Contenuti realizzati in collaborazione con Search Discovery

sdi-color-horizontal scaled

Progettazione della migrazione a Adobe DTM

Questo articolo passa in rassegna gli elementi da considerare durante la pianificazione della migrazione a DTM e le relative migliori pratiche per aiutarti ad avviare l'implementazione con il piede giusto. 

Pianificazione della configurazione di DTM

Panoramica dei componenti

Ecco una rapida panoramica della struttura aziendale di base di DTM per preparare le decisioni necessarie alla pianificazione della configurazione di DTM.

In DTM un'azienda è un raggruppamento di proprietà Web.

Una proprietà Web è un raggruppamento di strumenti, regole ed elementi dati configurati per raccogliere dati e implementare tag o script sui tuoi siti. 

Picture1

Ogni proprietà web è associata a un codice da incorporare che è responsabile del caricamento delle configurazioni specifiche delle proprietà sul tuo sito (o sui tuoi siti).

Gli utenti sono gestiti a livello aziendale, ma possono ricevere autorizzazioni per ogni proprietà ad eccezione del ruolo di Amministratore. Il ruolo di Amministratore è globale e ha tutte le autorizzazioni per ogni proprietà di un'azienda. 

Picture2

Per ulteriori informazioni sui ruoli degli utenti: https://marketing.adobe.com/resources/help/en_US/dtm/groups.html.

Pianificazione della configurazione di DTM

Punti di decisione

Tenendo presente la struttura aziendale di base di DTM, esaminiamo ora i relativi punti di decisione nella pianificazione della configurazione di DTM. 

Di quante aziende ho bisogno?

Nella maggior parte dei casi, una sola azienda è ciò che meglio soddisfa le esigenze aziendali.

La ragione principale per avere più di un'azienda è la completa separazione degli utenti e delle proprietà web.

Questo tipo di configurazione è tipico delle grandi aziende con numerosi set di entità web gestite da varie divisioni aziendali. 

Picture3

Come posso distribuire i miei domini e sottodomini nelle proprietà web?

Puoi configurare le proprietà web come una per dominio o una per diversi domini.

Per decidere cosa funzionerebbe meglio per la tua azienda, valuta le somiglianze e le differenze trasversali dei domini delle seguenti variabili. 

  • Metodi di raccolta dei dati e fonti
  • Strumenti e tag distribuiti
  • Struttura del codice del sito
  • Flussi di lavoro degli utenti DTM

Nella maggior parte dei casi, una proprietà web per dominio soddisferà al meglio le esigenze aziendali a causa delle notevoli differenze tra una o più delle variabili di cui sopra.

Questo tipo di configurazione risponde al meglio alle esigenze di ciascun dominio, consentendo al contempo una facile duplicazione delle costanti trasversali del dominio tramite la funzionalità "copia".

Picture4

Tuttavia, nei casi in cui queste variabili sono le stesse o molto simili tra i domini, può avere più senso avere più domini all'interno di una stessa proprietà Web. In questi casi, questa impostazione può ridurre inutili duplicazioni tra le proprietà.

Puoi usare questo stesso ragionamento per la distribuzione dei sottodomini.

Casi d'uso - Esempi

Situazione - La mia divisione aziendale gestisce diversi domini. Stiamo implementando Analytics in tutti i domini, ma ogni dominio ha la propria suite di reporting e le proprie esigenze di tracciamento.

Soluzione - Sfrutta una proprietà per ogni dominio.

 

Situazione - La mia divisione aziendale gestisce diversi domini. Stiamo distribuendo Analytics in tutti i domini e utilizziamo un'unica suite di reporting globale per raccogliere tutti i nostri dati. Le fonti di dati tra i domini sono molto diverse a causa delle variazioni nella struttura del codice del sito.

Soluzione - Sfrutta una proprietà per ogni dominio.

 

Situazione - La mia divisione aziendale gestisce diversi domini. Stiamo implementando Analytics in tutti i domini e utilizziamo una suite di reporting globale e un livello dati globale per raccogliere tutti i nostri dati. Il resto dei nostri strumenti e tag coincidono in gran parte tra i vari domini e stiamo progettando di far gestire il flusso di lavoro di pubblicazione agli stessi utenti.

Soluzione - Sfrutta una sola proprietà per tutti i domini.

Migliori pratiche di migrazione

Dopo aver determinato la distribuzione ottimale dell'azienda e della proprietà, considera le seguenti migliori pratiche all'inizio della migrazione a DTM.

 

Flusso di lavoro del processo

Sviluppa un processo sistematico per la migrazione del codice pagina esistente in DTM per garantire una transizione senza intoppi.

È generalmente raccomandato iniziare questo processo in ambienti di livello inferiore e far migrare il codice pagina per pagina o sezione per sezione del sito.

Questo ti permetterà di verificare completamente le configurazioni DTM prima di rimuovere qualsiasi codice pagina preesistente, riducendo il rischio di interruzione dell'implementazione.

 

Lavorare con l'IT

È importante lavorare prima insieme al team IT per determinare i processi e i cicli di implementazione correnti.

Ciò contribuirà a garantire il posizionamento corretto e tempestivo del codice da incorporare e la rimozione coordinata del codice pagina migrato con successo.

 

Flusso di lavoro delle persone e governance

Un altro concetto importante è la determinazione del flusso di lavoro degli utenti. L'attenta assegnazione dei ruoli utente permette la governance del flusso di lavoro DTM. 

Picture5

Questo assicurerà che tutti gli elementi vengano interamente controllati dai membri giusti del team prima di passare alla produzione.

Per ulteriori informazioni sulla migrazione a DTM: https://marketing.adobe.com/resources/help/en_US/dtm/migration.html.

La prossima delle cinque parti della Guida introduttiva: Migrazione a DTM - Uno sguardo da vicino ad Adobe Analytics.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online