Gestione del colore nei documenti da visualizzare online

La gestione del colore per la visualizzazione online è molto diversa dalla gestione del colore per i supporti di stampa. Tali supporti consentono infatti di controllare meglio l’aspetto del documento finale. Con la visualizzazione online, invece, il documento viene visualizzato su una vasta gamma di monitor e di sistemi di visualizzazione spesso non calibrati, il che limita notevolmente la possibilità di controllare la coerenza dei colori.

Per la gestione del colore di documenti da visualizzare esclusivamente sul Web, è consigliabile utilizzare lo spazio cromatico sRGB. sRGB rappresenta lo spazio di lavoro predefinito per la maggior parte delle impostazioni colore Adobe. Tuttavia, è comunque possibile verificare che sRGB sia selezionato nelle preferenze Gestione colore. Quando lo spazio di lavoro è impostato su sRGB, questo verrà utilizzato per tutta la grafica RGB creata.

Quando si esportano i file PDF, potete scegliere di incorporare dei profili. I file PDF con profili incorporati riproducono i colori in modo fedele, purché il programma venga eseguito in un sistema con gestione del colore adeguatamente configurato. Tenete presente che i profili colore incorporati determinano un incremento delle dimensioni dei PDF. Generalmente, i profili RGB sono di piccole dimensioni (circa 3 KB). Le dimensioni dei profili CMYK possono essere invece comprese tra 0,5 e 2 MB.

Prove colore

In un flusso di lavoro classico per la pubblicazione, la prova di stampa cartacea di un documento consente di vedere come verranno riprodotti i colori con un specifico dispositivo di output. In un flusso di lavoro di gestione del colore, è possibile sfruttare la precisione dei profili colore per effettuare una prova colore del documento direttamente sullo schermo del computer. L’anteprima su schermo permette di verificare l’aspetto che assumeranno i colori riprodotti con un tipo specifico di dispositivo di output.

L’affidabilità della prova colore a video dipende dalla qualità del monitor, dai profili del monitor e dai dispositivi di output e dalle condizioni di illuminazione dell’ambiente di lavoro.

Nota:

la sola prova colore a video non è sufficiente per verificare i risultati delle sovrastampe per una macchina da stampa offset. Se lavorate con documenti che contengono sovrastampe, attivate l’opzione Anteprima sovrastampa per visualizzare con precisione le sovrastampe in una prova colore a video.

Utilizzo di una prova colore a video per visualizzare in anteprima l’output finale
Utilizzo di una prova colore a video per visualizzare in anteprima l’output finale di un documento sul monitor

A. Il documento viene creato nel suo spazio cromatico di lavoro. B. I valori di colore del documento vengono convertiti nello spazio cromatico del profilo di prova scelto (generalmente il profilo del dispositivo di output). C. Sul monitor viene visualizzata l’interpretazione del profilo di prova dei valori di colore del documento. 

Effettuare le prove colore a video (Acrobat Pro DC)

  1. Scegliete Strumenti > Produzione di stampe. Gli strumenti Produzione di stampe vengono visualizzati nel riquadro a destra.

  2. Nel riquadro a destra, fate clic su Anteprima output.

  3. Scegliete il profilo colore di un specifico dispositivo di output nel menu Profilo simulazione.

  4. Scegliete eventuali altre opzioni per la prova colore a video:

    Simula inchiostro nero

    Consente di simulare il grigio scuro che si ottiene con molte stampanti in luogo di un nero uniforme, in base al profilo di prova. Questa opzione non è supportata in tutti i profili.

    Simula colore carta

    Consente di simulare il bianco sporco della carta, in base al profilo di prova. Questa opzione non è supportata in tutti i profili.

Gestione del colore per i file PDF destinati alla stampa (Acrobat Pro DC)

Quando create file Adobe PDF per la stampa commerciale, potete specificare in che modo devono essere rappresentate le informazioni sui colori. Il modo più facile consiste nell’utilizzare uno standard PDF/X. Per ulteriori informazioni sugli standard PDF/X e su come creare file PDF, consultate l’Aiuto.

In generale, per gestire i colori durante la creazione di file PDF potete scegliere tra le seguenti opzioni:

  • (PDF/X-3) I colori non vengono convertiti. Utilizzate questo metodo durante la creazione di un documento da stampare o visualizzare su dispositivi diversi o sconosciuti. Quando selezionate uno standard PDF/X-3, i profili colore vengono automaticamente incorporati nel file PDF.

  • (PDF/X-1a) Tutti i colori vengono convertiti nello spazio cromatico CMYK di destinazione. Utilizzate questo metodo per creare un file pronto per la stampa che non necessita di ulteriori conversioni del colore. Se selezionate uno standard PDF/X-1a, i profili non vengono incorporati nel PDF.

Nota:

durante la conversione dei colori vengono conservate tutte le informazioni sulle tinte piatte; solo i colori di quadricromia equivalenti vengono convertiti nello spazio cromatico designato.

Questo prodotto è concesso in licenza in base alla licenza di Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.  I post su Twitter™ e Facebook non sono coperti dai termini di Creative Commons.

Note legali   |   Informativa sulla privacy online