Guida utente Annulla

Utilizzo dei metodi delle immagini e delle tavole colore

  1. Guida utente di Photoshop Elements
  2. Introduzione a Photoshop Elements
    1. Novità di Photoshop Elements
    2. Requisiti di sistema | Photoshop Elements
    3. Nozioni di base sull’area di lavoro
    4. Modalità Guidata
    5. Creazione di progetti fotografici
  3. Area e ambiente di lavoro
    1. Informazioni sulla schermata iniziale
    2. Nozioni di base sull’area di lavoro
    3. Strumenti
    4. Pannelli e raccoglitori
    5. Aprire i file
    6. Righelli, griglie e guide
    7. Modalità Rapida ottimizzata
    8. Informazioni sui file
    9. Predefiniti e librerie
    10. Supporto multi-touch
    11. Dischi di memoria virtuale, plug-in e aggiornamenti dell’applicazione
    12. Annullare e ripristinare le azioni
    13. Visualizzazione delle immagini
    14. Utilizzo delle funzioni di Windows 7
  4. Correzione e miglioramento delle foto
    1. Ridimensionare le immagini
    2. Ritaglio
    3. Elaborare immagini da fotocamera in formato raw
    4. Sfocatura, sostituzione dei colori e clonazione di alcune aree dell’immagine
    5. Regolare ombre e luci
    6. Ritoccare e correggere le foto
    7. Rendere le foto più nitide
    8. Trasformazione
    9. Tono avanzato automatico
    10. Ricomposizione
    11. Utilizzo delle azioni per elaborare le foto
    12. Composizione Photomerge
    13. Creare un’immagine panoramica
  5. Aggiunta di forme e testo
    1. Aggiungere il testo
    2. Modificare il testo
    3. Creare forme
    4. Modifica delle forme
    5. Panoramica sulla pittura
    6. Strumenti di pittura
    7. Impostare i pennelli
    8. Pattern
    9. Riempimenti e contorni
    10. Sfumature
    11. Lavorare con il testo asiatico
  6. Modifiche guidate, effetti e filtri
    1. Modalità Guidata
    2. Filtri
    3. Modifiche Photomerge in modalità Guidata
    4. Modalità Guidata: modifiche di base
    5. Filtri di regolazione
    6. Effetti
    7. Modalità Guidata: modifiche divertenti
    8. Modalità Guidata: modifiche speciali
    9. Filtri artistici
    10. Modifiche del colore in modalità Guidata
    11. Modalità Guidata: modifiche per bianco e nero
    12. Filtri Sfocatura
    13. Filtri Tratti pennello
    14. Filtri Distorsione
    15. Altri filtri
    16. Filtri Disturbo
    17. Filtri Rendering
    18. Filtri Schizzo
    19. Filtri Stilizzazione
    20. Filtri Texture
  7. Operazioni con i colori
    1. Nozioni di base sul colore
    2. Impostare la gestione del colore
    3. Nozioni di base sulla correzione di colori e toni
    4. Scegliere i colori
    5. Regolare il colore, la saturazione e la tonalità
    6. Correggere una dominante di colore
    7. Utilizzo dei metodi delle immagini e delle tavole colore
    8. Utilizzo del colore in Camera Raw
  8. Operazioni con le selezioni
    1. Effettuare le selezioni in Photoshop Elements
    2. Salvataggio delle selezioni
    3. Modifica delle selezioni
    4. Spostare e copiare le selezioni
    5. Modificare e migliorare le selezioni
    6. Attenuazione dei bordi della selezione con l’anti-alias e la sfumatura
  9. Operazioni con i livelli
    1. Creare livelli
    2. Modificare i livelli
    3. Copiare e disporre i livelli
    4. Livelli di regolazione e riempimento
    5. Maschere di ritaglio
    6. Maschere di livello
    7. Stili di livello
    8. Opacità e metodi di fusione
  10. Creazione di progetti fotografici
    1. Nozioni di base sui progetti
    2. Creazione di progetti fotografici
    3. Modifica dei progetti fotografici
  11. Salvataggio, stampa e condivisione delle foto
    1. Salvare le immagini
    2. Stampa delle foto
    3. Condividere le foto online
    4. Ottimizzazione delle immagini
    5. Ottimizzazione delle immagini per il formato JPEG
    6. Il dithering nelle immagini Web
    7. Modifiche guidate: pannello Condividi
    8. Anteprima delle immagini Web
    9. Utilizzare trasparenze e aloni
    10. Ottimizzazione delle immagini per il formato GIF o PNG-8
    11. Ottimizzazione delle immagini per il formato PNG-24
  12. Scelte rapide da tastiera
    1. Tasti per la selezione degli strumenti
    2. Tasti per selezionare e spostare gli oggetti
    3. Tasti per il pannello Livelli
    4. Tasti per mostrare o nascondere i pannelli (modalità Esperti)
    5. Tasti di colorazione e pennelli
    6. Tasti per l’uso del testo
    7. Tasti per il filtro Fluidifica
    8. Tasti per la trasformazione di selezioni
    9. Tasti per il pannello Campioni colore
    10. Tasti per l’uso della finestra di dialogo Camera Raw
    11. Tasti per l’uso della Galleria filtri
    12. Tasti per l’uso dei metodi di fusione
    13. Tasti per la visualizzazione delle immagini (modalità Esperti)

I metodi delle immagini

Il metodo di un’immagine determina il numero di colori visualizzabili in un’immagine e può influire sulla dimensione del file dell’immagine. Photoshop Elements offre quattro metodi delle immagini: RGB, bitmap, scala di grigi scala di colore.

Metodi delle immagini

A. Metodo Bitmap B. Metodo Scala di grigio C. Metodo Scala di colore D. Metodo RGB 

Metodo Bitmap

Usa uno di due valori cromatici (bianco o nero) per rappresentare i pixel in un’immagine. Nel metodo Bitmap le immagini sono a 1 bit, hanno cioè una profondità di bit pari a 1.

Metodo Scala di grigio

Usa fino a 256 tonalità di grigio. Le immagini in scala di grigio sono immagini a 8 bit. Ogni pixel di un’immagine in scala di grigio ha un valore di luminosità compreso tra 0 (nero) e 255 (bianco). I valori della scala di grigio possono anche essere calcolati come percentuale di copertura di inchiostro nero (0% corrisponde al bianco, 100% al nero).

Metodo Scala di colore

Usa fino a 256 colori. Le immagini in scala di colore sono immagini a 8 bit. Quando converte un’immagine in scala di colore, Photoshop Elements crea una tavola di consultazione del colore (CLUT, Color LookUp Table), nella quale vengono memorizzati e indicizzati i colori dell’immagine. Se un colore usato nell’immagine originale non è incluso nella tavola, per riprodurlo verrà usato il colore più simile oppure ne verrà effettuata una simulazione mediante combinazione dei colori disponibili. Il metodo Scala di colore limita la palette dei colori e quindi può ridurre le dimensioni dei file mantenendo allo stesso tempo una buona qualità visiva (ad esempio per una pagina Web). Tuttavia, questo metodo limita anche il numero di modifiche che potete apportare all’immagine. Per eseguire modifiche di una certa importanza, convertite temporaneamente l’immagine in RGB.

Quando scegliete un diverso metodo di colore per un’immagine nell’area di lavoro Modifica (Immagine > Metodo > [metodo immagine]), i valori cromatici dell’immagine vengono modificati in modo permanente. Ci sono vari motivi per convertire un’immagine in un metodo diverso. Ad esempio, per aggiungere colore a una vecchia foto digitalizzata in scala di grigio dovete convertirla in metodo RGB. Prima di convertire un’immagine effettuate le seguenti operazioni:

  • Apportate il maggior numero possibile di modifiche fintanto che è impostato il metodo RGB.

  • Salvate una copia di backup dell’immagine prima di convertirla. Accertatevi che la copia salvata contenga tutti i livelli, in modo da poter eventualmente modificare la versione originale dell’immagine dopo la conversione.

  • Unite i livelli del file prima di convertirlo. L’interazione dei colori tra metodi di fusione dei livelli varia in base al metodo dell’immagine.

Nota:

Quando l’immagine viene convertita in bitmap o scala di colore, i livelli nascosti vengono eliminati e i livelli automaticamente uniti, in quanto questi metodi non supportano i livelli.

Metodo di colore RGB

Metodo predefinito per le nuove immagini di Photoshop Elements e per le immagini acquisite dalla fotocamera digitale. Nel metodo RGB ai componenti rosso (R, red), verde (G, green) e blu (B, blue) viene assegnato un valore di intensità per ogni pixel, compreso fra 0 (nero) e 255 (bianco). Ad esempio, un colore rosso acceso può avere un valore R di 246, G di 20 e B di 50. Quando i valori di tutti e tre i componenti sono uguali, il risultato è una tonalità di grigio neutro. Quando i tre componenti hanno come valore 255, si ottiene il bianco puro; quando il valore è 0, si ottiene il nero puro.

Convertire un’immagine nel metodo Bitmap

Per convertire un’immagine in metodo bitmap, dovete prima convertirla in scala di grigio, semplificando così le informazioni sul colore e riducendo la dimensione del file. La conversione in scala di grigio elimina dai pixel i dati sulla tonalità e la saturazione, per conservare solo i valori sulla luminosità. Tuttavia, dato che sono disponibili poche opzioni di modifica nel metodo bitmap, conviene modificare l’immagine in scala di grigio prima di convertirla.

  1. Scegliete Immagine > Metodo > Bitmap.
  2. Se l’immagine è in RGB, fate clic su OK per convertirla in scala di grigio.
  3. Nel campo Output, inserite un valore per la risoluzione di output dell’immagine bitmap e scegliete un’unità di misura. Per impostazione predefinita, la risoluzione di input e di output corrispondono entrambe alla risoluzione corrente dell’immagine.
  4. Selezionate uno dei seguenti metodi di conversione bitmap e fate clic su OK:

    Soglia 50 %

    Converte i pixel con valori di grigio: in bianco, se il valore è superiore al livello di grigio medio (128); in nero, se il valore è inferiore. Il risultato è una rappresentazione dell’immagine in bianco e nero ad alto contrasto.

    Immagine originale in scala di grigio (a sinistra) e dopo l’applicazione del metodo di conversione Soglia 50% (a destra)

    Dithering pattern

    Converte l’immagine organizzando i livelli di grigio in configurazioni geometriche di punti bianchi e neri.

    Dithering diffusione

    Esegue una conversione con un processo di diffusione dell’errore, a partire dal pixel nell’angolo superiore sinistro dell’immagine. Se il valore del pixel è superiore al grigio medio (128), il pixel diventa bianco; se inferiore, diventa nero. Poiché il pixel originale è raramente bianco puro o nero puro, la conversione genera sempre qualche errore. L’errore viene però trasferito ai pixel circostanti e diffuso su tutta l’immagine, creando una texture a grana grossa, tipo pellicola. Questa opzione è utile per visualizzare le immagini su uno schermo in bianco e nero.

    Metodi di conversione Dithering pattern e Dithering diffusione

Convertire un’immagine dal metodo Bitmap in Scala di grigio

Prima di applicare la conversione, tenete presente che un’immagine bitmap modificata in scala di grigio può apparire diversa quando viene riconvertita in bitmap. Ad esempio, un pixel nero in modalità bitmap viene modificato in una tonalità di grigio in modalità scala di grigio: se il valore di grigio è piuttosto chiaro, il pixel diventerà bianco quando l’immagine sarà riconvertita in bitmap.

  1. Scegliete Immagine > Metodo > Scala di grigio.
  2. Inserite un valore compreso tra 1 e 16 per il rapporto dimensioni.

    Il rapporto dimensioni è il fattore per la riduzione di un’immagine. Ad esempio, per ridurre un’immagine in scala di grigio del 50%, specificate un rapporto dimensioni pari a 2. Se inserite un numero maggiore di 1, viene calcolata la media di più pixel nell’immagine bitmap e generato un unico pixel nell’immagine in scala di grigio. Ciò consente di generare diverse tonalità di grigio a partire da un’immagine digitalizzata con uno scanner a 1 bit.

Convertire un’immagine in scala di colore

La conversione in scala di colore riduce il numero di colori a un massimo di 256 (il numero di colori standard supportati dai formati GIF e PNG-8 e dalla maggior parte dei browser Web). Questo tipo di conversione riduce dunque le dimensioni del file eliminando dall’immagine alcune informazioni sui colori.

Nota:

Per eseguire la conversione in scala di colore, l’immagine di partenza deve essere in RGB o scala di grigio.

  1. Scegliete Immagine > Metodo > Scala di colore.
  2. Fate clic su OK per unire i livelli.
    Nota:

    Tutti i livelli visibili vengono uniti e quelli nascosti vengono eliminati.

    Le immagini in scala di grigio vengono convertite in modo automatico. Per le immagini RGB compare la finestra di dialogo Scala di colore.

  3. Selezionate Anteprima per visualizzare un’anteprima delle modifiche.
  4. Specificate una o più delle seguenti opzioni di conversione e fate clic su OK.

    Palette

    Specifica la palette di colori da applicare all’immagine in scala di colore. Sono disponibili 10 palette di colori:

    Esatta

    Crea una palette con esattamente gli stessi colori che appaiono nell’immagine RGB. Questa opzione è disponibile solo se l’immagine usa 256 colori o meno. Poiché la palette contiene tutti i colori presenti nell’immagine, non viene applicato il dithering.

    Sistema (Mac OS)

    Usa la palette a 8 bit predefinita del sistema Mac OS, che si basa su una campionatura uniforme dei colori RGB.

    Sistema (Windows)

    Usa la palette a 8 bit predefinita del sistema Windows, che si basa su una campionatura uniforme dei colori RGB.

    Web

    Usa i 216 colori usati dai browser Web, indipendentemente dalla piattaforma, per visualizzare le immagini su monitor che supportano solo 256 colori. Usate questa opzione per evitare il dithering del browser durante la visualizzazione delle immagini su monitor che non supportano più di 256 colori.

    Uniforme

    Crea una palette basata su una campionatura uniforme dei colori a partire dal colore RGB al cubo. Per esempio, se Photoshop Elements campiona 6 livelli di colore equidistanti di rosso, verde e blu, la combinazione genererà una palette uniforme di 216 colori (6 al cubo = 6 x 6 x 6 = 216). Il numero totale di colori visualizzati nell’immagine corrisponde al cubo perfetto più vicino (8, 27, 64, 125 o 216) inferiore al valore visualizzato nella casella Colori.

    Locale (percettiva) o Composita (percettiva)

    Crea una palette personale dando priorità ai colori ai quali l’occhio umano è più sensibile. Locale (percettiva) applica la palette a immagini singole; Composita (percettiva) applica la palette selezionata a più immagini (ad esempio per creazioni multimediali).

    Locale (selettiva) o Composita (selettiva)

    Crea una tavola colore simile a quella creata dall’opzione Percettiva, ma favorisce aree di colore più estese e mantiene i colori per il Web. Questa opzione garantisce in genere la massima integrità dei colori dell’immagine. Locale (selettiva) applica la palette a immagini singole; Composita (selettiva) applica la palette selezionata a più immagini (ad esempio per creazioni multimediali).

    Locale (adattata) o Composita (adattata)

    Crea una palette basata su una campionatura dello spettro dei colori che compaiono con maggiore frequenza nell’immagine. Ad esempio, un’immagine RGB contenente solo i colori verde e blu produce una palette composta in prevalenza da questi due colori. Molte immagini impiegano colori concentrati in determinate aree dello spettro. Per definire una palette in modo più preciso, selezionate prima una parte dell’immagine con i colori a cui desiderate dare maggiore rilievo. La conversione in Photoshop Elements propenderà verso questi colori. Locale (adattata) applica la palette a immagini singole; Composita (adattata) applica la palette selezionata a più immagini (ad esempio per creazioni multimediali).

    Personale

    Crea una palette personale tramite la finestra di dialogo Tavola colore. Potete modificare e salvare la tavola per riusarla in futuro, o fare clic su Carica per caricarne una già salvata. Questa opzione mostra anche la palette adattata corrente, utile per visualizzare un’anteprima dei colori più usati nell’immagine.

    Indietro

    Usa la palette personale impiegata nella conversione precedente. È utile per convertire più immagini con la stessa palette personale.

    Colori

    Specifica il numero di colori da includere nella tavola colore (fino a 256) per le palette Uniforme, Percettiva, Selettiva o Adattata.

    Forzato

    Specifica se inserire o meno determinati colori all’interno della tavola. L’opzione Bianco e nero aggiunge un bianco e un nero puri alla tavola colore; l’opzione Primari aggiunge rosso, verde, blu, cyan, magenta, giallo, nero e bianco; l’opzione Web aggiunge i 216 colori sicuri per il Web; l’opzione Personale consente di definire i colori personalizzati.

    Trasparenza

    Specifica se conservare le aree trasparenti dell’immagine durante la conversione. Se questa opzione è selezionata, nella tavola colore viene aggiunta una voce speciale per un colore trasparente. Se è deselezionata, le aree trasparenti vengono riempite con il colore alone o, se non è stato scelto un colore alone, con il bianco.

    Alone

    Specifica il colore di sfondo con cui riempire i bordi anti-alias lungo le aree trasparenti dell’immagine. Se l’opzione Trasparenza è selezionata, l’alone viene applicato alle aree di contorno per favorirne la fusione con lo sfondo della pagina Web dello stesso colore. Se l’opzione Trasparenza è deselezionata, l’alone viene applicato alle aree trasparenti. Se scegliete Nessuno e Trasparenza è selezionato, viene creata una trasparenza con contorni netti; altrimenti tutte le aree trasparenti vengono riempite di bianco al 100%.

    Dithering

    Specifica se usare o meno un pattern di dithering. A meno che non abbiate selezionato l’opzione Esatta, la tavola colore che state usando potrebbe non includere tutti i colori presenti nell’immagine. I colori mancanti possono essere simulati con il dithering. I pixel dei colori disponibili vengono cioè miscelati per simulare i colori mancanti.

    Nessuno

    Non esegue il dithering dei colori, ma usa il colore più simile a quello mancante. Ciò può provocare transizioni brusche tra le diverse tonalità di colore nell’immagine, generando un effetto posterizzato.

    Diffusione

    Usa un metodo di diffusione dell’errore che produce un dithering meno strutturato rispetto all’opzione Pattern. Per impedire che venga applicato il dithering anche ai colori dell’immagine che sono rappresentati nella tavola colore, selezionate Mantieni colori esatti. Ciò può risultare utile per rispettare le linee sottili e il testo nelle immagini destinate al Web.

    Pattern

    Simula i colori assenti dalla tavola tramite un pattern quadrato simile a un retino mezzetinte.

    Disturbo

    Aiuta a ridurre la visibilità dei pattern di giuntura lungo i bordi.

    Quantità

    Specifica la percentuale di colori dell’immagine a cui applicare il dithering. Se specificate un fattore alto viene eseguito il dithering di più colori, ma le dimensioni del file possono aumentare.

    Mantieni colori esatti

    Impedisce che venga applicato il dithering ai colori dell’immagine presenti nella tavola colore.

Modificare i colori della tavola di scala colore

Potete modificare i colori nella tavola per realizzare effetti speciali o potete assegnare la trasparenza a un solo colore della tavola.

  1. Aprite l’immagine in scala di colore in Photoshop Elements.
  2. Scegliete Immagine > Metodo > Tavola colore.
  3. Fate clic nella tavola per scegliere il colore da modificare, oppure trascinate per scegliere un intervallo di colori.
  4. Scegliete un colore dal Selettore colore o campionate un colore dall’immagine.

    Se dovete modificare un intervallo di colori, Photoshop Elements crea una sfumatura nella tavola tra i colori iniziale e finale. Il primo colore che scegliete nel Selettore colore è quello iniziale. Non appena fate clic su OK, il Selettore colore ricompare per permettervi di scegliere il colore finale dell’intervallo.

    I colori selezionati vengono inseriti nella finestra Tavola colore, con la sequenza specificata.

  5. Fate clic su Anteprima per visualizzare i risultati delle modifiche apportate all’immagine.
  6. Fate clic su OK nella finestra Tavola colore per applicare i nuovi colori all’immagine in scala di colore.

Assegnare la trasparenza a un unico colore della tavola di scala colore

  1. Scegliete Immagine > Metodo > Tavola colore.
  2. Con lo strumento contagocce fate clic sul colore desiderato all’interno della tavola o dell’immagine. Il colore campionato risulterà trasparente nell’immagine. Fate clic su OK.

Usare una tavola di scala colore predefinita

  1. Scegliete Immagine > Metodo > Tavola colore.
  2. Scegliete un’opzione dal menu Tavola.

    Corpo nero

    Mostra una palette basata sui diversi colori prodotti da un radiatore a corpo nero quando viene riscaldato (da nero a rosso, arancione, giallo e bianco).

    Scala di grigio

    Mostra una palette di 256 livelli di grigio, dal nero al bianco.

    Spettro

    Mostra una palette basata sui colori prodotti quando la luce bianca attraversa un prisma (da viola, blu e verde a giallo, arancione e rosso).

    Sistema

    Mostra la palette standard Windows o Mac OS a 256 colori.

Salvare e caricare una tavola di scala colore

  • Per salvare una tavola, fate clic sul pulsante Salva nella finestra di dialogo Tavola colore.
  • Per caricare una tavola, fate clic sul pulsante Carica nella finestra di dialogo Tavola colore. Dopo aver caricato una tavola colore in un’immagine, i colori dell’immagine cambiano in modo da riflettere le posizioni esatte a cui fanno riferimento all’interno della nuova tavola.
Nota:

Potete anche caricare le tavole colore salvate nel pannello Campioni colore.

Altri argomenti correlati

Logo Adobe

Accedi al tuo account