Versioni 2014 di Adobe Audition CC
Creative_Cloud_mnemonic_RGB_128px

È disponibile un aggiornamento di Audition CC

Per ulteriori informazioni, consultate il Riepilogo delle nuove funzioni.


Questo articolo contiene informazioni sulle nuove funzioni di questa versione di Adobe Audition.

Audition CC 2014.2 | Dicembre 2014

Con la release di dicembre 2014 di Audition CC sono stati corretti alcuni bug e potenziali problemi di blocco dell’applicazione. Per ulteriori informazioni, leggete questo articolo.

Nota:

Le app Adobe Creative Cloud si basano ora sul sistema operativo per decodificare o codificare i formati audio Dolby Digital e Dolby Digital Plus. Adobe non fornisce più le librerie Dolby native con i prodotti Creative Cloud.

Per informazioni su come questa modifica influisce sulla riproduzione di audio Dolby nel prodotto, consultate Supporto nativo del sistema operativo per Dolby.

Audition CC 2014.1 | Ottobre 2014

La release di ottobre 2014 di Adobe Audition CC offre un’interfaccia utente aggiornata con supporto per schermo HiDPI, un Livellatore volume discorso migliorato, supporto per MediaCore e molto altro ancora.

Continuate a leggere per ulteriori informazioni sulle nuove funzioni.

Interfaccia utente aggiornata con supporto per schermo HiDPI

L’interfaccia utente di Audition è stata perfezionata e aggiornata per offrire un’esperienza migliorata su dispositivi diversi, grazie anche al supporto per display HiDPI ad alta risoluzione per Windows 8.1.

Grazie al supporto per schermi HiDPI, Audition fornisce un'interfaccia utente ad alta risoluzione che consente una visualizzazione più nitida di testo, icone e altri elementi dell'interfaccia utente. Adobe Audition supporta anche fattori di ridimensionamento della risoluzione, che consentono di ridimensionare gli elementi dell'interfaccia utente garantendo la massima chiarezza e leggibilità.

Livellamento del volume del discorso migliorato

La nuova opzione Intervallo dinamico di destinazione di Audition offre un controllo migliore sul livellamento del volume del contenuto parlato.

Nelle versioni precedenti di Audition, amplificando il discorso venivano amplificati anche tutti i rumori di fondo. L'intervallo dinamico di destinazione consente di ridurre al minimo i rumori di fondo quando amplificate e regolate solo il livello del discorso.

L’opzione Intervallo dinamico di destinazione è disponibile in Effetti > Ampiezza e compressione > Livellatore volume discorso.

Per risultati ottimali per la maggiore parte dei contenuti, specificate un valore per l’intervallo dinamico di destinazione compreso tra -45 e -60 dB.

Note importanti

  • specificando un valore di parametro più alto (fino a -80 dB) si può ridurre notevolmente il rumore di fondo, ma viene applicata un’entità minore di livellamento e amplificazione del discorso.
  • Specificando un valore di parametro più basso (fino a -30 dB) si applica un livellamento del discorso migliore, ma si amplifica il rumore di fondo.
SpeechVolumeLeveler

Prestazioni video migliorate e supporto formato espanso

Audition ora è un client MediaCore nativo e quindi offre supporto esteso dei formati per file video, tempi di caricamento più rapidi e riproduzione del contenuto video migliorata.

Questo supporto elimina la dipendenza di Audition da Dynamic Link Media Server (DLMS) per l’esportazione e l’importazione di video.

Audition ora può importare ed esportare qualsiasi formato supportato dai plug-in di terze parti MediaCore. I nuovi formati supportati includono file MXF, ARRIRAW e l'anteprima di Soundbooth ASND.

Supporto avanzato per le registrazioni audio in loco

Audition è ora in grado di leggere, modificare e generare metadati iXML.

I metadati iXML vengono generalmente acquisiti dai dispositivi di registrazione audio o dai software di registrazione audio on-location come ad esempio Metacorder per Mac. Un'importante funzione dei metadati iXML è la capacità di selezionare e contrassegnare le registrazioni migliori e di registrare note su set.

Nota:

iXML è uno standard aperto per i metadati audio di posizione. Il formato iXML supporta dati quali Nome progetto, Scena, Registrazione, Nastro e dati di Codice di tempo, così come commenti personalizzati.

Altri miglioramenti

Anteprima dei progetti Soundbooth con estensione ASND in Adobe Audition

Ora è possibile visualizzare l'anteprima dei file di progetto Soundbooth nel formato Adobe Sound Document (ASND) direttamente in Audition CC. Questa funzione è legata al funzionamento di Premiere Pro, After Effects e Flash Pro poiché consente di importare l'anteprima mixdown nella forma d'onda o in timeline multitraccia.

Supporto nativo esteso per file video

Adobe Premiere Pro CC offre un supporto nativo per file multimediali e consente di modificare i principali formati di video, immagini e audio in modalità nativa. La release 2014.1 di Audition CC supporta tutti i formati video nativi supportati da Premiere Pro.  

Audition CC 2014 | Giugno 2014

Video: panoramica delle nuove funzioni

Video: panoramica delle nuove funzioni
Durin Gleaves offre una panoramica delle nuove funzioni di Audition CC.
Durin Gleaves

Funzioni multitraccia ottimizzate

Video di 1 minuto: miglioramenti apportati alla funzione multitraccia

Video di 1 minuto: miglioramenti apportati alla funzione multitraccia
Maxim Jago

L’interfaccia utente di Audition è stata migliorata e consente ora di lavorare con maggiore efficienza con i progetti multitraccia. Grazie a diversi miglioramenti visivi, come visibilità migliore, riduzione delle tracce su cui non si sta lavorando e colori casuali assegnati a specifiche tracce, risulta più facile lavorare su progetti audio complessi. 

Maggiore visibilità delle tracce selezionate

Nelle versioni precedenti di Audition, non vi era molto contrasto tra il colore delle forme d’onda della clip e quello delle tracce selezionate.

Audition offre ora maggiore contrasto tra una forma d’onda e lo sfondo della traccia audio selezionata. Aumentando il contrasto di una traccia selezionata, la visibilità del contenuto della clip può essere ulteriormente migliorata.

HighContrastClip
Elevato contrasto tra clip e sfondo della traccia

A. attivato B. disattivato 

Il maggiore contrasto tra la clip e lo sfondo della traccia consente di riconoscere a colpo d’occhio le clip selezionate.

SelectedUnselectedClips
A. Clip non selezionate B. Clip selezionata 

Per impostazione predefinita, Audition visualizza con contrasto elevato le clip e lo sfondo della traccia. Tuttavia, potete disattivare questa funzione dalla finestra di dialogo Preferenze. Deselezionate l’opzione Visualizza clip e sfondo traccia ad elevato contrasto nella categoria Aspetto.

Colori casuali assegnati alle nuove tracce

Per distinguere facilmente le diverse tracce di un progetto, Audition assegna colori di traccia in modo casuale.

Quando aggiungete nuove tracce in Audition, a ogni traccia viene assegnato un colore diverso. Audition genera un colore diverso per ogni nuova traccia assegnando un valore di tonalità casuale compreso tra 0 e 360.

Alla prima traccia viene assegnato il colore verde standard di Audition (con tonalità 153), quindi a tutte le altre tracce vengono assegnati colori diversi.  

RandomTrackColor
A. Verde standard per la prima traccia B. Colori casuali per tutte le altre tracce 

Questa funzione è attivata per impostazione predefinita. Potete disattivarla dalla finestra di dialogo Preferenze. Deselezionate l’opzione Colore delle tracce casuale nella categoria Aspetto.

Per cambiare il colore assegnato in modo casuale a una clip, fate clic con il pulsante destro del mouse (Win) o tenendo premuto il tasto Ctrl (Mac) sull’intestazione della traccia e selezionate Colore della traccia. Fate clic sul colore desiderato nel selettore colore.

Riduzione delle tracce

Se nel progetto sono presenti tracce sulle quali non state attualmente lavorando e che desiderate nascondere, potete ridurle. Le tracce ridotte sono impostate su altezza minima e bloccate, per impedirne il ridimensionamento durante operazioni di zoom. Questa funzione è particolarmente utile quando si deve lavorare su progetti grandi e complessi.

MinimizeTrack
A. Tracce ridotte B. Traccia con dimensioni originali 

Per ridurre una traccia, selezionatela nell’editor multitraccia e selezionate Multitraccia > Traccia > Riduci traccia selezionata. Potete anche usare la scelta rapida da tastiera Maiusc + \ (Win e Mac).

Per ripristinare una traccia ridotta alla sua altezza originale, selezionate Multitraccia > Traccia > Ripristina traccia selezionata ridotta. Potete anche usare la scelta rapida da tastiera Ctrl + Maiusc + \ (Win) o Comando + Maiusc + \ (Mac).

Miniature delle tracce nella barra di navigazione verticale

La barra di scorrimento verticale è stata riprogettata come barra di navigazione e consente di spostarsi rapidamente tra più tracce.

Ogni traccia nella barra di navigazione verticale è rappresentata dal relativo colore, utile ausilio visivo per le operazioni di trascinamento o modifica delle tracce. Questa funzione è comoda quando si lavora con molte tracce e si devono confrontare le modifiche tra tracce diverse.

Per ingrandire una traccia, fate clic con il pulsante destro del mouse (Win) o tenendo premuto il tasto Ctrl (Mac) nella barra di navigazione verticale e trascinate per ingrandire all’intervallo selezionato. Ripete questa operazione per aumentare ulteriormente il fattore di zoom. Per ridurre completamente lo zoom, fate clic sul pulsante Zoom out completo nel pannello Editor.

VerticalTrackColorThumbnails
A. Miniature delle tracce nella barra di scorrimento verticale 

Per impostazione predefinita, Audition visualizza le miniature delle tracce nella barra di navigazione verticale. Potete disattivare questa funzione dalla finestra di dialogo Preferenze. Deselezionate Visualizza miniature delle tracce nella barra di navigazione verticale nella categoria Aspetto.

Personalizzazione dei canali

Per supportare diversi formati e configurazioni surround, Audition consente di aggiungere nuovi canali audio personalizzati quando si crea un file audio.  

I canali personalizzati vengono solitamente utilizzati nell’audio per cinema, trasmissione e video game. Ad esempio, per l’audio destinato alla trasmissione sono necessari otto canali: un mix 5.1 (L, R, C, LFE, sS, sD) e due canali aggiuntivi. I canali aggiuntivi variano in base all’emittente. Audition consente di personalizzare tali canali in base alle esigenze dell’emittente.

  1. Selezionate File > Nuovo > File audio.

  2. Nella finestra di dialogo Nuovo file audio, specificate il nome file, la frequenza di campionamento e la profondità di bit. Per Canali selezionate Personale.

  3. Nella finestra di dialogo Layout canale audio personalizzato, immettete la descrizione dei canali e specificatene i formati. È possibile aggiungere fino a 32 nuovi canali.

Nota:

Non è possibile creare canali personalizzati per le sessioni multitraccia.

Miglioramenti per l’ottimizzazione dell’esperienza di montaggio

Suddividere le clip con la testina di riproduzione

Audition consente ora di suddividere tutte le clip che si trovano sotto la testina di riproduzione, senza doverle selezionare. Selezionate Clip > Dividi tutte le clip sotto la testina di riproduzione.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online