 secondi), ma la coda effettivamente generata è molto più lunga, per consentire il decadimento nel livello di rumore di fondo.

Tempo ritardo iniziale

Consente di specificare il tempo in millisecondi impiegato dal riverbero per raggiungere l’ampiezza massima. In genere i riverberi si accumulano rapidamente e quindi decadono molto più lentamente. Possono essere creati effetti interessanti con tempi di ritardo iniziale estremamente lunghi di 400 o più millesimi di secondo.

Diffusione

Consente di controllare la velocità di accumulo dell’eco. I valori di diffusione elevati (superiori a 900 millisecondi) producono riverberi molto uniformi, senza echi distinti. I valori inferiori producono invece echi più distinti perché la densità iniziale dell’eco è minore, ma cresce lungo la durata della coda di riverbero.

Suggerimento: potete ottenere interessanti effetti di rimbalzo dell’eco impostando valori di diffusione bassi e valori di percezione alti. Con code di riverbero più lunghe, se si utilizzano valori bassi per Diffusione e abbastanza bassi per Percezione si ottiene l’effetto di uno stadio da calcio o simile ambiente.

Percezione

Simula le irregolarità nell’ambiente (oggetti, pareti, stanze adiacenti e così via). Valori bassi creano un riverbero che decresce in modo uniforme, senza increspature. Valori più alti producono echi maggiormente distinti (provenienti da posizioni diverse).

Suggerimento: se un riverbero è troppo uniforme, può risultare innaturale. Valori di Percezione fino a circa 40 consentono di simulare le variazioni tipiche di una stanza.

Dimensioni stanza

Imposta il volume della stanza virtuale, misurato in metri cubi. Più grande è la stanza, più lungo sarà il riverbero. Utilizzate questo controllo per creare stanze virtuali di qualsiasi dimensioni, da pochi metri quadrati fino a imponenti arene.

Dimensione

Consente di specificare il rapporto tra la larghezza (da sinistra a destra) e la profondità (dalla parte anteriore a quella posteriore) della stanza. Viene quindi calcolata un’altezza sonoricamente adeguata, inserita come Dimensioni effettive della stanza nella parte inferiore della finestra di dialogo. In genere, le stanze con rapporti larghezza-profondità compresi tra 0,25 e 4 producono i riverberi migliori.

Posizione sinistra/destra (solo audio stereo)

Consente di decentrare le riflessioni iniziali: selezionate Includi diretto nella sezione Livello di output per collocare nella stessa posizione il segnale originale. Si possono ottenere effetti molto gradevoli con cantanti leggermente decentrati, circa 5-10% a sinistra o destra.

Taglio Passaggio alte

Impedisce la perdita di suoni a bassa frequenza (fino a 100 Hz), come quelli prodotti da un basso o una batteria. Questi suoni possono essere eliminati gradualmente quando sono utilizzate stanze di piccole dimensioni, se le riflessioni iniziali vengono mixate con il segnale originale. Specificate una frequenza superiore a quella del suono che desiderate mantenere. Le impostazioni ottimali sono in genere comprese tra 80 e 150 Hz. Se l’impostazione di taglio è troppo alta, potreste non ottenere un’immagine realistica delle dimensioni della stanza.

Imposta riverbero in base alle dimensioni della stanza

Imposta i tempi di decadimento e ritardo iniziale in base alle dimensioni di stanza specificate, in modo da produrre un riverbero più realistico. Se necessario, potete regolare i tempi di decadimento e ritardo iniziale.

Opzioni Colorazione

Nota:

Per regolare visivamente le opzioni Colorazione, trascinate direttamente nel grafico.

Frequenza

Consente di specificare la frequenza d’angolo low shelf e high shelf o la frequenza centrale per la banda centrale. Per ottenere, ad esempio, un riverbero più caldo, abbassate la frequenza high shelf riducendone al contempo anche il guadagno.

Guadagno

Consente di incrementare o attenuare il riverbero in diversi intervalli di frequenza.

Suggerimento: per enfatizzare leggermente l’audio, incrementate le frequenze di riverbero attorno alla frequenza naturale di un elemento sonoro chiave. Ad esempio, per la voce di un cantante incrementate le frequenze da 200 Hz a 800 Hz per migliorare la risonanza in tale intervallo.

Q

Consente di impostare la larghezza della banda media. I valori più alti incidono su una gamma più ristretta di frequenze, mentre quelli più bassi incidono su una gamma più ampia.

Suggerimento: per ottenere una risonanza distinta, utilizzate valori superiori a 10. Per incrementare o tagliare un ampio intervallo di frequenze, usate valori inferiori, come ad esempio 2 o 3.

Decadimento

Consente di specificare il tempo (in millesimi di secondo) di decadimento del riverbero prima dell’applicazione della curva Colorazione. Si ottengono buoni risultati con valori fino a 700. Per riverberi più colorati, utilizzate impostazioni più basse, ad esempio tra 100 e 250.

Opzioni Livello di output

Sorgente

Consente di controllare il livello del segnale originale incluso nel riverbero. Con valori bassi potete creare un suono distante. Con un livello elevato (prossimo a 100%) e livelli bassi di riverbero e riflessioni potete invece creare una sensazione di vicinanza alla sorgente.

Riverbero

Consente di controllare il volume del livello denso di riverberante. La percezione di distanza dipende dall’equilibrio tra i suoni sorgente e riverberante.

Riflessioni iniziali

Consente di controllare la percentuale di echi iniziali che raggiungono per primi l’orecchio e che contribuiscono a dare un’idea delle dimensioni globali della stanza. Un valore troppo alto può produrre un suono artificiale, mentre un valore troppo basso può far perdere le indicazioni percepibili delle dimensioni della stanza. Un buon punto di partenza è rappresentato dalla metà del volume del segnale originale.

Includi diretto

Effettua un leggero scostamento di fase dei canali sinistro e destro del segnale originale in base alla posizione delle riflessioni iniziali (impostata dall’opzione Posizione sinistra/destra nella scheda Riflessioni iniziali).

Somma input

Combina i canali di una forma d’onda stereo o surround prima dell’elaborazione. Selezionate questa opzione per un’elaborazione più rapida e deselezionatela per ottenere invece un effetto di riverbero più intenso.

Effetto Riverbero

L’effetto Riverbero > Riverbero simula spazi acustici mediante un’elaborazione basata su convulazione. Può ricreare ambienti acustici o atmosfere e riprodurre il suono, ad esempio, all’interno di un armadio, in una doccia, in una sala da concerto o in un ampio anfiteatro. Gli echi possono essere così ravvicinati che la coda del riverbero di un segnale decade uniformemente nel tempo, in modo da creare un suono caldo e naturale. Se necessario, potete regolare il valore Tempo ritardo iniziale per conferire un senso di dimensione dell’ambiente.

Rispetto all’effetto Riverbero, l’effetto Riverbero completo fornisce un numero maggiore di opzioni e capacità di rendering audio migliori. Per eseguire piccole regolazioni, tuttavia, può essere preferibile usare le opzioni ridotte dell’effetto Riverbero.

Nota:

l’effetto Riverbero richiede risorse di elaborazione maggiori; per un uso multitraccia in tempo reale, effettuate il pre-rendering di questo effetto o sostituitelo con Riverbero da studio. (Consultate Pre-rendering degli effetti traccia per migliorare le prestazioni).

Tempo decadimento

Consente di specificare il tempo (in millesimi di secondo) necessario al riverbero per decadere all’infinito (circa -96 dB). Scegliete valori inferiori a 400 per stanze piccole, valori tra 400 e 800 per stanze medie e valori superiori a 800 per ambienti molto grandi come ad esempio sale da concerto. Per creare code di riverbero per un enorme anfiteatro, ad esempio, specificate 3.000 millisecondi.

Suggerimento: per simulare ambienti caratterizzati sia da echi che da riverbero, usate prima l’effetto Eco per stabilire le dimensioni dell’ambiente e quindi usate l’effetto Riverbero per rendere più naturale il suono. Un tempo di decadimento di soli 300 millesimi di secondo può aggiungere spaziosità percepita al suono originale.

Tempo ritardo iniziale

Consente di specificare il tempo in millisecondi impiegato dal riverbero per raggiungere l’ampiezza massima. Se il valore Tempo decadimento è ridotto, anche il valore Tempo ritardo iniziale deve essere ridotto. In genere, con un valore pari a circa il 10% del Tempo decadimento si ottiene un effetto realistico. Tuttavia potete creare effetti interessanti utilizzando un valore Tempo ritardo iniziale più lungo con un Tempo decadimento più breve.

Diffusione

Simula l’assorbimento naturale, riducendo le alte frequenze con il decadimento del riverbero. Tempi di assorbimento più rapidi simulano stanze con molte persone, mobilio e tappeti, ad esempio locali notturni e teatri. Tempi più lenti (oltre 1.000 millisecondi) simulano ampie sale quali auditorium, in cui sono prevalenti le alte frequenze.

Percezione

Cambia le caratteristiche delle riflessioni in una stanza. I valori più bassi generano un riverbero più uniforme, senza tanti echi distinti. I valori più alti simulano stanze più ampie, provocano una variazione più consistente nelle ampiezze del riverbero e aggiungono spaziosità creando riflessioni distinte nel tempo.

Suggerimento: con un’impostazione di Percezione pari a 100 e un Tempo decadimento di almeno 2.000 millisecondi si possono creare interessanti effetti tipo canyon.

Sorgente

Imposta la percentuale di audio sorgente da generare. Nella maggior parte dei casi, un’impostazione pari al 90% è adeguata. Per aggiungere una leggera spaziosità, impostate un valore Sorgente più elevato; per ottenere effetti speciali, impostate invece percentuali inferiori.

Elaborato

Imposta la percentuale di riverbero da generare. Per aggiungere a una traccia una leggera spaziosità, mantenete la percentuale Elaborato inferiore alla percentuale Sorgente. Per simulare una maggiore distanza dalla sorgente audio, aumentate la percentuale Elaborato.

Somma input

Combina i canali di una forma d’onda stereo o surround prima dell’elaborazione. Selezionate questa opzione per un’elaborazione più rapida e deselezionatela per ottenere invece un effetto di riverbero più intenso.

Riverbero da studio, effetto

Come gli altri riverberi, l’effetto Riverbero > Riverbero da studio simula spazi acustici. Tuttavia, è più rapido e richiede un minore consumo di risorse di elaborazione rispetto ad altri riverberi, in quanto è basato sulla convolazione. Di conseguenza, consente di apportare modifiche in tempo reale nell’editor multitraccia in modo rapido ed efficace, senza alcuna necessità di pre-rendering degli effetti su una traccia.

Dimensioni stanza

Imposta le dimensioni della stanza.

Decadimento

Regola la quantità di decadimento del riverbero in millisecondi.

Riflessioni iniziali

Controlla la percentuale di echi che raggiungono per primi l’orecchio, creando una sorta di consapevolezza delle dimensioni globali della stanza. Un valore troppo alto può produrre un suono artificiale, mentre un valore troppo basso può far perdere le indicazioni dell’audio sulle dimensioni della stanza. Un buon punto di partenza è rappresentato dalla metà del volume del segnale originale.

Larghezza stereo

Controlla l’estensione nei canali stereo. Con 0% si ottiene un segnale di riverbero mono mentre con 100% si ottiene la massima separazione stereo possibile.

Taglio alte frequenze

Specifica la frequenza massima alla quale può verificarsi un riverbero.

Taglio basse frequenze

Specifica la frequenza minima alla quale può verificarsi un riverbero.

Smorzamento

Regola la quantità di attenuazione applicata nel tempo alle alte frequenze del segnale di riverbero. Le percentuali più alte creano maggiore smorzamento, per un tono del riverbero più caldo.

Diffusione

Simula l’assorbimento del segnale riverberato quando viene riflesso da superfici quali tende e tappeti. Le impostazioni più basse creano più echi, mentre quelle più alte producono un riverbero più uniforme con meno echi.

Sorgente

Imposta la percentuale di audio sorgente da generare con l’effetto.

Elaborato

Imposta la percentuale di riverbero da generare.

Effetto Riverbero surround

L’effetto Riverbero > Riverbero surround viene prevalentemente usato per sorgenti 5.1, ma può anche produrre un effetto surround con sorgenti mono o stereo. Nell’editor forma d’onda scegliete Modifica > Converti tipo di campione per convertire un file mono o stereo in 5.1, quindi applicate l’effetto Riverbero surround. Nell’editor multitraccia, potete inviare tracce mono o stereo a un bus 5.1 o master con Riverbero surround.

Input, Centro

Determina la percentuale del canale centrale da includere nel segnale elaborato.

Input, LFE

Determina la percentuale di canale LFE da usare per accentuare il riverbero per gli altri canali. Al segnale LFE stesso non viene applicato il riverbero.

Nota: l’effetto inserisce sempre il 100% dei canali surround sinistro, destro e posteriore.

Impulso

Specifica un file che simula uno spazio acustico. Fate clic su Carica per aggiungere un file di impulsi personalizzato a 6 canali in formato WAV o AIFF.

Dimensioni stanza

Specifica una percentuale dello spazio totale definito dal file impulso. Maggiore è la percentuale, più lungo sarà il riverbero.

Smorzamento BF

Riduce le componenti a bassa frequenza e con elevata intensità dei bassi nel riverbero, evitando la confusione e producendo un suono più chiaro e meglio articolato.

Smorzamento AF

Riduce le componenti ad alta frequenza e transitorie nel riverbero, evitando la durezza e producendo un suono più caldo e ricco.

Ritardo iniziale

Determina il tempo in millisecondi impiegato dal riverbero per raggiungere l’ampiezza massima. Per produrre il suono più naturale possibile, specificate un breve ritardo iniziale compreso tra 0 e 10 millisecondi. Per realizzare effetti speciali interessanti, specificate un ritardo iniziale lungo 50 millisecondi o più.

Larghezza anteriore

Controlla l’estensione stereo nei tre canali anteriori.

Un’impostazione pari a 0 produce un segnale di riverbero mono.

Larghezza surround

Controlla l’ampiezza stereo tra i canali surround posteriori (sinistra e destra).

Liv. elab. C

Controlla la quantità di riverbero aggiunto al canale centrale. Poiché questo canale contiene in genere l’audio dei dialoghi, dovrebbe avere un riverbero inferiore.

Bil. S/D

Controlla il bilanciamento sinistra/destra per gli altoparlanti anteriori e posteriori. Con il valore 100 il riverbero viene generato solo a sinistra e con -100 solo a destra.

Bil. A/P

Controlla il bilanciamento anteriore/posteriore per gli altoparlanti a sinistra e destra. Con il valore 100 il riverbero viene generato solo per gli altoparlanti anteriori e con -100 solo per quelli posteriori.

Mix elab/sorg

Controlla il rapporto del suono originale (sorgente) rispetto a quello con il riverbero (elaborato). Un’impostazione pari a 100 produce solo riverbero.

Guadagno

Accresce o attenua l’ampiezza dopo l’elaborazione.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online