Guida utente Annulla

Effetti Ritardo ed eco

  1. Guida utente di Audition
  2. Introduzione
    1. Novità di Adobe Audition
    2. Requisiti di sistema per Audition
    3. Trovare e personalizzare le scelte rapide
    4. Applicazione degli effetti nell’editor multitraccia
  3. Spazio di lavoro e impostazione
    1. Supporto per superfici di controllo
    2. Visualizzazione, ingrandimento e navigazione nei file audio
    3. Personalizzare gli spazi di lavoro
    4. Connessione ai dispositivi audio in Audition
    5. Personalizzazione e salvataggio delle impostazioni dell’applicazione
  4. Principi di base dell’audio digitale
    1. Informazioni sul suono
    2. Digitalizzare l’audio
  5. Importare, registrare e riprodurre
    1. Flusso di lavoro per audio multicanale
    2. Creare, aprire o importare i file in Adobe Audition
    3. Importare con il pannello File
    4. Estrarre audio da CD
    5. Formati di importazione supportati
    6. Spostarsi sulla timeline e riprodurre l’audio in Adobe Audition
    7. Registrazione dell’audio
    8. Eseguire il monitoraggio dei livelli di registrazione e riproduzione
    9. Rimuovi silenzi dalle registrazioni audio
  6. Modifica dei file audio
    1. Modificare, riparare e migliorare l’audio mediante il con Audio essenziale
    2. Generazione di sintesi vocale
    3. Corrispondenza del volume tra più file audio
    4. Visualizzazione dell’audio nell’editor forma d’onda
    5. Selezione dell’audio
    6. Come copiare, tagliare, incollare ed eliminare l’audio in Audition
    7. Modifica dell’ampiezza e della dissolvenza in modo visivo
    8. Lavorare con i marcatori
    9. Invertire, riprodurre all’indietro e disattivare l’audio
    10. Come automatizzare le attività più comuni in Audition
    11. Analizzare fase, frequenza e ampiezza con Audition
    12. Separatore banda di frequenze
    13. Annulla, Ripristina e Cronologia
    14. Conversione dei tipi di campione
    15. Creazione di podcast con Audition
  7. Applicazione degli effetti
    1. Abilitare le estensioni CEP
    2. Controlli per gli effetti
    3. Applicazione degli effetti nell’editor forma d’onda
    4. Applicazione degli effetti nell’editor multitraccia
    5. Aggiungere i plug-in di terze parti
    6. Effetto Filtro elimina banda
    7. Effetti Inviluppo dissolvenza e guadagno (solo editor forma d’onda)
    8. Effetto Correzione intonazione manuale (solo editor forma d’onda)
    9. Effetto Scostamento fase grafico
    10. Effetto Doppler Shifter (solo editor forma d’onda)
  8. Gli effetti
    1. Applicare all’audio effetti di ampiezza e compressione
    2. Effetti Ritardo ed eco
    3. Effetti Diagnostica (solo nell’editor forma d’onda) di Audition
    4. Effetti Filtro ed equalizzatore
    5. Effetti Modulazione
    6. Ridurre il rumore e ripristinare l’audio
    7. Effetti Riverbero
    8. Come utilizzare gli effetti speciali con Audition
    9. Effetti Immagine stereo
    10. Effetti per la modifica di tempo e intonazione
    11. Generare toni e rumore
  9. Mixaggio di sessioni multitraccia
    1. Creazione di un remix
    2. Panoramica dell’editor multitraccia
    3. Controlli multitraccia di base
    4. Controlli di indirizzamento multitraccia ed equalizzazione
    5. Disporre e montare le clip multitraccia con Audition
    6. Riprodurre le clip in ciclo
    7. Come uniformare il volume delle clip, applicare dissolvenze e mixare con Audition
    8. Automazione dei mixaggi con inviluppi
    9. Dilatazione di clip multitraccia
  10. Video e audio surround
    1. Lavorare con applicazioni video
    2. Importare video e lavorare con clip video
    3. Audio surround 5.1
  11. Scelte rapide da tastiera
    1. Trovare e personalizzare le scelte rapide
    2. Scelte rapide da tastiera predefinite
  12. Salvare ed esportare
    1. Salvate ed esportate i file audio
    2. Visualizzare e modificare metadati XMP

I ritardi sono copie separate di un segnale originale che si ripetono a intervalli di millesimi di secondo. Gli echi sono invece suoni talmente ritardati da essere uditi ciascuno come copia distinta del suono originale. Se il riverbero o il coro rendono confuso il mix, sia l’uso dei ritardi che quello degli echi sono ideali per l’aggiunta di atmosfera a una traccia.

Nota:

Per accedere alle opzioni tipiche dei ritardi realizzati dai dispositivi fisici, usate l’effetto Eco di Adobe Audition.

Ritardo analogico, effetto

L’effetto Ritardo ed eco > Ritardo analogico simula i suoni caldi dei sistemi di ritardo vintage. Permette, pertanto, di applicare all’audio distorsioni caratteristiche e regolare l’ampiezza stereo. Per creare effetti di eco leggeri, specificate un tempo di ritardo di 35 millisecondi o più; per creare effetti più sottili, specificate un tempo più breve.

Modalità

Specifica il tipo di emulazione hardware, determinando le caratteristiche di equalizzazione e distorsione. Le modalità Tape e Tube riflettono il carattere sonoro delle unità di ritardo vintage, mentre la modalità Analog riflette le linee di ritardo degli anni successivi.

Non elaborato

Determina il livello dell’audio originale non elaborato.

Elaborato

Determina il livello dell’audio ritardato ed elaborato.

Ritardo

Specifica la lunghezza del ritardo in millisecondi.

Feedback

Crea echi di ritorno rinviando l’audio ritardato tramite la linea di ritardo. Per esempio un’impostazione del 20% invia l’audio ritardato a 1/5 del suo volume originale, creando degli echi che si dissolvono lentamente. Un’impostazione del 200% invia un audio ritardato al doppio del volume originale, creando degli echi che crescono rapidamente d’intensità.

Nota: quando fate tentativi con impostazioni di feedback molto elevate, abbassate il volume.

Cestino

Aumenta la distorsione e incrementa le basse frequenze, conferendo una nota di calore.

Estensione

Determina l’ampiezza stereo del segnale ritardato.

Effetto Ritardo

L’effetto Ritardo ed eco > Ritardo può essere utilizzato per creare singoli echi, nonché diversi altri effetti. I ritardi di 35 millisecondi o superiori creano echi discreti, mentre quelli compresi tra 15 e 34 millisecondi possono creare un semplice effetto coro o flanging (questi risultati non saranno efficaci quanto gli effetti Coro o Flanger di Adobe Audition, perché le impostazioni di ritardo non cambiano nel tempo).

Riducendo ulteriormente un ritardo fino a farlo rientrare tra 1 e 14 millesimi di secondo, è possibile individuare spazialmente un suono mono, in modo che sembri provenire dal lato sinistro o destro, anche se i livelli di volume effettivi per i due lati sono identici.

Tempo ritardo

Regola il ritardo per i canali destro e sinistro da -500 a +500 millisecondi. Immettendo un numero negativo è possibile spostare un canale in avanti nel tempo invece di ritardarlo. Ad esempio, se specificate 200 millisecondi per il canale sinistro, la porzione ritardata della forma d’onda interessata viene udita prima della parte originale.

Mix

Imposta il rapporto tra segnale ritardato (Elaborato) e segnale originale (Sorgente) da unire nell’output finale. Con un valore pari a 50, i due segnali vengono mixati nella stessa percentuale.

Inverti

Inverte la fase del segnale di ritardo, creando effetti di cancellazione fase simili ai filtri comb. Per comprendere la cancellazione fase, consultate Modalità di interazione delle onde sonore.

Effetto Eco

L’effetto Ritardo ed eco > Eco aggiunge una serie di echi ripetuti e degradanti a un suono. Per produrre un solo eco, utilizzate l’effetto Ritardo. Variando la quantità di ritardo, potete creare effetti che vanno dal noto “eco lungo tipico di luoghi come il Grand Canyon”, ai suoni metallici prodotti all’interno di tubazioni. L’equalizzazione dei ritardi consente di cambiare il suono caratteristico di una stanza da uno con superfici fonoriflettenti (con echi dal suono più brillante) a uno quasi completamente fonoassorbente (con echi dal suono più ovattato).

Nota:

accertatevi che la lunghezza del file audio sia sufficiente per consentire la fine dell’eco. Se l’eco viene interrotta bruscamente prima che decada completamente, annullate l’effetto Eco, aggiungete alcuni secondi di silenzio scegliendo Genera > Silenzio e quindi riapplicate l’effetto.

Tempo ritardo

Specifica il numero di millesimi di secondo, battute o campioni tra ciascuna eco. Ad esempio, un’impostazione pari a 100 millisecondi produrrà un ritardo di 1/10 di secondo tra due echi successivi.

Feedback

Determina il rapporto di degradazione di un’eco. Ogni eco successivo si affievolisce di una determinata percentuale rispetto alla precedente. Un decadimento pari a 0% non produrrà alcun eco, mentre un decadimento pari a 100% produrrà un eco destinato a non affievolirsi mai.

Livello eco

Imposta la percentuale di segnale con eco (Elaborato) da mixare con il segnale originale (Sorgente) nell’output finale.

Suggerimento: potete creare incredibili effetti eco stereo impostando valori diversi per i canali sinistro e destro per i controlli Tempo ritardo, Feedback e Livello eco.

Blocca sinistro e destro

Collega i cursori Decadimento, Ritardo e Volume eco iniziale, mantenendo le stesse impostazioni per ciascun canale.

Rimbalzo eco

Fa rimbalzare gli echi avanti e indietro tra i canali sinistro e destro. Se desiderate creare un eco che rimbalzi avanti e indietro, selezionate un volume eco iniziale pari a 100% per un canale e a 0% per l’altro. Altrimenti, le impostazioni di ciascun canale rimbalzeranno sull’altro, creando due serie di eco su ogni canale.

Equalizzazione eco successivo

Passa ogni eco seguente attraverso un equalizzatore a otto bande che consente di simulare l’assorbimento sonoro naturale di una stanza. Un’impostazione di 0 lascia la banda di frequenza invariata, mentre un’impostazione massima di -15 riduce la frequenza di 15 dB. E, poiché -15 dB è la differenza di ogni eco successivo, alcune frequenze si estingueranno molto più velocemente di altre.

Unità tempo ritardo

Specifica i millesimi di secondo, le battute o i campioni per l’impostazione Tempo ritardo.

Logo Adobe

Accedi al tuo account