Configura Adobe Sign per Salesforce per l’invio di documenti di grandi dimensioni (oltre 4 MB dalla pagina per l’invio degli accordi, e oltre 9 MB per l’invio in batch) o per la trasmissione push degli accordi creati all’esterno dell’ambiente Salesforce.

Prerequisiti

L’utente callback (richiesto per la configurazione di entrambi i servizi, per documenti di grandi dimensioni e accordi push) richiede due elementi:

Nota:

I servizi per documenti di grandi dimensioni e per la trasmissione push degli accordi non sono supportati in Salesforce Professional Edition. 


Stabilire il sito per i servizi

Per stabilire i servizi per documenti di grandi dimensioni e per la trasmissione push degli accordi è necessario innanzitutto definire l’ambiente di richiamata, o di callback.

Per entrambi i servizi è possibile usare lo stesso sito e lo stesso utente.

Le istruzioni che seguono consigliano di stabilire un utente e un profilo nuovo e dedicato. In tal modo infatti è possibile essere certi che sia applicato un set di autorizzazioni noto e minimo e che l’utente stabilito non sia stato disabilitato, evitando così il rischio di errori.

I passi necessari sono:

Definire l’utente callback

Stabilire il sito di callback

Configurare il singolo servizio


Definire l’utente callback di Adobe Sign

Si consiglia di impostare un utente dedicato a cui assegnare le autorizzazioni per il processo di richiamata, o callback. 

1. Crea il nuovo profilo Utente callback.

  • Clona il profilo Utente standard.
    • Assegna al nuovo profilo un nome intuitivo (per esempio: Utente callback Adobe Sign).
  • Modifica il profilo.
    • Nelle impostazioni della scheda Personalizzato, assicurati che entrambe le schede Amministrazione Adobe Sign siano impostate su Predefinito.
    • Assicurati che queste pagine Visualforce siano abilitate:
      • echosign_dev1.EchosignAdmin
      • echosign_dev1.SalesforceOAuthPage
  • Salva il profilo.
1_clone_standarduserprofile
2_name_the_profile

2. Crea un nuovo utente con una licenza standard di Salesforce.

  • Assegna all’utente un nome intuitivo (ad esempio: Callback Adobe Sign).
  • Assegna una licenza Salesforce.
  • Assegna il profilo appena creato.
4_create_a_new_user
  • Salva il nuovo utente.
  • Verifica l’utente per stabilire la password nota.

 

3. Collega l’utente callback ad Adobe Sign.

  • Accedi a Salesforce come utente callback.
  • Passa alla pagina Amministrazione di Adobe Sign (Avvio app > Adobe Sign per Salesforce > Amministrazione di Adobe Sign).
  • Fai clic su Collega un account sotto l’intestazione Utente callback.
5_1_link_the_callbackuser

Viene visualizzata la pagina Consentire l’accesso?

  • Fai clic su Consenti.
5_4_allow_access-accept

  • Dalla pagina Amministrazione di Adobe Sign, verifica che l’utente callback sia collegato correttamente.
5_5_authenticatedcallbackuser
  • Esci da Salesforce.
  • Accedi di nuovo come Amministratore di Salesforce.


Stabilire il sito di callback

È necessario impostare e configurare un sito di richiamata Adobe Sign, in modo che gli aggiornamenti degli accordi possano essere inviati in push a Salesforce in modo tempestivo.

Nota:

Se non hai usato i siti Salesforce nella tua organizzazione Salesforce, devi innanzitutto registrare un nome di dominio Force.com che verrà utilizzato per tutti i tuoi siti Salesforce nell’account. Consulta la sezione sulla registrazione di un dominio Force.com personalizzato nella guida in linea di Salesforce.com. Tieni presente che se devi registrare un nuovo nome di dominio, questo non dovrà essere troppo lungo, per evitare che l’URL Web sicuro superi il limite massimo di 255 caratteri per gli URL di richiamata Adobe Sign.

  1. Passa a Imposta > Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Siti e domini > Siti
  2. Immetti il nome di dominio del sito
    1. Digita il nome del dominio desiderato nel campo di testo dopo http://
    2. Fai clic sul pulsante Verifica disponibilità per assicurarti che il dominio sia disponibile per l'uso
      1. Una volta che hai un dominio disponibile, viene visualizzato il messaggio Operazione completata correttamente.
    3. Accetta le Condizioni d’uso e fai clic sul pulsante Registra dominio My Force.com
Pannello Configurazione siti

La pagina dei siti viene aggiornata per mostrare il nuovo sito.

  3. Fai clic sul pulsante Nuovo.

  • Viene caricata la pagina di modifica del sito.
Parametri di richiamata Adobe Sign

4. Nella pagina Modifica sito, effettua le seguenti operazioni:

  • Imposta il valore Etichetta sito su: Richiamata Adobe Sign
  • Imposta il valore Nome sito su: Adobe_Sign_Callback.
  • Imposta il valore Referente sito sull’utente Salesforce che riceverà le notifiche relative ai siti. Nella maggior parte dei casi, questo sarà l’amministratore dell’account.
  • Imposta il valore Indirizzo Web predefinito su: AdobeSignCallback.
  • Abilita il controllo Attivo.
  • Imposta il valore Pagina iniziale sito attiva su: EchoSignCallback.
    • EchoSign è il nome di una precedente versione del prodotto Adobe Sign.

 

I campi dovranno presentarsi così:

Richiamata Adobe Sign

    5. Fai clic su Salva.

 


Aggiungere gli intervalli IP del sito

    6. Aggiungi gli intervalli IP per le impostazioni di accesso pubblico, in modo da limitarlo correttamente agli indirizzi IP di Adobe Sign.

        a. Dalla pagina Dettagli sito per il sito di callback, fai clic sul pulsante Impostazioni accesso pubblico.

        b. Fai clic sul collegamento Intervalli IP per l’accesso per passare alla relativa sezione.

        c. Fai clic sul pulsante Nuovo.

        d. Nella finestra di dialogo degli intervalli IP per l’accesso, immetti il primo intervallo di indirizzi IP:

○ Indirizzo IP iniziale: 52.71.63.224

○ Indirizzo IP finale: 52.71.63.255

○ Descrizione: Adobe Sign

        e. Fai clic su Salva.

enter_the_ip_addressrange

Nota:

Se si verifica un errore di tipo “L’elenco degli intervalli IP non copre l’indirizzo IP corrente...” abilita l’opzione Salva questo intervallo IP anche se non copre l’indirizzo IP corrente e fai di nuovo clic su Salva.

 

        f. Ripeti i passaggi b-e qui sopra per tutti gli intervalli degli indirizzi IP indicati di seguito:

IP iniziale

IP finale

Descrizione

40.67.154.249 40.67.154.249 Adobe Sign
40.67.155.112 40.67.155.112 Adobe Sign
40.67.155.147 40.67.155.147 Adobe Sign
40.67.155.185 40.67.155.185 Adobe Sign

52.35.253.64

52.35.253.95

Adobe Sign

52.48.127.160

52.48.127.191

Adobe Sign

52.58.63.192

52.58.63.223

Adobe Sign

52.196.191.224

52.196.191.255

Adobe Sign

52.65.255.192

52.65.255.223

Adobe Sign

13.126.23.0 13.126.23.31 Adobe Sign

 

Gli intervalli IP per l’accesso al sito di richiamata Adobe Sign dovranno presentarsi come illustrato di seguito:

ip_ranges


Configurare i singoli servizi

Configurare il servizio per documenti di grandi dimensioni

I documenti di grandi dimensioni sono supportati automaticamente per l’invio di transazioni e azioni in background entro determinati limiti:

  • Invio di transazioni: quando fai clic sul pulsante Invia per la firma nella pagina degli accordi, puoi inviare un singolo documento fino a 4 MB oppure più documenti la cui dimensione cumulativa non superi i 4 MB.
  • Azioni in background: per l’invio mediante azioni in background, puoi inviare un singolo documento fino a 9 MB oppure più documenti la cui dimensione cumulativa non superi i 9 MB. Per ulteriori informazioni sulle azioni in background, consulta la guida avanzata alla personalizzazione.

 

Per abilitare l’uso di documenti più grandi, puoi ricorrere alle seguenti operazioni:

  • Modifica il profilo Utente callback con autorizzazioni di accesso aggiuntive.
  • Abilita il Conteggio utilizzi servizio allegati per il profilo Utente callback.
  • Modifica il sito per abilitare la classe Apex LargeFileDownloadService.
  • Aggiorna le impostazioni personalizzate per l’utilizzo dell’URL di callback.


Modificare il profilo Utente callback

Per abilitare le autorizzazioni a livello di oggetto per l’utente del sito di richiamata Adobe Sign, effettua le seguenti operazioni.

  • Fai clic sul pulsante Modifica sulla pagina del Profilo callback di Adobe Sign e scorri verso il basso fino a Autorizzazioni oggetto personalizzate.
  • Abilita tutte le autorizzazioni per l’oggetto Accordi (lettura, creazione, modifica, eliminazione, visualizzazione di tutto e modifica di tutto).
  • Abilita la classe Apex echosign_dev1. AgreementAttachmentDownloadService.
  • Fai clic su Salva.
Autorizzazioni oggetto personalizzate


Abilitare il Conteggio utilizzi servizio allegati per il profilo Utente callback

  • Passa a Gestione oggetti > Accordo > Campi e relazioni.
  • Fai clic sull’etichetta del campo Conteggio utilizzi servizio allegati.
  • Fai clic sul pulsante Imposta sicurezza a livello di campo.
  • Abilita le opzioni per rendere il profilo Utente callback visibile e per sola lettura.
  • Fai clic su Salva.
invocation_countsettings


Modificare il sito per abilitare la classe Apex LargeFileDownloadService

Ora devi personalizzare il profilo del sito callback di Adobe Sign aggiungendo la classe LargeFileDownloadService, per renderla visibile.

  1. Passa a Imposta > Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Siti e domini > Siti.
  2. Fai clic sull’etichetta del sito Callback di Adobe Sign.
  3. Fai clic sul pulsante Impostazioni di accesso pubblico.
Accesso pubblico

 

    4. Fai clic sul collegamento Accesso classe Apex abilitato per passare a tale sezione, quindi fai clic su Modifica

Abilitare la classe Apex

 

  • Dall’elenco delle classi Apex disponibili a sinistra, seleziona echosign_dev1.LargeFileDownloadService e fai clic su Aggiungi per portarlo nell’elenco delle classi Apex abilitate, a destra.
  • Fai clic su Salva.
Abilitare la classe Apex


Aggiornare le impostazioni personalizzate per l’utilizzo dell’URL di callback

1. Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Siti e Domini > Siti.

2. Fai clic sull’etichetta del sito callback di Adobe Sign.

3. Nella sezione URL personalizzati, fai clic sul collegamento Visualizza.

  • Viene aperta una nuova scheda.
2b_sites_configdsaved

4. Dalla nuova scheda, copia il valore dell’URL nel browser e incollalo in un file di testo.

  • Se stai lavorando in un Sandbox a scopo di test, copia l’URL http e non l’URL https.

L’URL sarà simile a quello riportato di seguito:

URL del sito

 

5. Passa a Imposta > Strumenti piattaforma > Codice personalizzato > Impostazioni personalizzate.

  • Viene caricata la pagina Impostazioni personalizzate.

6. Fai clic sull’etichetta Impostazioni di Adobe Sign.

  • Viene caricata la pagina delle impostazioni di Adobe Sign.
Impostazioni di Adobe Sign

 

7.  Fai clic sul pulsante Manage.

Impostazioni di Adobe Sign: Manage

 

8. Fai clic su Nuovo o su Modifica.

  • Viene caricata la pagina di modifica delle impostazioni di Adobe Sign.
Impostazioni di Adobe Sign: Nuovo

 

9.  Imposta il valore URL richiamata Adobe a sito Salesforce sul valore dell’indirizzo Web sicuro copiato dopo la configurazione del sito di richiamata Adobe Sign (al precedente punto 7).

  • Verifica che il prefisso dell’indirizzo sia “https” e non “http”.
Impostazione dell’URL di richiamata

10. Fai clic su Salva per salvare le impostazioni.

 

Il servizio per documenti di grandi dimensioni è ora abilitato.

Configurare il servizio per la trasmissione push degli accordi

Puoi utilizzare l'API di Adobe Sign per inviare gli accordi per la firma o creare widget e incorporarle nel sito Web e avere tutti gli accordi inviati e creati in Salesforce esattamente come se fossero stati inviati da Salesforce. Puoi anche inviare accordi tramite l'applicazione Web echosign.adobe.com e far sì che siano tutti reinviati in Salesforce.

Per abilitare la trasmissione push degli accordi è necessario:

  • Modificare l’utente callback per assegnargli il set di autorizzazioni Utente integrazione Adobe Sign
  • Modificare il sito callback per aggiungervi la pagina EchoSignAgreementPushCallback di Visualforce
  • Modificare le autorizzazioni a livello di Oggetto sito e Campo
  • Apportare eventuali altre configurazioni a seconda delle proprie esigenze nell’utilizzo di Adobe Sign


Modificare l’utente callback per assegnargli il set di autorizzazioni Utente integrazione Adobe Sign

  1. Passa a Imposta > Amministrazione > Utenti > Utenti.
  2. Trova l’utente callback e fai clic sul collegamento Nome e cognome per aprire la pagina dei dettagli dell’utente.
click_the_full_namelinkofthecallbackuser

 

3. Passa il cursore del mouse sul collegamento Assegnazioni dei set di autorizzazioni e fai clic sul pulsante Modifica assegnazione.

edit_assigned_permissionsets

 

4. Nella sezione Set di autorizzazioni disponibili, seleziona Utente integrazione Adobe Sign

  • Fai clic sul pulsante Aggiungi
  • Fai clic su Salva.
5_assign_the_integrationuserpermissionsettothecallbackuser


Modificare il sito callback per aggiungervi la pagina EchoSignAgreementPushCallback di Visualforce

  1. Passa a Imposta > Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Siti e domini > Siti.
  2. Fai clic sull’etichetta del sito Callback di Adobe Sign.
6_click_the_sitelabel

 

3. Passa alla sezione Pagine sito Visualforce e fai clic su Modifica.

callback_vf_page

4. Individua echosign_dev1.EchoSignAgreementPushCallback e fai un solo clic per selezionarlo.

5. Fai clic su Aggiungi per spostare la pagina sul lato Pagine Visualforce abilitate.

6. Fai clic su Salva.

callback_add_vf


Modificare le autorizzazioni a livello di Oggetto sito e Campo

Dopo l’aggiunta della pagina Visualforce, viene nuovamente visualizzata la pagina dei dettagli del sito di callback.

  • Fai clic su Impostazioni di accesso pubblico per aprire la pagina Profili
  • Fai clic su Modifica nella pagina Profili
  • Scorri verso il basso fino alla sezione Autorizzazioni oggetti standard
  • Abilita Lettura e Crea per i seguenti oggetti:
Referente Account Opportunità
Lead Contratto  
  • Fai clic su Salva per ritornare al profilo di callback

 

Diversi oggetti richiedono delle modifiche anche a livello di campo:

  • Scorri verso il basso fino alla sezione Sicurezza a livello di campo e modifica:
    • Sicurezza a livello di campo standard
      • Referente
        • Account > verifica che le opzioni Lettura e Accesso in modifica siano attivate
        • E-mail > verifica che le opzioni Lettura e Accesso in modifica siano attivate
        • Nome > verifica che le opzioni Lettura e Accesso in modifica siano attivate
      • Lead
        • Azienda > verifica che le opzioni Lettura e Accesso in modifica siano attivate
        • E-mail > verifica che le opzioni Lettura e Accesso in modifica siano attivate
        • Nome > verifica che le opzioni Lettura e Accesso in modifica siano attivate


Configurazioni specifiche per il tipo di utilizzo

Se desideri che tutti gli accordi nel tuo account che sono stati inviati al di fuori di Adobe Sign siano creati e inviati in Salesforce, segui queste istruzioni:

  • Copia l’indirizzo URL sicuro dal sito di callback di Adobe Sign che hai creato e aggiungi /echosign_dev1__EchoSignAgreementPushCallback per ottenere l’URL di callback. Contatta il supporto Adobe e fornisci loro l’URL di callback da impostare come URL di callback predefinito dell’account di Adobe Sign. Ad esempio: se l’indirizzo del sito è: https://echov11-dev.na12.force.com/EchoSignCallback l’URL di callback sarà: https://echov11-dev.na12.force.com/EchoSignCallback/echosign_dev1__EchoSignAgreementPushCallback
  • Il supporto Adobe deve inoltre immettere l'ID utente di Adobe Sign per l'impostazione utente dell'API dell'URL di richiamata predefinito. Tutti gli account con Salesforce devono inoltre avere un proprio account impostato per aggiungere la chiave del documento all'URL di richiamata.

 

Se invii gli accordi mediante API, segui queste istruzioni:

  • Copia l’indirizzo URL sicuro dal sito di callback di Adobe Sign creato e aggiungi /echosign_dev1__EchoSignAgreementPushCallback per creare l’URL di callback da utilizzare nell’API di Adobe Sign.
    • Ad esempio: se l’indirizzo del sito è: https://echov11-dev.na12.force.com/EchoSignCallback
      l’URL da usare nell’API di Adobe Sign sarà: https://echov11-dev.na12.force.com/EchoSignCallback/echosign_dev1__EchoSignAgreementPushCallback
  • Quando si invia un accordo o si crea un widget tramite API, è necessario fornire un URL di callback (consulta https://secure.echosign.com/redirect/latestApiMethods e fai riferimento al parametro dell’API “CallbackInfo”).
  • Verifica inoltre che le impostazioni dell'account siano impostate per l'aggiunta della chiave del documento all'URL di richiamata che deve essere l'impostazione predefinita per i clienti di Salesforce che utilizzano Adobe Sign. Per eventuali problemi, contatta il supporto di Adobe Sign.
  • Inoltre, passa a Impostazioni delle mappature push per definire le preferenze per il modo in cui i record vengono creati quando gli accordi vengono inviati in Salesforce.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online