Le note sulla versione di Adobe Sign per Salesforce di seguito sono riportate in ordine cronologico, dalla versione corrente alla meno recente.

Adobe Sign per Salesforce v20.11 (patch incrementale)

La versione 20.11 del pacchetto Adobe Sign per Salesforce contiene miglioramenti e correzioni di bug.

Nota:

La release 621/14678 supera un precedente limite dell’ambiente Lightning a causa del quale non era possibile stabilire la relazione automatica tra un accordo e l’oggetto SFDC padre che lanciava tale accordo.

Problemi risolti

Codice problema Descrizione del problema corretto
621/14678 È stata migliorata l’esperienza Lightning in termini di relazione automatica dell’accordo all’oggetto SFDC padre.
15441 È stata migliorata la capacità di query dei campi crittografati in Salesforce per i campi di ricerca.
15686 È stato corretto un problema che si verificava nel browser Edge nel recuperare un URL per la firma sulla pagina dell’accordo durante l’utilizzo della firma in hosting.

Adobe Sign per Salesforce v20.9 (patch di sicurezza)

Sostituzione del Profilo del sito di callback con Utente callback

A causa di questioni di sicurezza in merito all’assegnazione ad ampio campo dei diritti di accesso agli oggetti per un sito di callback Salesforce, con la versione 20.9 viene introdotto un nuovo processo di autenticazione basato sugli utenti che offre maggior controllo sull’accesso agli oggetti accordo.

I siti di callback venivano usati per i clienti che abilitano il servizio per l’invio di documenti di grandi dimensioni e la trasmissione in modalità push degli accordi. A tutti i clienti che hanno abilitato una di queste funzionalità, o entrambe, si consiglia vivamente di eseguire l’aggiornamento alla versione 20.9, abilitare la nuova funzione per utente callback e rimuovere le autorizzazioni dall’utente Sito.

La funzione Utente callback viene attivata tramite un nuovo controllo disponibile nella pagina di amministrazione di Adobe Sign, appena sotto il collegamento dell’account Adobe.

calback_user_on_adminpage

Se era stato configurato il servizio per l’invio di file di grandi dimensioni o la trasmissione in modalità push degli accordi, prima di installare il nuovo pacchetto è importante esaminare con attenzione il processo di aggiornamento:

Processo di aggiornamento per il servizio per file di grandi dimensioni

Processo di aggiornamento per la trasmissione in modalità push degli accordi

Adobe Sign per Salesforce v20.8 (patch incrementale)

Nomi API dei campi aggiunti all’elenco di selezione per mappatura dati/unione

È stata aggiunta una nuova impostazione per mostrare il nome API di un campo modulo durante la definizione di una mappatura di dati o unione.

api_name_in_mapping

Per abilitare questa funzionalità:

  1. Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Codice personalizzato > Impostazioni personalizzate.
    • Viene caricata la pagina Impostazioni personalizzate.
  2. Fai clic sull’etichetta Impostazioni di Adobe Sign.
    • Viene caricata la pagina Impostazioni di Adobe Sign.
3_adobe_sign_settings

3. Fai clic sul pulsante Gestisci.

4_adobe_sign_settingmanage

 4. Fai clic su Nuovo (oppure su Modifica, se hai già configurato le impostazioni in precedenza).

Viene caricata la pagina Impostazioni di Adobe Sign.

5_adobe_sign_settings-edit

5. Utilizza la funzione Trova (Ctrl/Comando + F) per individuare Show File API Name (Mostra nome API del file).

show_fields_api_name

6. Fai clic su Salva.

Problemi risolti

Codice problema Descrizione del problema corretto
14931 Messaggio di errore quando si invia un accordo con il layout di pagina “base”
15012 Destinatario non compilato automaticamente nella pagina VF avanzata di EchoSign per gli accordi
14578 Impossibile mappare i file a meno che la mappatura dati non disponga di una voce per la mappatura a un oggetto aggiuntivo
13169 Errore di provisioning automatico
12457 Destinatario non mantenuto in seguito a modifica dell’ordine dei destinatari
14541 Messaggio di errore se vengono definiti più di 11 destinatari

Panoramica

Con la versione Estate 2018 di Salesforce (v20) vengono estese le funzionalità nell’ambito Lightning Experience e abilitate diverse nuove funzioni molto richieste dai nostri clienti.

Nota:

La versione 20 di Adobe Sign per Salesforce offre ulteriore allineamento con Lightning Experience per ottimizzare le prestazioni complessive.

Parte dell’ottimizzazione comporta il passaggio dell’elenco degli accordi a un componente Lightning. Nelle versioni precedenti veniva utilizzata una pagina Visualforce (VF) con un componente “Lightning Out” incorporato. Un risultato di tale spostamento si verifica quando si avvia un nuovo accordo da un elenco correlato su un oggetto standard (Contatto, Opportunità, Account, Contratto ecc.), e l’accordo non viene associato automaticamente all’oggetto. Questo è dovuto al fatto che in Salesforce non è supportato direttamente il parametro “Ikid” passato direttamente in un componente Lightning.

Questa limitazione si osserva solo quando si utilizzano i layout di pagina Lightning. Se si utilizza il layout di pagina Avanzato, questa funzionalità continua a essere attivata.

La modifica dei layout di pagina viene descritta qui.

Supporto per Salesforce Process Builder

Sono state aggiunte delle azioni per supportare Salesforce Process Builder. 

Gli amministratori possono creare dei processi in grado di attivare la creazione di un accordo da un modello, nonché azioni Invia, Promemoria, Aggiorna, Annulla ed Elimina.

process_builder

Ulteriori ruoli per i destinatari

Sono stati aggiunti tre nuovi ruoli, con i relativi ruoli delegante. Ora è possibile creare flussi di lavoro per la firma che includono i ruoli di partecipanti Accettore, Compilatore e Destinatario certificato.

expanded_recipients

Supporto sandbox migliorato

Il 16/03/2019 verrà automaticamente abilitato in Salesforce un aggiornamento importante per rimuovere dall’URL l’identificazione della partizione.

Prima della versione 20, l’URL veniva utilizzato per analizzare le informazioni sulla partizione e segnalare ad Adobe Sign la natura dell’istanza SFDC che stava tentando di comunicare (Produzione o Sandbox).

A partire dal 16/03/2019, i clienti con versione 19 o precedente dovranno contattare il supporto tecnico per segnalare gli ambienti sandbox e consentire la connessione del processo OAuth.

I clienti che utilizzano la versione 20 o successiva passeranno direttamente attraverso il processo OAuth, senza rivolgersi al supporto di Adobe Sign.

remove_instance_fromurl

Oggetti espansi per gli eventi accordo

Destinatari trasmessi per ogni evento attivato

L’oggetto Evento accordo ora associa gli eventi al destinatario che lo ha attivato. Questo facilita la comprensione dettagliata di come ogni passaggio del processo di firma si riferisce ai relativi destinatari.

agreement_events-recipient


Aggiunta del campo indirizzo IP destinatario

All’oggetto Evento accordo è stato aggiunto un nuovo campo: Indirizzo IP utente interessato

Questo nuovo campo importa l’indirizzo IP di qualsiasi evento registrato per l’accordo e lo associa all’utente che ha attivato l’evento.

I rapporti possono essere generati in modo da presentare le informazioni IP.

agreement_event_-ipaddress

Recupero e aggiornamento delle chiavi documento legacy

Gli account che utilizzano ancora Adobe Sign per Salesforce v13 o versione precedente ora possono effettuare l’aggiornamento a una versione del pacchetto più recente e aggiornare le rispettive chiavi documento per gli accordi esistenti.

fetch_missing_documentkeys


Versioni precedenti

Nota:

Il supporto dell’integrazione Adobe Sign per Salesforce v16 e v17 termina il 15 novembre 2018

Gli aggiornamenti dei prodotti, gli aggiornamenti di sicurezza e il supporto tecnico per Adobe Sign per Salesforce v16 e v17 terminerà il 15 novembre 2018.

Se utilizzi la versione 17 o una versione precedente, esegui l’aggiornamento al nuovo pacchetto per continuare a usufruire del supporto sul prodotto.

Versione 19.x

Con la versione Inverno 2018 di Salesforce (v19) vengono estese le funzionalità nell’ambito Lightning Experience e abilitate diverse nuove funzioni molto richieste dai nostri clienti.

 

Azioni batch dalle pagine Lightning

La possibilità di creare, inviare, annullare, eliminare e aggiornare gli accordi, nonché gestirne i promemoria, in massa è ora disponibile direttamente dall’interfaccia di Lightning, con un processo migliorato che presenta un riepilogo dell’azione che verrà eseguita, prima dell’esecuzione stessa.

19-1_-_batch_enabledinlightning

 

Nuovi set di autorizzazioni per gestire più rapidamente le funzioni accessibili ai vari utenti

Gli amministratori che installano l’applicazione Adobe Sign per Salesforce, ma che non possono ricorrere all’opzione “Tutti gli utenti”, dovevano eseguire numerose operazioni manuali per rendere oggetti e campi accessibili a singoli utenti.

Ora non è più necessario. Con l’aggiunta di tre nuovi set di autorizzazioni, gli amministratori possono applicare rapidamente tutti i permessi ai singoli utenti senza dover scorrere tutti i campi per ciascun oggetto.

Le tre opzioni disponibili sono:

  • Utente Adobe Sign: autorizzazioni minime necessarie per un utente che invia documenti in Adobe Sign per Salesforce. Comprende accesso limitato ai componenti necessari inclusi nel pacchetto gestito: oggetti, campi, scheda, classi e pagine.
  • Amministrazione Adobe Sign: autorizzazioni minime richieste per un utente amministratore di Adobe Sign per Salesforce. Comprende accesso completo a tutti i componenti inclusi nel pacchetto gestito: oggetti, campi, scheda, classi e pagine.
  • Utente integrazioni di Adobe Sign: tutte le autorizzazioni richieste per un utente delle integrazioni di Adobe Sign per Salesforce. Include tutto l'accesso di amministratore, nonché l'accesso a tutti i dati dell'organizzazione.
19-2_-_permissionsets

 

Flusso di lavoro ottimizzato per firma manuale

Ottieni la precisione e la verificabilità della firma elettronica con firme a mano. Consenti ai firmatari di compilare, stampare, firmare, acquisire e restituire documenti senza ricorrere al fax. Poiché tutto viene acquisito e gestito elettronicamente, l’audit trail contiene testo leggibile e dati di verifica del firmatario.

Il flusso di lavoro Firma manuale sostituisce il processo obsoleto tramite fax e offre un risultato più uniforme e professionale. Per ulteriori informazioni, consulta questo articolo.

19-3_-_written_signatureflow

 

Componenti e-mail per Outlook e Gmail

Il componente e-mail di Adobe Sign per Salesforce funziona in Microsoft Outlook Web App (OWA), Outlook 2016, Outlook per Mac 2016 o Outlook 2013. Questo stesso pacchetto di componenti è valido anche per l'integrazione Gmail for Work.

Il componente e-mail viene installato a parte, ma può essere installato e configurato in soli pochi minuti.

Per informazioni sull’installazione, fai clic qui.

19-4_-_email_component

 

Pagina di invio migliorata per il supporto di schermi di diverse dimensioni

I dispositivi con display di piccole dimensioni vengono utilizzati sempre più spesso in ambito aziendale, e la necessità di scorrere la schermata da sinistra a destra impedisce di lavorare con l’efficienza auspicata. Per aiutare gli utenti di tablet, la pagina Invia è stata riprogettata e il suo contenuto si adatta ora a numerose larghezze di schermo, mantenendo intatte tutte le sue funzionalità.

19-5_-_reflowablesendpage

 

Componente di integrazione per Salesforce CPQ

Il connettore CPQ per Adobe Sign accelera l’invio di da Salesforce alla casella e-mail del cliente di preventivi CPQ pronti per la firma.

19-6_-_cpq_send_button

 

Supporto del portale cloud della community Salesforce (Self-Signing)

Ora è possibile integrare nei portali di tipo community un componente Adobe Sign per fornire agli utenti del portale accordi pronti da firmare.

Gli amministratori di Salesforce hanno possono pubblicare gli accordi, stabilire una data di scadenza e definire un ciclo di rinnovo, in base alle esigenze.

Gli utenti possono accedere al sito della community, generare un nuovo accordo e firmare direttamente dal portale stesso.

19-7_-_communityportal

 

Versione 19.4 di gennaio 2018

Aggiornamento della chiavi documento precedenti se si esegue l'aggiornamento da una versione precedente alla versione 14 

Quando l'applicazione Adobe Sign per Salesforce viene aggiornata alla build corrente da versioni precedenti alla versione 14, gli utenti potrebbero non essere in grado di eseguire azioni come Elimina, Annulla, Visualizza, Ricorda o Aggiorna sugli accordi esistenti che sono stati inviati da altri utenti prima dell'aggiornamento. 

Quando una di queste operazioni viene eseguita, gli utenti potrebbero visualizzare un errore simile al seguente:

"INVALID_DOCUMENT_KEY" o "Si è verificato un errore nel server interno"

Ciò accade a causa di uno stile di chiave documento precedente utilizzato nelle versioni dell’applicazione anteriori alla versione 14.

Una migrazione una tantum di tali chiavi precedenti è obbligatoria. A questo scopo, è prevista una nuova procedura come descritto di seguito:

Dopo aver completato i passaggi di configurazione, i collegamenti seguenti saranno disponibili nella pagina Amministrazione Adobe Sign:

  • Recupera chiavi documento mancanti - se fai clic su questo collegamento verrà eseguita un'azione batch per recuperare le chiavi documento mancanti per i contratti esistenti
  • Aggiorna chiavi documento precedenti - se fai clic su questo collegamento tutte le chiavi documento precedenti saranno eliminate e ne verranno recuperate di nuove per tutti gli accordi esistenti nell'organizzazione. 

Nel caso siano presenti accordi che non dispongono di chiavi documento associate, saranno recuperate le chiavi anche per tali documenti

Una volta che gli accordi dispongono di nuove chiavi documento, gli utenti potranno eseguire tutte le azioni di accordo sugli accordi esistenti inviati da altri utenti.

Nota:

I collegamenti per Recupera chiavi documento mancantiAggiorna chiavi documento precedenti sono visibili solo quando l'amministratore esegue l'aggiornamento alla versione 19.4 da una versione precedente alla 14.

Se l'amministratore aggiorna un pacchetto dalla versione 14 alla 19.2, i collegamenti sono nascosti per impostazione predefinita. In questo caso, l'amministratore può contattare il supporto tecnico di Adobe Sign per rendere visibili manualmente i collegamenti. 

Per procedere in questo modo è necessario concedere l'accesso al supporto di Adobe Sign.


Problemi risolti

ID problema

Descrizione

8014 È stata migliorata la funzionalità con Conga in termini di azioni Annulla e Promemoria
8979 È stata risolta una condizione che causava l'errore "Superamento del limite massimo di dimensioni dello stato di visualizzazione"
9709 È stato corretto un problema relativo all'assenza del tipo di evento WRITTEN_SIGNED in AgreementEventType
9832
È stato risolto un errore di autorizzazione negata agli utenti della piattaforma Salesforce
9927 È stato corretto un problema relativo al tentativo dei file di associarsi agli accordi senza l’estensione del file.

9934

È stata migliorata la gestione dei campi di localizzazione geografica
10367 È stata fornita una soluzione docKey per i clienti che effettuano l'aggiornamento dalla versione 13 e precedenti del pacchetto

 

Versione 19.5 di febbraio 2018

È stata aggiunta la localizzazione per la lingua norvegese.

Nota:

Se utilizzi la localizzazione norvegese e hai effettuato l’aggiornamento ad Adobe Sign per Salesforce 19.0-19.4, dovrai aggiornare manualmente le tabelle di traduzione 19.5.

 

Per l’aggiornamento da v19.0-v19.4 a v19.5

Abilita le traduzioni (se utilizzi già una versione localizzata di Salesforce, questi passaggi saranno già stati eseguiti).

  • Accedi a Salesforce come Amministratore.
  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Translation Workbench > Traduci.
  • Fai clic su Abilita.

 

Abilitare l’opzione di lingua norvegese

  • Accedi a Salesforce come Amministratore.
  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Translation Workbench > Impostazioni traduzione.
  • Nell’elenco delle lingue, seleziona la lingua norvegese.
  • Fai clic su Salva.
select_language

Aggiornare le traduzioni

  • Passa a Configurazione > Strumenti piattaforma > Interfaccia utente > Translation Workbench > Traduci.
    • Seleziona la lingua norvegese.
    • Per Valore elenco di scelta, seleziona il componente Configurazione.
    • Per Accordo, seleziona Oggetto.

 

  • Nella tabella Elenco di scelta principale, espandi la cartella Stato accordo.
  • Fai doppio clic sullo spazio della colonna accanto allo stato English (Inglese) per aprire il campo di testo in cui è possibile inserire la traduzione. Immetti i valori in base alla tabella seguente:

Etichetta valore elenco di scelta principale

Traduzione etichetta valore elenco di scelta

Approved    

Godkjent

Cancelled / Declined                

Avbrutt / avslått

Created

Opprettet

Draft

Kladd

Expired

Utgått

Out for Approval                        

Ute til godkjenning

Out for Signature                        

Ute til signering

Pre-Send                                        

Før sending

Send in Progress                        

Sending pågår

Signed      

Signert

Waiting for Counter-Approval   

Venter på kontragodkjenning

Waiting for Counter-Signature        

Venter på kontrasignatur

edit_the_translationtables

 

o   Fate clic su Salva.

 

  • Nella tabella Elenco di scelta principale, espandi la cartella Lingua e immetti i seguenti valori:

Etichetta valore elenco di scelta principale

Traduzione etichetta valore elenco di scelta

Chinese (China)

Kinesisk (Kina)

Chinese (Taiwan)

Kinesisk (Taiwan)

Czech (Czech Republic)

Tsjekkisk (Tsjekkia)

Danish (Denmark)

Dansk (Danmark)

Dutch (Netherlands)

Nederlandsk (Nederland)

English (United Kingdom)

Engelsk (Storbritannia)

English (United States)

Engelsk (USA)

Finnish (Finland)

Finsk (Finland)

French (France)

Fransk (Frankrike)

German (Germany)

Tysk (Tyskland)

Icelandic (Iceland)

Islandsk (Island)

Indonesian (Indonesia)

Indonesisk (Indonesia)

Italian (Italy)

Italiensk (Italia)

Japanese (Japan)

Japansk (Japan)

Korean (South Korea)

Koreansk (Sør-Korea)

Malay (Malaysia)

Malayisk (Malaysia)

Norwegian (Norway)

Norsk (Norge)

Polish (Poland)

Polsk (Polen)

Portuguese (Brazil)

Portugisisk (Brasil)

Portuguese (Portugal)

Portugisisk (Portugal)

Russian (Russia)

Russisk (Russland)

Spanish (Spain)

Spansk (Spania)

Swedish (Sweden)

Svensk (Sverige)

Thai (Thailand)

Thai (Thailand)

Turkish (Turkey)

Tyrkisk (Tyrkia)

Vietnamese (Vietnam)

Vietnamesisk (Vietnam)

edit_languages

o   Fate clic su Salva.

 

  • Cambia l’elenco di scelta Oggetto in Voce mappatura campi modulo.
  • Espandi la cartella Tipo origine.
  • Nella tabella Elenco di scelta principale, espandi la cartella Lingua e immetti i seguenti valori:

Etichetta valore elenco di scelta principale

Traduzione etichetta valore elenco di scelta

Constant Konstant
Salesforce Object Field Salesforce-objektfelt

 

edit_source_type

 

o   Fate clic su Salva.

 

 


Problemi risolti

ID problema

Descrizione

6227 È stata corretta un’icona Approvatore errata nella sostituzione del destinatario in alcuni flussi di lavoro.
6816 È stato risolto un problema in cui la sostituzione del firmatario mediante la pagina VF avanzata di EchoSign restituiva un errore 404 nullo.
6956 È stato risolto un problema nell’importazione di un numero eccessivo di campi, che generava un errore di tipo Limite dimensione massima per stato visualizzazione.
10426 È stato corretto un errore in cui l’oggetto Lead richiedeva che a tutti i campi fosse consentito esplicitamente l’accesso per rendere possibile la mappatura dei dati.
10676 È stata migliorata la formula Data per mostrare sempre agli utenti lo scostamento in base al fuso orario locale.
10979 È stato corretto un problema a causa del quale la scheda Gestisci accordo richiedeva l’accesso a Impostazione vista nelle autorizzazioni Sistema.

Versione 18

Con la versione Primavera 2016 di Salesforce (v18) viene introdotta Lightning Experience; l’ultimo aggiornamento del pacchetto Adobe Sign per Salesforce è compatibile con Lightning.  Sei tu a decidere se abilitare Lightning Experience e, se cambi idea, può passare nuovamente a Salesforce Classic in qualsiasi momento.

In Lightning, il menu di navigazione a sinistra fornisce accesso rapido ai vostri oggetti di Salesforce. Puoi utilizzare il Programma di avvio app per accedere al pacchetto dell'integrazione di Adobe Sign.

Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Posizione dei propri dati in Lightning Experience della pagina di assistenza Salesforce.

 

Lightning Experience

Abilitare Lightning Experience è davvero semplice:

  1. Da Configurazione
  2. Fai clic su Lightning Experience nel menu di navigazione a destra per modificare le impostazioni predefinite prima di cambiare la modalità di visualizzazione. 
  3. Seleziona Passa a Lightning Experience dal menu del profilo per passare alla visualizzazione Lightning.
Impostazioni di SFDC per passare a Lightning

Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Abilitazione di Lightning Experience della pagina di assistenza Salesforce. 

 

 

Passaggio a Salesforce Classic

Anche se stai utilizzando Lightning Experience, passare nuovamente a Salesforce Classic è altrettanto facile. Fai semplicemente clic sull'immagine di profilo situata nell'angolo in alto a destra e seleziona Passa a Salesforce Classic dal menu.

Selezione dell'immagine del profilo nell'angolo in alto a destra e della voce Passa a Salesforce Classic.

 

Accesso all’applicazione di integrazione di Adobe Sign

Una volta abilitata Lightning Experience, fai clic sul Programma di avvio app per visualizzare le applicazioni disponibili e seleziona Adobe Sign.

Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Apertura di un'app diversa in Lightning Experience dell'assistenza di Salesforce.

Programma di avvio app

Viene visualizzato il menu per Adobe Sign. Da questo menu puoi accedere a tutte le pagine e le funzioni già note di Adobe Sign. Le pagine Gestisci accordi e Amministrazione Adobe Sign sono attualmente disponibili solo in Salesforce Classic.

Visualizzazione del menu per Adobe Sign

In Lightning Experience, le pagine Adobe Sign hanno una grafica nuova e più ordinata.

Lightning Experience di Adobe Sign

 

Pagina dell’accordo migliorata

La pagina dell'accordo migliorata può essere utilizzata sia in Salesforce Classic che in Lightning Experience. Prima di utilizzare la nuova pagina dell'accordo, è necessario abilitare lo stile di pagina dell'accordo migliorato.

 

Esperienza di layout migliorata per la pagina dell’accordo:

Il layout della pagina di accordo migliorata consente ai mittenti di utilizzare tutte le funzionalità del layout precedente e alcune funzioni aggiuntive. La pagina dell'accordo migliorata è disponibile sia in Salesforce Classic che in Lighting.

Per abilitare la pagina dell'accordo migliorata, seleziona Accordi dal menu ELEMENTI in Lightning Experience o il menu di navigazione a sinistra nella pagina di Salesforce Classic.

Layout della pagina di accordo migliorata

1. I destinatari vengono ora numerati come illustrato sopra. Puoi utilizzare la numerazione dei destinatari per riordinarli e creare ordini di indirizzamento sequenziali, ibridi e paralleli.

2. I mittenti possono ora aggiungersi rapidamente in prima persona come destinatari in qualsiasi punto dell'ordine di indirizzamento (non più solo come primo o ultimo destinatario) tramite l'opzione Aggiungimi e la numerazione.

3. I gruppi possono essere specificati come destinatari.

4. È possibile aggiungere un messaggio privato. Facendo clic sull'icona con la nuvoletta del messaggio viene visualizzata la finestra di dialogo Aggiungi un messaggio privato. Se è presente un messaggio, la nuvoletta verrà visualizzata in grigio chiaro.

5. Verifica identità

Definizione dei dettagli dell'operazione

6. Seleziona un contratto associato.

Inserimento dell'indirizzo e-mail del destinatario

7. Seleziona i file dalla Libreria documenti o da account di archiviazione in linea. Ora puoi fare clic su Aggiungi file per accedere alla finestra di dialogo Seleziona file e a tutte le origini file abilitate.

 

Nuovo ruolo destinatario: delegante

Oltre i ruoli di responsabile approvazione e firmatario, gli amministratori e i mittenti possono aggiungere un delegante ai flussi di lavoro dei destinatari. I deleganti ricevono l'accordo, ma non devono firmarlo.  Dovranno piuttosto inoltrare l'accordo al responsabile dell'approvazione o al firmatario designato. 

Ideali per le situazioni in cui il firmatario/responsabile dell'approvazione rimane ignoto finché il processo di firma è in corso, questi due nuovi ruoli ti offrono la flessibilità necessaria per iniziare a raccogliere firme immediatamente e identificare il destinatario finale appropriato in un secondo momento.

Il ruolo del delegante in Salesforce

 

Messaggi privati

Puoi creare messaggi individuali per ogni destinatario nel processo di firma prima di inviare un documento per la firma o l'approvazione. Per aggiungere un messaggio, fai clic sull'icona Aggiungi un messaggio privato

Creazione di messaggi individuali per ogni destinatario

I destinatari possono leggere facilmente il messaggio privato durante l'esperienza di firma. Se sono presenti messaggi per uno dei destinatari, l'icona con la nuvoletta del messaggio diventerà grigio chiaro.

 

Indirizzamento ibrido

Oltre a creare un indirizzamento sequenziale e parallelo dei destinatari, puoi utilizzare la nuova funzione di ordinamento dei destinatari per creare l'indirizzamento ibrido, che include componenti paralleli e sequenziali, tramite la nuova pagina di invio. Puoi specificare quali partecipanti devono firmare contemporaneamente (parallelamente) e quali devono invece firmare nell'ordine sequenziale tramite trascinamento e rilascio o utilizzando l'ordine di numerazione per definire la sequenza di firma. 

 

Creazione dell’indirizzamento ibrido:

1. Inserisci l'indirizzo e-mail dei destinatari.

Inserimento dell'indirizzo e-mail dei destinatari

2. Per designare due destinatari come secondi firmatari (severtonea@gmail.com e kmaggerstein@gmail.com nell'esempio riportato di seguito) digita “2” nel campo relativo all'ordine di indirizzamento di entrambi i destinatari. 

Inserimento del numero “2” nel campo relativo all'ordine di indirizzamento di entrambi i destinatari

Quando salvi l'accordo, gli indirizzi e-mail severtonea@gmail.com e kmaggerstein@gmail.com vengono visualizzati come destinatari paralleli in seconda posizione. L'ordine dei destinatari successivi verrà aggiornato in base al nuovo ordine di indirizzamento. 

L'ordine dei destinatari successivi verrà aggiornato in base al nuovo ordine di indirizzamento.

 

Gruppo di destinatari

Puoi accelerare i processi di firma autorizzando più membri di un team a firmare per conto dell'intero gruppo. Aggiungi prima un gruppo di destinatari e quindi più destinatari al gruppo. Ciascuno dei destinatari elencati può firmare per conto dell'intero gruppo. I gruppi di destinatari sono integrati con i gruppi di Salesforce.

Aggiunta di un gruppo di destinatari

 

Modifica degli accordi

Puoi apportare correzioni ai documenti correnti utilizzando la nuova funzione di modifica degli accordi invece di annullarli e crearne di nuovi. Puoi utilizzare la funzione Modifica accordo per aggiungere, eliminare, sostituire (eliminare e poi aggiungere) e riordinare i documenti. È inoltre possibile utilizzare l'ambiente di creazione per modificare i campi.

La funzione di modifica degli accordi funzione è disponibile solo nella nuova pagina di invio. Tuttavia, può essere utilizzata per modificare gli accordi creati prima della versione di novembre 2015 e modificabili. Se un documento è modificabile, viene visualizzato il collegamento Modifica accordo nella pagina Gestisci accordi quando il documento viene selezionato. Un accordo modificabile è un accordo che soddisfa i seguenti criteri:

  • L'accordo non è stato firmato, approvato o delegato a un firmatario o un responsabile approvazione dal delegante a cui è stato assegnato.
  • L'accordo non include una firma digitale o tramite fax.
  • L'accordo non è stato avviato tramite un flusso di lavoro.

 

 

Amministrazione della modifica degli accordi

La funzione di modifica degli accordi deve essere abilitata globalmente per la tua organizzazione. In seguito verrà visualizzata la casella di selezione Consenti ai mittenti di modificare gli accordi nelle opzioni della pagina Impostazioni di invio dell'account di ciascun utente.

Gli amministratori dell'account e del gruppo possono specificare se l'utente può modificare i documenti inviati per la firma selezionando la casella Consenti ai mittenti di modificare gli accordi nella sezione Creazione di documenti allegati della pagina Impostazioni di invio dell'account. 

Consenti ai mittenti di modificare gli accordi inviati per la firma

 

Modifica di un accordo

Se l'impostazione di modifica degli accordi è abilitata per la tua organizzazione o il tuo gruppo, puoi modificare gli accordi presenti nella sezione Inviato per firma o Inviato per approvazione (per ulteriori informazioni, consulta la sezione Modifica degli accordi).

1. Fai clic sulla scheda Gestisci accordi.

2. Seleziona un accordo modificabile dalla sezione Inviato per firma o Inviato per approvazione, quindi fai clic sulla descrizione dell'accordo nell'angolo in alto a destra.

Selezione della descrizione dell'accordo nell'angolo in alto a destra.

Viene visualizzata la pagina Invio in modalità di modifica limitata; non è possibile apportare modifiche nelle sezioni Destinatari e Messaggio.

Pagina Invio

Nella pagina Invia, puoi aggiungere, eliminare, sostituire (eliminare e poi aggiungere) e riordinare i documenti.

Per aggiungere un documento, effettua una delle seguenti operazioni:

  • Fai clic su Aggiungi file.
Fai clic su Aggiungi file.
  • In alternativa, trascina e i file dal computer e rilasciali nell'area Trascina qui altri file.
Trascinamento dei file dal computer e rilascio nell'area Trascina qui altri file.
  • Per eliminare un documento, fai clic sull'icona di eliminazione (X) a destra.
Selezione dell'icona di eliminazione (X) a destra.
  • Per riordinare i documenti, fai clic sulla barra di trascinamento e trascina il documento nella nuova posizione.
Selezione della barra di trascinamento e trascinamento del documento nella nuova posizione.

A seconda delle impostazioni di invio, è possibile utilizzare l'opzione Anteprima e aggiungi campi firma per aggiungere campi modulo al documento o aggiungere documenti all'accordo modificato. 

Nota:

Quando modifichi un accordo, i campi modulo aggiunti originariamente dal mittente ai documenti tramite l'ambiente di creazione verranno eliminati. I campi modulo aggiunti ai Documenti libreria quando sono stati creati e i campi modulo aggiunti ai documenti con tag di testo vengono automaticamente rielaborati.

  • Se non è necessario aggiungere campi modulo o non disponi dell'opzione Anteprima e aggiungi campi firma, fai clic su Aggiorna per salvare le modifiche.
  • Se desideri aggiungere campi modulo, abilita l'opzione Anteprima e aggiungi campi firma e fai clic su Aggiorna per aprire l'ambiente di creazione. Una volta completate le operazioni desiderate nell'ambiente di creazione, fai clic su Aggiorna.

Se l'accordo è già stato firmato, quando il mittente fa clic su Aggiorna riceve un messaggio in cui è indicato che il destinatario ha firmato, approvato o delegato l'accordo.

Messaggio Impossibile modificare l'accordo

Se la funzione di modifica degli accordi non è stata abilitata globalmente per la tua organizzazione, sono disponibili altri modi per apportare modifiche dopo che un accordo è stato inviato per le firma.

Scorrendo in basso verso la parte inferiore della descrizione dell'accordo, visualizzerai tre modi per modificare un accordo.

Collegamenti Sostituisci firmatario e Carica una copia firmata nei metadati dell'operazione.

Le azioni che puoi eseguire su un accordo esistente comprendono la sostituzione del firmatario, il caricamento di una copia firmata e l'aggiunta della data di scadenza.

Per sostituire il firmatario corrente, inserisci l'indirizzo e-mail del nuovo firmatario e il motivo della sostituzione del firmatario originale. Ad esempio, il firmatario originale potrebbe non essere in ufficio nell'intervallo di tempo in cui i documenti devono essere firmati. Una volta apportate le modifiche, fai clic sul pulsante Sostituisci firmatario.

Interfaccia della finestra Sostituisci firmatario corrente

Per caricare una copia firmata, fai clic sul collegamento Sostituisci firmatario nella descrizione dell'accordo. Digita l'indirizzo e-mail del nuovo firmatario e un breve messaggio sul motivo della sostituzione del firmatario originale. Finché il nuovo firmatario non aggiunge la propria firma, il firmatario originale può ancora firmare il documento.

Interfaccia della finestra Carica un documento firmato

Per aggiungere una data di scadenza, fai clic sul collegamento Aggiungi nella descrizione dell'accordo. Quindi fai clic sull'icona del calendario per selezionare la data di scadenza. Seleziona la casella Notifica destinatari correnti se desideri informare i destinatari.

Finestra Aggiungi data di scadenza.

 

Firma, approvazione o delega di un accordo modificato

Prima di procedere con la firma, l'approvazione o la delega, il destinatario di un accordo modificato riceve una notifica che indica che l'accordo è stato modificato.

Messaggio “L'accordo è stato modificato”

Il destinatario può fare clic su OK per continuare. Il processo di firma, approvazione o delega procede normalmente.

Tuttavia, se l'accordo è stato modificato mentre il destinatario si trova sulla pagina di eSign, il destinatario riceve la relativa notifica e deve fare clic su Aggiorna per continuare.

Finestra di errore “L'accordo è stato modificato”

 

Visualizzazione della cronologia e della traccia di audit di un accordo modificato

Le informazioni sugli eventi specifici relativi alla modifica di un documento (ad esempio “L'accordo è stato modificato”, “La modifica dell'accordo è stata riconosciuta”) possono essere visualizzate nella pagina Gestisci accordi.

1. Fai clic sulla scheda Gestisci accordi.

2. Seleziona un accordo con un singolo clic, quindi fai clic sulla scheda Cronologia sul lato destro della pagina.

Scheda Gestisci accordi di Adobe Sign

La cronologia di eventi relativi all'accordo viene visualizzata nel pannello delle informazioni. Vengono riportate le operazioni di modifica da parte del mittente e il relativo riconoscimento da parte del destinatario.

Elenco eventi di Adobe Sign

3. Fai clic sul collegamento Report di audit nell'angolo in alto a destra del riquadro Cronologia per aprire un Report di audit in formato PDF. Vengono riportate le operazioni di modifica da parte del mittente e il relativo riconoscimento da parte del destinatario.

Report di audit di Adobe Sign

 

Modelli multipli per gli oggetti Salesforce

Per i clienti che utilizzano Salesforce Lightning, la versione 18 dell'integrazione di Adobe Sign consentirà agli amministratori di configurare più di un modello per qualsiasi oggetto SFDC.  Questa nuova flessibilità per gli utenti e gli amministratori consente loro di selezionare il modello adeguato per avviare il processo di invio. Ad esempio, un utente può ora inviare un accordo per partner o MSA da un oggetto di account SFDC; se necessari, possono essere entrambi disponibili tramite i componenti di Salesforce Lightning.

Modelli di accordo

 

Supporto di componenti Salesforce Lightning 

Per gli amministratori che utilizzano Lightning Experience, è disponibile un nuovo metodo estremamente semplice per aggiungere Adobe Sign alle pagine SFDC standard e personalizzate. Adobe Sign fornisce tre componenti per offrire agli amministratori maggiore flessibilità durante la creazione delle pagine, a seconda delle specifiche esigenze:i componenti di invio e accordo di Adobe Sign e un elenco di accordi Adobe Sign.

 

Pagina Amministrazione migliorata di Adobe Sign

La pagina Amministrazione ha un nuovo aspetto più ordinato e tutte le funzionalità sono ora disponibili su una singola pagina. Le schede sono state eliminate. Passa a Lightning Experience per usare la nuova pagina Amministratore di Adobe Sign.

Pagina Amministrazione migliorata di Adobe Sign

 

Procedura di impostazione guidata migliorata

Utilizza la nuova procedura di impostazione guidata migliorata per collegare il tuo account Adobe Sign al tuo account Salesforce. La procedura di impostazione guidata è disponibile sia nell'interfaccia utente Classic che Lightning. Se i tuoi account non sono ancora collegati, visualizzerai la procedura di impostazione guidata selezionando Adobe Sign da Salesforce.  

Procedura di impostazione guidata migliorata per collegare l'account Adobe Sign all'account Salesforce

Quando la procedura guidata avrà completato il collegamento per abilitare gli aggiornamenti di stato automatici, verrà visualizzato un messaggio che indica che l'operazione è stata completata.

Quando la procedura guidata avrà completato il collegamento per abilitare gli aggiornamenti di stato automatici, verrà visualizzato un messaggio che indica che l'operazione è stata completata.

Versione 17

Creazione dinamica di elenchi di prodotti

Ora è possibile aggiungere automaticamente gli elenchi di prodotti a un accordo da inviare per la firma. Le mappature di unione sono state estese per includere tutti i prodotti collegati a un’opportunità. Puoi impostare quali attributi di prodotto (ad esempio quantità e prezzo) includere negli accordi, nonché ordinare e filtrare i prodotti associati.

17-1

 

Firmo solo io

Ora il tuo team può firmare specifici documenti con l’opzione “Firmo solo io”. A questo scopo, il mittente può selezionare l’opzione Firma solo il mittente, disponibile sulla pagina di invio dell’accordo. Il mittente può quindi caricare il documento, trascinare in esso i campi moduli necessari e firmarlo. Il documento può essere inviato al mittente e a eventuali altri destinatari specificati. In Salesforce viene automaticamente generato un record di questo processo e viene archiviata una copia del documento. L’opzione Firma solo il mittente viene visualizzata solo se è stata abilitata l’impostazione Abilita Firma solo il mittente. Inoltre è possibile impostare la modalità di sola lettura con l’impostazione Sola lettura - Firma solo il mittente.

17-2

 

Pagine di destinazione post-firma personalizzate

Ora, dopo la firma, è possibile reindirizzare automaticamente i firmatari di un accordo a uno specifico URL. Ad esempio, puoi reindirizzarli al sito Web della tua azienda o alla pagina di un questionario. Puoi anche specificare quanti secondi devono trascorrere prima del reindirizzamento. L’opzione per specificare l’URL di reindirizzamento e il tempo di attesa è disponibile sulla pagina di invio dell’accordo se è stata selezionata l’opzione Abilita opzioni post-firma. Inoltre è possibile impostare la modalità di sola lettura con l’impostazione Sola lettura - Opzioni post-firma.

17-3

 

Supporto per file con dimensioni maggiori

In precedenza, era necessario eseguire dei passaggi di configurazione aggiuntivi per inviare transazioni contenenti file di grandi dimensioni. Ora puoi inviare transazioni di grandi dimensioni come indicato di seguito:

  • Flusso di lavoro manuale: quando fai clic sul pulsante Invia per la firma nella pagina degli accordi, puoi inviare un singolo documento fino a 4 MB oppure più documenti la cui dimensione cumulativa non superi i 4 MB.
  • Azioni in background: per l’invio mediante azioni in background, puoi inviare un singolo documento fino a 9 MB oppure più documenti la cui dimensione cumulativa non superi i 9 MB.

Nota: le transazioni che superano queste dimensioni sono supportate tramite una configurazione aggiuntiva.

 

Avvisi di firma elettronica in Salesforce

I membri del team possono ora essere avvisati dall’interno di Salesforce quando un accordo inviato sta per scadere. Questa opzione viene controllata mediante le opzioni Crea evento promemoria per scadenza firma e Giorni evento promemoria per scadenza firma. Il mittente riceve una notifica a comparsa in Salesforce e può intervenire contattando il firmatario ed eventualmente posticipando la scadenza.

 

Firme digitali

Puoi inviare un accordo per richiederne la firma digitale. Le firme digitali sono preferibili alle firme elettroniche in determinate aree geografiche (ad esempio nell’Unione Europea) e in specifici settori (ad esempio nel settore farmaceutico). La funzione di firma digitale è attualmente in fase beta. Se desideri usare le firme digitali prima di novembre 2015, data in cui questa funzione diventerà disponibile, contatta il servizio di assistenza Adobe.

 

Impostazione guidata semplificata

Grazie alla nuova procedura di impostazione guidata è più facile che mai configurare Salesforce dopo l’installazione. Ora è sufficiente selezionare l’opzione di conferma per consentire ai servizi eSign di Adobe Document Cloud di aggiungere un sito remoto affidabile per la tua organizzazione.

 

Controlli per l’amministratore: nascondere la barra laterale personalizzata

Se una barra laterale personalizzata è stata aggiunta alla pagina dell’editor accordi, accessibile mediante il pulsante Visualizza accordo, ora puoi nasconderla abilitando l’impostazione Nascondi barra lat. pag. editor accordi.

 

Controlli per l’amministratore: provisioning automatico

Nelle versioni precedenti, il provisioning veniva eseguito in automatico quando gli utenti inviavano o gestivano gli accordi. Ora è possibile eliminare il provisioning automatico, utilizzando l’impostazione Disattiva provisioning utenti. Tieni presente che questa impostazione non controlla il provisioning automatico che si verifica quando si fa clic su Aggiorna accordo dall’elenco degli accordi.

 

Invio delle versioni in modalità push

A partire dalla versione 17, gli aggiornamenti patch periodici possono essere inviati automaticamente in modalità push all’interno della propria organizzazione. Pertanto non è più necessario eseguire i passaggi aggiuntivi di download e installazione del nuovo pacchetto per le versioni minori.

 

Esercitazioni “Mostrami come”

Grazie alla nuova funzione “Mostrami come”, i membri del team possono guardare e seguire facilmente delle esercitazioni sulle funzioni con le quali gli utenti riscontrano solitamente più difficoltà.

 

Riquadro Service Cloud/Console

I servizi eSign di Adobe Document Cloud ora possono essere visualizzati in un apposito riquadro nella vista Console. Vengono quindi eliminate le finestre a comparsa che si aprivano per Service Cloud e Sales Cloud.

Versione 16

L’applicazione assume il nuovo nome di Servizi eSign di Adobe Document Cloud per Salesforce.

Per il pacchetto è stato abilitato il metodo di autenticazione OAuth.

Versione 15

Abilitazione di Salesforce 1

  • Integrazione completamente nativa
  • App per firma elettronica con valutazioni più alte
  • Firme elettroniche affidabili

 

Tutto dal dispositivo mobile: inviare e tenere traccia degli accordi da Salesforce1

Invio di documenti da ovunque

  • Invio di documenti da firmare da dispositivi Android o iOS

Rispetto dei criteri aziendali anche fuori sede

  • Compilazione automatica delle opzioni per destinatari, documenti e accordi
  • Unione automatica dei dati Salesforce nei contratti e invio dei dati dei firmatari a Salesforce

Gestione degli accordi fuori sede

  • Notifiche e monitoraggio dello stato in tempo reale

 

Conclusione di trattative in sede con la funzione Firma di persona da Salesforce1

  • Avvio di contratti per la funzione Firma di persona
  • Possibilità di far firmare il cliente sul dispositivo stesso, con il dito o lo stilo
  • Chiusura dell’accordo e archiviazione automatica del contratto in Salesforce

 

 

Verifica dell’identità del firmatario: maggiore sicurezza con autenticazione telefonica

  • Esperienza utente ottimizzata e mobile friendly per la verifica dell’identità
  • Autenticazione a due fattori
  • Invio automatico di un codice di verifica tramite sms o messaggio vocale

 

 

Diversi livelli di garanzia dell’identità per ciascun firmatario

Verifica dell’identità dei partecipanti con autenticazione a due fattori

Possibilità di selezionare un metodo di verifica diverso per ciascun destinatario

  • Password univoca
  • KBA
  • Identità social network
  • (NUOVO) Autenticazione telefonica

 

 

Facilità di modifica del metodo di autenticazione

  • Facile ripristino delle impostazioni per la verifica dell’identità per i documenti inviati da firmare
  • Nuova scheda Gestione per modificare e controllare le altre impostazioni di protezione del documento

 

 

Invio e gestione in batch: più semplice ed efficiente

Maggiore efficienza e possibilità di creare numerosi documenti in batch:

  • Accordi per i partner
  • Accordi di riservatezza
  • Moduli di consenso
  • Accordi di rinnovo

 

Invio e gestione degli accordi con la massima semplicità

  • Creazione degli accordi
  • Invio di promemoria
  • Annullamento degli accordi
  • Aggiornamento dello stato degli accordi
  • Eliminazione degli accordi
  • Cambiamento del proprietario

 

 

Distribuzione globale: firme elettroniche per la forza lavoro globale

Selezione automatica della lingua specificata nelle impostazioni Salesforce dell’utente

Esperienza completamente localizzata per gli utenti globali di Salesforce:

  • Mittenti
  • Firmatari
  • Amministratori

 

 

Moduli e modelli standardizzati per le esigenze aziendali

Possibilità di caricare e riutilizzare i documenti dalla libreria documenti di EchoSign

Applicazione di un modello di campi modulo per aggiungere rapidamente i campi ai documenti di uso più frequente

 

 

Invio dei contratti in tempi record, per un’esperienza ancora migliore

  • Interfaccia utente più moderna e intuitiva
  • Funzioni “drag-and-drop” per riordinare destinatari e documenti
  • Selettore a calendario per selezionare le date di scadenza
  • Sostituzione del firmatario corrente quando il documento è già stato inviato per la firma
  • Possibilità di firmare in qualsiasi ordine

Versione 14

Invio di accordi da Chatter

14-1

 

Miglioramenti significativi delle mappature dei dati

14-2
14-3

 

Esperienza con traduzione globale per i mittenti in Salesforce

14-4

 

Invio ottimizzato

14-5

Miglioramenti dei modelli per gli accordi:

  • Estrazione automatica dei destinatari dai ruoli dei contatti dell’account
  • Associazione automatica di preventivi quando si invia da un oggetto Opportunità
  • Associazione automatica di Opportunità e Account al record dell’accordo quando si invia da tali oggetti
  • ID allegato specifico per l’allegato Accordo
  • Modelli per gli accordi con Conga Composer

 

Altri miglioramenti:

  • Invio a più di 6 destinatari o invio per l’approvazione con Conga
  • Opzione per mantenere gli accordi da record Lead anche se convertiti in Account, Contatto o Opportunità

 

 

Integrazione con Salesforce Identity

Adobe EchoSign è stato testato, convalidato e documentato per l’integrazione con Salesforce Identity, per semplificare l’attivazione diretta e sicura di funzioni per la gestione di identità e accessi

Ulteriori informazioni:http://www.salesforce.com/identity

Versione 13

Funzioni principali della versione 13

 

Flussi di lavoro ottimizzati per le proprie esigenze

  • Invio di documenti per l’approvazione
  • Invia di preventivi in PDF e utilizzo di contatti personalizzati con i modelli per gli accordi
  • Creazione di formule per calcolare i dati da altri campi

Migliore identificazione dei firmatari per documenti importanti

  • Metodi avanzati di autenticazione firmatario

Aggiornamenti immediati e collaborazione in tempo reale per chiudere le trattative in tempi brevi

  • Con Adobe EchoSign per Chatter si è sempre aggiornati, ovunque

Configurazione rapida e attivazione immediata

  • Impostazione guidata semplice e nuova pagina Amministrazione
  • Sincronizzazione dei profili di Salesforce e dei gruppi di EchoSign
  • Attivazione rapida dell’unione dei dati nei documenti e invio dei dati del firmatario a Salesforce
  • Funzioni chiave con descrizioni passo-passo

 

Impostazione guidata e pagina Amministrazione ottimizzata

13-1

 

Invia documenti per approvazione

13-2

 

Verifica avanzata dell’identità dei firmatari

13-3

 

Esempio di caso di utilizzo

13-4

 

Autenticazione basata su conoscenza (KBA)

13-5

 

Autenticazione identità Web

13-6

 

Flussi di lavoro ottimizzati per i modelli per gli accordi

13-7

 

Unione dati da Salesforce per creare documenti

13-8

 

Invio dei dati a Salesforce

13-9

 

Adobe EchoSign per Chatter

13-10

 

Sincronizzazione automatica per profili Salesforce e gruppi EchoSign

13-11

 

Descrizioni guidate delle funzioni di EchoSign per Salesforce

13-12

Funzioni della versione Primavera 2013 di EchoSign

  • Creazione di moduli dinamici e potenti con calcoli e invio dei dati calcolati a Salesforce
  • Aggiunta e modifica delle scadenze di firma dopo l’invio di un accordo per la firma
  • Possibilità di escludere i firmatari interni dalle scadenze dei documenti
  • Migliore leggibilità dei documenti durante l’anteprima o la firma
  • Richiesta ai firmatari di accettare le specifiche condizioni d’uso dell’organizzazione durante la firma
  • App per dispositivi mobili iOS aggiornata con funzionalità per la firma offline

 

Versione 12

Funzioni principali della versione 12

Versione 12 rilasciata in Primavera 2012:

  • Unione dati da Salesforce ai documenti prima dell’invio
  • Definizione di opzioni e preferenze predefinite per l’accordo mediante i modelli per gli accordi

Aggiornamento della versione 12 (aggiornamento minore) rilasciato a settembre 2012:

  • Associazione dei documenti di supporto raccolti dai firmatari con oggetti Salesforce
  • Possibilità di allegare file dall’archivio di contenuti Salesforce da inviare per la firma
  • Possibilità di allegare separatamente ogni documento firmato a un oggetto Salesforce per le transazioni con più documenti

 

Pagina Amministrazione migliorata

12-1

 

Unione dati da Salesforce in accordi EchoSign

12-2

 

Modelli per accordi e pulsante Invia a EchoSign

12-3

 

Inclusione di accordo firmato e traccia di audit in Salesforce

12-4

 

Opzioni di personalizzazione avanzate

12-5

 

Possibilità di allegare file dai contenuti di Salesforce

12-6

 

Raccolta dei documenti di supporto

12-7
12-8

 

Certificazione Adobe PDF per tutti i documenti EchoSign

12-9

 

Campi di dati condizionali

12-10

 

Ulteriori miglioramenti per i campi modulo EchoSign

12-11

 

Funzioni aggiuntive

12-12

Versione 11

Aggiornamento di Salesforce.com con dati dai campi modulo di EchoSign

 

11-1
11-2
11-3
11-4

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online