Adobe Audition offre diverse tecniche di analisi dell’audio. Per confrontare i rapporti di fase tra due canali potete usare il pannello Controllo fase. Per analizzare la gamma tonale e l’intervallo dinamico, usate i pannelli Analisi della frequenza e Statistiche di ampiezza.

L’editor forma d’onda offre inoltre la visualizzazione frequenza spettrale, che potete usare insieme a questi metodi di analisi. Consultate Visualizzazione dell’audio nell’editor forma d’onda.

Analizzare la fase

Nel pannello controllo fase vengono mostrati i canali fuori fase per le forme d’onda stereo e surround, che potete quindi correggere con il comando Effetti > Inverti. (Consultate Invertire una forma d’onda.) Questo pannello è inoltre utile per individuare i canali altamente in fase che risulterebbero simili se combinati in mono. (Consultate Convertire una forma d’onda tra surround, stereo e mono.)

Nota:

Per comprendere la fase audio, consultate Modalità di interazione delle onde sonore.

  1. Scegliete Finestra > Controllo fase.
  2. Fate clic con il pulsante destro del mouse sul pannello Controllo fase e scegliete i canali dai menu Canale e Confronta con.
  3. Nel pannello Editor, selezionate eventualmente un intervallo e avviate la riproduzione.

In Controllo fase, l’audio a sinistra è maggiormente fuori fase e quello a destra è maggiormente in fase. Il valore -1,0 corrisponde alla cancellazione di fase totale, mentre 1.0 indica contenuti audio identici in ciascun canale.

Nota:

Per personalizzare l’aspetto dei controlli, fate clic su di essi con il pulsante destro del mouse e selezionate Mostra sfumatura colore o Mostra controlli LED.

Analizzare l’intervallo di frequenza

Potete usare il pannello Analisi della frequenza per identificare le bande di frequenza che causano problemi, da eliminare successivamente con un effetto filtro.

  1. Scegliete Finestra > Analisi della frequenza.
  2. Nel pannello Editor fate clic su un punto temporale, selezionate un intervallo o avviate la riproduzione.
  3. Nel pannello Analisi della frequenza, visualizzate la frequenza sull’asse orizzontale e l’ampiezza sull’asse verticale.

    Nota:

    Se selezionate un intervallo, Adobe Audition analizza solo il punto centrale. Per analizzare la frequenza complessiva dell’intervallo, fate clic su Scansione selezione.

Opzioni Analisi della frequenza

Scala

Visualizza la scala della frequenza in modo logaritmico (che riflette meglio le capacità uditive umane) o lineare (che offre più dettagli nelle alte frequenze).

Copia tutti i dati del grafico 

Copia negli Appunti del sistema un rapporto in formato testo dei dati di frequenza.

Pulsanti di blocco

Consentono di riprendere fino a otto istantanee della frequenza durante la riproduzione di una forma d’onda. Il profilo della frequenza (riprodotto nello stesso colore del pulsante su cui avete fatto clic) viene bloccato sul grafico e sovrapposto su altri profili di frequenza. Per eliminare un profilo di frequenza bloccato, fate di nuovo clic sul relativo pulsante Blocca.

Visualizza

Cambia la visualizzazione del grafico. Scegliete uno dei seguenti stili:

Linee

Visualizza l’ampiezza in ciascuna frequenza con semplici linee. Per impostazione predefinita, il canale sinistro è verde e quello destro è blu.

Area

Riempie l’area sottostante le linee di ampiezza di un colore in tinta unita e uniforma eventuali differenze di ampiezza nella stessa area.

Barre

Suddivide la visualizzazione in segmenti rettangolari per indicare l’effetto della risoluzione dell’analisi. Le barre più strette rappresentano una dimensione FFT maggiore e quindi una più elevata risoluzione dell’analisi.

Canale alto

Determina quale canale di un file stereo o surround viene rappresentato in primo piano rispetto agli altri nel grafico. Per combinare i canali visualizzati, scegliete Media.

Esegui scansione o Scansione selezione

Esegue la scansione dell’intero file o solo della selezione corrente e visualizza nel grafico la media dei dati di frequenza. Per impostazione predefinita, il grafico rappresenta i dati dal punto centrale dei file e delle selezioni.

Opzioni avanzate

Dimensioni FFT

Specifica la dimensione di trasformazione Fast Fourier. Con valori FFT più elevati i dati di frequenza vengono rilevati con maggior precisione, ma sono anche necessari tempi di elaborazione più lunghi.

Finestra

Consente di determinare l’ampiezza della forma di trasformazione Fast Fourier. Le funzioni sono elencate dalla meno ampia alla più ampia. Le funzioni meno ampie includono meno frequenze circostanti ma riflettono con minor precisione le frequenze centrali. Le funzioni più ampie includono più frequenze circostanti ma riflettono con maggior precisione le frequenze centrali. Le opzioni Hamming e Blackman danno ottimi risultati generali.

Riferimento 0 dB

Determina l’ampiezza in cui i dati audio a 0 dBFS vengono visualizzati nel ridimensionamento completo. Ad esempio, un valore di zero visualizza un audio di 0 dBFS a 0 dB. Un valore di 30 visualizza un audio di 0 dBFS a –30 dB. Questo valore sposta semplicemente il grafico verso l’alto o il basso; non modifica l’ampiezza dei dati audio.

Suggerimento: regolate il valore Riferimento 0 dB per calibrare la visualizzazione in base a un altro riferimento decibel, ad esempio SPL (Sound Pressure Level).

Valore a [x] Hz

Mostra l’ampiezza precisa per specifiche frequenze quando portate il mouse sul grafico.

Frequenza globale

Indica la frequenza media per il punto iniziale di un intervallo selezionato.

Nota musicale globale

Indica la posizione sulla tastiera e la varianza dall’accordo standard per il punto iniziale di un intervallo selezionato (A440). Ad esempio, A2 +7 rappresenta la seconda A più bassa su una tastiera con accordatura di un 7% più alta del normale.

Eseguire lo zoom nei grafici della frequenza

Nel pannello analisi della frequenza potete ingrandire i grafici per analizzare la frequenza in maggior dettaglio.

  1. Effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Per eseguire lo zoom in su un grafico, fate clic con il pulsante destro del mouse e trascinate l’icona della lente di ingrandimento nel righello verticale o orizzontale.

    • Per passare a un grafico ingrandito, fate clic con il pulsante sinistro e trascinate l’icona della mano  nel righello verticale o orizzontale.

    • Per ridurre un grafico ingrandito, fate clic con il pulsante destro del mouse sull’asse orizzontale o verticale e scegliete Zoom out per tornare al precedente livello di ingrandimento oppure Zoom out completo per tornare alla visualizzazione normale.

    Eseguire lo zoom e spostarsi su un grafico di Analisi della frequenza

Analizzare l’ampiezza

  1. Nell’editor forma d’onda, scegliete Finestra > Statistiche di ampiezza.
  2. Per calcolare le statistiche da un file intero o da una selezione, fate clic su Esegui scansione o Scansione selezione. Per impostazione predefinita le statistiche vengono calcolate dal punto centrale dei file o delle selezioni.

    Nota:

    Potete regolare una selezione nel pannello Editor, quindi fate di nuovo clic su Scansione selezione per ricalcolare le statistiche.

  3. Per valutare l’ampiezza, utilizzate le seguenti schede:
    • La scheda Generale presenta statistiche numeriche che indicano l’intervallo dinamico, identificano campioni tagliati e rilevano eventuali scostamenti CC.

    • La scheda Istogramma RMS presenta un grafico in cui è rappresentata la prevalenza relativa di ciascuna ampiezza. Sull’asse orizzontale viene misurata l’ampiezza in decibel, sull’asse verticale viene invece misurata la prevalenza mediante la formula RMS (Root Mean Square, media quadratica). Del menu Mostra canale, scegliete il canale da visualizzare.

      Suggerimento: utilizzate la scheda Istogramma per individuare le ampiezze prevalenti e successivamente comprimerle, limitarle o normalizzarle con un effetto ampiezza.

Opzioni generali

Fate clic sulle icone a destra dei valori per passare alla posizione corrispondente nel file.

Ampiezza picco

Mostra il campione con l’ampiezza più alta espressa in decibel.

Valore di campionamento massimo

Mostra il campione con l’ampiezza più alta.

Valore di campionamento minimo

Mostra il campione con l’ampiezza più bassa.

Eventuali campionamenti tagliati

Indica quanti campioni possono aver superato il valore 0 dBFS. Fate clic sull’icona  a destra di tale valore per passare al primo campione tagliato nel file audio. Se necessario, fate di nuovo clic sull’icona per visualizzare i successivi campioni tagliati.

Ampiezza RMS totale, massima, minima e media

Mostra i valori della media quadratica della selezione. I valori RMS si basano sulla prevalenza di specifiche ampiezze, che in genere riflettono meglio il volume percepito rispetto alle ampiezze medie o assolute.

Scostamento CC

Mostra eventuale scostamento per corrente continua applicato alla forma d’onda durante la registrazione. I valori positivi si trovano sopra la linea centrale mentre quelli negativi si trovano al disotto di essa. (Consultate Correggere lo scostamento CC.)

Profondità bit misurata

Indica la profondità di bit della forma d’onda (32 indica che la forma d’onda usa l’intero intervallo a 32 bit a virgola mobile).

Intervallo dinamico

Indica la differenza tra i valori Ampiezza RMS massima e Ampiezza RMS minima.

Intervallo dinamico usato

Indica l’intervallo dinamico meno eventuali periodi insolitamente lunghi di ampiezza RMS bassa, ad esempio eventuali passaggi di silenzio.

Volume

Mostra l’ampiezza media.

Volume percepito

Applica una compensazione per la maggiore sensibilità uditiva alle frequenze medie.

Copia

Copia negli Appunti del sistema tutti i dati statistici della scheda Generali.

Opzioni Impostazioni RMS

Per regolare il modo in cui vengono calcolati i dati statistici RMS, impostate le seguenti opzioni:

0 dB = FS onda sinusoidale

Fa corrispondere il livello dB a un’onda sinusoidale completa, in cui l’ampiezza di picco è di circa 3,01 dB più bassa dell’onda quadra completa.

0 dB = FS onda quadra

Fa corrispondere il livello dB a un’onda quadra completa, in cui l’ampiezza di picco è di circa 3,01 dB più alta dell’onda sinusoidale completa.

Tieni conto di CC

Nelle misurazioni viene ignorato un eventuale scostamento CC.

Larghezza finestra

Specifica il numero di millisecondi in ciascuna finestra RMS. Un intervallo selezionato contiene una serie di tali finestre di cui Adobe Audition fa una media per calcolare i valori RMS minimi e i valori RMS massimi. Per ottenere valori RMS più accurati, utilizzate finestre ampie per l’audio con una gamma dinamica ampia e finestre strette per l’audio con una gamma dinamica stretta.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online