Nota:

Questa è la guida di Photoshop Lightroom Classic CC (in precedenza Lightroom CC).
Se non è la versione che vi interessa, visualizzate la guida del nuovo Photoshop Lightroom CC.

Regolare il ritaglio e la rotazione

Il modulo Sviluppo contiene gli strumenti e i comandi per ritagliare e raddrizzare le foto. Per utilizzare i comandi di ritaglio e raddrizzamento di Lightroom Classic CC, si impostano per prima cosa i limiti del ritaglio, quindi l’immagine viene spostata e ruotata in relazione a tali limiti. In alternativa, potete usare gli strumenti di ritaglio e raddrizzamento più tradizionali e trascinare direttamente sulla foto.

Mentre regolate la sovrapposizione di ritaglio o spostate l’immagine, viene visualizzata una griglia con suddivisione in terzi all’interno del contorno, che potete usare come riferimento visivo per la composizione dell’immagine finale. Mentre ruotate l’immagine, viene visualizzata una griglia più fitta per consentirvi di allineare le linee rette nell’immagine.

Esercitazione video: ritagliare un’immagine

Ritagliare una foto

  1. Selezionate lo strumento Sovrapposizione ritaglio  nell’area degli strumenti oppure premete R.

    Attorno alla foto viene visualizzato un contorno con maniglie di regolazione.

  2. Per impostare i limiti del ritaglio, trascinate sulla foto con il puntatore Ritaglia cornice oppure trascinate la maniglia di ritaglio. Le maniglie degli angoli consentono di regolare sia l’altezza che la larghezza dell’immagine.

    Nota:

    Dopo aver trascinato una maniglia di ritaglio, selezionate lo strumento ritaglia cornice.

  3. Per riposizionare la foto, trascinatela all’interno della cornice di ritaglio con lo strumento mano.
  4. (Facoltativo) Selezionate Vincola ad alterazione per mantenere il rettangolo di ritaglio all’interno dell’area dell’immagine dopo aver applicato le correzioni obiettivo. L’opzione Vincola ad alterazione impedisce che la foto subisca distorsioni.
  5. Al termine del ritaglio e del raddrizzamento, fate clic sullo strumento sovrapposizione ritaglio oppure premete Invio (Windows) o A capo (Mac OS).

Nota:

Premete il tasto della lettera O per passare alle diverse sovrapposizioni della griglia nell’area di ritaglio. Per visualizzare la griglia solo durante il ritaglio, scegliete Strumenti > Sovrapposizione strumenti > Mostra automaticamente. Per disattivare la griglia, scegliete Strumenti > Sovrapposizione strumenti > Non mostrare mai.

Eseguire il ritaglio in base a specifiche proporzioni

  1. Selezionate lo strumento sovrapposizione ritaglio  nella striscia degli strumenti.

    L’icona a forma di lucchetto nel riquadro degli strumenti indica e stabilisce se i controlli di ritaglio sono vincolati.

  2. Scegliete un valore di proporzioni dal menu a comparsa Aspetto, accanto al lucchetto. Scegliete Originale per specificare le proporzioni originali della foto. Scegliete Immetti personale per specificare proporzioni non presenti nell’elenco.

    Nota:

    Premete Maiusc+A per selezionare lo strumento Sovrapposizione ritaglio con le ultime proporzioni usate.

    Lightroom Classic CC memorizza fino a cinque proporzioni personalizzate. Se ne create più di cinque, dall’elenco vengono escluse le prime proporzioni di ritaglio create.

  3. Per impostare il contorno di ritaglio, trascinate una maniglia di ritaglio o usate lo strumento ritaglia cornice .

    Nota:

    Per vincolare temporaneamente le proporzioni a quelle correnti, tenete premuto Maiusc mentre trascinate la maniglia di ritaglio.

Cambiare l’orientamento del ritaglio

  1. Selezionate lo strumento sovrapposizione ritaglio  nella striscia degli strumenti.
  2. Trascinate nella foto per definire il limite del ritaglio.
  3. Premete X per cambiare l’orientamento da orizzontale a verticale o viceversa.

Raddrizzare una foto

  1. Selezionate lo strumento sovrapposizione ritaglio  nella striscia degli strumenti ed effettuate una delle seguenti operazioni:
    • Ruotate la foto usando il cursore Angolo.

    • Portate il puntatore appena fuori da una maniglia d’angolo di ritaglio fino a visualizzare l’icona Ruota , quindi trascinate per ruotare la foto. L’asse di rotazione si trova al centro del rettangolo di ritaglio.

    • Selezionate lo strumento angolo , quindi trascinate nella foto lungo la linea che desiderate rendere orizzontale o verticale.

Nota:

Se tenete premuto Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) mentre lo strumento Raddrizza è selezionato, viene visualizzata una griglia che consente di raddrizzare più agevolmente la foto.

Cancellare o annullare una regolazione di ritaglio o raddrizzamento

  1. Fate clic su Ripristina nel riquadro dello strumento sovrapposizione ritaglio.

Ruotare o riflettere le foto nel modulo Sviluppo

  • Per ruotare una foto in incrementi di 90 gradi, scegliete Foto > Ruota a sinistra o Ruota a destra. Per ruotare una foto di meno di 90 gradi, consultate Raddrizzare un’immagine. La foto ruota in senso orario o antiorario attorno al proprio punto centrale.
  • Per riflettere una foto in senso orizzontale dalla parte anteriore a quella posteriore in modo speculare, scegliete Foto > Rifletti in orizzontale. Gli oggetti inizialmente nella parte sinistra si trovano ora a destra e viceversa. Il testo nella foto diventa riflesso specularmente.
  • Per riflettere una foto in verticale dalla parte anteriore a quella posteriore in modo da ottenere un’immagine speculare e ribaltata, scegliete Foto > Rifletti in verticale.

Nitidezza e riduzione del disturbo

Rendere una foto più nitida

Nel flusso di lavoro Lightroom Classic CC potete rendere più nitide le foto in due momenti: mentre visualizzate e modificate le foto e in fase di stampa ed esportazione. La nitidezza fa parte delle impostazioni predefinite della fotocamera applicate automaticamente alle foto da parte di Lightroom Classic CC.

Quando in Lightroom Classic CC una foto viene esportata, stampata o rasterizzata per essere poi modificata con un editor esterno, l’impostazione della nitidezza dell’immagine viene applicata al file sottoposto a rendering.

  1. Nel modulo Sviluppo, ingrandite una foto ad almeno il 100%.
  2. Trascinate nel pannello Navigatore per inquadrare un’area della foto in cui vedere il risultato della regolazione nitidezza.
  3. Nel pannello Dettagli, regolate una o più delle seguenti impostazioni Nitidezza:

    Fattore

    Regola la definizione dei bordi. Aumentate il valore Fattore per aumentare la nitidezza. Il valore 0 disattiva la nitidezza. In genere, per ottenere immagini più pulite, l’opzione Fattore va portata a un valore inferiore. Questa regolazione individua i pixel che differiscono da quelli adiacenti secondo i valori di soglia specificati, quindi aumenta il contrasto dei pixel della quantità specificata.

    Raggio

    Regola la dimensione dei dettagli a cui viene applicata la nitidezza. Le foto ricche di particolari minuti possono richiedere un valore di raggio inferiore. Per le foto con particolari più grandi si può invece usare un valore di raggio maggiore. Un valore di raggio troppo elevato potrebbe conferire all’immagine un aspetto poco naturale.

    Dettagli

    Regola di quanto vengono resi più nitidi i dati ad alta frequenza nell’immagine e quanto questa elaborazione metta in evidenza i bordi. I valori inferiori agiscono principalmente sui bordi, riducendone la sfocatura. I valori più elevati sono utili per accentuare le texture presenti nell’immagine.

    Mascheratura

    Controlla la mascheratura dei bordi. Il valore zero (0) applica a tutta l’immagine lo stesso fattore di nitidezza. Il valore 100 limita l’elaborazione alle sole aree in prossimità dei bordi più netti.

Per visualizzare le aree interessate (bianco) rispetto alle aree mascherate (nero), premete Alt (Windows) o Opzione (Mac OS) mentre trascinate un cursore.

Nota:

Per disattivare la nitidezza, impostate il cursore Fattore su zero (0) oppure fate clic sull’icona di attivazione/disattivazione  nel pannello Dettagli.

Esercitazione video: rendere più nitida un’immagine

Ridurre il disturbo nell’immagine

Per disturbo nell’immagine si intende un artefatto estraneo visibile che riduce la qualità dell’immagine. Gli elementi di disturbo nell’immagine possono apparire in due forme: disturbo di luminanza (scala di grigio), che rende l’immagine granulosa; disturbo di croma (colore), che produce nell’immagine degli artefatti a colori. Le fotografie scattate con velocità ISO elevate o con fotocamere digitali poco sofisticate possono presentare disturbi evidenti.

Ridurre il disturbo nell’immagine in Lightroom Classic CC
Spostate il cursore Colore verso destra per ridurre il disturbo di croma (in basso a destra). Nella foto sono presenti meno pixel colorati rispetto all’originale (in alto a destra).

  1. (Facoltativo) Ingrandite la foto almeno fino a 1:1 per visualizzare meglio il disturbo dell’immagine e l’effetto ottenuto agendo sui cursori.
  2. Trascinate l’anteprima dell’immagine 1:1 nel pannello Dettagli del modulo Sviluppo fino a visualizzare l’area della foto che presenta un aspetto granuloso o artefatti.
  3. Nell’area Riduzione disturbo del pannello Dettagli, regolate i cursori. I primi tre cursori agiscono sul disturbo di luminanza. Gli ultimi due cursori agiscono sul disturbo del colore.

    Luminanza

    Riduce il disturbo della luminanza.

    Dettagli

    Consente di controllare la soglia del disturbo luminanza. È utile per le foto che presentano un disturbo notevole. Valori più alti preservano più dettagli ma possono produrre risultati più disturbati. Valori più bassi producono risultati più puliti ma possono anche rimuovere alcuni dettagli.

    Contrasto

    Consente di controllare il contrasto della luminanza. È utile per le foto che presentano un disturbo notevole. Valori più alti preservano il contrasto ma possono produrre macchie che presentano disturbi. Valori più bassi producono risultati più uniformi ma possono anche avere meno contrasto.

    Colore

    Riduce il disturbo del colore.

    Dettagli

    Consente di controllare la soglia del disturbo colore. Valori più alti proteggono il colore nei bordi sottili e dettagliati ma possono creare chiazze di colore. Valori più bassi rimuovono le chiazze di colore ma possono creare una fuoriuscita del colore.

Nota:

Per disattivare la riduzione del disturbo, impostate il cursore Fattore della sezione Nitidezza su zero o fate clic sull’icona di attivazione/disattivazione  del pannello Dettagli.

Esercitazione video: rimuovere il disturbo in Lightroom Classic CC

Correggere la distorsione e regolare la prospettiva

La distorsione dell’obiettivo

Gli obiettivi delle fotocamere possono causare tre tipi di difetti a determinati valori di stop, lunghezze focali e distanze di messa a fuoco. Il pannello Correzioni obiettivo del modulo Sviluppo consente di correggere tali distorsioni apparenti causate dall’obiettivo.

La vignettatura risulta nello scurimento dei bordi, specie gli angoli, dell’immagine. È particolarmente evidente quando la foto contiene un elemento che dovrebbe essere di una tonalità o di un colore uniforme, ad esempio il cielo in un paesaggio.

La distorsione a barile provoca la curvatura verso l’esterno delle linee rette.

La distorsione a cuscinetto provoca la curvatura verso l’interno delle linee rette.

Aberrazione cromatica L’aberrazione cromatica si presenta come un margine colorato ai bordi degli oggetti. È causata dall’impossibilità dell’obiettivo di mettere a fuoco i diversi colori nello stesso punto, da aberrazioni nelle microlenti del sensore e da riflessi. Lightroom Classic CC offre una casella di controllo per correggere automaticamente le smarginature blu-giallo e rosso-verde, ossia l’aberrazione cromatica laterale.

Lightroom 4.1 e versioni successive offrono cursori per la correzione delle smarginature viola-magenta e verde (aberrazione cromatica assiale). L’aberrazione cromatica assiale si verifica spesso nelle immagini scattate con valori di apertura elevati.

Correggere l’aberrazione cromatica in Lightroom Classic CC
Foto originale con margine blu/giallo (a sinistra) e dopo la correzione dell’aberrazione cromatica (in basso a destra)

Correggere automaticamente la prospettiva dell’immagine e i difetti dell’obiettivo

Esercitazione video: Correzione obiettivo in Lightroom Classic CC

Le opzioni Profilo nel pannello Correzioni obiettivo del modulo Sviluppo consentono di correggere le distorsioni introdotte dall’obiettivo della fotocamera. I profili si basano sui metadati Exif con cui vengono identificati la fotocamera e l’obiettivo utilizzati per riprendere la foto, e consentono di applicare le compensazioni necessarie.

I profili obiettivo vengono salvati nei seguenti percorsi:

Mac OS

/Libreria/Supporto Applicazioni/Adobe/CameraRaw/CameraProfiles/1.0/

Windows Vista o Windows 7

C:\ProgramData\Adobe\CameraRaw\LensProfiles\1.0\

Nota:

I profili degli obiettivi disponibili nel pannello Correzioni obiettivo dipendono dal tipo di file che si sta modificando, raw o non raw. Per ulteriori informazioni e un elenco degli obiettivi supportati, consultate l'articolo Adobe Support Obiettivi supportati

  1. Nel pannello Correzioni obiettivo del pannello Sviluppo, fate clic su Profilo e selezionate Attiva correzioni profilo.
  2. Per cambiare il profilo, selezionate un valore diverso per Marca, Modello o Profilo.

    Nota:

    Alcune fotocamere hanno un solo obiettivo e alcuni obiettivi hanno un solo profilo.

  3. Per personalizzare la correzione, regolate i cursori Fattore:

    Distorsione

    Il valore predefinito 100 applica la correzione della distorsione prevista dal profilo al 100%. Con valori superiori a 100 vengono applicate correzioni maggiori, mentre con valori inferiori a 100 vengono applicate correzioni di entità minore.

    Vignettatura

    Il valore predefinito 100 applica la correzione della vignettatura prevista dal profilo al 100%. Con valori superiori a 100 vengono applicate correzioni maggiori alle vignettature, mentre con valori inferiori a 100 vengono applicate correzioni di entità minore.

  4. (Facoltativo) Per applicare le modifiche al profilo predefinito, fate clic su Impostazione e scegliete Salva nuove impostazioni predefinite profilo obiettivo.

Correggere l’aberrazione cromatica

Nel pannello Correzione obiettivo del modulo Sviluppo, fate clic su Colore per visualizzare i controlli per l’aberrazione cromatica e la rimozione dei margini.

Nota:

Per verificare meglio i risultati, eseguite lo zoom su un’area dell’immagine con problemi di aberrazione.

Per ulteriori informazioni sull’aberrazione cromatica e come rimuoverla, consultate New Color Fringe Correction Controls (Nuovi controlli per la correzione dell’aberrazione cromatica) in Lightroom Classic CC Journal.

Rimuovere gli scostamenti di colore rosso-verde e blu-giallo

  1. Selezionate la casella di controllo Rimuovi aberrazione cromatica.

Rimuovere i margini viola e verde globali con il contagocce

  1. Fate clic sullo strumento contagocce nella scheda Colore del pannello Correzioni obiettivo.
  2. Premete la barra spaziatrice per scorrere e ingrandire l’area della smarginatura. Per visualizzare i colori della smarginatura, è utile impostare lo zoom predefinito su 2:1 o 4:1.
  3. Fate clic sui colori di margine viola e verde.

    I cursori vengono automaticamente regolati su tale colore. Se fate clic su un colore al di fuori degli intervalli delle tonalità viola o verde, compare un messaggio di errore.

    Nota:

    Se il colore sotto al contagocce rientra negli intervalli di tonalità viola o verde, l’estremità del contagocce diventa viola o verde.

Rimuovere i margini globali viola-magenta e verde

  1. Regolate il cursore Fattore viola e verde. Con valori elevati viene applicata una maggiore rimozione del colore dei margini.

Fate attenzione a non applicare una regolazione che influisca anche su eventuali oggetti di colore viola o verde presenti nell’immagine.

Potete regolare l’intervallo di tonalità viola o verde interessato dal cursore Fattore mediante i cursori Tonalità viola e Tonalità verde. Trascinate il controllo di ciascuna estremità per estendere o ridurre l’intervallo di colori interessati. Trascinate tra i controlli delle estremità per spostare l’intervallo di tonalità. Lo spazio minimo tra le estremità è di 10 unità. La spaziatura predefinita per i cursori verde è ridotta in modo da proteggere gli elementi gialli e verdi presenti nell’immagine, ad esempio le aree di fogliame.

Nota:

Per proteggere i bordi degli oggetti viola e verdi, servitevi del pennello di regolazione locale. Consultate Rimuovere i margini di colore locali.

Premete il tasto Alt/Opzione mentre trascinate uno dei cursori per visualizzare la regolazione apportata. Mentre trascinate per rimuovere il colore, il colore di margine diventa neutro.

Rimuovere i margini di colore locali

Regolazioni locali con gli strumenti pennello o sfumatura consentono di rimuovere le smarginature di tutti i colori.

Nota:

Per risultati ottimali, eseguite eventuali correzioni obiettivo di tipo Trasformazione prima di applicare le regolazioni locali per smarginature.

  1. Selezionate lo strumento pennello o sfumatura e trascinate sull’immagine. Consultate Applicare regolazioni locali.
  2. Regolate il cursore Elimina margine. Un valore positivo rimuove la smarginatura. Un valore negativo protegge le aree dell’immagine dall’eliminazione margine globale. Un valore pari a -100 protegge l’area da qualsiasi eliminazione margine. Ad esempio, se applicate un effetto forte di rimozione del margine viola globale, i bordi degli oggetti viola presenti nell’immagine possono risultare desaturati o alterati. Se passate il pennello con un valore Elimina margine pari a -100 su tali aree, queste verranno protette e verrà mantenuto il colore originale.

Nota:

L’eliminazione margine locale è disponibile solo per la versione elaborazione 2012.

Correggere manualmente la prospettiva dell’immagine e i difetti dell’obiettivo

Le correzioni di trasformazione e vignettatura possono essere applicate ai bordi dell’immagine originale o ritagliata. Con le vignettature da obiettivo è possibile regolare i valori di esposizione in modo da schiarire gli angoli scuri.

  1. Nel pannello Correzioni obiettivo, fate clic su Manuale.
  2. In Trasformazione, regolate le seguenti opzioni:

    Distorsione

    Trascinate verso destra per correggere la distorsione a barile e la presenza di linee rette incurvate verso l’esterno rispetto al centro. Trascinate verso sinistra per correggere la distorsione a cuscinetto e la presenza di linee rette incurvate verso il centro.

    Verticale

    Corregge i difetti di prospettiva causati da inclinazioni verso il basso o l’alto della fotocamera. Rende parallele le linee verticali.

    Orizzontale

    Corregge i difetti di prospettiva causati da inclinazioni verso sinistra o destra della fotocamera. Rende parallele le linee orizzontali.

    Rotazione

    Corregge l’inclinazione della fotocamera. Usa come asse di rotazione il centro della foto originale, non ritagliata.

    Scala

    Imposta il ridimensionamento dell’immagine. Consente di rimuovere aree vuote risultanti da correzioni della prospettiva e distorsioni. Visualizza le aree dell’immagine che si estendono oltre il limite del ritaglio.

    Vincola ritaglio

    Vincola il ritaglio all’area immagine in modo da escludere dalla foto finale i pixel grigi dei bordi.

  3. In Vignettatura obiettivo, regolate le seguenti opzioni:

    Fattore

    Spostate il cursore Fattore verso destra (valori positivi) per schiarire gli angoli della foto. Spostatelo verso sinistra (valori negativi) per scurirli.

    Punto intermedio

    Trascinate il cursore Punto intermedio verso sinistra (valore inferiore) per applicare la regolazione Fattore a un’area più ampia a partire dagli angoli. Trascinatelo verso destra (valore maggiore) per limitare la regolazione a un’area più ridotta in prossimità degli angoli.

Effetti Vignettatura, Granulosità e Rimuovi foschia

Applicare una vignettatura dopo il ritaglio

Per applicare una vignettatura scura o chiara per ottenere un effetto artistico, usate le opzioni Vignettatura dopo ritaglio nel pannello Effetti. Potete applicare la vignettatura dopo il ritaglio a foto ritagliate o non ritagliate.

Gli stili di vignettatura dopo il ritaglio di Lightroom Classic CC regolano in modo adattivo l’esposizione dell’immagine ritagliata, preservando il contrasto dell’immagine originale per un effetto visivamente migliore.

  1. Nell’area Vignettatura dopo ritaglio del pannello Effetti del modulo Sviluppo, scegliete un’opzione dal menu Stile:

    Priorità alla luce

    Attiva il recupero di particolari nelle aree di luce, ma può causare scostamenti di colore nelle aree scure della foto. Adatto per foto con aree dell’immagine molto chiare, ad esempio luci speculari tagliate.

    Priorità al colore

    Riduce al minimo le modifiche del colore nelle aree scure della foto, ma non può eseguire il recupero di particolari nelle aree di luce.

    Sovrapposizione colore

    Miscela i valori dell’immagine ritagliata con pixel bianchi o neri. Può dare luogo a un aspetto “piatto”.

  2. Regolate i cursori:

    Fattore

    Un valore negativo scurisce gli angoli della foto. Un valore positivo li schiarisce.

    Punto intermedio

    Valori più bassi applicano il Fattore di regolazione a un’area più ampia a partire dagli angoli. Valori più elevati limitano l’effetto a un’area più vicina agli angoli.

    Rotondità

    Valori più bassi rendono la vignettatura più ovale. Valori più elevati rendono la vignettatura più circolare.

    Sfumatura

    Valori più bassi rendono il passaggio dalla vignettatura ai pixel circostanti meno morbido. Valori più elevati rendono tale passaggio più morbido.

    Luci

    (Solo Priorità alla luce e Priorità al colore) Consente di controllare l’entità di contrasto mantenuto nelle aree di luce quando Fattore è impostato su un valore negativo. Adatto per immagini poco luminose, ad esempio foto di candele e lampade.

Simulare la granulosità della pellicola

La sezione Granulosità del pannello Effetti contiene i controlli che permettono di simulare la granulosità della pellicola, per un effetto stilistico che ricorda particolari pellicole. L’effetto Granulosità risulta utile anche per mascherare artefatti causati dal ricampionamento.

I controlli Dimensione e Disturbo utilizzati insieme determinano il carattere della granulosità. Controllate la granulosità ai diversi livelli di zoom per verificare che il carattere appaia come desiderato.

Simulare la granulosità della pellicola in Lightroom Classic CC
Effetto granulosità non applicato (in alto) e applicato (in basso)

Fattore

Controlla la quantità di granulosità da applicare all’immagine. Trascinate verso destra per aumentare la quantità. Impostate il valore a zero per disattivare la granulosità.

Dimensioni

Controlla la dimensione della particella di granulosità. Con valori di almeno 25, viene aggiunto del blu per migliorare l’aspetto dell’effetto con riduzione del disturbo.

Disturbo

Controlla la regolarità della granulosità. Trascinate il cursore verso sinistra per rendere la granulosità più uniforme, verso destra per renderla meno uniforme.

Rimozione foschia

Nota:

A partire da Lightroom Classic CC 7,3 (aprile 2018), il cursore Rimuovi foschia è stato spostato dal pannello Effetti a quello Base del modulo Sviluppo. Consultate Impostare la saturazione generale del colore.    

Lightroom Classic ora consente di aumentare o ridurre con facilità la quantità di foschia o nebulosità in una foto. Una volta apportate le regolazioni di base alla foto, passate al pannello Effetti del modulo Sviluppo e regolate il cursore Rimuovi foschia.

Rimozione foschia in Lightroom Classic CC
Ridurre la quantità di effetto nebuloso o di nebbia in una foto

Fattore

Controlla l’entità di foschia in una foto. Trascinate verso destra per ridurre la foschia o verso sinistra per accentuarla.

Nota: Rimuovi foschia è anche disponibile come regolazione locale. Mentre usate il filtro radiale, il filtro graduato o il pennello di regolazione, potete regolare il cursore Rimuovi foschia. Per ulteriori informazioni, consultate Applicare regolazioni locali e Utilizzare lo strumento filtro radiale.

Funzione Rimuovi foschia di Lightroom Classic CC come regolazione locale
Funzione Rimuovi foschia come regolazione locale


Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online