Guida utente Annulla

Convalida delle firme digitali

  1. Guida utente di Acrobat
  2. Introduzione ad Acrobat
    1. Accesso ad Acrobat da desktop, dispositivi mobili, Web
    2. Novità in Acrobat
    3. Scelte rapide da tastiera
    4. Requisiti di sistema
  3. Area di lavoro
    1. Nozioni di base sull’area di lavoro
    2. Apertura e visualizzazione di documenti PDF
      1. Apertura di documenti PDF
      2. Navigazione all’interno delle pagine PDF
      3. Visualizzazione delle preferenze PDF
      4. Regolazione della visualizzazione dei documenti PDF
      5. Abilitare l’anteprima con miniature dei PDF
      6. Visualizzare i PDF nel browser
    3. Operazioni con gli account di archiviazione online
      1. Accedere ai file da Box
      2. Accedere ai file da Dropbox
      3. Accedere ai file da OneDrive
      4. Accedere ai file da SharePoint
      5. Accedere ai file da Google Drive
    4. Acrobat e macOS
    5. Notifiche di Acrobat
    6. Griglie, guide e misure nei PDF
    7. Testo asiatico, cirillico e da destra a sinistra nei PDF
  4. Creare PDF
    1. Panoramica sulla creazione di file PDF
    2. Creare file PDF con Acrobat
    3. Creare file PDF con PDFMaker
    4. Utilizzo della stampante Adobe PDF
    5. Convertire pagine Web in file PDF
    6. Creare file PDF con Acrobat Distiller
    7. Impostazioni di conversione Adobe PDF
    8. Font PDF
  5. Modifica dei file PDF
    1. Modificare il testo nei file PDF
    2. Modificare immagini o oggetti in un file PDF
    3. Ruotare, spostare, eliminare e rinumerare le pagine dei PDF
    4. Modificare le scansioni PDF
    5. Migliorare le foto di documenti acquisiti con la fotocamera del dispositivo mobile
    6. Ottimizzazione dei file PDF
    7. Metadati e proprietà del PDF
    8. Link e allegati nei PDF
    9. Livelli PDF
    10. Miniature di pagine e segnalibri nei file PDF
    11. Azione guidata (Acrobat Pro)
    12. File PDF convertiti in pagine Web
    13. Impostazione dei file PDF per una presentazione
    14. Articoli PDF
    15. PDF geospaziali
    16. Applicazione di azioni e script ai file PDF
    17. Cambiare il font predefinito per l’aggiunta di testo
    18. Eliminare delle pagine da un file PDF
  6. Scansione e riconoscimento dei caratteri (OCR)
    1. Acquisire documenti in PDF
    2. Migliorare le foto di documenti
    3. Risoluzione di problemi di scansione quando si utilizza Acrobat
  7. Moduli
    1. Nozioni di base sui moduli PDF
    2. Creare un modulo da zero in Acrobat
    3. Creare e distribuire moduli PDF
    4. Compilare i moduli PDF
    5. Proprietà dei campi modulo PDF
    6. Compilare e firmare moduli PDF
    7. Impostazione dei pulsanti di azione nei moduli PDF
    8. Pubblicazione di moduli PDF per Web interattivi
    9. Nozioni di base sui campi modulo PDF
    10. Campi modulo PDF per codici a barre
    11. Raccogliere e gestire i dati dei moduli PDF
    12. La funzione Tracker moduli
    13. Aiuto per i moduli PDF
    14. Inviare moduli PDF ai destinatari tramite e-mail o server interno
  8. Combinazione di file
    1. Unire più file in un singolo PDF
    2. Ruotare, spostare, eliminare e rinumerare le pagine dei PDF
    3. Aggiungere intestazioni, piè di pagina e numerazione Bates ai file PDF
    4. Ritagliare le pagine PDF
    5. Aggiungere filigrane ai file PDF
    6. Aggiungere sfondi ai file PDF
    7. Utilizzare i file contenuti in un portfolio PDF
    8. Pubblicare e condividere i portfolio PDF
    9. Panoramica sui portfolio PDF
    10. Creare e personalizzare i portfolio PDF
  9. Condivisione, revisioni e aggiunta di commenti
    1. Condividere e tenere traccia dei file PDF online
    2. Annotare il testo da modificare
    3. Preparare la revisione di un PDF
    4. Avvio di una revisione PDF
    5. Hosting di revisioni condivise sui siti SharePoint o Office 365
    6. Partecipazione alla revisione di un PDF
    7. Aggiungere commenti ai file PDF
    8. Aggiunta di un timbro a un PDF
    9. Flussi di lavoro di approvazione
    10. Gestione dei commenti | Visualizzare, rispondere, stampare
    11. Importazione ed esportazione dei commenti
    12. Tracciamento e gestione delle revisioni PDF
  10. Salvataggio ed esportazione di PDF
    1. Salvataggio di un PDF
    2. Convertire un file PDF in Word
    3. Convertire un file PDF in JPG
    4. Convertire o esportare i file PDF in altri formati
    5. Opzioni per i formati file per l’esportazione PDF
    6. Riutilizzo dei contenuti dei file PDF
  11. Sicurezza
    1. Impostazione di protezione avanzata per i PDF
    2. Protezione dei documenti PDF tramite password
    3. Gestire gli ID digitali
    4. Protezione dei documenti PDF tramite certificati
    5. Apertura di PDF protetti
    6. Rimozione di contenuti riservati dai file PDF
    7. Impostazione delle policy di protezione per file PDF
    8. Scelta di un metodo di protezione per i PDF
    9. Avvisi di protezione all’apertura di un PDF
    10. Protezione dei PDF con Adobe Experience Manager
    11. Funzione Vista protetta per PDF
    12. Panoramica sulle funzioni di protezione in Acrobat e nei PDF
    13. JavaScript nei PDF come rischio alla sicurezza
    14. Allegati come rischi per la sicurezza
    15. Consentire o bloccare i link nei PDF
  12. Firme elettroniche
    1. Firmare documenti PDF
    2. Acquisire la firma sui dispositivi mobili per utilizzarla da qualsiasi posizione
    3. Inviare documenti per richiedere firme elettroniche
    4. Informazioni sulle firme certificate
    5. Firme basate su certificato
    6. Convalida delle firme digitali
    7. Adobe Approved Trust List
    8. Gestire le identità affidabili
  13. Stampa
    1. Operazioni di stampa PDF di base
    2. Stampa di opuscoli e portfolio PDF
    3. Impostazioni avanzate per la stampa di file PDF
    4. Stampare su PDF
    5. Stampa di file PDF a colori (Acrobat Pro)
    6. Stampa di file PDF con dimensioni personalizzate
  14. Accessibilità, tag e ridisposizione
    1. Creare e verificare l’accessibilità PDF
    2. Funzioni di accessibilità nei file PDF
    3. Strumento Ordine di lettura per file PDF
    4. Leggere i file PDF con funzioni di ridisposizione e accessibilità
    5. Modificare la struttura del documento mediante i pannelli Contenuto e Tag
    6. Creazione di file PDF accessibili
  15. Ricerca e indicizzazione
    1. Creazione di indici per i PDF
    2. Eseguire ricerche nei PDF
  16. Contenuti multimediali e modelli 3D
    1. Aggiungere audio, video e oggetti interattivi ai PDF
    2. Aggiunta di modelli 3D ai file PDF (Acrobat Pro)
    3. Visualizzazione di modelli 3D nei file PDF
    4. Interazione con i modelli 3D
    5. Misurazione di oggetti 3D nei file PDF
    6. Impostazione delle visualizzazioni 3D nei file PDF
    7. Abilitare i contenuti 3D nei PDF
    8. Aggiunta di contenuti multimediali ai file PDF
    9. Inserimento di commenti sulla grafica 3D nei file PDF
    10. Riproduzione di video, audio e formati multimediali nei file PDF
    11. Aggiungere commenti ai video
  17. Strumenti per la produzione di stampe (Acrobat Pro)
    1. Panoramica sugli strumenti per la produzione di stampe
    2. Indicatori di stampa e linee sottili
    3. Visualizzazione dell’anteprima dell’output
    4. Conversione della trasparenza
    5. Conversione dei colori e gestione degli inchiostri
    6. Applicazione dell’abbondanza al colore
  18. Verifica preliminare (Acrobat Pro)
    1. File compatibili con PDF/X-, PDF/A- e PDF/E-
    2. Profili di verifica preliminare
    3. Verifiche preliminari avanzate
    4. Verifica preliminare rapporti
    5. Visualizzare i risultati della verifica preliminare, gli oggetti e le risorse
    6. Intenti di output nei file PDF
    7. Correzione delle aree problematiche con lo strumento Verifica preliminare
    8. Automazione dell’analisi dei documenti con droplet o azioni di verifica preliminare
    9. Analisi dei documenti con lo strumento Verifica preliminare
    10. Controlli aggiuntivi con lo strumento Verifica preliminare
    11. Librerie di verifica preliminare
    12. Variabili di verifica preliminare
  19. Gestione del colore
    1. Mantenere i colori uniformi
    2. Impostazioni del colore
    3. Gestione del colore dei documenti
    4. Utilizzo dei profili colore
    5. Comprendere la gestione del colore

Prima di iniziare

Stiamo implementando una nuova esperienza del prodotto più intuitiva. Se questa schermata non corrisponde all’interfaccia che stai utilizzando, seleziona la guida per la tua esperienza attuale.

Nella nuova esperienza, gli strumenti si trovano sul lato sinistro della schermata.

Che cos’è una firma digitale?

Le firme digitali sono un metodo sicuro ed efficiente per firmare elettronicamente e autenticare i documenti, garantendo la loro autenticità e integrità. Utilizzando le firme digitali, è possibile firmare rapidamente e facilmente i documenti prevenendone la manomissione e la falsificazione.

Perché convalidare una firma digitale?

Quando ricevi un documento firmato, è consigliabile convalidarne la firma o le firme per verificare il firmatario e il contenuto firmato. A seconda della configurazione dell’applicazione, la convalida potrebbe essere applicata automaticamente. La validità della firma viene determinata controllando l’autenticità dello stato del certificato dell’ID digitale della firma e l’integrità del documento.

Per verificare l’autenticità, la convalida verifica se il certificato del firmatario o i relativi certificati principali sono considerati attendibili. La validità del certificato firmato viene verificata anche in base alle impostazioni di Acrobat o Acrobat Reader dell’utente.

Per verificare l’integrità del documento, la convalida verifica se il contenuto firmato è stato modificato dopo la firma. Se sono state apportate modifiche, la verifica garantisce che siano state consentite dal firmatario.

set-signature-preferences

Impostare le preferenze per la convalida delle firme digitali

È possibile impostare le preferenze di verifica in anticipo per assicurarsi che le firme digitali siano valide quando si apre un file PDF e i dettagli della verifica vengano visualizzati con la firma. Alla convalida delle firme digitali, sulla barra dei messaggi del documento viene visualizzata un’icona per lo stato della firma.

  1. Selezionare il menu hamburger (Windows®) o andare su File (macOS) > Preferenze.

  2. Nella finestra di dialogo Preferenze, in Categorie, selezionare Firme.

  3. Nella casella Verifica del pannello Firme digitali, selezionare Altro...

    set-digital-sign

  4. Nella finestra di dialogo “Preferenze di verifica della firma” che si apre, è possibile controllare le seguenti impostazioni:

    • Impostare la convalida automatica delle firme: con la casella di controllo Verifica firme quando il documento è aperto, Acrobat convalida automaticamente tutte le firme di un file PDF all’apertura del documento.
    • Impostare il comportamento della verifica: queste opzioni consentono di specificare i metodi per stabilire quale plug-in scegliere quando si esegue la verifica di una firma. Il plug-in appropriato viene spesso selezionato automaticamente. Rivolgersi all’amministratore di sistema per esigenze specifiche in merito ai plug-in per la convalida delle firme.
    • Verificare lo stato di revoca dei certificati: con la casella di controllo Controllo richiesta di revoca del certificato per avere esito positivo... selezionata, Acrobat verifica i certificati in base a un elenco di certificati esclusi durante la convalida. Se si deseleziona questa opzione, lo stato di revoca per le firme di Acrobat Approval verrà ignorato. Lo stato di revoca è sempre verificato per certificare le firme.
    • Usa marche temporali scadute: questa opzione è selezionata per impostazione predefinita. Utilizza l’orario specificato dalla marca temporale o incorporato nella firma, anche se il certificato di firma è scaduto. Se la casella di controllo viene deselezionata, Acrobat elimina le marche temporali scadute.
    • Impostare la verifica per tempo: per verificare il tempo di creazione della firma, è possibile selezionare le opzioni appropriate in “tempo di verifica” per controllare la marca temporale incorporata nella firma o per verificare il tempo corrente.
    • Aggiungere informazioni di verifica: selezionare le opzioni appropriate in “informazioni di verifica” per aggiungere informazioni di verifica al PDF firmato o per avvisare l’utente quando le informazioni di verifica sono troppo grandi.
    • Configurare per l’attendibilità dei certificati principali nell’archivio certificati di Windows®: è possibile specificare se considerare attendibili tutti i certificati principali nell’archivio certificati di Windows® per:
      • Verifica firme: i certificati sono affidabili per la convalida delle firme di Acrobat Approval.
      • Verifica documenti certificati: i certificati sono affidabili per la convalida della firma di certificazione.

    Nota: la selezione di queste opzioni può compromettere la protezione.

Impostare il livello di affidabilità di un certificato

In Acrobat o Acrobat Reader, la firma di un documento certificato o firmato è valida se tra l’utente e il firmatario esiste una relazione affidabile. Il livello di affidabilità di un certificato indica le azioni per il quale il firmatario è ritenuto attendibile.

È possibile modificare le impostazioni di affidabilità dei certificati per consentire azioni specifiche. Ad esempio, è possibile modificare le impostazioni per abilitare il contenuto dinamico e JavaScript™ incorporato all’interno di un documento certificato.

  1. Accedere al menu hamburger (Windows) o al menu File (macOS) > Preferenze > Firme.

  2. Per Identità e certificati affidabili, selezionare Altro...

  3. Dal pannello a sinistra, selezionare Certificati affidabili.

    set-digital-id-certificates

  4. Selezionare un certificato dall’elenco e fare clic su Modifica affidabilità.

  5. Nella finestra di dialogo Modifica attendibilità certificato che si apre, selezionare uno dei seguenti elementi per considerare il certificato affidabile:

    • Utilizza questo certificato come fonte affidabile: un certificato fonte è un’autorità di origine di una catena di autorità di certificazione che ha emesso il certificato. Riconoscendo l’affidabilità della certificazione fonte, si rendono affidabili tutti i certificati emessi da tale autorità di certificazione.
    • Documenti o dati firmati: riconosce l’identità del firmatario.
    • Documenti certificati: rende affidabili i documenti in cui l’autore ha certificato il documento con una firma. Il firmatario viene ritenuto affidabile per la certificazione dei documenti e si accettano le azioni eseguite dal documento certificato.
      Quando è selezionata l’opzione “documenti certificati”, sono disponibili le seguenti opzioni:
      • Contenuto dinamico: permette a filmati, audio e altri elementi dinamici di essere riprodotti in un documento certificato.
      • JavaScript™ incorporato con privilegi elevati: permette a JavaScript™ privilegiato di essere incorporato nei file PDF da eseguire. I file JavaScript possono essere utilizzati in modo malintenzionato. È prudente selezionare questa opzione solo quando necessario per i certificati considerati affidabili.
      • Operazioni di sistema privilegiate: permette connessioni Internet, scripting tra domini, stampa non interattiva, riferimenti a oggetti esterni e operazioni di importazione/esportazione di metodologie su documenti certificati.
    Nota:

    Consentire JavaScript™ incorporato con privilegi elevati e Operazioni di sistema privilegiate solo per le fonti affidabili e con le quali si hanno stretti rapporti di lavoro. Ad esempio, utilizzare tali opzioni per il proprio datore di lavoro o fornitore di servizi.

  6. Selezionare OK.

Per ulteriori informazioni, consultare la guida alle firme digitali all’indirizzo www.adobe.com/go/acrodigsig_it.

Nota:

Per eseguire la maggior parte delle operazioni correlate alla firma, ad esempio l’aggiunta, la cancellazione e la convalida delle firme, è possibile fare clic con il pulsante destro del mouse su un campo firma nel pannello Firme. Tuttavia, in alcuni casi il campo firma viene bloccato dopo l’aggiunta della firma.

Accesso alla modalità anteprima per l’integrità del documento

Quando l’integrità del documento è critica per il flusso di lavoro della firma, è possibile attivare “Visualizza documenti in modalità anteprima” e quindi firmare il documento.Questa funzione analizza il documento per contenuti che possono alterare l’aspetto del documento e sopprimere tali contenuti per consentire di visualizzare e firmare il documento in uno stato statico e protetto.

Apponendo la firma in modalità anteprima, è possibile verificare se il documento contiene:

  • Qualsiasi contenuto dinamico o dipendenze esterne.
  • Tutti i costrutti, ad esempio campi modulo, contenuti multimediali o JavaScript™ che possono influire sull’aspetto. 

Dopo aver revisionato il report, è possibile contattare l’autore del documento in merito ai problemi elencati nel report.

  1. Accedere al menu hamburger (Windows) o al menu File (macOS) > Preferenze > Firme.

  2. Per la creazione e l’aspetto, selezionare Altro...

    set-sign-appearance

  3. Selezionare la casella di controllo Visualizza documenti in modalità anteprima.

  4. Nel PDF, selezionare il campo firma e selezionare Firma documento.

    Viene visualizzata la barra dei messaggi del documento con lo stato di conformità e le opzioni.

  5. Facoltativamente, nella barra dei messaggi del documento, selezionare Visualizza rapporto (se disponibile) e selezionare ciascun elemento nell’elenco per visualizzare i dettagli. Al termine, chiudere la finestra di dialogo Rapporto firma PDF.

  6. Se si è soddisfatti dello stato di conformità del documento, nella barra dei messaggi del documento, selezionare Firma documento e aggiungere la firma digitale.

  7. Salvare il PDF con un nome differente rispetto al file originale, quindi chiudere il documento senza apportare ulteriori modifiche.

Certificare un PDF

La certificazione di un PDF significa approvarne il contenuto e specificare quali modifiche sono consentite al documento per rimanere certificato. Ad esempio, un ente governativo crea un modulo con campi firma e lo certifica, consentendo agli utenti di modificare solo i campi modulo e firmare il documento. La rimozione di pagine o l’aggiunta di commenti comporterà la perdita dello stato certificato.

Una firma di certificazione può essere applicata solo se il PDF non presenta altre firme. Queste firme possono essere visibili o invisibili e un’icona a forma di nastro blu nel pannello Firme conferma una firma di certificazione valida. L’aggiunta di una firma digitale di certificazione richiede un ID digitale.

  1. Rimuovere eventuali contenuti che possano compromettere la sicurezza del documento, ad esempio JavaScript, azioni o contenuti multimediali incorporati.

  2. Dal menu Tutti gli strumenti, selezionare Usa un certificato

  3. Dal menu a sinistra Usa un certificato, selezionare una delle seguenti opzioni:

    • Certifica (firme visibili): consente di porre una firma certificata in un campo di firma digitale esistente (se disponibile) o nella posizione che si sceglie.
    • Certifica (firme invisibili): certifica il documento, ma la firma viene visualizzata solo nel pannello firme.
  4. Seguire le istruzioni visualizzate per posizionare la firma (se applicabile), specificare un ID digitale e selezionare l’opzione Azioni consentite dopo la certificazione, se necessario.

    Nota:

    Se la modalità di anteprima è abilitata, selezionare Firma documento nella barra dei messaggi del documento.

  5. Salvare il PDF con un nome differente rispetto al file originale, quindi chiudere il documento senza apportare ulteriori modifiche. È consigliabile salvare il documento firmato con un nome diverso, in modo da conservare anche il documento originale non firmato.

Aggiungere una marca temporale a un documento

Acrobat consente agli utenti di aggiungere una marca temporale del documento a un PDF senza la necessità di una firma basata sull’identità. Per eseguire la marca temporale su un PDF, è necessario un server di marca temporale.Scopri come configurare un server di marca temporale.
Una marca temporale garantisce l’autenticità e l’esistenza di un documento in un tempo specifico ed è conforme allo standard ETSI 102 778 PDF Advanced Electronic (PAdES). 

  1. Aprire il documento al quale aggiungere una marca temporale.

  2. Dal menu Tutti gli strumenti, selezionare Usa un certificato.

  3. Dal menu a sinistra Usa un certificato, selezionare Marca temporale.

  4. Nella finestra di dialogo Selezionare il server di marca temporale predefinito, selezionare un server di marca temporale predefinito dall’elenco o aggiungere un nuovo server di marca temporale predefinito.

  5. Selezionare Avanti, quindi salvare il documento con la marca temporale.

Convalidare una firma digitale

Se lo stato della firma è sconosciuto o non verificato, convalidarlo manualmente per identificare il problema e trovare una soluzione potenziale. Se lo stato della firma non è valido, è necessario contattare il firmatario per risolvere il problema.

Per ulteriori informazioni sulle avvertenze relative alle firme e sulle firme valide e non valide, consultare la Guida alle firme digitali.

È possibile valutare la validità di una firma digitale e di una marca temporale controllandone le proprietà.

  1. Aprire il file PDF contenente la firma e fare clic su di essa.

    Nella finestra di dialogo Stato convalida firma viene descritta la validità della firma.

  2. Per ulteriori informazioni sulla firma e sulla marca temporale, selezionare Proprietà firma.

  3. Nella finestra di dialogo Proprietà firma, rivedere il Riepilogo validità che può mostrare uno dei seguenti messaggi:

    • La data e l’ora della firma sono relative all’orologio sul computer del firmatario: il tempo si basa sull’ora locale sul computer del firmatario.
    • La firma possiede una marca temporale: il firmatario ha utilizzato un server di marca temporale e le impostazioni locali indicano che è presente una relazione di affidabilità con tale server.
    • La firma possiede una marca temporale, ma questa non può essere verificata: la verifica della marca temporale richiede l’ottenimento del certificato del server di marca temporale nell’elenco di identità affidabili. Per effettuare tale verifica, rivolgersi all’amministratore di sistema.
    • La firma possiede una marca temporale ma questa è scaduta: Acrobat convalida una marca temporale in base al tempo corrente. Tale messaggio viene visualizzato se il certificato del firmatario della marca temporale scade prima dell’ora corrente. Per accettare una marca temporale scaduta, accedere al menu hamburger (Windows) o al menu Acrobat (macOS) > Preferenze > Firme > Verifica: Altro... nella finestra di dialogo Preferenze di verifica della firma, selezionare Usa marche temporali scadute. Viene visualizzato un messaggio di avviso durante la convalida delle firme con marche temporali scadute.
  4. Per dettagli sul certificato del firmatario, come impostazioni di affidabilità o limitazioni legali della firma, selezionare Mostra certificato firmatario nella finestra di dialogo Proprietà firma.

    Se il documento è stato modificato dopo la firma, controllare la versione firmata e confrontarla con quella corrente.

Rimuovere una firma digitale

Una firma digitale può essere rimossa esclusivamente dal firmatario e solo in un computer in cui è installato l’ID digitale utilizzato per la firma.

  • Per rimuovere una firma digitale, fare clic con il pulsante destro del mouse sul campo della firma e scegliere Cancella firma.
  • Per rimuovere tutte le firme digitali in un file PDF, dal pannello Firme, selezionare > Cancella tutte le firme.

Visualizzare le versioni precedenti di un documento con firma digitale

Ogni volta che si utilizza un certificato per firmare un documento, viene creata una versione firmata del PDF e salvata insieme al PDF originale. Le versioni salvate si trovano in un formato di sola aggiunta, il che significa che il PDF originale non può essere modificato. Il pannello firme consente di accedere a tutte le firme digitali e alle corrispondenti versioni.

Per visualizzare le versioni precedenti, aprire il pannello Firma e selezionare > Visualizza versione firmata.

La versione precedente viene aperta in un nuovo file PDF che riporta le informazioni sulla versione e il nome del firmatario sulla barra del titolo.Per tornare al documento originale, scegliere il nome del documento dal menu di Windows®.

Confrontare più versioni di un documento firmato

Dopo aver firmato un documento, è possibile visualizzare un elenco delle modifiche apportate dopo l’ultima versione.

Per confrontare le versioni precedenti, aprire il pannello Firme e selezionare la firma. Quindi, selezionare > Confronta la versione firmata con la versione corrente.

Una volta terminato, chiudere il documento temporaneo.

Considerare affidabile il certificato di un firmatario

Per rendere affidabile un certificato, è necessario aggiungerlo all’elenco di identità affidabili dell’utente in Gestione identità affidabili. Inoltre, il livello di affidabilità deve essere impostato manualmente. Gli utenti finali possono scambiare i certificati o aggiungerli direttamente dai documenti firmati e impostare i livelli di affidabilità. Tuttavia, le imprese possono richiedere ai dipendenti di convalidare le firme senza interventi manuali. Acrobat considera attendibili tutti i certificati firmati e certificati come ancoraggio di affidabilità. Gli amministratori possono quindi preconfigurare le installazioni client o consentire agli utenti finali di aggiungere un ancoraggio di affidabilità. Per ulteriori informazioni sull’affidabilità dei certificati, consultare Informazioni sulle firme basate su certificati.

Le firme digitali aggiunte utilizzando un certificato autofirmato non possono essere convalidate automaticamente da Adobe, poiché il certificato non è presente nell’elenco di identità affidabili utilizzato da Adobe per convalidare le firme. Un certificato autofirmato è un certificato generato dall’utente utilizzando un’applicazione di terze parti. Non sarà possibile convalidare manualmente la firma fino a quando il certificato non sarà stato confermato come affidabile da Adobe.Se si apre un file PDF di questo tipo, viene visualizzato un messaggio di avvertenza Almeno una firma presenta problemi.

Messaggio di avvertenza per la validità della firma

Attenzione:

Per motivi di sicurezza, Adobe sconsiglia di aggiungere un certificato autofirmato o qualsiasi altro certificato casuale all’elenco di identità affidabili di Adobe.

Per aggiungere all’elenco di identità affidabili di Adobe il certificato utilizzato per applicare la firma digitale, effettuare le seguenti operazioni:

  1. Aprire il pannello Firma.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sulla firma, quindi selezionare Mostra proprietà firma.

  3. Nella finestra di dialogo Proprietà firma, selezionare Mostra certificati firmatario.

    digital-signature-properties

  4. Nella finestra di dialogo Visualizzatore certificati, selezionare Affidabilità > Aggiungi a certificati affidabili.

    add-to-trusted-certificates

  5. Selezionare OK.

Firmare file PDF e componenti portfolio PDF

È possibile firmare i file PDF componenti all’interno di un portfolio PDF o firmare il portfolio PDF nella sua totalità. La firma di un PDF componente blocca le eventuali modifiche al PDF e ne protegge il contenuto. Dopo aver firmato i file PDF componenti, è possibile firmare tutto il portfolio PDF per finalizzarlo. In alternativa, è possibile firmare l’intero portfolio PDF per bloccare contemporaneamente i contenuti di tutti i PDF che lo compongono.

  • Per firmare un file PDF componente, consultare Firmare i PDF. Il PDF firmato viene salvato automaticamente nel portfolio PDF.

  • Per firmare un portfolio PDF nella sua totalità, apporre la firma al frontespizio (Visualizza > Portfolio > Frontespizio). Dopo aver firmato il portfolio PDF nella sua totalità, non è possibile aggiungere firme ai documenti componenti. Tuttavia, è possibile aggiungere altre firme al frontespizio.

Accesso digitale agli allegati ai PDF componenti

È possibile aggiungere firme agli allegati prima di firmare il frontespizio.Per effettuare questa operazione:

  1. Aprire il file PDF in una finestra separata.
  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’allegato e selezionare Apri file
  3. Per visualizzare le firme apposte sul portfolio PDF, spostarsi sul frontespizio in modo da visualizzare la barra dei messaggi del documento e il riquadro delle firme.

Visualizzare Portfolio PDF firmati e certificati

Un portfolio PDF firmato o certificato in modo corretto presenta una o più firme atte ad approvare e certificare il portfolio PDF medesimo. La firma più significativa è visualizzata nel badge firma nella barra degli strumenti. I dettagli relativi a tutte le firme sono visualizzati sul frontespizio.

  • Per visualizzare il nome dell’organizzazione o della persona responsabile della firma del portfolio PDF, posizionare il puntatore sul badge firma.

  • Per visualizzare i dettagli concernenti la firma visualizzata nel suddetto badge, fare clic su Badge firma. In questo modo, i dettagli sono visualizzati nel frontespizio e nel riquadro Firme a sinistra.

Se l’approvazione o la certificazione del portfolio PDF risultano non valide o presentano problemi, il badge firma mostra un’icona di avviso. Per visualizzare dei chiarimenti sul problema, posizionare il puntatore sul badge firma contrassegnato dall’icona di avviso. Le icone di avviso variano in base alla situazione specifica.

Per un elenco e una spiegazione di ciascun avviso, consultare la Guida alla firma digitale per amministratori.

Firme di dati XML

Acrobat e Acrobat Reader supportano le firme di dati XML utilizzate per firmare i dati nei moduli XFA (XML Forms Architectures). L’autore del modulo fornisce la firma XML, la convalida o le istruzioni di annullamento per gli eventi modulo, quali la pressione di un pulsante, il salvataggio del file o l’azione di invio.

Le firme di dati XML sono conformi allo standard W3C XML-Signature. Analogamente alle firme digitali dei PDF, quelle XML offrono integrità, autenticazione e non rifiuto nei documenti.

Le firme PDF presentano tuttavia più stati di verifica dei dati. Alcuni stati vengono richiamati quando un utente modifica il contenuto firmato del PDF. Al contrario, le firme XML dispongono unicamente di due stati di verifica dei dati, valido e non valido. Lo stato non valido viene richiamato quando un utente modifica il contenuto firmato dell’XML.

Convalida a lungo termine delle firme

La convalida della firma a lungo termine consente di verificare la validità della firma molto tempo dopo la firma del documento. Affinché sia possibile eseguire la convalida a lungo termine, è necessario che tutti gli elementi richiesti per la convalida della firma siano incorporati nel PDF firmato. Questi elementi possono essere incorporati durante la procedura di firma del documento o aggiunti successivamente.

Se alcune informazioni non sono incluse nel PDF, la firma può essere convalidata solo per un tempo limitato perché i certificati relativi alla firma scadono o vengono revocati. Quando un certificato scade, l’autorità emittente non ha più la responsabilità di fornire lo stato di revoca, rendendo la firma non verificabile.

Gli elementi necessari per la validità della firma includono la catena del certificato di firma, lo stato di revoca del certificato e possibilmente una marca temporale. Se questi elementi vengono incorporati durante la firma, la firma può essere convalidata senza richiedere risorse esterne.

Acrobat e Acrobat Reader possono incorporare gli elementi necessari se disponibili e l’autore del PDF deve abilitare i diritti di utilizzo per gli utenti di Acrobat Reader accedendo al menu hamburger (Windows) o al menu File (macOS) > Salva come altro > PDF esteso per Acrobat Reader.

Nota:

Per incorporare le informazioni di marca temporale, è necessario un server di marca temporale configurato correttamente. Inoltre, per l’ora di convalida della firma è necessario impostare un orario protetto andando su Preferenze > Protezione > Preferenze avanzate > scheda Verifica.

I certificati CDS possono aggiungere nel documento informazioni di verifica, quali revoca e marca temporale, senza richiedere alcuna configurazione da parte del firmatario. Tuttavia, per poter raccogliere le informazioni idonee, il firmatario deve essere online.

Aggiungere informazioni relative alla verifica al momento della firma

Per aggiungere informazioni di verifica durante la firma:

  1. Verificare che il computer sia in grado di connettersi alle risorse di rete appropriate.
  2. Andare su Preferenze > Firme > Creazione e aspetto: Altro e verificare che l’opzione Includi lo stato di revoca della firma sia selezionata.
  3. Firmare il PDF.

Se tutti gli elementi delle catena del certificato sono disponibili, le informazioni verranno automaticamente aggiunte al PDF. Se è stato configurato un server di marca temporale, verrà aggiunta anche la marca temporale.

Aggiungere informazioni relative alla verifica dopo la firma

In alcuni flussi di lavoro, le informazioni sulla convalida delle firme potrebbero non essere disponibili durante la firma, ma possono essere ottenute successivamente. Ad esempio, un funzionario aziendale può firmare un contratto su un computer portatile durante il viaggio senza avere accesso a Internet. Quando l’accesso a Internet è disponibile in un secondo momento, chiunque convalidi la firma può aggiungere al PDF informazioni sulla marca temporale e sulla revoca. Anche le successive convalide della firma possono avvalersi di queste informazioni.

Per aggiungere informazioni sulla verifica dopo la firma:

  1. Verificare che il computer sia in grado di connettersi alle risorse di rete appropriate, quindi fare clic con il pulsante destro del mouse sulla firma nel PDF.
  2. Scegliere Aggiungi informazioni per la verifica.

Le informazioni e i metodi utilizzati per includere tali dati di convalida a lungo termine (LTV) nel file PDF sono conformi alla Sezione 4 dello standard ETSI 102 778, PDF Advanced Electronic Signatures (PAdES).

Se la firma non è valida o è stata apposta utilizzando un certificato autofirmato, questo comando non è disponibile. Inoltre, il comando non è disponibile quando l’ora di verifica è uguale all’ora corrente.

 Adobe

Ottieni supporto in modo più facile e veloce

Nuovo utente?