Registra, mixa, elabora e pubblica i podcast mediante i modelli e i predefiniti specifici disponibili in Audition.

I podcast sono registrazioni audio in stile radiofonico che possono essere scaricate o riprodotte in streaming in Internet. Per creare un podcast è necessario comprendere alcune nozioni di base sulla registrazione, l’elaborazione e il mixaggio audio, nonché sullo streaming e la pubblicazione.

Audition facilita la creazione di podcast grazie alla sua interfaccia di editing e mixaggio intuitiva. Per iniziare, crea il copione del contenuto e imposta l’ambiente, il microfono e altre apparecchiature di registrazione. Dopo avere registrato l’audio, puoi modificarlo e rifinirlo in Audition per rimuovere rumori indesiderati, migliorarlo con l’equalizzatore e apportare modifiche e miglioramenti avanzati.

Preparazione alla registrazione

Per registrare l’audio del podcast puoi utilizzare varie attrezzature, da un microfono indipendente USB o analogico, a una combinazione di microfoni, interfacce audio, mixer e così via. In genere l’audio viene registrato direttamente collegando un microfono alla porta USB o per microfono dell’hardware audio.

Audition supporta una vasta gamma di dispositivi di input e output audio. Quando colleghi un dispositivo di registrazione al computer, il dispositivo viene rilevato, i driver vengono aggiornati e le preferenze vengono impostate. Prima di iniziare la registrazione, verifica le preferenze di input e output audio nella sezione Hardware audio della finestra di dialogo Preferenze.

Per impostare le preferenze audio in base alle tue esigenze, scegli Modifica > Preferenze > Hardware audio e seleziona le impostazioni desiderate per Input predefinito e Ouput predefinito.

Nota:

la frequenza di campionamento consigliata per i podcast è di 44100 Hz. Se pensi di distribuire il podcast come file video, puoi scegliere una frequenza di 48000 Hz.

  1. Scegli Modifica > Preferenze > Hardware audio oppure, per una sessione Multitraccia, seleziona Hardware audio dal menu a comparsa Input predefinito o Output predefinito.

  2. I dispositivi di input e output collegati vengono elencati nelle caselle a comparsa Input predefinito e Output predefinito, con le impostazioni rilevate automaticamente. Seleziona le opzioni desiderate in base alle tue esigenze e fai clic su OK.

    Per ulteriori informazioni su come collegare i dispositivi audio ad Audition, consulta Connessione ai dispositivi audio in Audition.

Registrazione di un podcast

Per registrare il podcast puoi usare l’editor forma d’onda o multitraccia. L’editor forma d’onda è ideale per registrare la voce da un singolo microfono e modificare una singola registrazione. L’editor multitraccia è invece utile per registrare e modificare più tracce audio da più sorgenti.

Registrare con l’editor forma d’onda

  1. Collega il microfono o altro dispositivo di registrazione vocale alla porta di ingresso per il microfono della scheda audio del computer. Audition rileva il dispositivo e lo imposta per la registrazione. 

  2. Scegli File > Nuovo > File audio per creare una registrazione.

  3. Scegli una frequenza di campionamento di almeno 44100 Hz, canali stereo e profondità di bit pari a 32 (virgola mobile), quindi fai clic su OK.

  4. Quando sei pronto per registrare l’audio, fai clic sul pulsante Registra. Se necessario, durante la registrazione puoi fare clic sul pulsante Pausa o Interrompi.

  5. Scegli File > Salva, verifica le impostazioni e salva il file. Puoi lasciare Tipo campionamento e Formato con lo stesso valore della sorgente o cambiarli, facendo clic su Cambia.

  6. Se pensi di aggiungere marcatori e metadati personalizzati in un secondo tempo, deseleziona la casella Includi marcatori e altri metadati per evitare che vengano inseriti i marcatori e i metadati predefiniti.

  7. Fai clic su OK per salvare il file. La finestra di dialogo Salva con nome offre una stima della dimensione del file.

Registrare con l’editor multitraccia

  1. Scegli File > Nuovo > Sessione multitraccia.

  2. Nella casella Nome sessione, digita il nome da assegnare al file della sessione multitraccia del podcast. Per Percorso cartella, seleziona la cartella in cui salvare il file.

  3. Per creare una sessione di podcast con tracce Host (Presentatore), Interview (Intervista), Sound FX (Effetti audio) e Music Bed (Base musicale) già predisposte con effetti adatti per i podcast, seleziona Podcast nel menu a discesa Modello. Audition compila automaticamente i campi Frequenza campionamento, Profondità di bit e Principale con valori consigliati.

  4. Fai clic su OK. La sessione multitraccia è pronta per la registrazione.

  5. Seleziona le impostazioni per la traccia, ad esempio, il volume, l’input mono/stereo, l’output mono/stereo/5.1 e così via. 

  6. Fai clic sull’icona R nella traccia in cui vuoi registrare l’audio e inserisci il marcatore nel pannello Editor in corrispondenza del tempo esatto da cui vuoi iniziare la registrazione.

  7. Fai clic sul pulsante Registra per avviare la registrazione e utilizza i pulsanti Pausa e Interrompi per controllare le pause e la fine della traccia audio.

Modifica di un podcast

Il podcast può essere una registrazione singola o una combinazione di voce e altri elementi, ad esempio suoni ambientali, effetti speciali, musica di sottofondo, voci di più persone, e così via. Per unire tutti questi elementi, devi modificare le varie tracce audio in una sessione multitraccia.

  1. In una sessione multitraccia, puoi aggiungere la registrazione audio, musica e altri elementi audio su tracce diverse.

  2. Disponi le clip su tracce diverse nella sequenza desiderata. Ad esempio, se la sessione podcast contiene vari tipi di clip, queste potranno essere disposte nella sequenza seguente con pause ed effetti:

    1. Sigla musicale
    2. Sequenza di introduzione
    3. Voce del presentatore principale che introduce l’episodio/argomento
    4. Registrazione degli altri presentatori con musica di sottofondo in sovrapposizione
    5. Chiusura

    Per ulteriori informazioni sulle tecniche di organizzazione e modifica di una sessione multitraccia, consulta Disporre e modificare le clip multitraccia in Audition.

Rimozione di rumore di fondo indesiderato dall’audio

Il pannello Audio essenziale consente di assegnare un tipo di mixaggio alla clip e applicarvi le modifiche più adatte. Ad esempio, se si imposta il tipo di mixaggio su Dialogo per la clip di una registrazione vocale, la scheda Dialogo del pannello Audio essenziale presenta diversi gruppi di parametri per questo tipo di mixaggio. I parametri disponibili consentono di eseguire le attività più comuni associate al dialogo, quali uniformare il volume di registrazioni diverse, ridurre il rumore di fondo e aggiungere compressione ed EQ.

I tipi di mixaggio disponibili nel pannello Audio essenziale si escludono a vicenda: quando si seleziona un tipo di mixaggio per una clip, vengono annullate le modifiche apportate precedentemente su tale traccia da un altro tipo di mixaggio.

  1. Scegli Finestra > Audio essenziale per aprire il pannello Audio essenziale.

  2. Assegna un tipo di mixaggio alla traccia da modificare, ad esempio Dialogo.

  3. Puoi migliorare ulteriormente una traccia scegliendo uno dei predefiniti dalla casella di riepilogo Predefinito. Ad esempio, il predefinito Voce podcast ha impostazioni predefinite per la riduzione di rumore, rimbombo e sibilanti.

  4. Per correggere manualmente il suono, in Correggi audio seleziona le caselle di controllo per le seguenti impostazioni e usa il cursore per regolarle in base alle tue esigenze:

    • Riduci disturbo consente di individuare e ridurre il rumore di fondo.
    • Riduci rimbombo consente di ridurre le basse frequenze e le occlusive.
    • DeHum consente di ridurre i ronzii causati da interferenze elettriche.
    • DeEss consente di ridurre le sibilanti più accentuate.

    Per utilizzare le tecniche avanzate di riduzione del rumore, come l’acquisizione di un profilo di rumore per un intervallo di frequenze specifico con l’editor spettrale, consulta Tecniche per la riduzione del rumore ed effetti di ripristino in Audition.

  5. Dopo aver modificato le impostazioni, riproduci l’audio multitraccia per verificarne il risultato.

    Per informazioni su come modificare l’audio mediante il pannello Audio essenziale, consulta Modificare, riparare e migliorare l’audio mediante il pannello Audio essenziale.

Corrispondenza del volume

In Adobe Audition CC è possibile misurare il volume delle clip audio e applicare la correzione necessaria in modo da rispettare specifici standard di volume.

Poiché i podcast vengono utilizzati principalmente su dispositivi mobili e in ambienti rumorosi, richiedono un volume di destinazione più alto. Puoi impostarlo su un livello tra -20 e -16 LUFS. Lo standard di trasmissione ITU per il volume di destinazione è -18 LUFS.

  1. Scegli Finestra > Corrispondenza rispetto al volume per aprire il pannello Corrispondenza rispetto al volume.

  2. Trascina nel pannello uno o più file audio.

  3. Fai clic sull’icona Esegui scansione per analizzare i valori correnti del volume di ogni clip.

  4. Fai clic su Impostazioni corrispondenza rispetto al volume per accedere ai parametri del volume.

  5. Dall’elenco a discesa Corrispondenza con, seleziona uno standard di volume adatto per la tua area geografica. Per il podcast, sceglie il predefinito per lo standard di trasmissione ITU che imposta il Volume di destinazione su -18 LUF.

  6. Regola il Livello di picco effettivo max (tra -0,2 e 1,4 dBTP) e la Tolleranza (2 LU), quindi fai clic su Esegui.

Applicazione degli effetti

Nota:

questa sezione è per gli utenti di Audition più esperti che hanno la necessità di modificare l’audio mediante funzioni avanzate. Se applichi gli effetti con il Rack effetti seguendo le istruzioni riportate in questa sezione, Audition sovrascrive le modifiche precedentemente apportate mediante il pannello Audio essenziale. 

Nell’editor multitraccia puoi applicare fino a 16 effetti a ogni clip, traccia e bus e regolarli durante la riproduzione di un mix. Se una traccia contiene più clip da elaborare singolarmente, applica gli effetti per clip.

I podcast registrazioni vocali hanno un suono migliore se vengono equalizzati incrementando le frequenze più basse e riducendo quelle più alte. Puoi effettuare questa operazione utilizzando gli effetti di Audition.

  1. Effettua una delle seguenti operazioni:

    • Seleziona una clip e fai clic su Effetti clip nella parte superiore del Rack effetti.
    • Seleziona una clip e fai clic su Effetti traccia nella parte superiore del Rack effetti.
    • Visualizza la sezione fx nel pannello Editor o Mixer. Nel pannello Editor, fai clic sull’icona fx in alto a sinistra.
  2. Per aggiungere un effetto preconfigurato per podcast, seleziona Voce podcast nella casella di riepilogo a discesa Predefiniti. I seguenti effetti vengono aggiunti alla traccia:

    • Livellatore volume discorso
    • Elaborazione dinamica
    • Equalizzatore parametrico
    • Limitatore rigido
  3. Per aggiungere e configurare gli effetti manualmente, scegli uno slot e aggiungi un effetto. Ad esempio, con l’effetto Ottimizzatore vocale puoi migliorare le voci maschili e femminili con impostazioni distinte.

    Puoi aggiungere gli effetti dall’elenco fino a un massimo di 16 slot.

    Per ulteriori informazioni, consulta Inserire, ignorare, riordinare o rimuovere gli effetti nei rack.

  4. Per equalizzare l’audio, scegli da un elenco di effetti Equalizzatore. Questo è utile ad esempio per incrementare le basse frequenze e ridurre quelle più alte.

    Per ulteriori informazioni sull’utilizzo degli effetti EQ, consulta Effetti Filtro ed equalizzatore.

Esportazione e pubblicazione del podcast

Dopo aver apportato le modifiche e visualizzato un’anteprima del risultato, salva il podcast nel formato e con le impostazioni più adatte al supporto di destinazione.

I formati più comuni per la distribuzione di podcast sono MP3 e AAC. MP3 è il formato più diffuso. Tuttavia, i file AAC, spesso salvati come file .aac o .m4a, offrono una qualità audio migliore con file di dimensioni minori rispetto al formato MP3. Inoltre, a differenza del formato MP3, il formato AAC supporta anche i metadati quali i marcatori di capitoli, nonché immagini e collegamenti incorporati.

Registrando il podcast con una frequenza di codifica maggiore vengono mantenuti più dettagli nell’audio. Per i podcast stereo si usa in genere MP3 a 128 kbps. Per i podcast mono di parlato, si usa solitamente MP3 a 64 kbps. Se vuoi ottenere una compressione efficiente, un file di dimensioni ridotte e una migliore qualità audio, avrai risultati di gran lunga migliori con un file stereo AAC-HE a 64 kbps (HE sta per “high efficiency”, alta efficienza) anziché con un file MP3 a 128 kbps.

Audition offre numerose opzioni di output e codifica direttamente nell’applicazione oppure dall’esterno di essa, ad esempio esportando per Adobe Media Encoder.

Adobe Media Encoder offre una serie di formati e i predefiniti che consentono di eseguire il rendering e pubblicare l’output audio di alta qualità da Audition.

Nota: per utilizzare Esporta con Adobe Media Encoder, sul computer deve essere installata la stessa versione di Adobe Media Encoder e di Audition. 

  1. Usa una delle seguenti opzioni:

    • Per creare un file di podcast mediante Audition, scegli File > Esporta > File.
    • Per creare un mixdown multitraccia, scegli File > Esporta > Mixdown multitraccia e seleziona Selezione tempo, Tutta la Clip o Clip selezionate.
    • Per esportare l’output nel formato di output scelto utilizzando impostazioni di codifica avanzate, scegli File > Esporta > Esporta con Adobe Media Encoder.
  2. Per esportare con Audition, scegli il formato, il tipo di campionamento, le impostazioni di formato e le opzioni di mixdown, facendo clic sul pulsante Cambia nella finestra di dialogo Esporta mixdown multitraccia o Salva con nome.

    Per ulteriori informazioni sulle diverse opzioni di esportazione dell’output audio, consulta Salvare ed esportare i file in Audition.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online